Archivio per 5 settembre 2017

Jabra svela l’aggiornamento degli auricolari sportivi wireless più tecnologicamente avanzati

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia Personale

Il meglio… viene migliorato! Jabra annuncia un aggiornamento dei popolari auricolari wireless Jabra Elite Sport, con caratteristiche avanzate che includono una durata superiore della batteria, parametri sonori personalizzati e una nuova vivace tonalità

IFA Berlino, 31 agosto – Jabra rende oggi ancora più potenti gli auricolari wireless Jabra Elite Sport. Questo importante upgrade include le seguenti caratteristiche:

  • Durata giornaliera. Per godere fino a 13,5 ore di durata della batteria;
  • Personalizzazione del suono. Attraverso profili e impostazioni dell’equalizzatore;
  • Un nuovo colore. Alla classica tonalità “total black” del prodotto si aggiunge quella “Lime Green Gray” (eletta come “Colore dell’anno” da Pantone).

Sfruttando le competenze e il know how di GN Group nel settore delle cuffie e degli apparecchi acustici, Jabra continua nella ricerca di un suono ineguagliabile e di sempre più elevate capacità della batteria con il lancio del modello Elite Sport in versione aggiornata. Questa sostituisce a tutti gli effetti quella originale (non ci saranno due versioni sul mercato).

Oltre alle nuove funzionalità aggiornate, tutte le caratteristiche dell’originale Elite Sport sono ancora incorporate e supportate dai principali sistemi operativi smartphone (Android e IOS):

  • Alta qualità del suono per chiamate e musica, ottimizzata da quattro tecnologie del microfono;
  • Confortevole utilizzo lungo tutto il giorno e vestibilità comoda e sicura con opzioni di montaggio personalizzabili;
  • Monitoraggio cardiaco avanzato direttamente tramite gli auricolari;
  • Durata garantita. Garanzia di 3 anni contro il sudore.

I Jabra Elite Sport si affermano come gli auricolari sportivi wireless più tecnologicamente avanzati*. Rappresentano un vero e proprio supporto per l’allenamento, sono waterproof (standard IP67) e assicurano libertà di movimento, elevata durata della batteria, ottima fruizione della musica durante gli esercizi e analisi approfondita dei parametri fitness.

La guida personalizzata in tempo reale con l’app Jabra Sport Life integrata è in grado di monitorare un ritmo target o una zona di frequenza cardiaca durante una corsa, di contare le ripetizioni durante un circuito di allenamento o di tener traccia delle prestazioni complessive in tempo reale, mentre l’allenatore audio nell’orecchio sarà sempre a disposizione. Tutti questi risultati sono possibili grazie alla guida all’allenamento tramite frequenza cardiaca, il conteggio automatico delle ripetizioni, il test automatico del fitness tramite VO2 Max e i consigli sul recupero per evitare un sovrallenamento.

Gli auricolari presentano inoltre un focus specifico sull’esperienza della chiamata, offrendo una qualità audio superiore per le conversazioni telefoniche e per la fruizione della musica in modalità wireless. 

La progettazione estetica e le funzionalità sono fondamentali, ma sappiamo che per molti utenti è la batteria a fare la differenza”– afferma Calum MacDougall, SVP di Jabra.

“Questo è vero per la maggior parte dei prodotti di elettronica, come i telefoni cellulari e i laptop – e certamente anche per le cuffie e gli auricolari – e oggi Jabra ha compiuto un passo significativo per aumentare l’efficacia della batteria nella categoria wireless”.

Jabra ha raggiunto un livello di vita della batteria pari a un ulteriore 50%, senza aggiungere nulla al peso e alla profondità degli auricolari stessi. Superando così, per il punto specifico, i principali competitor (Bragi The Dash, Samsung IconX, Sol Republic Amps Air, ecc.) Quindi, oggi è possibile godere di 4,5 ore aggiuntive da una carica, fino a un’incredibile durata di 13,5 ore. Non solo questo consente una giornata completa di ascolto continuo, ma potrà risultare utile in molte altre situazioni della routine quotidiana.

Oltretutto, sarà ora possibile personalizzare il suono con i profili e le impostazioni di equalizzazione per scegliere esattamente in che modalità ascoltare la propria canzone preferita. Il tutto arricchito dalla freschezza della nuova tonalità “Lime Green Gray”.

Secondo le principali ricerche di mercato, gli auricolari Jabra Elite Sport sono tra i primi tre prodotti wireless nei mercati chiave in Europa e in Nord America, e si sono affermati come la principale scelta per coloro che praticano la corsa e il jogging ascoltando musica, cercando sempre una soluzione tecnicamente superiore.

Prezzo e disponibilità

I nuovi Jabra Elite Sport sono disponibili al prezzo di vendita suggerito di 249,99 euro.

