Archivio per 2 agosto 2017

Cogefim S.r.l., le recensioni: il Made in Italy conquista il mondo

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende, Economia

Le opinioni di Cogefim S.r.l. sull’export in Italia: riprendendo due studi di settore, la società milanese segnala che dopo la crescita registrata nell’ultimo triennio, le prospettive per il futuro sono altrettanto buone.

Cogefim S.r.l.

Cogefim S.r.l., le recensioni: corre l’export italiano e traina il Pil

Cogefim S.r.l. evidenzia nelle sue recensioni la notevole crescita dell’export italiano registrata nel triennio 2014-16. I dati sono contenuti nel rapporto biennale I.T.A.L.I.A Geografie del nuovo made in Italy, promosso da Fondazione Edison, Unioncamere e Fondazione Symbola. Con un aumento delle esportazioni pari a 26,7 miliardi di euro, l’Italia è seconda solo alla Germania tra i quattro maggiori Paesi dell’eurozona. Positivo è anche il saldo della bilancia complessiva: nel 2016 la differenza tra il valore delle esportazioni e delle importazioni si attesta intorno ai 51,6 miliardi di euro, un risultato ottimo. Merito soprattutto dei distretti industriali, che includono imprese di piccole e medie dimensioni legate dall’appartenenza a uno stesso settore di competenza. Realtà che con le loro attività puntano a raggiungere standard di qualità elevati: non a caso il report evidenzia che a sostenere il Made in Italy nel mondo sono l’innovazione, la creatività, il design, la diversificazione dell’offerta e la propensione a realizzarne una “su misura” del cliente, in campi come l’hi-tech, la meccanica e i mezzi di trasporto. Dallo studio emerge inoltre come il surplus commerciale del comparto manifatturiero italiano sia il quinto al mondo con 90,5 miliardi di euro, dietro a Cina, Germania, Corea del Sud e Giappone. Sempre in riferimento all’export, Cogefim S.r.l. inserisce nelle sue recensioni i dati del rapporto annuale di SACE – Export Unchained che prevede per il periodo 2017 – 2020 un ulteriore aumento delle esportazioni a un tasso medio del 4%, fino al raggiungimento di 489 miliardi di euro nel 2020. Che l’accelerazione a esportazioni e investimenti sia alla base di una potenziale ripresa dell’economia italiana lo sostiene anche il Centro studi Confindustria che di recente ha rivisto al rialzo le stime di crescita del Prodotto interno lordo italiano nel 2017 (da +0,8 a 1,3%).

Intermediazione in ambito aziendale: la crescita di Cogefim S.r.l.

Nata a Milano, Cogefim S.r.l. si occupa da oltre trent’anni di intermediazione immobiliare e aziendale: oltre a studiare e definire soluzioni in risposta alle necessità del cliente si occupa di fornirgli assistenza in fase operativa. Gli imprenditori o proprietari di immobili che si rivolgono alla società necessitano di consulenze precise e qualitativamente vantaggiose in termini di realizzo, tempistiche e costi. I consulenti di Cogefim S.r.l., nel settore da oltre trent’anni e aggiornati costantemente sull’andamento del mercato, valutano diversi parametri e propongono al cliente la risoluzione più efficace per la sua situazione: cessioni, rilevazioni ma anche creazioni di partnership o joint-venture. Una volta definito l’obiettivo, si punta operativamente al suo raggiungimento: fino all’ultimo passaggio, la stesura dell’atto notarile, i professionisti della società milanese si assumono ogni responsabilità di carattere burocratico, tecnico e giuridico, operando nella massima riservatezza soprattutto durante la fase di trattative e a diretto contatto con avvocati e commercialisti di fiducia del cliente per farlo sentire continuamente a suo agio. La realtà specializzata in intermediazione è conosciuta anche per le opinioni e le recensioni che formula periodicamente su diversi argomenti legati al mercato in cui opera.

Storia professionale di Paolo Rongoni

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Sport

Le tappe della crescita professionale di Paolo Rongoni, preparatore atletico che da oltre venti anni assiste i giocatori delle più prestigiose squadre d’Europa, come l’Olympique Marsiglia e l’AS Roma.

