Archivio per 1 giugno 2017

ALFEX DESIGN COLLECTION: IRIS, l’OROLOGIO IN EDIZIONE SPECIALE ESTATE

Scritto da Alfex il . Pubblicato in Moda

Fedele al motto DARE TO BE DIFFERENT (osare essere diversi), per la collezione di Basilea, Alfex si  è ispirata all’elemento più semplice, ma attraente e misterioso che ci circonda: la natura.

Ma la creatività è una tradizione in Alfex ed ora proponiamo un’edizione speciale estate dove la natura è il fulcro del design. Si tratta di un orologio che attira gli sguardi, dedicato a donne che amano la spensieratezza del periodo estivo e sono attente ai dettagli e alla qualità svizzera.

Iris, nella mitologia greca, era la personificazione dell’arcobaleno e messaggera degli dei. Viaggiava alla velocità del vento da un confine all’altro della Terra ed era rappresentata come una fanciulla alata. 

L’orologio da donna di Alfex ref. 5723 ci ricorda Iris: il nastro multicolore che funge da cinturino è come un arcobaleno al polso e sulla seta si possono distinguere dei graziosi uccellini geometrici. Il disegno del quadrante è molto raffinato e i numeri arabi evocano un fiocco o un battito d’ali piumate, come le ali della dea.


Sono disponibili tre versioni, tutte con movimento svizzero, cassa in acciaio antiallergico e nastro in seta: con cassa in acciaio, nastro blu/rosso e sfere color oro rosa; con cassa in acciaio, nastro turchese/pesca e sfere color oro rosa; cassa placcata oro, nastro giallo/melanzana e sfere nere. La seta è prodotta in Italia, nello specifico a Como, la capitale italiana della seta. 

https://www.alfex.ch/

https://www.facebook.com/alfexswiss

 

Spin Wash: il sistema di lavaggio intelligente per pistole di verniciatura

Scritto da WebmasterDeslab il . Pubblicato in Aziende

Innovazione e massima funzionalità sono due peculiarità fondamentali che le moderne macchine per officina devono essere in grado di assicurare, perché a richiederlo è direttamente il mercato. Per questo Tecnopuglia punta ad ottimizzare al meglio il lavoro della tua officina, proponendo per ciascuna mansione da svolgere articoli sempre all’avanguardia.

Prendiamo ad esempio la verniciatura, un compito la cui riuscita non dipende solo dalla massima professionalità ma anche da una strumentazione adeguata e all’altezza delle migliori prestazioni. Ecco perché vi presentiamo SPIN WASH, ovvero il sistema di lavaggio delle pistole per verniciatura intelligente ed efficace che si adatta a ogni tipo di vernice.

Si tratta di una macchina pneumatica di dimensione compatta, interamente fabbricata in acciaio INOX e dotata di due stazioni di lavaggio facilmente azionabili dal pannello di controllo superiore: una per vernici a base acqua e una per quelle a solvente. Una perfetta pulizia delle testine è garantita da una coppia di spazzole rotanti. Il punto di forza di questa macchina, indicata per aerografi con tazza monouso, si chiama Venturi, l’innovativo sistema in grado di nebulizzare acqua o solvente a bassa pressione (max. 5 bar), che la rende estremamente efficiente e in grado di fornire garanzie sul lavoro con una minima quantità di prodotto.

Non essendo dotata di pompe o altri sistemi similari, questa macchina è facile da pulire: i residui di vernici, infatti, possono essere recuperati in appositi contenitori o lasciati semplicemente evaporare. La stazione di lavaggio aerografi Spin Wash, infine, è la lavatrice perfetta non solo per pistole con tazza monouso, ma anche per quelle con tazza a gravità e pistole con tazza ad aspirazione.

Ottieni maggiori informazioni contattando Tecnopuglia telefonicamente o via e-mail: il suo staff sarà lieto di fornirti ulteriori informazioni su questo formidabile prodotto.

Tattoo supply: come scegliere l’attrezzatura

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Lifestyle

Quando si decide di acquistare delle tattoo supply, magari per sperimentare qualche nuovo prodotto oppure perché si è all’inizio di una carriera in questo affascinante mondo, è necessario fare delle ricerche approfondite per conoscere tutti i dettagli su quello che si vuole comprare: la conoscenza dei materiali con cui si va ad operare è un aspetto molto importante del lavoro di tatuatore.

