Cultura Milano: applausi e approvazioni per Giorgio Forattini, presentato da Salvo Nugnes alla Milano Art Gallery

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Opinioni / Editoriale, Umorismo

Tantissimi applausi e consensi per il rinomato vignettista Giorgio Forattini che Lunedì 23 Dicembre 2013 ha presentato il suo ultimo successo letterario “Guai ai vincitori” edito da Mondadori, presso lo Spazio Culturale “Milano Art Gallery” in via G. Alessi 11, a Milano. Organizzato dal rinomato manager Salvo Nugnes, agente di personalità illustri, l’incontro ha fatto parte del ricco e variegato calendario di eventi del Festival Artistico Letterario “Cultura Milano“. Stefano Zecchi, Francesco Alberoni, Roberto Gervaso, Katia Ricciarelli, Bruno Vespa e Mario Luzzatto Fegiz sono solo alcuni dei grandi personaggi che partecipano a questo interessante festival, nato allo scopo di rendere la cultura accessibile a tutti.

Il maestro della satira politica italiana ha incantato la sua platea raccontando aneddoti della sua vita e della sua professione, con l’irriverenza caratterizzante ogni sua vignetta. “Ho cominciato a quarant’anni, prima facevo il rappresentante di commercio nel sud Italia” afferma e continua “La prima vignetta satirica politica fu su Panorama nel 1973, mi scoprì Gianluigi Melega“. E poi non l’ha fermato più niente e nessuno: è arrivato infatti alla sua 56° pubblicazione, contando più di 3 milioni di copie vendute e più di 10.000 vignette realizzate durante l’arco della sua carriera.

In un’intervista Forattini dichiara “In realtà la satira ha poca cittadinanza in Italia, fa paura a questo paese e i politici sono tutti permalosi. Anche in Francia sono stupiti del fatto che querelino i vignettisti e i giudici diano retta, invece di prendere “il corpo del reato” e mettersi a ridere“.

Tags: , , ,