Archivio per settembre, 2017

INTERNATIONAL COFFEE DAY 2017: IL 1 OTTOBRE L’ESPRESSO DI CAFFÈ VERGNANO È ANCORA PIÙ BUONO

Scritto da Caffè Vergnano il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende

Per celebrare la giornata internazionale del caffè, l’equivalente di 15mila caffè offerti a 1Caffè Onlus per sostenere Renken Onlus in Senegal

Il 1 Ottobre si celebra l’International Coffee Day, una giornata internazionale dedicata al caffè e a tutti gli appassionati della magica bevanda promossa da ICO, International Coffe Organization.
L’equivalente di 15mila espressi bevuti nei nostri locali Caffè Vergnano 1882 di tutto il mondo, sarà devoluto tramite @1Caffè Onlus per finanziare il progetto Nouvelle Plastique di Renken Onlus in Senegal.
La donazione servirà a sostenere la creazione di un’officina di riciclaggio della plastica per dare nuova vita ai rifiuti e ridurre l’impatto ambientale.

Anche quest’anno, Caffè Vergnano ha scelto di festeggiare questo momento con un’attività di charity: per l’occasione l’equivalente di 15 mila espressi bevuti nei locali Caffè Vergnano 1882 sarà devoluto a 1Caffè Onlus per finanziare il progetto “Nouvelle Plastique” gestito da Renken Onlus in Senegal. Le caffetterie a marchio Caffè Vergnano 1882 sono oltre 130 presenti in oltre 19 Paesi del mondo.

Il progetto prevede la creazione di un’officina che permetta di dare nuova vita ai rifiuti plastici grazie all’acquisto di tre macchinari indispensabili alle diverse fasi di lavorazione, pulizia, riduzione in frammenti e fusione e creazione di nuovi oggetti.
Il Comune di Malika ha 32.000 abitanti ed è sede della più grande discarica dell’Africa Occidentale, che soffre di problematiche ambientali e di inquinamento. Non esiste un sistema funzionale di raccolta differenziata e i rifiuti plastici e tossici vengono il più delle volte bruciati dalle famiglie.
Il progetto sostenuto da Caffè Vergnano permetterà, inoltre, Renken Onlus, di incentivare attività di raccolta dei rifiuti porta a porta, differenziazione, riciclo e riuso grazie ad una campagna di sensibilizzazione della popolazione.

Presentazione Disco Between 3&4, showcase al Calabria Jazz Meeting 2017

Scritto da comunicatiseo il . Pubblicato in Musica

Domenica 1 ottobre, dalle ore 15:30, si terrà l’ultima giornata di showcase del Calabria Jazz Meeting 2017, con la presentazione di vari progetti musicali locali. All’interno del contenitore degli showcase verrà presentato il disco “Between 3&4” di Andrea Infusino. Col supporto dell’etichetta romana Emme Record Label il lavoro di Andrea Infusino, magistralmente accompagnato da Marco Rossin al sax, Fabio Guagliardi all’organo e Manolito Cortese alla batteria, porterà il lavoro discografico nel caratteristico scenario, ormai consolidato, del Museo dei Brettii e del Mare di Cetraro.

Nella tre giorni di musica del Calabria Jazz Meeting saranno presenti numerosi ospiti, e fra gli altri le istituzioni, e musicisti calabresi e non. Partecipazioni di grandi artisti e di spessore anche quest’anno, oltre alle realtà emergenti, come il grande chitarrista Andrea Braido che terrà concerti e incontri, grazie alla collaborazione con la scuola di musica iSound di Rende.

Per acquistare il disco Between 3&4 sui maggiori negozi online:

Rai Romaeuropa: Parapini, impegno concreto con molte declinazioni

Scritto da Elena Todisco il . Pubblicato in TV

Rai main media partner della 32esima edizione di Romaeuropa Festival. Giovanni Parapini: “Il nostro impegno vuole essere concreto e avrà molte declinazioni”. Il festival verrà seguito da Rai Cultura, Rai3, Radio3, Radio2, Radio Kids, Rai Ragazzi, Rai News 24, TG Lazio e GR del Lazio.

