Archivio per novembre, 2017

Per comprare il loro posto al sole i paperoni italiani preferiscono Spagna e Brasile, ma spendono i budget più alti per gli Emirati Arabi

Scritto da Federica Tordi il . Pubblicato in Economia, Lifestyle

L’inverno è alle porte e per tutti è tempo di prepararsi ai mesi più freddi dell’anno. Per tutti o quasi: per qualche fortunato infatti le festività natalizie sono il momento perfetto in cui partire verso la seconda casa al caldo. LuxuryEstate.com (https://www.luxuryestate.com), partner di Immobiliare.it per il settore degli immobili di prestigio, ha analizzato le richieste dei nostri connazionali scoprendo come Spagna e Brasile siano i due Paesi più gettonati per comprare proprietà di lusso che consentano di svernare. E per un posto al sole in questi due Stati il budget medio degli italiani è pari rispettivamente a 3,5 e 2,5 milioni di euro.

Non sono queste però le cifre più alte per garantirsi una casa al caldo durante il nostro inverno: sono infatti gli Emirati Arabi il Paese dove si è disposti a spendere di più per comprare una casa di lusso, con budget medi di 4,5 milioni di euro.

Scorrendo la top 10 dei Paesi più gettonati dagli italiani che acquistano proprietà di lusso nei Paesi caldi (o perlomeno con un clima mite tutto l’anno), dopo Spagna e Brasile, seguono la Repubblica Dominicana e il Portogallo. Qui però i budget si riducono, pur rimanendo sempre al di fuori della portata dei più, e sono pari rispettivamente a 1,8 e 2,5 milioni di euro.

La Florida di Miami conquista il quinto posto: qui il budget medio dei ricchi acquirenti immobiliari è pari a 1,8 milioni di euro.

La vicina, ma più tiepida, Malta è al sesto gradino della classifica con budget medi di 3,5 milioni di euro. È pari a 3,5 milioni la cifra media che invece i paperoni del nostro Paese mettono in conto per comprare casa alle Barbados, la sesta meta esotica più ambita in assoluto.

La sua vicinanza geografica, insieme a un mercato che è ancora molto più economico di altri, ha portato nella top 10 anche la Grecia. Gli italiani che puntano alle isolette con un clima più temperato rispetto agli inverni italiani sono disposti a spendere in media 900.000 euro, la cifra più contenuta della classifica.

Il Sud Africa chiude la classifica e attira paperoni italiani disposti a spendere, in media, 1,9 milioni di euro.

Le città più richieste in Spagna e Brasile

Andando nel dettaglio dei due Paesi caldi più amati dai ricchi italiani che vogliono comprare una seconda casa al sole, si scopre che per la Spagna la meta più ambita è senza dubbio Ibiza, in cui si concentra oltre una ricerca su tre (35%) di quelle relative a questo Stato. Il 20% di chi vuole comprare una proprietà di lusso in Spagna, invece, sogna Marbella e mette in conto budget medi che superano i 5 milioni di euro. Al terzo posto della classifica spagnola si trova l’isola di Palma de Mallorca con la sua Port d’Andratx.

Per quanto riguarda il Brasile la città più gettonata è quella di Salvador, che attira il 20% degli italiani che desiderano una casa in questo Stato. A seguire si trovano Florianopolis e Rio de Janeiro. In quest’ultima città si concentrano ricerche con budget stellari che, in media, superano i 6 milioni di euro.

Il Galateo Aziendale protagonista per un giorno ai “Soliti Ignoti” di Rai 1

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Istruzione, Spettacolo, TV

La fondatrice di Etiquette Italy Simona Artanidi è stata ospite del programma “I Soliti Ignoti” condotto da Amadeus nell’access prime time di Rai 1 per far conoscere agli oltre 5 milioni di spettatori del noto game show la nuova professione del Consulente di Galateo Aziendale.

È andata in onda ieri, 29 novembre, la puntata de “I Soliti Ignoti” che ha visto ospite la fondatrice di Etiquette Italy Simona Artanidi, in qualità di massima esperta in Italia di Galateo Aziendale, Stile e Immagine, ideatrice e docente di un fitto calendario di sessioni formative di Business Etiquette di gran successo che si tengono nella sede di Bologna e anche a livello nazionale.