Paolo Rongoni, preparatore atletico

Paolo Rongoni: l’affermazione professionale del preparatore atletico

Le prime esperienze di Paolo Rongoni come preparatore atletico risalgono alla metà degli anni Novanta. Il professionista si fa notare nei campionati minori, supportando gli sportivi di Fossombronese (1995-1996) e Urbania (1996-.1997). La stagione successiva viene chiamato a collaborare con l’A.C. Perugia: è il suo esordio in Serie A, il più alto livello professionistico in Italia. Vi lavora fino al 1999, quando accetta nuove sfide all’estero: nel campionato elvetico opera prima all’interno dell’LNB, con F.C. Sion (1999), e in seguito nell’LNA: con l’F.C. Lugano (2000-2002) raggiunge la qualificazione ai preliminari di Champions League e Coppa Uefa. Resta in Svizzera fino al 2005, assistendo gli atleti di Servette F.C. che per due stagioni consecutive conseguono la qualificazione in Coppa Uefa. Contattato dal Le Mans, decide di trasferirsi in Francia: la collaborazione con la società calcistica francese durerà per molti anni e porterà a risultati rilevanti. Tra questi l’implementazione del progetto Human Research Permormance, HRP: si tratta del primo centro di ricerca in tutta la Francia della performance dei giocatori in Ligue 1, che dal 2011 annovera il patrocinio e il supporto economico da parte del governo francese. La carriera di Paolo Rongoni nel 2011 si arricchisce di un’ulteriore esperienza di rilievo in Turchia, dove prepara i giocatori del Samsunspor, squadra della Super Ligue turca. L’anno successivo la Lazio lo richiama in Italia: vince con i biancocelesti la Coppa Italia nella stagione 2012-13, qualificandosi inoltre ai quarti di Europa League. Passa poi alla Roma, seconda classificata in campionato, qualificata in Champions League e agli ottavi di finale dell’Europa League. Il professionista lavora ora in Francia, dove è Responsabile della Performance per l’Olympique Marsiglia.

Paolo Rongoni: l’importanza di una formazione efficace

Le esperienze professionali di Paolo Rongoni, nato a Fermo nel dicembre del 1971, sono il frutto di un importante percorso formativo. Conseguito il diploma di maturità magistrale nel 1991, il professionista si iscrive all’ISEF, dove nel 1995 ottiene l’abilitazione. Successivamente prende parte al corso di preparatore atletico professionista del Calcio della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), conseguendo il relativo diploma nel 1998. Paolo Rongoni non trascura la formazione neanche a carriera già avviata. Nel 2010 si laurea in Scienze e Tecniche dell’Attività Sportiva (109/110) quando è in Francia, mentre al rientro in Italia consegue il dottorato di ricerca (PhD) in “Metodologia molecolari e morfo-funzionali applicate all’esercizio fisico”. Ha inoltre preso parte a diversi corsi di aggiornamento, specializzandosi anche nell’utilizzo di tecniche e strumentazioni di rilevazione delle funzioni fisiche degli atleti tra le più innovative al mondo.

Cartiera Lombarda, centro di taglio di cartone e cartoncino della massima qualità Stora Enso

Scritto da mybookmarkservice il . Pubblicato in Aziende

Cartiera Lombarda S.P.A. si occupa di lavorazione di cartone e cartoncino d’eccellenza di produzione del Gruppo Forestale Stora Enso e Barcelona Carton.
Da oltre 60 anni, il centro di taglio di cartone e cartocino offre la migliore assistenza e realizza prodotti utilizzabili in diversi settori come cartotecnico, farmaceutico e alimentare per bevande e cibi surgelati.

