CREDIT & COLLECTION INTELLIGENCE

Scritto da Workgroup Consulting Srl il . Pubblicato in Aziende, Comunicati Stampa, Informatica, Tecnologia

Milano, 20 marzo 2013 – Se la riconciliazione bancaria diventa troppo complessa, la soluzione è un’applicazione informatica per l’abbinamento automatico dei movimenti finanziari con le partite contabili aperte.

La riconciliazione bancaria – Quando un’azienda cede un bene o un servizio ad un cliente, lato impresa si genera un titolo di credito che esprime il valore economico derivante dalla vendita, e si presuppone che lato cliente vi sia un pagamento pari al valore del titolo.

Il titolo è registrato nella contabilità dell’impresa e rimane in attesa dell’effettivo pagamento, a cui seguirà una scrittura contabile che confermi l’avvenuto incasso e quindi la chiusura della partita.

L’informazione del pagamento risulterà anche nell’estratto conto bancario dell’impresa.

In contabilità la verifica della corrispondenza fra i movimenti dell’estratto conto e le registrazioni contabili inerenti ai flussi monetari è detta riconciliazione bancaria. Questa operazione consente di tenere sotto controllo lo stato del credito dell’impresa e di monitorare eventuali insoluti.

Quando la gestione diviene molto complessa a causa dell’aumentare del numero dei movimenti finanziari in entrata e alla diversificazione delle forme di pagamento, le aziende possono avvalersi di una soluzione informatica automatizzata, riducendo drasticamente i tempi e migliorando l’efficienza del processo.

A titolo esemplificativo, le aziende che avrebbero benefici maggiori dall’utilizzo di una soluzione di questo tipo, sono quelle che appartengono ai settori assicurativo, telco, utilities, P.A. area riscossione tributi, factoring, finanziarie ed altre ancora.

K Linx – E’ proprio in risposta a queste esigenze di riconciliazione che Workgroup propone un nuovo applicativo, nato da un progetto di successo condotto presso un importante cliente assicurativo.

“La soluzione K Linx ha lo scopo di automatizzare l’abbinamento dei movimenti finanziari, acquisiti dal remote banking, con i titoli di credito (o partite aperte), acquisiti dal sistema gestionale contabile.

Obiettivo primario è quello di abbinare in automatico una percentuale di movimenti finanziari tendente idealmente al 100%; il tuning degli specialisti Workgroup è determinante in questa fase per avvicinarsi il più possibile a questo traguardo”, spiega Mario Farris, Business Development Director @ Workgroup Consulting.

Le principali caratteristiche di K Linx a disposizione della contabilità clienti, della tesoreria e del monitoraggio del credito sono le seguenti:

  • Informatizzazione della riconciliazione e registrazione incassi
  • Abbattimento di tempi e costi rispetto alla gestione manuale
  • Facilitazioni per le riconciliazioni complesse
  • Controllo del processo di riconciliazione ad alto livello per identificare tempestivamente le criticità inerenti gli incassi
  • Accesso centralizzato alla consultazione dei conti
  • Situazione banche costantemente aggiornata
  • Gestione finanziaria sotto controllo
  • Monitoraggio del credito
  • Identificazione tempestiva degli insoluti
  • Attivazione processi di recupero crediti per titoli di credito scaduti

K Linx rappresenta quindi una soluzione matura, basata su tecnologie attuali per affrontare le più diverse problematiche di riconciliazione.

Workgroup Consulting S.r.l.

Via A. Paoli, 1 – 20124 Milano – Tel: +39 02 34535042 – Fax: +39 02 34535023

Web: www.wkgrp.it – Email: info@wkgrp.it

Tags: , , , , ,