La partecipazione al game show condotto da Amadeus, in onda tutti i giorni su Rai 1 nella seguitissima fascia oraria del pre-serata con una media di 5.552.000 spettatori pari al 20,4 % di share (fonte Auditel), ha rappresentato per la prima Scuola italiana di Galateo, Business Etiquette e Immagine Professionale l’occasione ideale per comunicare al vasto pubblico della trasmissione – presente in studio e telespettatore da casa – la centralità e l’imprescindibilità del ruolo del Consulente di Galateo Aziendale nell’universo professionale odierno. L’alto standard raggiunto dalle nuove figure professionali, infatti, richiede a manager, liberi professionisti, event planner e consulenti dei più svariati settori l’acquisizione di una serie di competenze formali, oltre che sostanziali, per imporsi nell’affollato panorama lavorativo italiano e internazionale.

Il consulente Galateo Aziendale rappresenta attualmente una figura in forte ascesa in tutto il mondo ed è estremamente ricercata, soprattutto all’estero. Il professionista delle buone maniere è in grado di offrire consulenze in ambito aziendale operando in svariati settori quali per esempio la Business Etiquette (ovvero come relazionarsi al meglio nel mondo degli affari), l’Accoglienza Professionale (per titolari e commessi di esercizi commerciali, studi medici, hotel e luoghi di accoglienza), l’Immagine Professionale (dall’abito al linguaggio del corpo, dal make up giusto al bon ton ecc.) e la Netiquette (utilissima per evitare gaffes e errati modi di comportarsi con le nuove tecnologie, social network, chat, whatsapp, sms ecc.).

Inoltre il Consulente di Galateo Aziendale è in grado di aiutare i propri clienti a risolvere varie situazioni delicate , tese per esempio ad ottenere una buona prima impressione durante un colloquio di lavoro, parlare in pubblico con grazia ed eleganza, fare affari a tavola evitando gaffes e insicurezze, fornire consigli per viaggi in paesi con culture diverse dalla nostra (business etiquette internazionale) o per la scelta dell’abbigliamento giusto per un salto di carriera o un importante cambiamento professionale/personale.

Etiquette Italy è stata la prima in Italia a credere fortemente in questa professione e, di fatto, a promuoverla attraverso uno specifico corso di avviamento ideato e tenuto dalla fondatrice Simona Artanidi. Etiquette Italy si rende inoltre disponibile ad avviare una collaborazione diretta con i neo consulenti certificati, o ancora a supportarli nello svolgimento della propria attività individuale, mettendo in campo un continuo servizio di aggiornamento affinché il nuovo ruolo assunto risulti sempre appropriato, rigoroso e qualificato.

Più informazioni su www.galateoaziendale.com

Un Capodanno divertente con “I Ridikulus”

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Locale, Spettacolo, Teatro

L’unico evento a Teatro dove i bambini assieme ai loro genitori, nonni e zii saranno i protagonisti!

Terzo anno consecutivo dell’evento “Capodanno per famiglie” della Compagnia Teatrale “I RIDIKULUS”, qui a Roma.

Dopo il grandissimo successo del Capodanno 2015 e del 2016, anche quest’anno il 31 dicembre ci sarà lo spettacolo per famiglie, dove i bambini assieme ai loro genitori rideranno con la magia del teatro e aspetteranno il 2018 assieme agli attori con spettacolo, balli, giochi, divertimento, pandoro, panettone, dolci e spumante per tutti!

Quest’anno la location per il Capodanno per Famiglie sarà il Teatro Sala Uno, sito in Piazza di Porta San Giovanni, 10
(100 metri dalla METRO A – fermata SAN GIOVANNI).
Teatro bellissimo, al centro di Roma di fronte alla Basilica di San Giovanni in Laterano.
Per info e prenotazioni potete chiamare il numero 349.1627031 o inviare una mail a “capodannoperfamiglie@libero.it”

Prenotazione Obbligatoria

Il costo è di 35 euro per adulti (tessera associativa del teatro INCLUSA) e 30 euro per i bambini.