“La Rai, in quanto TV di servizio, ha il diritto e il dovere di essere presente in un’occasione come questa”. Giovanni Parapini, direttore comunicazione, relazioni esterne, istituzionali e internazionali della Rai, spiega così il rinnovo – e insieme l’accresciuto investimento energetico da parte di Viale Mazzini – della funzione di main media partner della 32esima edizione di Romaeuropa Festival, che, dal 20 settembre fino a fine gennaio dell’anno prossimo, porterà in scena espressioni artistiche di cinque continenti, spaziando dalla danza al teatro, dalla musica al cinema, dagli incontri con gli artisti alle arti visive e alle sfide tecnologiche.

“Il nostro impegno vuole essere concreto e avrà molte declinazioni”, spiega Parapini, che ha molto studiato e difeso questo progetto. “Trattandosi di un festival che dura non giorni ma mesi, e che ha come vocazione quella di sperimentare linguaggi moderni con uno sguardo internazionale, ci pare un’ottima occasione per rivendicare il ruolo della cultura come elemento che nutre l’anima e che aiuta le nuove generazioni a trovare delle bussole di orientamento in un mondo frantumato e confuso”.

Il palinsesto messo in piedi dall’ente radiotelevisivo di Stato è in effetti inconsueto e decisamente impegnativo: Rai Cultura seguirà gli eventi del festival con i suoi canali dedicati, Rai3 con i suoi programmi divulgativi, Radio3 con il racconto di spettacoli e artisti, mentre Radio2 si occuperà della sezione Digitalife.

A giocare la partita sono state chiamate anche Radio Kids e Rai Ragazzi – che racconteranno le attività dedicate ai più piccoli – mentre Rai News 24 e il TG e il GR del Lazio seguiranno la manifestazione con collegamenti, come del resto faranno anche i portali web del servizio pubblico. “Ci sembrava poco interessante rassegnarci a porre un semplice logo di rappresentanza alla manifestazione”, ripete Parapini. “È invece molto più fruttoso offrire, per quel che ci compete, un contributo concreto alla realizzazione di uno dei festival più interessanti che si conoscano”.

FONTEPrima Comunicazione

Freddo alle porte: arrivare preparati all’inverno costa fino a 2.340 euro

Scritto da Alessandra Moretti il . Pubblicato in Aziende, Economia, Internet

Che sia il controllo della canna fumaria, della stufa a pellet o della caldaia, è questo il periodo dell’anno in cui gli italiani sostengono le spese per adeguare la casa alle temperature più rigide

Gli effetti del cambiamento climatico sono sotto gli occhi di tutti e al di là di quanto possa indicare il calendario, sembrerebbe che gli italiani saranno chiamati a prepararsi all’inverno in anticipo. Secondo l’indagine condotta da ProntoPro.it, per preparare la propria casa al freddo, mediamente si dovranno spendere: 120 euro per verificare il buon funzionamento della canna fumaria, 2.110 euro per installare una buona stufa a pellet canalizzata e 110 euro per la manutenzione della caldaia.

Il controllo del sistema di scarico fumario è una verifica periodica indispensabile per ottenere un perfetto funzionamento del sistema di aspirazione dei fumi del camino e secondo la normativa vigente la pulizia deve essere realizzata da uno spazzacamino con una licenza regolare che al termine dei lavori rilasci un certificato di conformità. Analizzando le cifre medie necessarie a pagare il lavoro nei venti capoluoghi di regione, si scopre che Roma è la città più cara dove per adempiere all’obbligo della manutenzione ordinaria si spendono 155€.

Al secondo posto nella classifica si piazza Trieste dove il lavoro dello spazzacamino costa al cliente 140€. Terza è Milano, dove gli abitanti devono mettere a budget circa 130 euro.