Le tattoo supply sono una categoria molto ampia, visto che gli artisti del tatuaggio utilizzano diverse attrezzature per arrivare al risultato finale. E non bisogna pensare solo alle macchinette da tatuaggio (ne esistono di svariati tipi, marche e prezzi e ciascuna di esse ha dei pregi e dei difetti che vanno valutati e ponderati) con relativi accessori come alimentatori, tubi e punte, perché servono tantissime altre cose.

Tattoo supply, non solo macchinette per tatuaggi

Nello studio di un tatuatore non possono mancare i pennarelli per tattoo, gli stencil (compresi i fogli, la stampante, i disegni, i prodotti per incollarli e staccarli dalla pelle del cliente e così via), la giusta attrezzatura per la sterilizzazione, le creme da applicare prima e dopo la realizzazione del disegno sulla pelle, prodotti monouso come guanti, rasoi e mascherini e tutto il necessario per la pulizia e la disinfezione.

Non bisogna poi sottovalutare l’importanza dell’arredamento dello studio tattoo: serviranno poltrone e lettini (anche in questo caso è possibile trovarne di qualità e prezzi di ogni tipo), sgabelli, poggiabraccia, carrelli per l’attrezzatura e, naturalmente specchi adeguati. È fondamentale anche l’illuminazione: sono disponibili lavagne luminose e lampade da studio con caratteristiche e stili differenti.

Un capitolo a parte va poi dedicato agli inchiostri, un’altra componente essenziale delle tattoo supply. Il tatuatore esperto ha una profonda conoscenza delle varie tonalità disponibili e dei pregi e difetti delle diverse marche, ma un occhio di riguardo va dato agli ingredienti, visto che non tutti gli inchiostri vengono creati nello stesso modo; saperne di più sui pigmenti e i coloranti utilizzati renderà più semplice la scelta dei prodotti più adatti per la pelle dei clienti.

Tape à l’Œil Video Success Story

Scritto da Mariateresa Rubino il . Pubblicato in Aziende, Moda, Tecnologia

Campbell, California, 1 giugno 2017- Centric Software è lieta di annunciare la realizzazione del video-storia di successo con la nota e riconosciuta azienda di abbigliamento per bambini Tape à l’Œil.

Tape à l’Oeil, azienda multicanale i cui prodotti vengono commercializzati in 330 punti vendita in 20 paesi, ha scelto la soluzione PLM di Centric Software per allontanarsi dalla confusione generata da una moltitudine di fogli Excel e da uno scambio di informazioni via e-mail, spesso causa di errori di immissione dei dati e di duplicazioni. Impressionata dalla Metodologia Agile Deployment MethodologySM di Centric Software, l’azienda durante il processo di implementazione, ha lavorato fianco a fianco con i consulenti di Centric su test e fondamenti, ottenendo un sistema perfettamente adeguato ai propri bisogni, una caratteristica di questa soluzione flessibile e configurabile. Oggi l’azienda dispone di una singola versione della verità e ha ridotto considerevolmente il time to market, tutto ciò in linea con i tempi, gli obiettivi e il budget previsti! Oliver Paul, Responsabile Acquisti di Tape à l’Oeil afferma, “Sono realmente convinto del fatto che con Centric abbiamo una forte partnership. C’è una reale armonia attorno a questo progetto “.

Guarda il video per saperne di più

Tape à l’Œil (www.t-a-o.com)

Tape à l’Oeil è stata fondata in Francia nel 1993 attorno alla sua capacità di prendere spunto dalla moda per adulti e adattarla, con un tocco giocoso e sofisticato, ai bambini di età compresa tra 0-14 anni. Presente in 330 punti vendita in 20 paesi in tutto il mondo, Tape à l’Oeil si caratterizza per la particolare attenzione al miglior rapporto qualità prezzo e per essere un’azienda in costante innovazione e crescita. Con collezioni che trasmettono grande ottimismo, Tape à l’Oeil è la definizione stessa di una moda per bambini di tendenza, confortevole, pratica e accessibile.

Centric Software, Inc. (www.centricsoftware.com)

From its headquarters in Silicon Valley and offices in trend capitals around the world, Centric Software builds technologies for the most prestigious names in fashion, retail, footwear, luxury, outdoor and consumer goods. Its flagship product lifecycle management (PLM) platform, Centric 8, delivers enterprise-class merchandise planning, product development, sourcing, business planning, quality and collection management functionality

tailored for fast-moving consumer industries. Centric SMB packages extended PLM including innovative technology and key industry learnings tailored for small businesses.
Centric Software has received multiple industry awards, including the Frost & Sullivan Global Product Differentiation Excellence Award in Retail, Fashion and Apparel PLM in 2016 and Frost & Sullivan’s Global Retail, Fashion and Apparel PLM Product Differentiation Excellence Award in 2012. Red Herring named Centric to its Top 100 Global list in 2013, 2015 and 2016.

