Archivio per 10 febbraio 2017

Diego Palano è il nuovo responsabile assicurazioni di Facile.it SpA

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Aziende, Economia

Facile.it SpA (https://www.facile.it), azienda leader per la comparazione assicurativa in Italia, annuncia oggi la nomina di Diego Palano a responsabile della Business Unit Assicurazioni.

Palano si unisce alla squadra del comparatore dopo una lunga esperienza nel web: già Co-fondatore e CEO del portale Dalani.it, ha un passato come consulente aziendale di Boston Consulting Group, società per la quale si è occupato di settori diversi, fra cui quelli finanziario, farmaceutico, delle telecomunicazioni ed energetico.

Vanta una formazione scientifica, con un Master in Ingegneria della Produzione Industriale conseguito con il massimo dei voti al MIT – Massachusetts Institute of Technology, preceduto da due Lauree con lode in Ingegneria dell’Automazione e in Ingegneria dei Sistemi, conseguite all’Università di Roma “La Sapienza”.

La nomina si inserisce all’interno di un progetto di continua crescita del portale, che nel 2015 ha registrato un fatturato di 45 milioni di euro, nel 2016 ha festeggiato i 5 anni di attività e punta per il 2017 ad un ulteriore potenziamento di tutte le sue business unit.

Palano succede nel ruolo a Mauro Giacobbe, oggi Amministratore Delegato di Facile.it S.p.a.

Macchine agricole, l’Italia si conferma leader della produzione nel mondo

Scritto da WebmasterDeslab il . Pubblicato in Aziende, Economia

L’Italia si conferma ancora una volta un Paese di eccellenze nel panorama economico mondiale con un marchio, quello del “Made in Italy”, che è ormai diventato sinonimo di prestigio e qualità. Un successo, però, che questa volta non riguarda i settori tradizionalmente vincenti per il nostro Paese, come moda ed enogastronomia, ma che si estende anche ad altri comparti, a dimostrazione della capacità imprenditoriale delle nostre imprese: il marchio italiano, infatti, è primo anche nel settore trattori e macchine agricole.

La conferma arriva direttamente dalla V edizione del “Best Seller Award”, un riconoscimento assegnato ogni anno da Fieragricola Verona di concerto con la rivista “Macchine Trattori” nel corso di Fiera Agricola Day della città scaligera. Sono tutti italiani i marchi che si sono aggiudicati quest’anno il prestigioso premio sulla base delle immatricolazioni relative al 2016.

Nella “Top 10” della classifica generale, infatti, le posizioni al vertice sono occupate dai colossi della meccanica agricola nazionale, ovvero New Hollande, Landini, Same e Goldoni. Strepitoso è ancora una volta il successo ottenuto da New Hollande, che per il quinto anno consecutivo si è aggiudicato il primo premio assoluto grazie alle 333 unità vendute nel 2016 del modello T4.95F.

Marchi autorevoli come quelli che propone Cordini srl, azienda storicamente specializzata nella vendita macchine agricole nuove e usate, in grado di commercializzare macchinari di diversa tipologia, tutti altamente innovativi e di qualità. Ma quello delle imprese costruttrici italiane è soprattutto un successo di livello internazionale: l’80% della produzione di trattori, infatti, è destinata al mercato estero, a conferma della scelta degli operatori di settore di tutto il mondo di prediligere la qualità e l’affidabilità dei nostri prodotti.

Forfetari ed ex minimi esclusi dal nuovo Spesometro

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Economia

Il nuovo Spesometro è stato introdotto con lo scopo di prevenire gli illeciti Iva e monitorare le operazioni rilevanti per l’imposta. Comprende i dati di tutte le fatture emesse, ricevute e registrate nel periodo di riferimento, cioè il trimestre.

Tutti i soggetti passivi dell’IVA sono tenuti all’adempimento e l’unica eccezione dichiarata inizialmente riguardava i produttori agricoli marginali operanti nelle zone montane.

Ora un documento in arrivo dall’Agenzia delle Entrate chiarisce alcuni aspetti del decreto 193/2016.

I contribuenti che si avvolgono del regime forfetario o del regime di vantaggio (ex-minimi) non sono tenuti a trasmettere i dati delle fatture emesse e ricevute. Viene così dissipato questo dubbio che ruotava attorno alla nuova normativa.