Programma della serata:

ore 21.30: Arrivo in Teatro
ore 22.00: Inizio dello Spettacolo “Babbo Natale Superstar”
ore 23.15: Pandoro, Dolci e Panettone per tutti!
ore 23.55: Inizio Countdown per la Mezzanotte
ore 00.00: Spumante… Brindisi con gli attori e… Auguri!
ore 00.10: Balli di Gruppo e Animazione
ore 00.30: Sketch Comici per tutta la famiglia
ore 01.00: Saluti e Balli!

Sinossi dello spettacolo:

“Babbo Natale Superstar”

“Babbo Natale vive felice e spensierato nella sua casa al Polo Nord, in compagnia della sua governante e del suo capo elfo Sgronky.
Un giorno riceve la visita della stravagante dottoressa Georgette Obsolè e del suo fido assistente George Novitè che propongono a Babbo Natale un cambio look e un modo moderno di vivere e di esternare la propria immagine.
In realtà i due sono degli impostori che vogliono distrarre Babbo Natale dai suoi doveri, riducendolo schiavo delle nuove tecnologie, del consumismo e del disperato desiderio di fama che sono i difetti peggiori della società attuale.
Riuscirà Babbo Natale a tornare in sè e a riprendere in mano i suoi doveri?
Una storia molto divertente che incanterà e farà ridere grandi e piccini.
Una storia che farà riflettere tutti sulla società e sui tempi moderni che trascinano i veri valori nel dimenticatoio.”

ATTENZIONE:
Solo chi sarà presente allo spettacolo di capodanno potrà partecipare a un “gioco” che metterà in palio dei biglietti omaggio per lo spettacolo di Pinocchio che sarà in scena a Gennaio… Presto informazioni dettagliate!

Milano Art Gallery: in memoria di Margherita Hack il concorso d’arte “La signora delle stelle”

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Si aprono le iscrizioni per il prestigioso concorso d’arteLa signora delle stelle – Margherita Hack”, dedicato alla celeberrima scienziata astrofisica Margherita Hack. Concepito e ideato per mantenerne vivo il ricordo da Salvo Nugnes, manager culturale e agente della nota scienziata, il concorso vedrà anche il contributo speciale di nomi del calibro di Vittorio Sgarbi e Francesco Alberoni, nonché di altri esponenti rinomati del panorama culturale europeo.
Al concorso possono partecipare opere di pittura, fotografia, scultura e grafica i cui temi si leghino alla vita e al lavoro dell’indimenticabile professoressa, che ha lasciato in eredità all’umanità i suoi studi e le sue ricerche: ritratti, astratti, paesaggi, pianeti, stelle. Qualsiasi soggetto che tratti uno o più aspetti concernenti il mondo di Margherita Hack verrà preso in considerazione.
La cerimonia di premiazione si terrà alla Milano Art Gallery, in via G. Alessi, 11. La location è vicina al centro e al duomo della città e l’evento avrà inizio alle ore 18.00, il 16 dicembre 2017. Le opere vincitrici, a seguito dell’inaugurazione, rimarranno esposte nella nota galleria fino al 10 gennaio 2018. In palio vengono messi a disposizione 20.000 €, che verranno distribuiti tra i vincitori. ‎
Per ricevere ulteriori informazioni e aderire al concorso, è possibile chiamare il numero 0424/525190 o inviare una mail a segreteria@margheritahack.it www.margheritahack.it.‎

Global Power a sostenere l’energia esplosiva del Volley S.lle Ramonda IPAG

Scritto da DailyFocus il . Pubblicato in Aziende, Pallavolo, Sport

Global Power sponsor del Ramonda IPAG Montecchio. Nell’amichevole con l’Imoco Conegliano l’esordio di Global Power nella serie A2 di volley femminile.

volley-global-power

Volley, dopo il quarto posto al torneo di Montichiari, il Ramonda-Ipag Montecchio ha affrontato le cugine dell’Imoco Conegliano per un’amichevole di alto livello. E nel frattempo si è allargata la rosa dei partner del club castellano. È entrata infatti a far parte del pool degli sponsor la Global Power spa, importante realtà del settore dell’energia presente su tutto il territorio nazionale.