cartiera

La storia di Cartiera Lombarda

Angelo Ferrario, nel 1921, apre un deposito di cartonaggi a Busto Arsizio, quello che in futuro si sarebbe evoluto fino a divenire la grande realtà odierna di Cartiera Lombarda.
In quel periodo l’attività del deposito aveva cominciato a prendere piede nel business degli scatolifici e cartotecniche, fino ad espandersi raggiungendo il mercato degli imballi per tessuti, con il supporto della realtà industriale di Busto Arsizio in cui essa si era stabilita.
Nella prima metà degli anni ’40 viene fondata la “Fratelli Ferrario fu A.” che in brevissimo tempo riesce a trovare un’intesa con il settore di commercializzazione e il settore cartotecnico, fino a evolversi in Cartiera Lombarda S.P.A. nel 1955, periodo in cui implementa alle sue attività quella di produzione di cartoncini patinati.
Dopo circa 40 anni avviene la conversione in centro di taglio per cartoncino di alta qualità di produzione del Gruppo Forestale Stora Enso e Barcelona Carton, nomi noti nel settore per l’estrema attenzione all’ambiente e all’eco sostenibilità dei materiali e dei processi produttivi.

La produzione del centro di taglio cartone e cartoncino

Cartiera Lombarda produce tra le 8 e le 10 mila tonnellate di cartone e cartoncino durante il corso dell’anno, lavorando le materie prime per creare cartone WLC e FBB ad alto spessore.
Il cartoncino WLC è ottenuto da materiale riciclato posizionato a più strati per costituirne uno specifico spessore, con lo strato superiore caratterizzato da superficie stampabile. Questa tipologia di prodotto è utilizzato in diversi settori nel campo cartotecnico.
Il cartoncino FBB invece è realizzato con più strati di pasta meccanica e polpa chimica ed è impiegato nel settore farmaceutico, delle bevande, dei cibi surgelati e nel mercato della pasticceria.
Per qualsiasi informazione a proposito dei materiali o per preventivi contatta Cartiera Lombarda, il suo staff è sempre a disposizione per assisterti in ogni tua esigenza!

#pontidipace, riflettori sul mistero di Padre Dall’Oglio in onda sulla Rai

Scritto da Elena Todisco il . Pubblicato in Opinioni / Editoriale, Religione, TV

RAI, Padre Dall’Oglio, #pontidipace: oggi e domani nei programmi, nei telegiornali e nei giornali radio della RAI saranno presenti servizi, speciali e approfondimenti sull’opera del gesuita portatore di pace e sulla sua attività nel teatro del conflitto siriano. Tutti gli spazi dedicati a Padre Dall’Oglio saranno caratterizzati dall’hashtag #pontidipace.


A quattro anni dal rapimento di Padre Paolo Dall’Oglio in Siria la RAI dedica una speciale programmazione alla sua figura con un progetto crossmediale curato dalla Direzione comunicazione. Un’iniziativa che il servizio pubblico mette in campo per tenere accesi i riflettori sulla sua scomparsa e contribuire a mantenere vivo il filo della speranza.

Oggi su Rai 1 “Uno mattina estate” (con spazio a cura del TG 1 dalle 7.10) e “La vita in diretta estate”, dalle 15.40, riserveranno ampie finestre di approfondimento alla vicenda di Padre Dall’Oglio. All’interno del programma pomeridiano saranno ospiti Riccardo Cristiano, presidente dell’Associazione giornalisti amici di Padre Dall’Oglio; Padre Giulio Albanese, missionario colombiano; Lucia Goracci, corrispondente da Istanbul e inviata RAI.

Alle 18 RaiNews24 proporrà uno speciale condotto dal direttore Antonio Di Bella. All’interno del programma anche le interviste realizzate da Maria Gianniti (GR RAI) ai confratelli dell’ultimo monastero frequentato da Padre Dall’Oglio.
Domani, oltre all’ampia copertura informativa riservata da tutte le testate RAI alla figura di Paolo Dall’Oglio, anche lo Speciale TG3, in onda alle 10.55 su Rai3, e Tg2 Dossier, dalle 23.30 su Rai2. RaiNews24 proporrà numerosi servizi nel corso di tutta la sua programmazione all-news. Tutti gli spazi dedicati a Padre Dall’Oglio saranno caratterizzati dall’hashtag #pontidipace.

FONTE: www.quotidiano.net