Media Contacts:

Centric Software

Americas: Jennifer Forsythe, jforsythe@centricsoftware.com Europe: Kristen Salaun Batby, ksalaun-batby@centricsoftware.com Asia: Lily Dong, lily.dong@centricsoftware.com

Maschera e vestito Carnevale, dove conviene?

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Lifestyle

Cosa si fa quando si è invitati a una festa in maschera e tocca cercare un costume adatto? I negozi di travestimenti sono sempre più rari e anche un vestito di Carnevale originale e caratteristico, proprio nel periodo più caldo della festa, sembra solo un miraggio. I negozi del settore abbigliamento obbligano a scegliere sempre tra gli stessi modelli di travestimenti già visti e rivisti, quindi la maggior parte delle persone contatta una professionista sarta per poi descriverle il modello desiderato e lei lo riprodurrà, ovviamente dietro lauto compenso. Esiste una soluzione per risparmiare sui vestiti per Carnevale? Certo, comprarli su Internet. Nessun timore, basta avere anche solo una piccola idea di cosa si va cercando e il gioco è fatto.

Trovare un vestito Carnevale su Internet è semplice

I vantaggi sono innumerevoli: acquistare un vestito di Carnevale online è ormai il metodo più sicuro e veloce per avere il proprio travestimento perfetto e in tempo per un determinato evento. Costumi su misura e standard originali e creativi, studiati proprio per essere diversi da quelli che si possono comprare in un negozio reale o in una comune bancarella. La vendita online garantisce al cliente tutto ciò che un’attività commerciale fisica non sarebbe in grado di offrire. Nessun negozio fisico consentirà di scegliere la merce seduti sul divano di casa, magari in pigiama e con le ciabatte addosso: basta leggere attentamente le modalità di acquisto, selezionare la taglia e attendere l’arrivo del corriere con il proprio pacco. Qualora il costume di Carnevale non fosse di proprio gradimento, basta seguire le istruzioni per le modalità di reso e di rimborso. Le modalità di pagamento sono le più comuni ed è bandito lo stress, visto che si può fare shopping online 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Anche i prezzi sono veramente convenienti, specialmente se ci sono promozioni per maschere e specifiche serate a tema in occasione di una determinata festività. Chi vuole essere ricordato come miglior maschera di Carnevale, basta un click per scegliere la qualità e l’originalità.

I progetti finanziati dal bando regionale: recensioni positive da parte di General Cessioni

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Economia

19 progetti passano il bando per interventi cittadini e verranno finanziati dalla regione Lombardia: General Cessioni, società attiva nel campo delle intermediazioni aziendali, riferisce le sue opinioni sull’esito.

Il rilancio dei centri storici: General Cessioni fornisce le sue opinioni

Bando Sto@ 2020 ha pubblicato, il 3 aprile scorso, la graduatoria in merito ai contributi da devolvere ai distretti urbani da parte della regione, per compiere lavori di ristrutturazione e ampliamento su vie e piazze di centri storici. Secondo le recensioni di General Cessioni la provincia di Bergamo offre buoni spunti su cui lavorare, con l’idea di rilanciare i centri storici attraverso la riorganizzazione e riapertura di negozi sfitti. L’interesse di Bergamo, Seriate, Treviglio e Romano di Lombardia città non si limita tuttavia solo al tessuto urbano, ma anche ad avviare attività artigianali, turistiche e nuovi servizi. La regione fornirà, dunque, 520mila euro di contributi ad investimenti complessivi da parte dei Comuni per 3.179.000 euro.
I progetti finanziati in totale saranno 19: insieme alle città bergamasche ci sono Brescia, Chiari, Crema, Cremona, Lecco, Lissone, Monza, Cinisello Balsamo, Pioltello, Mantova, Vigevano, Busto Arsizio, Saronno, Tradate e Varese. Oltre al contributo massimo, sono stati consegnati 30mila euro di bonus alle città vincitrici del bando. Dalle opinioni riportate da General Cessioni è emerso quanto riferito dal Roberto Ghidotti, responsabile dei distretti per l’Ascom di Bergamo: «Un tale en plein è dovuto alla capacità progettuale presente sul territorio e alla volontà di collaborare alla ricerca di nuove soluzioni per ridare slancio al binomio “centri storici-commercio”. Ogni progetto si declina secondo obiettivi e modalità specifiche; leve comuni sono gli interventi diretti delle Amministrazioni per rinnovare le vie e le piazze e renderle più attrattive, gli incentivi per la riqualificazione dei locali e per l’apertura di nuove attività, ma anche sistemi che favoriscono l’incontro tra la domanda e l’offerta dei locali sfitti e iniziative di animazione».

