Conviene informarsi sull’azienda che ti offre un lavoro

Scritto da seoguru il . Pubblicato in Aziende

Se stai cercando lavoro forse potrebbe esserti utile saperne di più sull’azienda che ti sta valutando, se non altro per “ricambiare la cortesia”. Infatti un’azienda che cerca personale va a vedere i profili dei candidati sui social network, e non solo, prima di decidere se è il caso di assumerti o no.

Le motivazioni vanno comunque oltre al semplice “scambio di favori”. L’azienda che ti sta selezionando sicuramente ti chiederà perché hai deciso di candidarti a lavorare proprio per loro e perché hai scelto proprio quel profilo per la tua carriera.

Si tratta di una domanda “a trabocchetto” che serve a verificare due cose: se il candidato ha progettualità (quindi dà importanza a quello che fa ed è responsabile) e se si è informato su quello che sta per fare.

Con una domanda del genere chi non si è preparato resta fuori. Intendiamoci: il colloquio di lavoro non è un’interrogazione, ma avere una carta in più da giocare fa sempre comodo.

Rispondere dicendo che per te è importante lavorare in un’azienda che ha vent’anni di esperienza, che acquisti i loro prodotti da tempo e che quindi hai fiducia in quello che fanno (anche se magari non sogni di diventare il loro concorrente, finito il lavoro) è sempre una marcia in più.

Ultimo, ma non ultimo, informarsi evita grossi problemi. Così come l’azienda si informa per vedere se sei una persona seria, allo stesso modo tu ti assicuri di avere di fronte a te un’azienda che paga e che non crea problemi.

Con la crisi del lavoro sono tantissimi quelli che spacciano il lavoro porta a porta (rispettabilissimo) per un lavoro di addetto alle vendite di altissimo livello, così come sono in tanti quelli che scambiano nelle proposte un lavoro a provvigione per un lavoro fisso (perché l’azienda non ti da nulla se non vendi).

Basta il nome dell’azienda per dirti subito cosa fa e quali possibilità di inserimento ti offre. Le aziende serie non hanno problemi a dirti il nome e perché sta selezionando personale. Un’azienda poco professionale, invece, fa dei colloqui per poi promuovere la propria attività (e magari trasformare gli aspiranti in nuovi clienti dei propri addetti…).

Insomma, fidarsi è bene, non fidarsi è meglio, soprattutto se non ti sono chiari alcuni punti della proposta.

Tags: ,

seoguru

Consulente informatico freelance.