Tra gli strumenti di riscaldamento più ecologici e con meno spese di gestione ci sono le stufe a pellet, in modo particolare quelle canalizzate che permettono di trasportare l’aria calda dalla stanza in cui si trovano a quelle attigue, tenendo di fatto tutta la casa al caldo.  Per l’installazione di questo tipo di stufa si spendono in media 2.110 euro con picchi a Roma (2.600 euro), Milano (2.545 euro) e Palermo (2.400 euro). Tra le città in cui costa meno riscaldare la propria casa emergono Napoli (1.635 euro), L’Aquila (1.650 euro) e Cagliari (1.835 euro).

La revisione della caldaia, con il rilascio del cosiddetto bollino blu, è obbligatoria per legge. La cadenza dei controlli da rispettare dipende dalla tipologia dell’impianto, ma è con l’arrivo dell’inverno che questo diventa di nuovo oggetto di interesse. La città d’Italia in cui si spende di più per questo genere di lavori è Torino (145 euro), seguita da Venezia (135 euro) e a pari merito Milano e Trieste (130 euro).

A dominare la classifica delle città in cui costa di più preparare la casa al freddo invernale è Roma, nell’Urbe concedersi tutte e 3 le installazioni costa 2.875 euro, a seguire si trovano Milano in cui si spendono 2.810 euro e Trento in cui influisce in maniera determinante il costo di installazione della stufa a pellet per un totale di  2.620 euro.

 

Segue tabella con i costi sostenuti nei capoluoghi italiani

 

Città Controllo canna fumaria Installazione stufa a pellet Manutenzione caldaia Totale
L’Aquila  

115,00 €

                                        1.650,00 €  

110,00 €

  1.875,00 €
Potenza  

105,00 €

                                        1.990,00 €                                      90,00 €   2.185,00 €
Catanzaro  

100,00 €

                                        1.950,00 €  

100,00 €

  2.150,00 €
Napoli  

110,00 €

                                        1.635,00 €  

105,00 €

  1.850,00 €
Bologna  

120,00 €

                                        2.145,00 €  

110,00 €

  2.375,00 €
Trieste  

140,00 €

                                        2.030,00 €  

130,00 €

  2.300,00 €
Roma  

155,00 €

                                        2.600,00 €  

120,00 €

  2.875,00 €
Genova  

120,00 €

                                        2.210,00 €  

115,00 €

  2.445,00 €
Milano  

135,00 €

                                        2.545,00 €  

130,00 €

  2.810,00 €
Ancona  

115,00 €

                                        2.070,00 €  

100,00 €

  2.285,00 €
Campobasso  

110,00 €

                                        2.080,00 €                                      90,00 €   2.280,00 €
Torino  

130,00 €

                                        2.100,00 €  

145,00 €

  2.375,00 €
Bari  

110,00 €

                                        1.900,00 €  

105,00 €

  2.115,00 €
Cagliari  

120,00 €

                                        1.835,00 €  

115,00 €

  2.070,00 €
Palermo  

105,00 €

                                        2.400,00 €  

110,00 €

  2.615,00 €
Firenze  

120,00 €

                                        2.260,00 €  

120,00 €

  2.500,00 €
Trento  

125,00 €

                                        2.380,00 €  

115,00 €

  2.620,00 €
Perugia  

110,00 €

                                        2.000,00 €                                      90,00 €   2.200,00 €
Aosta  

115,00 €

                                        2.185,00 €  

105,00 €

  2.405,00 €
Venezia  

100,00 €

                                        2.270,00 €  

135,00 €

  2.505,00 €
 

ITALIA 
120,00 € 2.110,00 € 110,00 €   2.340,00 €

Prestigioso Concorso d’arte “La Signora delle Stelle” in nome di Margherita Hack presso la storica Milano Art Gallery