General Cessioni: le recensioni dei progetti svolti nella provincia di Bergamo

Le zone interessate dal finanziamento sono sei e prevedono tre linee di intervento. EasyShop è il progetto più interessante per quanto riguarda il tessuto urbano oltre ad essere il più innovativo secondo quanto riportato dalle opinioni di General Cessioni.
L’intervento prevede di adottare strumenti efficaci che possano favorire l’insediamento di nuove strutture di vendita al dettaglio negli spazi sfitti del centro creando allo stesso tempo una piattaforma online che renda facilitante il rapporto domanda-offerta degli spazi. Il secondo progetto si chiama Call for Ideas e promuove un sistema di incentivi e strumenti per lo start up di nuove iniziative commerciali, di turismo e di servizi nei luoghi sfitti localizzati in ambiti di riqualificazione urbana.
L’ultima linea di intervento riguarderà, invece, l’incentivazione all’incontro tra cultura e commercio, tramite l’allestimento di eventi e manifestazioni culturali e creativi.
Le recensioni di General Cessioni, infine, comunicano le etichette sotto cui sono state raccolte le diverse iniziative: “Promotion”, per favorire l’incontro tra domanda e offerta degli immobili sfitti, sconti sulla Tari per attività nuove e una tariffa agevolata per i posti d’auto e le opere di allestimento dei negozi.
“Infrastructure” predispone contributi per chi si occupa del rimodernamento di locali e interventi urbani; “Events” determina il programma annuale di eventi e manifestazioni che avranno luogo sul territorio comunale.

Vibratore rabbit: una leggenda a Sex and the City

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Lifestyle

Il vibratore rabbit è il prodotto più venduto di un sexy shop online e non : grazie alla serie Tv americana Sex and the City, questo strumento erotico si è fatto conoscere per la sua inconfondibile forma con due estremità: la prima per una penetrazione vaginale più intensa e stimolante efficace per la stimolazione del punto G, e l’altra, più piccola, per la stimolazione clitoridea. Che l’orgasmo clitorideo sia verità o leggenda, il rabbit ha il pregio di avere due stimolatori e di essere il preferito delle star nostrane e hollywoodiane.  La sua invenzione viene datata negli  Anni Ottanta e si chiama così per il suo luogo di produzione: in origine era il Giappone, ma ai tempi era vietato produrre dei sex toys. Così, per passare i controlli, si decise di fabbricarne uno che sembrasse un giocattolo  e la scelta è caduta su quello a forma di animale, anche perché in terra nipponica il coniglio è un animale portafortuna. E a giudicare dal successo avuto dal rabbit vibrator, si può dire che è stata una bellissima idea.

Scegliere un vibratore rabbit

Il rabbit vibrator ha forme e dimensioni diverse, e il prezzo differente è dovuto a queste caratteristiche e ai materiali utilizzati: il mondo degli stimolatori della categoria si divide in rabbit dildo fatti in silicone, oppure in silicone e compositi quali ABS e PC. Le forme sono le più svariate, in quanto ormai avere uno stimolatore non significa nascondere nel cassetto del comodino un dispositivo per il piacere sessuale a forma di fallo. Esistono rabbit di design e molto eleganti, altri invece che hanno la classica forma fallica, ma anche a forma di animali (ovviamente, il più gettonato è il coniglio). Quest’ultimo è particolarmente consigliato per chi vuole essere originale anche nei giocattoli sexy. Il prezzo, come detto pocanzi, dipende dal materiale, ma non serve spendere una fortuna per il piacere sotto le lenzuola. Esistono stimolatori molto economici e il prezzo di un vibratore coniglio parte dal più economico ai dildo rabbit di lusso che costano oltre le centinaia di Euro.

Vittorio Sgarbi alla guida di “Spoleto Arte” 2017: fissato al 1° Luglio il vernissage

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Fervono i preparativi per l’edizione 2017 della mostra internazionale di “Spoleto Arte” a cura di Vittorio Sgarbi. L’ideatore è il manager della cultura Salvo Nugnes che da vari anni organizza l’evento a palazzo Leti Sansi, magnifica struttura seicentesca costruita sull’area un tempo occupata dal palazzo del podestà. L’esposizione, nel contesto del festival dei due mondi, troverà grandissima visibilità nelle stanze dell’edificio.