Per maggiori informazioni: http://www.it.jabra.com/sports-headphones/jabra-elite-sport

Autotrasporto merci, Confetra conferma la crescita

Scritto da WebmasterDeslab il . Pubblicato in Aziende, Economia

Sono bastati appena sei mesi per vedere consolidarsi le aspettative di crescita degli operatori dell’autotrasporto italiano: nel primo semestre del 2017, infatti, l’intero comparto della logistica italiana ha decisamente cambiato passo registrando una ripresa che non si vedeva da anni. Secondo i dati della Nota Congiunturale relativi al periodo gennaio-giugno 2017 diffusi da Confetra – la Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e Logistica – il trasporto su gomma ha segnato una ripresa consistente rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, in sintonia con tutte le altre tipologie di trasporto.

L’autotrasporto nazionale ha visto aumentare i traffici del 4,9% e il fatturato del 4,7%, alla stregua di quello internazionale con un traffico che sale a 5,2% e un fatturato che segna un bel +3,8%. Per quest’ultimo si aggiunge anche un discreto recupero dei traffici, seguendo pari passo la crescita degli scambi internazionali. Crescono, seppur in maniera minore, anche i corrieri nazionali con una crescita del 3% sia in termini di traffico che di fatturato.

Nel complesso, è tutto il trasporto italiano in generale ad essere cresciuto in maniera notevole in tutto il primo semestre di questo 2017: fatta eccezione per il settore delle rinfuse solide (-11,2% in tutti i porti), sale sia il trasporto su rotaia (+1,7%) che quello aereo (+11,7%). Strepitosa la crescita dei corrieri espressi (+6,8% traffico e +6% fatturato) e del trasporto marittimo di ro-ro (+9,8%). A crescere, infine, anche il trasporto internazionale marittimo e aereo, rispettivamente del 5% e del 4,9%.

L’intero comparto della logistica (che annovera anche il trasporto bisarca), ha dunque ufficialmente invertito la rotta e la tendenza di crescita pare sia destinata a consolidarsi anche nel secondo semestre del 2017.

Salvo Nugnes, d’Atanasio del museo Modigliani e la principessa Pignatelli alla presentazione del libro di Roberta Camerino a Spoleto Arte

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura, Libri

Grandissimo successo per la presentazione del libro “Schegge di R” di Roberta Camerino, figlia della stilista amica di Coco Chanel e Salvador Dalì Roberta di Camerino, tenutosi il 23 agosto presso Palazzo Leti Sansi a Spoleto, in occasione della chiusura della prestigiosa mostra internazionale “Spoleto Arte 2017”, ideata dal manager di noti personaggi Salvo Nugnes e curata dal noto critico d’arte Vittorio Sgarbi. All’evento hanno partecipato numerosi visitatori e personalità di spicco, tra cui il funzionario del Museo Modigliani Alberto d’Atanasio, la principessa Doris Mayer Pignatelli e Alfonso Marchese, scrittore e assistente di Carlo Verdone.
Alla conferenza ci sono stati numerosi interventi da parte di un folto pubblico ed è stato inoltre reso un tributo a Gianni Versace, grande stilista di fama mondiale, per il ventennale della sua scomparsa, avvenuta il 15 luglio del 1997.
Il volume, corredato dall’introduzione del Professore, è un diario che la scrittrice aveva iniziato quando la madre stilista era ancora in vita e nel quale ripercorre, tra racconti e memorie, una storia lunga e intensa con la sincerità dell’esperienza di essere una “figlia d’arte”. Afferma di avere pochi ricordi legati all’infanzia perché era molto assente per lavoro ed era principalmente suo padre ad occuparsi di lei. Nonostante ciò, prevale l’ammirazione per la figura materna che definisce “carismatica” e, come ricorda Sgarbi: ≪Il volto sorridente di Roberta appariva sui rotocalchi come quello della signora dell’eleganza, ed era così popolare che era come vederlo in televisione…≫.
Roberta chiarisce l’origine dei nomi di famiglia: all’anagrafe la madre stilista era Giuliana Coen, coniugata Camerino. Il marchio di moda è “Roberta di Camerino”: nome e cognome della figlia con in mezzo il “di” che faceva aristocratico.
Ci svela che sua madre era autoritaria, sia con lei che era cresciuta lavorando nell’azienda, sia con i suoi dipendenti che la adoravano. Ricorda che era: ≪Una donna capace di lavorare 48 ore e poi di andare a ballare, senza sentire stanchezza ed era geniale, vulcanica, prepotente, narcisista, divertente, provocatoria≫: tante piccole tessere che se ricomposte e unite formano il mosaico esistenziale della stilista veneziana.
L’azienda “Roberta di Camerino” è stata venduta nel 2008 ad un gruppo straniero, ma Roberta Camerino, assieme alla figlia Tessa non ha mai abbandonato il mondo della moda. Il suo desiderio è quello di lanciare un suo marchio: “Dadai”, nomignolo con cui la nipotina chiama Babbo Natale.