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Sono aperte ufficialmente le iscrizioni per il Concorso d’arte “La Signora delle Stelle – Margherita Hack” dedicato all’esimia scienziata astrofisica, che a 4 anni dalla sua scomparsa è rimasta nel cuore di tutti. Il concorso, ideato e organizzato dal manager della cultura Salvo Nugnes, agente anche della Hack, vuole mantenere vivo il ricordo e la memoria di questa grande donna e professionista encomiabile, che con i suoi studi e le sue ricerche ha lasciato un patrimonio prezioso in simbolica eredità al mondo intero. Il concorso ha come tematica portante ritratti, stelle, paesaggi, pianeti, astratti e ogni soggetto legato alla vita e al lavoro dell’indimenticabile Professoressa. Possono partecipare opere di pittura, fotografia, grafica e scultura. Verrà dato un particolare contributo al concorso da parte di nomi importanti, come Vittorio Sgarbi e Francesco Alberoni, nonché da parte di altri esponenti autorevoli del panorama culturale contemporaneo.
La cerimonia ufficiale di premiazioni degli artisti vincitori si svolgerà il 16 dicembre, alle 18.00, presso la storica galleria milanese Milano Art Gallery, in via G. Alessi 11, nel cuore della città, a due passi dal centro e dal Duomo. In palio verrà messo un ammontare complessivo di 20.000 €, sotto forma di servizi per la realizzazione di esclusive mostre personali e collettive, distribuito tra i vincitori prescelti.
L’organizzatore Salvo Nugnes, nel ricordare con affettuosa amicizia la Professoressa Hack afferma: «Questo concorso vuole offrire a tutti i talentuosi artisti partecipanti l’opportunità di ricevere premi consistenti, per portare avanti il loro percorso nel mondo dell’arte e ottenere grande visibilità e ritorno d’immagine. Verrà data risonanza all’evento, per ricordare Margherita, che ha lasciato un tesoro inestimabile di sapere e di conoscenza a noi e alle generazioni future e si è conquistata la stima e l’ammirazione, da parte dell’opinione pubblica internazionale. A lei va il mio sincero ringraziamento per la bella amicizia che mi ha regalato e che mi porterò sempre dentro».

Per ricevere ulteriori informazioni e aderire al concorso, è possibile chiamare il numero 0424/525190 e inviare una mail a segreteria@margheritahack.it o visionare il sito ufficiale www.margheritahack.it.

Il professionista giusto si trova sullo smartphone: ProntoPro.it lancia l’app per confrontare i preventivi da mobile

Scritto da Alessandra Moretti il . Pubblicato in Aziende, Internet, Tecnologia

A settembre gli impegni, i buoni propositi e le incombenze rimandate ad agosto, ripiombano tutte insieme nelle nostre agende. Che sia la remise en forme, i corsi da recuperare, o la dieta da ricominciare, per non soccombere, basta affidarsi ai giusti professionisti che da oggi sono disponibili sullo smartphone di tutti gli italiani: ProntoPro.it ha lanciato l’app per trovare gli oltre 150.000 iscritti tra artigiani per la casa, professionisti degli eventi, esperti di IT, docenti e operatori nel mondo del benessere e della persona.

L’applicazione si può scaricare gratuitamente e permette di gestire la comunicazione con il professionista in tempo reale attraverso la chat integrata e le notifiche push che permettono di ricevere aggiornamenti sullo stato delle richieste. Questa diventa un valido aiuto in un contesto in cui la difficoltà di conoscere personalmente un artigiano, un tutor per le ripetizioni o un personal trainer è riconosciuta da tutti, sia che si viva in grandi metropoli che in piccoli centri.

Con l’app di ProntoPro.it si possono trovare i giusti professionisti per oltre 500 categorie di servizi in modo semplice, veloce e gratuito. L’obiettivo è quello di connettere efficacemente clienti, liberi professionisti, aziende ed esperti del settore creando maggiori possibilità di collaborare e creare un generale innalzamento del livello qualitativo del mercato.

Due le versioni dell’app: quella per iOS è disponibile per iPhone, iPad e iPod Touch ed è scaricabile sull’Apple Store al link https://itunes.apple.com/it/app/prontopro/id1274970171?l=it&ls=1&mt=8; è compatibile con iOS da 8.0. L’app per dispositivi Android è scaricabile nel Google Play Store al link https://play.google.com/store/apps/details?id=com.prontopro.customer

A pochi mesi dal lancio dell’app business per i professionisti iscritti, siamo orgogliosi di rilasciare anche quella per i clienti. – ha dichiarato Marco Ogliengo, Ceo di ProntoPro.it Con questa nuova applicazione vogliamo rendere ancora più efficiente il contatto tra gli utenti e i professionisti perché finalmente tutti potranno chiedere e rispondere alle domande di preventivo da mobile sfruttando uno strumento user-friendly, intuibile e facilmente gestibile”.