Il professor Sgarbi spiega: «Spoleto Arte vuole essere un osservatorio dell’arte contemporanea, nel quale fanno parte un selezionato gruppo di artisti, con caratteristiche distintive e stili diversi, riuniti insieme in esposizione in un armonioso allestimento di generi espressivi diversi. Ho accettato di guidare la mostra di Spoleto Arte, complementare al festival dei due mondi, con l’obiettivo di mettere in evidenza la libera creatività, talvolta soffocata, di artisti emergenti».

L’inaugurazione è fissata per sabato 1° luglio con un evento di forte impatto mediatico che presenterà le opere di un ricco parterre di artisti contemporanei, italiani ed internazionali, accanto a quelle di Gino De Domincis, controverso protagonista dell’arte del xx secolo. Numerosi gli ospiti illustri che saranno presenti al vernissage, tra questi il presidente del “Festival dei Due Mondi” Fabrizio Cardarelli, Alessandro Meluzzi direttamente dalle trasmissioni “Matrix” e “Quarto grado”, ed il direttore de “Il giornale” Alessandro Sallusti, personalità di riferimento che daranno anche il contributo al catalogo pubblicato da Editoriale Mondadori.

Pittori, fotografi, scultori sono invitati a partecipare alle selezioni scrivendo a org@spoletoarte.it oppure telefonando allo 0424 237636.

http://www.spoletoarte.it/

Ecco l’elenco dei migliori vini rossi veneti da assaggiare

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Alimentari e Bevande

La produzione di vino rosso in Veneto è molto ricca, in quanto questo territorio giace su un suolo pieno di sostanze nutritive che favoriscono la crescita di uva adatta per dar vita ad ottimi vini. Grazie ad un clima che varia tra quello mediterraneo e quello alpino, è possibile, nella regione Veneto, produrre vini di buona qualità. Vi sono differenti tipologie di vino rosso che è possibile assaggiare in questo territorio e si contraddistinguono per delle sfumature diverse e molto saporite. Tra i vini principali c’è il Bardolino Superiore, il Cabernet, il Merlot, il Chiaretto, il Friularo, il Groppello riserva, il Marzemino, il Passito, Valpolicella, il Barbera di Gambellara e l’Amarone della Valpolicella.

Le caratteristiche dei vini rossi veneti

I vini rossi veneti hanno un sapore leggero e sono differenti in base al territorio in cui l’uva viene coltivata. Uno dei vini più famosi è il Bardolino Superiore che viene prodotto in provincia di Verona, con le uve di Corvina Veronese ed altre varietà in percentuale minori ed ha un profumo delicato ed un sapore leggermente amarognolo. Si tratta di un prodotto che è adatto come vino da pasto. Inoltre c’è il Cabernet. Questo vino rosso Veneto, viene prodotto con le uve di Cabernet Franc o Sauvignon, o Carmenere. Si tratta di un vino che ha un colore rosso carico, dal sapore asciutto ed intenso ed è un vino ideale per l’arrosto ed in generale per accompagnare i pasti. Inoltre c’è il famoso Merlot: questo vino rosso Veneto viene prodotto nell’omonimo vitigno e nella sua versione rosso secco, prende il nome di Merlara Merlot DOC. È un vino solitamente invecchiato, ideale per i pasti e dal sapore morbido ed equilibrato. Tra gli altri vini particolari della zona c’è il Valpolicella DOC, che viene prodotto soprattutto nei comuni di Negrar, Fiumane, Sant’Ambrogio e San Pietro Incariano. È un vino adatto per accompagnare i pasti. Infine, c’è il Passito di Bagnoli di Sopra che è un vino da fine pasto rosso e originario del Veneto, che si contraddistingue per il marchio DOP ed è prodotto nei comuni di Bagnoli di Sopra, la cui coltivazione dell’uva è favorita dal clima complice.

I REMEMBER CHET con FELICE REGGIO Quartet

Scritto da claudio di bucci il . Pubblicato in Cultura, Musica, Spettacolo

Felice Reggio, una delle migliori trombe del mondo, per la prima volta a Novara
l’erede musicale Italiano di Chet Baker
Una serata di puro Cool Jazz nello stile del miglior jazz americano di Yale
una chicca in esclusiva per la Ca’ the place to Be di novara.
Swing gourmet dinner eslusiva per 45 ospiti nel Patio esterno protetto, mosquito free, a lume di candela
prentazione necessaria al 0321 612414
mail info@cavallotta.com

http://www.cavallotta.com
https://www.facebook.com/cavallottanovara

https://www.facebook.com/events/710465595823739/