La comunicazione dell’Agenzia confermerà anche l’insussistenza dell’obbligo di trasmissione delle operazioni documentate con scontrini e ricevute fiscali, in quanto l’oggetto da comunicare è rappresentato solo dai dati delle fatture (indipendentemente dall’importo).

Studi e imprese si stanno preparando ai cambiamenti seguendo con attenzione le precisazioni sul decreto legge 193/2016 e scegliendo software per commercialisti che siano aggiornati alle novità normative e pronti a semplificare il lavoro in questo lungo anno fiscale.

Business a 5 stelle con i corsi di Etiquette Italy

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Cultura, Italia, Lifestyle

Al via il 9 febbraio i nuovi corsi di Business Etiquette promossi dalla Etiquette Academy Italy. Il prestigioso Grand Hotel Majestic “già Baglioni” accoglie nel suo storico palazzo manager e professionisti di successo interessati all’arte del galateo applicata al business.

La cultura delle buone maniere è uno strumento indispensabile per promuovere e consolidare la propria figura professionale. All’interno dell’evocativa ambientazione del Grand Hotel Majestic “già Baglioni”, ottocentesca location con un prestigioso retaggio storico di eleganza ed esclusività, riprendono a grande richiesta, dal 9 febbraio e fino all’8 giugno, gli incontri di Etiquette Italy la prima scuola italiana di Galateo, Business Etiquette e Immagine Professionale. Dopo il successo delle precedenti edizioni, Etiquette Italy riporta in aula gli esponenti del mondo degli affari, per trasmettere preziose indicazioni volte a incrementare l’efficacia della propria web reputation, l’incidenza della leadership e l’efficacia delle strategie di comunicazione, acquisendo quella sicurezza e quelle capacità relazionali indispensabili per la perfetta riuscita della propria attività in un mondo sempre più globalizzato ed attento non soltanto ai contenuti, ma anche alla forma.
L’esperienza nel mondo della comunicazione e delle pubbliche relazioni di Simona Artanidi, fondatrice di Etiquette Italy e una delle massime esperte di Business Etiquette in Italia, ha permesso di intrecciare l’arte del buon vivere con il personal branding, suggerendo ad imprenditori e manager la strada migliore per raggiungere i propri obiettivi grazie ad un alto standard di autostima, sicurezza, presentazione di sé e del proprio operato. Tantissimi gli aspetti presi in esame, con attenzione agli effetti ed ai significati sottesi ad ogni singolo gesto: atteggiamenti da prediligere nel relazionarsi con il pubblico, pianificazione e gestione delle conversazioni nel corso di un pranzo d’affari, messaggio veicolato dall’abbigliamento, scelta accurata del registro linguistico e delle modalità di espressione sono infatti solo alcune delle tematiche analizzate nel corso degli incontri.
Il modulo d’apertura, il 9 e il 23 febbraio 2017, prevede la disamina di una tra le questioni più delicate per chi opera nel mondo degli affari e delle pubbliche relazioni, così come in ambito istituzionale: il contatto con il pubblico, spesso fonte di timore, incertezza e difficoltà di esposizione. La sessione formativa, dal titolo “Speak with Etiquette”, ha lo scopo di fornire agli iscritti gli elementi per un’efficace presentazione di sé, mediante il potere della disinvoltura: sicurezza e determinazione annullano il rischio di un’errata comunicazione, rendendo il proprio messaggio incisivo e persuasivo, decretandone l’entusiastica comprensione e conseguentemente la piena affermazione del relatore. La seconda tappa del percorso formativo è rappresentata dal corso “Dress for success”, programmato in data 9 marzo 2017. Un argomento, questo, che merita approfondimento e che si dimostra determinante nella creazione della propria immagine personale quanto aziendale. Tanti gli aspetti correlati, tra cui la postura e il linguaggio del corpo, veicoli funzionali per esprimersi e fornire informazioni anche in modo non convenzionale. In cattedra, il 6 e il 20 aprile 2017, l’accoglienza: un’arte antica e irrinunciabile per relazionarsi con clienti ed interlocutori. “Bon ton, accoglienza e savoir faire”, questo il titolo della sessione, è il focus per svelare la strategia vincente nel modo di porsi, risultando cortesi ed appropriati nel confronto e nello scambio quotidiano sul posto di lavoro, piuttosto che a meeting, convention ed altre circostanze. Il 13 maggio vede protagonista una situazione ricorrente e spesso determinante nel mondo del business, ovvero “Il pranzo d’affari”, come suggerisce il titolo del corso. La colazione di lavoro è spesso la modalità prescelta per la chiusura di un accordo o per la definizione di una collaborazione. Ecco quindi che si dimostra davvero utile non solo la presenza, ma anche l’acquisizione dei modi più appropriati per rapportarsi al proprio interlocutore, preparando un’accurata pianificazione delle conversazioni. Chiude il ciclo di corsi di Business Etiquette, nella giornata dell’8 giugno, la trattazione della “Web & Etiquette Reputation”, argomento di grande attualità e di significativa utilità per il personal branding on line. Tecnologia e modernità possono essere un alleato vincente nel business, a patto di sfuggire alla netiquette e all’eccesso di disinvoltura che talvolta rischia di far ottenere l’effetto contrario.
La cura dell’immagine, della persona e della relazione con gli altri sono alla base di una competitività positiva e virtuosa, sia in azienda che nelle sue interazioni con l’esterno, clienti, fornitori, istituzioni e più in generale tutti gli stakeholder.
I corsi di Business Etiquette di Etiquette Italy, focalizzati proprio su questi aspetti, sono quindi quanto mai utili, non solo a livello individuale ma anche per l’intero management nella sua molteplicità di ruoli, per affrontare al meglio un panorama professionale sempre più internazionale e complesso. Un’opportunità unica per non lasciare mai nulla affidato al caso e conseguire il miglior risultato.