L’energia è il motore più importante dello sport ed è un’energia pulita come quella che piace a noi”, commenta Nicola Gasparoni, presidente della Global Power. “Siamo felici di sostenere con il nostro marchio il team castellano perché l’energia di queste ragazze è contagiosa, vincente e concreta”.

global-power-volley

Importante realtà del settore energia presente su tutto il territorio nazionale, Global Power è specializzata nella vendita di energia elettrica e gas a Privati e Enti. La forte impronta green dei suoi prodotti e servizi e l’impegno a promuovere l’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili ha motivato Global Power a sostenere l’energia esplosiva di S.lle Ramonda IPAG che, approdata con successo in categoria A2, sta vivendo una stagione avvincente.

FONTEIlGiornalediVicenza

CHE NATALE E’ SENZA LE CALZE RIDING LOVEHORSES

Scritto da jit il . Pubblicato in Lifestyle, Moda, Sport

Per un “CALDO” regalo di Natale che farà felice ogni cavaliere vi proponiamo le calze Riding.

Lovehorses ha creato una prodotto con un ottimo potere isolante grazie alla lenta dispersione del calore corporeo, una perfetta aderenza al piede e il recupero della forma.

Tutte queste caratteristiche rimangono inalterate anche dopo vari lavaggi.
Antiodore ed anallergiche con fascia  elastica antitorsione.
Distinzione tra calza destra e sinistra per una vestibilità ottimale.
Tallone e punta  rinforzati.
Taglia unisex: 35/38   39/42   43/46

 

Nelle Comunità rurali, il valore aggiunto delle fattorie didattiche

Scritto da Fausto Faggioli il . Pubblicato in Aziende, Istruzione, Italia

La formazione è ancora protagonista nel settore agricolo, con il percorso “Operatore di Fattorie Didattiche”, organizzato da Dinamica (Ente formativo nella sede di Reggio Emilia) e finanziato PSR Catalogo Verde corso 5030034. In una giornata full immersion alle Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC), il gruppo d’imprese reggiane impegnato in questo corso “pensato e organizzato” dal direttore Roberto Prampolini per chi vuole dare vita a una nuova attività, ma anche per chi vuole migliorare la propria, fornirà spunti innovativi sui temi gestionali per l’accoglienza di visitatori e scolaresche, sul ruolo della fattoria didattica intesa come presidio territoriale per la valorizzazione e la tutela delle produzioni di qualità e delle tradizioni locali.

“Se l’agriturismo è la carta vincente per il turismo del futuro – sottolinea Fausto Faggioli, docente nell’ambito del Corso – e un valore aggiunto per l’agricoltura, sicuramente anche la fattoria didattica è tutto questo come proposta per una vera e propria riscoperta delle attività agricole che per il mondo rurale si traduce nella creazione di nuove varianti di lavoro, nel reinventarsi lavori storici guardandoli con nuovi occhi ed adattandoli alle esigenze contemporanee. Un agricoltore oggi deve essere contemporaneamente imprenditore, agronomo, amministratore, capace di commercializzare il suo prodotto ed essere consapevole del proprio ruolo per mantenere gli ecosistemi o contrastare il cambiamento climatico. E la fattoria didattica è sicuramente il settore dell’agricoltura in cui promuovere  incontri, organizzare laboratori didattici per i più piccoli e il tutto si può tradurre in un incontro tra domanda e offerta.”

“Attività pratiche e formative – aggiunge Roberto Prampolini, direttore di Dinamica – visite, stage e project work in aziende, sono solo alcune delle attività che il gruppo di lavoro affronterà in questo percorso formativo, attraverso anche un coinvolgimento sempre maggiore dei giovani. L’integrazione tra settore pubblico e settore privato che si sviluppa e consolida in questi percorsi, permette alle imprese di guardare alla campagna con “occhi di possibilità” e di valutarla con il metro dell’innovazione.”

