Archivio per 9 giugno 2017

Antonello Sanna: principali tappe del percorso professionale del titolare di SCM SIM S.p.A.

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende, Economia

Dopo una serie di esperienze professionali di rilievo, Antonello Sanna nel 2009 dà vita a SCM SIM S.p.A., la prima società di intermediazione mobiliare ad essere stata quotata sul segmento AIM di Borsa Italiana.

SCM SIM - profilo

SCM SIM S.p.A.: la crescita della società guidata da Antonello Sanna

Specializzata in intermediazione mobiliare, SCM SIM S.p.A. nasce nel 2009 grazie ad Antonello Sanna, attuale Amministratore Delegato. La società fornisce servizi di consulenza in materia di gestione del patrimonio, anche in riferimento ad attività di collocamento, investimenti e altre operazioni. I 30 consulenti finanziari di cui si avvale l’azienda operano al fianco del cliente, nella consapevolezza che la gestione patrimoniale non debba rappresentare per lui un problema, ma una risorsa. In quest’ottica il dialogo e la condivisione del percorso con la clientela sono fondamentali ai fini dell’efficacia del risultato, oltre alla preparazione. Non a caso SCM SIM S.p.A. punta su un team di professionisti dall’esperienza consolidata nell’ambito del Private Banking e del Wealth Management, costantemente aggiornato sulle normative specifiche e sull’andamento del mercato. Questo, unitamente a trasparenza, riservatezza e alla capacità di controllo del rischio forgiano il modus operandi della società. Dal 2009 si è costruita un portafoglio di circa 600 clienti e nel luglio 2016 è stata quotata sul mercato AIM di Borsa Italiana, prima SIM in Italia: elementi che evidenziano i traguardi raggiunti in pochi anni.

Antonello Sanna: il ritratto professionale dell’AD di SCM SIM S.p.A.

Oggi Amministratore Delegato di SCM SIM S.p.A., Antonello Sanna comincia la propria carriera nel 1986 all’interno dell’Agenzia di Albano Laziale delle Assicurazioni Generali dove lavora come subagente. Qui cresce professionalmente ricoprendo incarichi di sempre maggiore responsabilità: in qualità di Ispettore di Produzione si occupa di acquisire nuovi clienti e gestire la rete di venditori, entrando ben presto nella struttura permanente di Formazione della Compagnia. Nel 1998, forte del know-how acquisito, passa a Prime Consult, SIM del gruppo Generali dove ricopre la posizione di dirigente responsabile della formazione e del coordinamento dei promotori finanziari. Due anni dopo viene chiamato a lavorare in Altinia, SIM di Alleanza Assicurazioni come Direttore Vendite prima e Direttore Commerciale poi. Nel 2003, in seguito alla fusione di Altinia in Banca Generali, viene nominato Direttore Territoriale Nord Est: sotto la sui guida lavorano circa 500 promotori finanziari che gestiscono circa 4 miliardi di asset under control. Nel 2005 Antonello Sanna entra in Banca della Rete (450 promotori e circa 1,4 miliardi di masse in gestione), divenuta poi Banca Sara. La lascia nel 2008 per creare SCM SIM S.p.A., oggi realtà di riferimento nel settore dell’intermediazione mobiliare.

Redditi in calo per i commercialisti

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Economia

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha presentato a Roma il rapporto annuale sulla professione, dati che riguardano redditi e iscrizioni di professionisti collocati in tutta Italia.

Redditi in calo

I commercialisti hanno visto i propri redditi diminuire del 14% negli ultimi 10 anni e la metà di loro dichiara meno di 33.000 euro all’anno.  Netta la differenza tra Nord e Sud Italia: il reddito medio nelle regioni al Nord è di 80.000 euro all’anno, al Sud 30.000 euro. In Trentino Alto Adige, ad esempio, il reddito medio del commercialista è 105.000 euro annuali contro i 24.000 dichiarati in Calabria.

Tuttavia in tutte le aree territoriali si è registrato un aumento dei redditi medi: +2,3 % al Nord, +2% al Centro, +1,7% al Sud. Le regioni con incremento maggiore rispetto alla precedente rilevazione sono Basilicata (+8,5%), Calabria (+3,6%) e Piemonte (+3,5%). Umbria (-0,7%) e Sardegna (-2%) sono invece le due regioni in calo.