L’app arriva dopo appena due anni e mezzo di attività in cui ProntoPro.it ha già raggiunto i 2 milioni di visitatori mensili, è diventato il primo portale in Italia del settore per numero di professionisti e aziende iscritti e ha investito in una campagna pubblicitaria attualmente visibile su tutti i principali network televisivi nazionali.

Nel mondo rurale, sinergia pubblico-privato in un’ottica di sistema turistico locale

Scritto da Fausto Faggioli il . Pubblicato in Economia, Turismo

Continua sul territorio veneto il percorso formativo avanzato “Attività Agrituristica” che, organizzato da C.i.p.a.t. Veneto, vede un gruppo d’imprenditori confrontarsi in due giornate full immersion alle Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC), con le dinamiche rurali della Romagna.

“L’idea alla base di tutti i progetti e percorsi formativi – sottolinea Fausto Faggioli, docente nell’ambito del percorso – è quella di coinvolgere i vari operatori economici in un’ottica sempre più ampia di sistema turistico locale, creando delle sinergie tra pubblico e privato e attivando azioni di buone prassi a livello locale, per gestire il miglioramento imprenditoriale in modo personalizzato e contestualizzato e di valorizzazione dei prodotti, dei territori in una promozione dei valori del mondo agricolo.”

“Dobbiamo orientarci – prosegue il gruppo delle imprese – verso una proposta specializzata, verso una domanda che richiede risposte sempre più  tailor made, risposte su misura perché  l’incontro con le nostre imprese rurali possa diventare un momento anche di ricerca delle proprie emozioni. Dobbiamo costruire un’offerta che esalti la storia e la cultura delle Comunità rurali che oggi sono un forte richiamo per chi vive nelle grandi città, comunicandola poi al grande pubblico. I nostri obiettivi riguardano la salvaguardia delle produzioni tradizionali e di qualità, condividendo anche con il mondo della Scuola il tema della sostenibilità ambientale.”

“Gli imprenditori di questo progetto – continua Alessandro Bonotto, coordinatore del percorso formativo e docente, finanziato dal PSR Veneto – propongono un’imprenditorialità rurale caratterizzata da uno stretto rapporto con il Territorio e dall’equilibrio fra la tradizione costruttiva e l’innovazione tecnologica con la valorizzazione dei prodotti di qualità riconosciuti DOP-DOCG-IGT-IGP etc. Puntando e investendo nelle risorse umane ai fini di  creare anche le condizioni che permettano il mantenimento delle attività produttive attuali, l’insediamento delle nuove e l’inserimento di risorse giovani.”

A completamento di queste giornate in fattoria, vissuta fin nei più remoti temi rurali, l’incontro con un gruppo d’imprenditrici venete, attualmente in Romagna per incontrare le realtà agrituristiche più significative del territorio in una logica di rete nazionale.

Il gruppo di lavoro: Bonotto Alessandro, Bisarello Luca, Bressan Giampaolo Burato Massimiliano Defilippi PierGiorgio, Facco Stefania, Faraon Christian, Marangon Alessio, Martinuzzi Sante, Moro Elena, Moscarda Lucio, Pelosin Elisabetta, Regini Donatella, Schiavon Giuliana, Simionato Nadia, Stellatelli Francesco.

Acronis Access Advanced introduce una protezione evoluta e controlli accurati nel data sharing mobile

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

La nuova versione ora include l’editing sicuro dei file con Microsoft Office Online, la creazione condivisa multiutente e una funzionalità avanzata di condivisione dei file.

Acronis, fornitore leader del settore della protezione cloud ibrida dei dati per aziende e consumatori, annuncia oggi Acronis Access Advanced 8.0 – l’ultima versione della soluzione di accesso, sincronizzazione e condivisione dei file mobili dedicata alle imprese.