Termina il gruppo d’imprenditori: “Oggi dobbiamo riconoscere le potenzialità del territorio e nel mondo rurale, l’esperienza dimostra che operare in attività multifunzionali come la fattoria didattica, la vendita diretta, la trasformazione aziendale, si traducono in opportunità occupazionali e una migliore qualità della vita. Quindi nuove attività accanto ad altre già conosciute, proponendo spazi in cui le persone abbiano la possibilità d’incontrarsi e fare amicizia e anche, perché no,  disporre di un piccolo spazio dove coltivare o qualche animale da allevare.”

Il gruppo di lavoro: Roberto Prampolini, Fausto Faggioli, David Panciroli, Giulia Matelli, Stefano Torreggiani, Giorgio Bonacini, Barbara Saccani, Barbara Acerbi, Rossella Affanni, Milena Ruozzi, Martina Codeluppi, Emanuela Beghetti, Nicola Coluzzi, Silvia Nizzoli, Albertino Bigi, Annalisa Casali.

 

“PIÙ ALBERI IN CITTÀ” USANDO DI PIÙ LE STAZIONI ECOLOGICHE

Scritto da Eikon il . Pubblicato in Ambiente

Al via la campagna promossa dal Comune di Modena e dal Gruppo Hera con l’obiettivo di piantare 150 nuovi alberi entro il 2018

Una Modena più verde attraverso un uso maggiore delle stazioni ecologiche. È questo il senso di “Più alberi in città”, la nuova campagna promossa dal Comune di Modena e dal Gruppo Hera, in partenza a dicembre, che si pone l’obiettivo di piantare 150 nuovi alberi entro il 2018.

Attraverso il progetto, infatti, per tutto il prossimo anno Hera donerà alla città un albero ogni 50 nuovi utenti domestici che conferiranno i propri rifiuti differenziati alle stazioni ecologiche. Nel mese di dicembre però, per il lancio dell’iniziativa, la cifra si abbassa e sarà donato un albero ogni 25 nuovi utenti. Con nuovi utenti domestici si intendono i privati intestatari di un contratto Tari che non hanno visitato una stazione ecologica neppure una volta nel corso del 2017. Tutti i dettagli dell’iniziativa, che sarà supportato anche da una campagna sui social network, da eventi nei quartieri cittadini e da un piano di affissioni, sono disponibili sul sito www.ilrifiutologo.it/alberimodena.

Giulio Guerzoni, assessore all’ambiente del Comune di Modena ha dichiarato: “Credo che noi modenesi dobbiamo darci due obiettivi: entro la fine del 2017 guadagnare, grazie a questa iniziativa, i primi alberi da piantumare già il prossimo febbraio. E arrivare a fine 2018 con almeno altri 150 alberi, che pianteremo nel 2019.Per raggiungerli dobbiamo impegnarci tutti, anche e soprattutto chi non ha l’abitudine di frequentare le stazioni ecologiche. D’altra parte Modena ha 4 di questi impianti e i modenesi possono utilizzare anche quelli dei comuni limitrofi, pertanto la comodità è assicurata.”

Le stazioni ecologiche sono parte fondamentale del sistema integrato di gestione rifiuti e come tale devono essere promosse il più possibile – ha aggiunto Alberto Santini, Responsabile Servizi Ambientali Ferrara-Modena del Gruppo Hera. Questi impianti, infatti, rappresentano il canale di raccolta che garantisce la migliore qualità della differenziata e offrono ai cittadini una strada totalmente gratuita per diversi tipi di rifiuti che non possono essere smaltiti con la raccolta stradale, evitandone l’abbandono o l’errato conferimento, ad esempio nella raccolta indifferenziata”.

Con il progetto, che applica alla parte ambientale la stessa logica che lega la bolletta elettronica agli alberi, si punta a migliorare la qualità dell’aria e a mitigare gli effetti negativi dei cambiamenti climatici: le piante infatti contrastano l’effetto “isola di calore” tipico degli ambienti urbani, oltre ad assorbire inquinanti e CO2. E poiché ogni albero è in grado di catturare annualmente 100 kg di CO2, una volta raggiunto l’obiettivo, le piante donate da Hera saranno in grado di sottrare all’aria 15 tonnellate di anidride carbonica all’anno, equivalenti a quelle emesse da un’auto che percorra 1120.000 km.