Tali statistiche sono state elaborate a partire dai dati delle Casse di previdenza dei dottori e dei ragionieri.

Dati sulle iscrizioni

Nel corso del 2016 gli iscritti all’Albo sono aumentati dello 0,5%, dopo il periodo 2013-15 in cui la tendenza era stabile all’1%. Dal punto di vista geografico la crescita è così suddivisa: +0,9% al Nord, +0,3% al Centro, +0,1% al Sud.

Aumenta dello 0,3% il dato delle iscrizioni femminili, in lieve calo gli under 40 (-0,2%) e leggero aumento per gli over 60 (+0,4%).

Aumentano del 36% gli esperti contabili (sezione B dell’Albo) e del 3,1% i praticanti.

Conclusioni

Per concludere possiamo affermare che ormai gli studi sono obbligati ad ottimizzare al massimo le spese, senza fare tagli drastici ma scegliendo personale qualificato e tecnologie di reale supporto all’attività quotidiana (software per commercialisti, installazioni in cloud, server protetti). Scelte vincenti per migliorare l’efficienza e mantenere la clientela sempre soddisfatta.

Turismo: le recensioni e opinioni di Cogefim su bando Regione Lombardia

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Economia, Turismo

Le recensioni e opinioni di Cogefim sui contributi di Regione Lombardia per il settore turistico. Nel provvedimento regionale risorse per 32 milioni di euro.

Cogefim, specializzata nel settore dell'intermediazione immobiliare e aziendale

Nelle recensioni di Cogefim i contributi della Regione Lombardia al turismo

Mediante le proprie opinioni e recensioni, Cogefim restituisce una valutazione positiva sulle misure adottate da Regione Lombardia per favorire il settore turistico. Realtà attiva nell’intermediazione aziendale, Cogefim sottolinea le risorse messe a disposizione dalle autorità regionali, per un totale di 32 milioni di euro. Grazie al nuovo intervento, il settore godrà infatti di finanziamenti a fondo perduto. Le strutture che avranno accesso al bando potranno rientrare del 40% dei propri investimenti, sino ad un massimale di 40mila euro, 15mila invece per i bed & breakfast. Come comunicato dall’assessore allo Sviluppo Economico, l’intervento, oltre ad esser mirato al mantenimento di un trend estremamente positivo per il comparto, cresciuto dell’11% nel 2015, ha lo scopo di favorire gli investimenti e l’incremento della qualità dei servizi turistici. Coloro che potranno beneficiare del bando sono sia le strutture ricettive alberghiere, inclusi i bed and breakfast, sia le strutture dedite alla ristorazione come ristoranti, bar e street food. Diversi gli interventi ammissibili, i quali dovranno riguardare macrotemi quali: terme & benessere, sport e turismo attivo, food experience, natura, fashion e design. Tra le spese ammissibili gli acquisti di macchinari, attrezzature, sistemazione di aree verdi, realizzazione opere edili, ma anche acquisto di software e hardware che aiutino il comparto a innovarsi tecnologicamente. Cogefim, infine, ricorda agli interessati come il bando sia aperto dal 2 maggio 2017 sino all’esaurimento dei fondi previsti

Ricerca soci per partnership e intermediazione immobiliare: le attività di Cogefim

Trent’anni di esperienza nell’intermediazione aziendale fanno oggi di Cogefim il leader nazionale nel comparto. Mediante una rete di professionisti pronti ad assistere il cliente nelle diverse fasi di compravendita, Cogefim, nata a Milano negli anni 80, si occupa di ogni fase delle operazioni di compravendita, sia che si tratti di una cessione sia che si tratti di un acquisto totale o parziale. Ricercare soci per joint venture e partnership è infatti solo uno dei servizi proposti al cliente. Tutelando nel contempo i dati personali, Cogefim individua le migliori occasioni presenti sul mercato, permettendo il corretto incontro tra domanda e offerta, oltre al giusto riconoscimento per il valore delle attività del cliente.

