Archivio per 7 giugno 2017

Le startup italiane sono quasi 7000. Le opinioni di General Cessioni

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Economia

General Gessioni esprime con opinioni e recensioni positive una valutazione sull’incremento del numero di startup innovative nel Bel Paese: nel primo trimestre del 2017 sono aumentate del 2%, oggi arrivate quasi a 7000 unità.

General Cessioni evidenzia nelle sue recensioni la tendenza di crescita per le startup italiane

La fine del primo trimestre del 2017 reca buone notizie per startup italiane. Rispetto a dicembre 2016 sono diventate 6880 le unità attive, sempre più vicine a quota 7000, grazie ad un incremento del 2% fatto registrare negli ultimi tre mesi. Numeri sottolineati nel Report Infocamere dedicato alle piccole attività iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese, ai sensi del decreto legge 179/2012. General Cessioni evidenzia nelle proprie opinioni e recensioni una tendenza positiva che permane nonostante nel contempo 800 startup siano giunte al loro limite d’età, fissato dal Decreto Crescita 2.0 in 4 anni. In particolare le startup risultano attive nel fornire servizi alle imprese, 7 su 10, il 20% circa è operativa nell’industria, come produzione di macchinari e prodotti elettronici. Nel commercio un numero più limitato, fermo al 4,2%. In totale le nuove imprese innovative rappresentano oggi lo 0,43% delle società di capitali, su un totale di circa 1,6 milioni. General Cessioni evidenzia anche la ricaduta positiva sull’occupazione giovanile: in un caso su cinque la componente giovanile, under 35, è predominante, con una percentuale superiore di tre volte a quella degli altri settori. Per quanto riguarda la prevalenza della componente femminile si è in linea con l’universo delle società di capitali, 13,3% per le startup e 16,9% per le seconde.

General Cessioni, società d’intermediazione aziendale e immobiliare attiva dal 1982

Assicurarsi la corretta contropartita economica come risultato della cessione, anche parziale della propria attività o del proprio immobile, può essere un’operazione di difficile realizzo, soprattutto nei momenti del mercato più sfavorevoli. Grazie alla competenza e professionalità dei suoi esperti, General Cessioni, società leader nazionale in intermediazione aziendale e immobiliare, e all’utilizzo di metodi di ricerca all’avanguardia, è in grado di far incontrare positivamente domanda e offerta. Nel pieno rispetto per la privacy e senza chiedere alcun mandato in esclusiva, General Cessioni ricerca soci per partnership e joint venture, garantendo al cliente il massimo realizzo occupandosi di promuovere la vendita di immobili di natura artigianale, commerciale, industriale, agricola, storica e di pregio. Nata a Milano nel 1982, grazie all’esperienza trentennale e alla costante innovazione General Cessioni è oggi a contatto con una rete composta da oltre un milione di compratori, sia italiani sia esteri, capace di offrire al cliente soluzioni personalizzate e realizzate su misura.

Piattaforme aeree autocarrate: consigli e utilizzo

Scritto da Irene il . Pubblicato in Aziende

Una piattaforma aerea autocarrata è una piattaforma aerea che solitamente viene montata su un autocarro o sopra un mezzo destinato a circolare su strade pubbliche e quindi di conseguenza omologato.  Le piattaforme aeree generalmente vengono utilizzate per il sollevamento di personale o carichi in quota, e pertanto anche le piattaforme autocarrate hanno il medesimo utilizzo.

In base alle caratteristiche geometriche della piattaforma da montare, vengono scelti i modelli di carro che meglio si adattano alle condizioni di lavoro. Questo tipo di piattaforme si impiegano principalmente in tipologie di lavori dove l’utilizzatore avrà bisogno di collocare la piattaforma in luoghi pubblici, riuscendo a spostarla facilmente.

Diversi sono i marchi di piattaforma autocarrata diffusi sul mercato. Tra tutti i marchi quelli più utilizzati sono Isoli, Oil & Steel, Socage, Italmec, Multitel.

Gran parte delle piattaforme autocarrate che si trovano sul mercato sono piattaforme aeree usate, con modelli in buone condizioni e macchinari revisionati con documenti originali.

 

Le opinioni di Cogefim sugli investimenti nel real estate non residenziale

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Economia

Cogefim restituisce opinioni e recensioni positive sul comparto immobiliare: uffici, centri e commerciali e industrie trascinano investimenti e incremento rendimenti di locazione.

Cogefim, leader intermediazione aziendale

Cogefim descrive nelle proprie recensioni e opinioni le tendenze del comparto immobiliare in Italia e Europa

Nel 2016 il settore immobiliare, non residenziale, ha fatto registrare dati record. Come sottolineato nell’indice elaborato da Msci, Ipd, il rendimento da locazione in Italia è risultato positivo del 4,6%, facendo raggiungere un total return del 4,4%, valore più alto degli ultimi 5 anni. Nelle opinioni di Cogefim una tendenza estremamente positiva che si segnala in tutti i settori: dall’immobiliare industriale (in crescita del 6,6%) a quello dei centri commerciali e degli uffici, rispettivamente +5,8 e 4,3%. A Milano, dopo diversi anni di difficoltà, gli uffici tornano a recuperare terreno grazie ad un total return del 5,5%. L’indice Ipd, Italy annual property index, calcolato tenuto conto sia del rendimento da locazione sia del capital gain, ha visto l’analisi e il monitoraggio di 53 portafogli d’investimento, compresi circa 1500 operazione diretto con un movimento complessivo di capitale pari a 18,2 miliardi di euro. Cogefim ha tenuto conto nelle proprie recensioni anche dello studio di Bnp Paribas, relativo agli investimenti nel real estate in Europa. Nonostante il flusso sia in contrazione, a causa anche dell’anno precedente (durante la quale si era raggiunto il massimo storico), nel 2016 la quota di investimenti ha rappresentato il terzo miglior risultato fanno registrare nell’ultima decade. Se la Gran Bretagna è la meta preferita dagli investitori, nonostante abbia perso nel contempo il 30% del volume investito a causa delle incertezze internazionali, le economie emergenti dell’Europa dell’Est hanno rappresentato un forte polo di attrazione, come dimostrato dagli flussi asiatici cross-border, aumentati dell’11%.

Cogefim: le attività della società con esperienza trentennale nell’intermediazione aziendale

Nata nel capoluogo lombardo più di trenta anni fa, Cogefim è una società specializzata e attiva in intermediazione aziendale. In virtù di un’esperienza trentennale fornisce una precisa e attenta valutazione sia al posizionamento e al reale valore economico per le attività del cliente. Affinché alla fine delle trattive di compravendita sia riconosciuta la corretta contropartita, elabora strategie di vendita basate sui dati reali, occupandosi di selezionare con cura i candidati interessati e di svolgere la lunga trafila di operazioni tecniche e burocratiche necessarie. Grazie all’esperienza e alla professionalità dei suoi professionisti, distribuiti lungo tutta la penisola, Cogefim offre un’assistenza a 360 gradi e la più completa trasparenza. Cogefim collabora con diverse testate giornalistiche promuovendo la vendita e la cessione, anche parziale, di attività, ricercando per chi lo desidera soci in vista della realizzazione di partnership e joint venture.