Etiquette Academy of Italy® – Lo stile nelle relazioni d’affari Galleria Ugo Bassi, 1 – 40100 Bologna – T. +39.051.269190 www.etiquetteitaly.com
Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200 – Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Mauro Moretti: la tradizione di Leonardo nel Regno Unito

Scritto da news mmonline il . Pubblicato in Affari, Aziende, Economia

Leonardo investirà nel Regno Unito per far crescere le sue attività: lo ha confermato Mauro Moretti alla conferenza di presentazione di Leonardo Mw, il nuovo pilastro britannico che nasce dalla grande tradizione industriale e tecnologica sul territorio.

Mauro Moretti, Amministratore Delegato di Leonardo

Mauro Moretti interviene alla conferenza di presentazione di Leonardo Mw

Partenariati innovativi a lungo termine: è questo l’obiettivo principale dietro alla nascita di Leonardo Mw, nuova, singola entità all’interno della quale sono confluite le attività britanniche di Leonardo. L’Amministratore Delegato Mauro Moretti ha sottolineato l’importanza di tale operazione che, con il sostegno del governo del Regno Unito, garantirà un’ulteriore crescita degli investimenti in un polo strategico e di grande tradizione industriale e tecnologica. Con 7.100 dipendenti, Leonardo Mw diventa una delle società britanniche leader nel settore delle alte tecnologie e un punto di riferimento per attività di ricerca, progettazione, produzione e supporto a prodotti e sistemi high tech. La confluenza in un’unica entità è un buon preludio allo sviluppo del business sia nel mercato domestico britannico sia nell’export.

Mauro Moretti: la tradizione di Leonardo nel Regno Unito

Il nuovo nome, Leonardo Mw, si ispira ai due prestigiosi brand nel Regno Unito, ovvero Marconi per l’elettronica e Westland per gli elicotteri. Mauro Moretti ha posto l’accento sulla forte tradizione industriale e tecnologica di Leonardo proprio grazie a questi due marchi, un aspetto consolidante e che fa presagire a una collaborazione sempre più proficua con le Forze Armate britanniche, anche in conseguenza dell’avvio della società unica. Leonardo può infatti contare su una posizione privilegiata nel Regno Unito: all’interno del territorio è infatti in grado di offrire un’ampia gamma di capacità su ogni piattaforma e una serie di sistemi, sensori e soluzioni integrate da poter utilizzare nei comparti aeronautico, terrestre, marittimo e cyber.