Colesterolo come abbassarlo: 7 rimedi per il colesterolo

Scritto da Rossana Amarelli il . Pubblicato in Salute

Il colesterolo, una molecola lipidica della classe degli sterolo, rappresenta un elemento del nostro organismo che va tenuto costantemente sotto controllo. Comunemente il colesterolo si suddivide in due tipologie il LDL (il colesterolo cattivo) HDL (il colesterolo buono), un’eccessiva concentrazione nel sangue del colesterolo HDL è uno dei maggiori fattori di rischio per quanto riguarda le malattie cardiovascolari.

Analisi svolte in modo costante permettono di controllare i livelli di colesterolo e nell’eventualità che i valori siano sopra la soglia consentita e possibile agire grazie a diversi rimedi per colesterolo.

Per non dover ricorrere immediatamente a terapie, esistono diversi rimedi su come abbassare il colesterolo in modo naturale e possono portare a dei miglioramenti. Una dei primi passi da fare, se si vuole agire preventivamente contro il colesterolo è seguire una dieta sana ed equilibrata. Uno step successivo è quello di abbandonare le cattive abitudini come essere sedentari, consumare eccessivamente alcool e fumare.

A volte la dieta da sola non basta per questo si può accompagnare con dei rimedi naturali, che vanno dall’attività fisica al consumo di tisane.

Ecco una lista di alimenti e consigli che sono utili rimedi per colesterolo.

  • Melograno: il succo di melograno è un ottimo deterrente per il colesterolo, infatti agisce a livello delle arterie intervenendo nella riduzione delle placche arteriose formate dal colesterolo in eccesso. Un’altra caratteristica del melograno riguarda la stimolazione dell’acido nitrico nel sangue, questo aiuta a pulire le arterie e allo stesso tempo riduce la pressione sanguigna.
  • Cavolo fermentato: questo è un alimento molto utile per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue poiché previene l’accumulo di placca nel sangue.
  • I semi di sesamo: oltre ad essere ricchi di vitamine, minerali e fibre, hanno ottime proprietà ipocolesterolemizzanti.
  • Aglio: un alimento dal odore poco gradevole, ma dalle molteplici virtù, tra cui anche quella di riuscire a controllare i livelli di grassi nel sangue, per questo efficace in una dieta mirata per abbassare e/o prevenire i livelli di colesterolo nel sangue.
  • Carciofo e tarassaco: questi due alimenti aiutano il fegato ad eliminare i grassi in eccesso dal fegato. Solitamente viene consigliato di assumerli sotto forma di tisane, ad esempio con il tarassaco si deve realizzare un infuso dove si fanno bollire per 10 minuti due manciate di radici di questa erba, in u litro di acqua. Con il carciofo invece è consigliato un infuso fatto con le foglie fresche bollite per 5 minuti in un litro di acqua.
  • Le uova: secondo alcuni studi l’assunzione di uova ridurrebbe il rischio di ictus questo perché hanno dei valori nutrizionali positivi e antiossidanti, inoltre sono un’ottima fonte di proteine. Ovviamente bisogna sempre integrare le uova all’interno di una dieta equilibrata.
  • La curcuma: l’estratto della curcumina agisce e apporta benefici ai vasi sanguigni, le vitamine B sono in grado di ridurre lo spessore delle arterie.

I nuovi cristalli smart da 6 mm di Grandform

Scritto da ZenzCom il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Pavia, 7 giugno 2017 – È stato recentemente presentato il nuovo catalogo Shower 2017 di Grandform che propone una offerta idroterapica rinnovata anche dal punto di vista dei box doccia. Il bagno diventa sempre più una stanza a misura del proprio benessere grazie alla funzionalità e alla qualità estetica dei nuovi cristalli smart da 6 mm, i nuovi concept doccia che sono in grado di impreziosire la stanza da bagno con un elemento di arredo che risponde a qualsiasi esigenza.

Anche stavolta i materiali di qualità superiore fanno la differenza: il piacere della doccia diventa maggiore grazie ai nuovi box doccia 6 mm Filo, Frame, Pivot e Screen che propongono una vasta scelta di soluzioni e di finiture. Personalizzare il proprio benessere consente di trasformare l’ambiente in un luogo confortevole e raffinato, modulabile e dalle elevate prestazioni.