Acronis Access Advanced 8.0 include nuove funzionalità sviluppate per incrementare la sicurezza, la conformità e la comodità nella protezione dei dati condivisi. Inoltre, aumenta la flessibilità di integrazione con altri applicazioni mobili. Le nuove funzionalità includono l’editing dei file basato su web con Microsoft Office Online, l’editing simultaneo di documenti da parte di più utenti, una condivisione avanzata che fa uso di cartelle nidificate e dotate di permessi indipendenti, il supporto per Microsoft Intune Mobile Application Management (MAM) senza l’iscrizione a Intune MDM, che consente la gestione di app Intune con qualsiasi soluzione MDM, oltre alle feature di creazione di archivi ZIP all’interno della app iOS.

Acronis Access Advanced rappresenta la soluzione perfetta per le aziende che danno valore ai propri dati e prestazioni. Anche il team della Scuderia Toro Rosso di Formula 1 utilizza Acronis Access Advanced per condividere dati confidenziali sulla telemetria e documenti di R&S tra lo stabilimento, gli ingegneri a bordo pista e i subappaltatori. “Grazie ad Acronis Access Advanced, abbiamo il pieno controllo dei nostri dati. Possiamo tracciare il percorso delle informazioni e persino eliminarle da remoto in un laptop, tablet o dispositivo mobile in caso di furto o smarrimento, al fine di prevenire che un concorrente possa accedere ai dati. Il nostro progetto è condividere i dati sensibili in questo modo”, afferma Raffaele Boschetti, Responsabile IT Scuderia Toro Rosso.

Anche il Comando di combattimento aereo A4 della US Air Force, responsabile per i velivoli militari, ricorre ad Acronis Access Advanced. Il sistema ha permesso di ridurre drasticamente le spese legate alla gestione dei documenti elettronici mediante il controllo e il monitoraggio da remoto dei dati sui dispositivi mobili.

Acronis Access Advanced semplifica la gestione dei dati condivisi pur soddisfacendo i requisiti più severi in materia di condivisione sicura dei file. Inoltre, elimina i rischi correlati all’utilizzo dei servizi di sincronizzazione e condivisione pubblica dei file, come l’impossibilità di selezionare la location di archiviazione dei dati o di monitorare l’attività degli utenti. Soddisfa la richiesta delle compagnie di oggi per un servizio sicuro di accesso, sincronizzazione e condivisione dei file: un risultato confermato da un incremento delle vendite del 200% anno su anno.

Funzionalità principali

  • Accesso ai client mobili, web e desktop
  • Crittografia in transito e nel dispositivo
  • Pieno controllo IT di opzioni e destinatari di condivisione
  • Editing con Office mobile e creazione di note PDF
  • Editing basato su web tramite MS Office Online
  • Estensione del provider per documenti iOS per visualizzare, modificare e risalvare da altre app mobili in comodità
  • Bloccaggio ed eliminazione in remoto di app mobili
  • Integrazione con le maggiori piattaforme MAM di MobileIron, BlackBerry, Microsoft e altri

Le nuove funzionalità incluse in Acronis Access Advanced 8.0

  • Editing sicuro di documenti sensibili con Microsoft Office Online, senza la necessità di scaricarli nei dispositivi terminali
  • Co-editing in collaborazione di documenti
  • Microsoft Intune MAM indipendente dal supporto MDM
  • Flessibilità estesa per sincronizzazione e condivisione di cartelle
  • Capacità di generazione di archivi ZIP nella app iOS Acronis Access

“L’accesso, la sincronizzazione e la condivisione dei file mobili rappresentano un elemento integrale di ogni business. I dipendenti di oggi trascorrono ore a lavorare ai propri dispositivi mobili, sia a casa che in viaggio. In assenza di una soluzione sicura come Acronis Access Advanced, possono incappare in rischi considerevoli per i dati aziendali. Acronis Access Advanced fornisce ai datori di lavoro una modalità semplice per monitorare ciò che viene condiviso e chi accede ai dati. Si tratta di un’importante misura di sicurezza per ogni impresa,” afferma Gaidar Magdanurov, Chief Marketing Officer presso Acronis.