Un maggior ricorso alle isole ecologiche inoltre contribuirà a ridurre il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e a incrementare la quantità e qualità della raccolta differenziata. Le stazioni ecologiche sono infatti l’unica destinazione possibile per diverse tipologie di rifiuto che tutte le famiglie producono, come i rifiuti ingombranti, piccoli e grandi elettrodomestici non più funzionanti, lampadine e residui di solventi o vernici. Rivolgersi alle stazioni ecologiche è infine un’abitudine vantaggiosa sia per i cittadini, ai quali il Comune garantisce uno sconto sulla Tari in caso di conferimento alle stazioni ecologiche, sia per gli istituti scolastici, perché grazie al progetto Riciclandino gli studenti e le loro famiglie che utilizzano le stazioni ecologiche possono far ottenere alle scuole riconoscimenti in denaro da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico.

Le stazioni ecologiche a disposizione dei cittadini modenesi sono nove: infatti, alle 4 presenti in città (Magnete, Calamita, Leonardo e Archimede) – grazie a un accordo tra i Comuni – si aggiungono quelle di Bastiglia, Bomporto, Campogalliano, Castelfranco Emilia e San Cesario. Le aperture di questi impianti, per alcuni anche il sabato e la domenica, sono pensate per offrire agli utenti la massima flessibilità di accesso. L’elenco completo di relativi orari e materiali conferibili, nonché degli sconti sulla Tari, è disponibile al sito www.ilrifiutologo.it.

Mutui: gli importi erogati aumentano del 7,5% in un anno

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Affari, Casa e Giardino, Economia

Prosegue il trend di crescita delle somme erogate dalle banche per i mutui; è questo il primo dato che emerge dall’Osservatorio congiunto realizzato da Facile.it e Mutui.it secondo cui, ad agosto 2017, il valore medio concesso ai mutuatari è stato pari a 121.621 euro, in aumento del 7,5% rispetto a dodici mesi prima.

A questo aumento, si legge nell’analisi condotta su oltre 25.000 richieste finanziamento, corrisponde una crescita dell’importo medio richiesto, che ad agosto 2017, ha raggiunto i 127.701 euro (+3,38%).

Si riduce così il divario tra quanto gli aspiranti mutuatari cercano di ottenere e quanto viene effettivamente finanziato dalla banca. Sempre ad agosto 2017 Il loan to value erogato (rapporto tra il valore dell’immobile da acquistare e l’importo concesso dalla banca) è stato di poco inferiore al 57%, in aumento di 5 punti percentuali rispetto al 2016, mentre il loan to value richiesto (quanto sperano di ottenere i mutuatari in rapporto al costo dell’abitazione) è stato pari al 59,75%.

Altro dato emerso dall’analisi è quello relativo alla durata media dei mutui erogati, che nel corso dei 12 mesi passa da 20 a 22 anni, mentre rimane praticamente invariata l’età dei richiedenti (da 41 anni a 40).

Tasso di interesse, boom per il variabile con cap e il misto

Analizzando il tipo di tasso richiesto dagli aspiranti mutuatari che hanno presentato domanda ad agosto 2017, con il 70,42% del totale il fisso si conferma come il preferito anche se, a ben guardare, si registra una lievissima diminuzione rispetto a quanto non accadeva dodici mesi prima (-0,36 punti percentuali).

Scende al 22,21% la percentuale di coloro che chiedono un mutuo a tasso variabile (-4,42 punti percentuali nell’arco dei dodici mesi), mentre raddoppiano i richiedenti che optano per il tasso misto (che passa dal 2,35% al 4,71%) e aumentano significativamente quelli che intendono indicizzare il proprio finanziamento sfruttando il variabile con cap, che sale dallo 0,24% al 2,66%.

«Il trend cui stiamo assistendo negli ultimi mesi è quello di una leggera diminuzione della domanda di tassi fissi e di variabili puri a favore di prodotti a tasso misto o variabile con cap», ha commentato Ivano Cresto, responsabile mutui di Facile.it. «Questa tendenza è legata da un lato all’atteggiamento degli istituti di credito che cercano di differenziare l’offerta, dall’altro alla volontà dei clienti di scegliere un tasso che consente di partire con un interesse più contenuto rispetto al fisso, senza però rinunciare alla possibilità di tutelarsi da futuri possibili rialzi».