I prodotti Grandform coniugano un’estetica moderna con la migliore funzionalità: il box doccia dei sogni è il 6 mm Filo, che propone una struttura essenziale con ante scorrevoli e porte in vetro senza cornice. La microguida montata sul piatto doccia, le lastre scorrevoli completamente trasparenti e la sottile guida montata sul piatto rendono Filo un prodotto eccellente: a proposito di eccellenza, presentiamo Frame, il box doccia 6 mm con maniglia, cornici e carrelli perfettamente funzionali.

I meccanismi scorrevoli sono un must anche per Pivot, che propone un design moderno e lussuoso combinato a un gioco di geometrie perfettamente equilibrato. La stessa eleganza e raffinatezza che ritroviamo in Screen, con lastra di vetro e profilo cromato di ancoraggio al muro: questi box doccia rendono l’ambiente bagno ancora più rilassante, il luogo perfetto per dedicarsi a una quotidiana doccia energizzante.

Per informazioni:

GRANDFORM

www.grandform.it

SFA Italia S.p.A.

Via del Benessere n. 9
Siziano (PV)

Tel.: +39 0382 6181

Cell.: +39 0382 618200

Un’alba tutta da gustare

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende, Lifestyle

Per i partecipanti alla Run 5.30, a Modena e a Bologna, l’arrivo sarà molto piacevole, grazie alla colazione offerta da Le Conserve della Nonna, all’insegna della tradizione, della bontà e della genuinità  

Una corsa cittadina non competitiva di 5,3 km, in un giorno feriale, per promuovere un sano stile di vita, coniugando sport, corretta alimentazione, cultura e convivialità, alle prime luci dell’alba. Questo lo spirito con cui nel 2009 è nata a Modena Run 5.30, un evento sostenibile a impatto zero che da allora ha visto replicare l’iniziativa nelle principali città italiane e nel mondo, arrivando a 35.000 partecipanti in Italia, Regno Unito e USA lo scorso anno.

Tante le affinità con Le Conserve della Nonna, brand del Gruppo Fini SpA che proprio a Modena ha visto i propri natali e che con la filosofia Non Solo Buono promuove una cultura del cibo di qualità, sano e nutrizionalmente equilibrato.

Una comunanza di valori che regalerà ai partecipanti delle tappe di Modena e Bologna, rispettivamente giovedì 1 giugno e venerdì 9 giugno un goloso assaggio della confettura di Amarene del noto marchio modenese.

Sarà dunque un arrivo ancor più dolce, all’insegna dei sapori di una volta, per rifocillarsi dopo la corsa, ma anche per continuare a godere tutti insieme dell’atmosfera conviviale della mattinata.

Una scelta, quella di Le Conserve della Nonna, dettata dal desiderio di trasmettere quei legami con il territorio che da sempre identificano una realtà produttiva in cui la sicurezza alimentare si accompagna sempre al gusto.

Proprio come la filosofia che è alla base della Run 5.30 – spiega Valentina Lanza, responsabile marketing e comunicazione del Gruppo Fini SpAanche noi, attraverso i nostri canali di comunicazione, cerchiamo di diffondere una cultura del cibo come elemento di socializzazione, alla base di una migliore qualità della vita, valorizzando al contempo il nostro territorio e le sue produzioni alimentari, oltre alla sua tradizione gastronomica, non accontentandoci della bontà, ma garantendo anche la genuinità delle nostre tante offerte che spaziano dai sughi alle marmellate, dalle composte alle confetture, tutte realizzate come in una grande cucina di casa” .

Il Gruppo Fini SpA è una società a socio unico di proprietà del fondo 100% italiano Paladin Capital Partners. La società è titolare dei marchi Fini, nato nel 1912 ad opera di Telesforo Fini nel cuore dell’Emilia, e Le Conserve della Nonna, storica realtà di Ravarino (MO). FINI è un marchio di pasta ripiena che rappresenta in Italia e nel mondo tutto il gusto della tradizione emiliana in cucina. Le Conserve della Nonna, nell’ampia gamma di referenze, offre sughi, condimenti e confetture preparati secondo metodi tradizionali, con la sicurezza di un grande gruppo produttivo.

FINI SpA Sede sociale: Via Confine, 1583 41017 Ravarino (MO); Amministrazione: Via Albareto, 211 41122 Modena info@nonsolobuono.it – www.nonsolobuono.it
Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200 – Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com