Per maggiori informazioni, visitare https://www.acronis.com/it-it/mobility/access-advanced/

Finisce l’estate ma non la voglia di mare: a settembre e ottobre le mete più richieste sono ancora quelle balneari

Scritto da Federica Tordi il . Pubblicato in Italia, Turismo

Spiagge poco affollate, temperature piacevoli e prezzi inferiori rispetto all’alta stagione spingono sempre più italiani a scegliere il mare per le loro vacanze fuori stagione. Secondo un’analisi condotta da CaseVacanza.it (http://www.casevacanza.it), circa il 45% delle richieste di alloggi per settembre e ottobre si è concentrato fra Puglia, Toscana e Sicilia.

La voglia di mare non si spegne e la Puglia è la regina indiscussa anche nel periodo di coda dell’estate: qui si è concentrato il 18% delle richieste. Seguono le località marittime toscane, che hanno raccolto il 14% delle preferenze e, al terzo posto, quelle della Sicilia con il 13%.

Scorrendo la classifica delle dieci regioni più richieste, compare anche la Sardegna, seguita da Liguria, Lazio ed Emilia Romagna. A chiudere la top 10 delle mete più richieste per le vacanze di inizio autunno si trovano Campania, Marche e Veneto.

Settembre e ottobre risultano i mesi in cui si effettuano ancora soggiorni mediamente lunghi: la durata della permanenza, infatti, equivale a circa sette notti. Per una casa vacanza che può ospitare quattro persone, nel mese di settembre, si spendono in media 490 euro a settimana. A ottobre i prezzi scendono ulteriormente, per arrivare a una media di circa 450 euro.

Le località più gettonate

La meta più richiesta è Lampedusa: l’isola quest’anno ha vissuto un vero e proprio boom di interesse da parte dei turisti, che l’hanno incoronata regina di questo periodo grazie anche ai prezzi più bassi rispetto ad agosto, quando era la destinazione in cui si è speso di più per un affitto turistico.

Al secondo posto delle preferenze si trova un’altra siciliana, San Vito Lo Capo. La provincia di Lecce è quella più presente nella classifica, e piazza nella top 10 ben cinque delle sue località: Baia Verde, Torre Lapillo, Gallipoli, Torre dell’Orso e Porto Cesareo.

«Sono sempre di più le persone che scelgono di prenotare le vacanze nei mesi di settembre e ottobre – riporta Francesco Lorenzani, CEO di Feries SrlQuesto consente loro di avere diversi vantaggi: in primo luogo si può ottenere un risparmio di circa il 30% rispetto alle tariffe degli alloggi applicate ad agosto; in seconda battuta i viaggiatori possono contare su un’offerta di case vacanza più ampia, rischiando meno il “tutto esaurito” che questa estate si è registrato in molte delle località più ambite.»

Max Pisu & Friends in scena il 3 ottobre a Legnano in memoria di Bruno Gulotta

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Celebrità, Musica, Spettacolo, Teatro, Umorismo

Numerosi e blasonati gli artisti che calcheranno il palcoscenico per lo spettacolo di beneficienza promosso e allestito dall’artista Max Pisu e patrocinato dal Comune di Legnano per ricordare Bruno Gulotta, vittima dell’attacco terroristico del 17 agosto a Barcellona. Lo spettacolo si affianca alla campagna di solidarietà iniziata da Tom’s Hardware Italia a sostegno della famiglia Gulotta.

Legnano – E’ trascorso poco più di un mese dall’attentato terroristico di Barcellona in cui hanno perso la vita tre nostri connazionali tra cui Bruno Gulotta, compianto compagno di vita e padre di un bambino in età pre-scolare e di una piccola di poco più di un anno.