Mutui prima casa, aumento più contenuto

Focalizzando l’analisi sui mutui prima casa, il trend di crescita si conferma, seppur in maniera leggermente più contenuta; l’importo medio richiesto ad agosto 2017 per acquistare l’abitazione principale è stato pari a 137.537 euro (+5,01% rispetto a 12 mesi prima) mentre la somma media erogata dagli istituti di credito ha raggiunto i 117.308 euro (+3,78%).

Sostanzialmente stabili l’età del richiedente, ferma a 38 anni, e la durata mutuo, che passa da 23 a 24 anni.

L’analisi trimestrale

Per avere una visione più ampia, l’Osservatorio Facile.it e Mutui.it ha analizzato anche l’andamento dei mutui nel trimestre giugno–agosto 2017, confrontando i risultati con i tre mesi precedenti (marzo-maggio 2017).

I numeri mettono in luce una lieve diminuzione dell’importo medio richiesto (pari a 130.247 euro, -1,07% rispetto al trimestre precedente), mentre aumenta l’erogato (127.249 euro, +2,50%).

Guardando alla scelta del tasso, nel trimestre giugno-agosto 2017 si registra una diminuzione sia di coloro che scelgono il fisso (sono il 71,11% dei richiedenti, -2,35 punti percentuali rispetto al trimestre precedente) sia di chi preferisce il variabile (23,12%, -0,57 punti percentuali). Aumentano invece le richieste di tasso misto (3,95%, +1,40 punti percentuali) e variabile con cap (1,82%, +1,52 punti percentuali).

Ad Ariano Irpino il nuovo Garofoli Store by Costruire Home

Scritto da CostruireHome il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

“Porte aperte” per Costruire Home venerdì 15 dicembre 2017. Dalle ore 18:00 presso lo showroom di Ariano Irpino in via Serra 85, sarà possibile immergersi in un ambiente unico. Porte, infissi, scale, parquet, complementi d’arredo, arredo giardino, verande, pergole bioclimatiche. Coperture e bioedilizia. Sono questi alcuni tra i maggiori prodotti forniti dall’azienda. Soluzioni intelligenti e sempre eleganti. Sostenibili e certificate. Venerdì 15 dicembre visitando le sale espositive, sarà possibile prendere consapevolezza di uno scenario nuovo che può rendere più sicura ed efficiente la nostra casa o il nostro ufficio. Una realtà consolidata che sa leggere le esigenze del cliente e coniugarle con le tendenze del mercato. Tutto all’insegna della qualità. L’azienda si apre all’esterno per presentare agli utenti l’intero servizio fornito. Un lavoro integrato che parte dall’ascolto del cliente, la proposta, la progettazione. Poi l’accompagnamento nella fase di vendita, installazione e manutenzione. Un servizio completo quello fornito dalle varie figure professionali di Costruire Home. La realtà innovativa tutta di matrice irpina diventa anche punto Garofoli Store. Ad Ariano Irpino quindi c’è il più grande riferimento della nota griffe che nasce a Castel Fidardo (AN) e che è, in tutto il mondo, sinonimo di alta qualità e design. Tra gli altri partners commerciali la società annovera Finstral, Scrigno, Velux, Campesato, Oikos, Marretti, Fontanot, Junckers, Lupak Metal, Calligaris etc.. Funzionalità e arredo nel rispetto dei gusti del cliente e delle caratteristiche proprie dell’ambiente che si va a completare con parquet, porte e molto altro. Perché entrando da Costruire Home, mille idee balzano nella mente del visitatore. Soluzioni per ogni esigenza. Con il tocco giusto si può completare la propria abitazione accrescendone anche il valore nel tempo. Il gruppo che si presenterà venerdì 15, con discrezione, garantisce la cura nel tempo del prodotto e, quindi, del cliente. Si tratta di un punto di riferimento continuo e duraturo. La gamma di prodotti e i servizi offerti fanno di Costruire Home un “laboratorio esperienziale” in cui diventa semplice e gradevole personalizzare il proprio habitat.