Un mese e pochi giorni: nella logica dei mass media un’eternità, nei cuori di chi ha voluto bene a Bruno il tempo di un respiro. Un lasso di tempo in cui i colleghi di Tom’s Hardware Italia e l’artista legnanese Max Pisu si sono impegnati a favore della famiglia Gulotta, gli uni indicendo una campagna di raccolta donazioni e l’altro facendosi promotore di una serata benefica.

La locandina dello show.

Numerosi gli artisti che hanno aderito a titolo completamente gratuito all’iniziativa benefica. Max Pisu sarà affiancato da attori e comici quali Gioele Dix, la coppia Ale e Franz, Mr Forest, Nino Formicola ed Enzo Iacchetti. Calcheranno le scene anche i noti cantanti Mario Biondi e Ron. Interverrà altresì Frank Merenda, specialista di tecniche di vendita e marketing molto apprezzato da Bruno.

“Lo spettacolo è il modo migliore per ricordare una persona solare, in grado di ridere di cuore e che non ha mai negato un sorriso a nessuno, anche nelle situazioni più critiche” commenta Roberto Buonanno, Country Manager di Tom’s Hardware per l’Italia. “Max Pisu ha ideato uno spettacolo fantastico, che include diversi tra gli artisti più amati da Bruno e che porterà ulteriori fondi alla Fondazione creata in suo nome”, conclude Buonanno.

Lo show, patrocinato dal Comune di Legnano, si terrà presso il Teatro Galleria di Legnano il prossimo tre ottobre alle ore 21:00. Il prezzo del biglietto va dai 20 euro della seconda galleria ai 37 della poltronissima. Tutto il ricavato sarà devoluto alla “Fondazione Bruno Gulotta Onlus”, creata per gestire i fondi raccolti in favore della compagna di Bruno e dei due figli e che in seguito diventerà uno strumento di sostegno per altre situazioni critiche.

I biglietti sono attualmente in vendita su TicketOne.

Contestualmente procede anche la campagna donazioni tramite bonifico su conto corrente o PayPal, di  cui ricordiamo le coordinate:

paypal.me/famigliabrunogulotta mail di riferimento themagicvendor[@]gmail.com

oppure

Conto corrente BPM intestato a Roberto Buonanno con IBAN: IT41Y0558420211000000024155
Banca Popolare di Milano
Largo Franco Tosi, 9, 20025 Legnano MI
Causale: supporto famiglia Bruno Gulotta

Tutte le informazioni relative a come inviare la propria donazione alla famiglia Gulotta sono comunque reperibili sul sito di Tom’s Hardware, che comunicherà quanto sinora raccolto nella prima settimana di ottobre.

A proposito di Tom’s Hardware

Tom’s Hardware è il punto di riferimento nel mondo della tecnologia per chi cerca test sui prodotti, recensioni autorevoli, approfondimenti, tutorial e guide. Oltre ovviamente a novità, indiscrezioni, anteprime e informazioni ufficiali, presentate con cura e professionalità. Tom’s Hardware è la più popolare e influente testata di tecnologia online al mondo. La prima versione del sito nasce nel 1996 negli Stati Uniti dalla geniale intuizione di Thomas Pabst. Tom raccoglie attorno a sé un team di esperti che si dedica quotidianamente al giornalismo tecnologico. L’obiettivo è fornire l’informazione più completa e chiara possibile, distinguendosi per i propri rigorosi test.

L’edizione italiana, curata da 3Labs Srl – A Purch Company, nasce nel 2003 e conta oggi 19 collaboratori a tempo pieno e numerose collaborazioni di prestigio. Da molti anni il magazine è nella top 3 del canale tecnologia di Audiweb ed è in crescita costante. Tom’s Hardware Italia, con sede a Legnano, ha laboratori di prova in America ed Europa ed è il solo sito specialistico ad avere il vantaggio di test multipli. L’editore Purch è una multinazionale con sedi in Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Taiwan e Stati Uniti. Attualmente Tom’s Hardware è diffuso in dodici lingue in tutto il mondo.

CONTATTI PER LA STAMPA

SAB Communications snc
Via della Posta 16
CH – 6934 Bioggio
Tel: +41 91 2342397
email: press@sab-mcs.com