Come tirare il latte quando si ha un bebè

Scritto da marianna alicino il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

Indispensabile dotarsi di un buon tiralatte per consentire al piccolo di nutrirsi al meglio; se la mamma è calma e rilassata avviene una corretta suzione, cioè il piccolo accoglie con piacere ed efficacia il capezzolo. Per evitare di danneggiare il capezzolo o provare fastidio il bebè deve attaccarsi nel modo giusto; dopo aver fatto un po’ di pratica l’azione sarà semplice e veloce tutte le volte che si farà. Se avete dubbi su come tirare il latte leggete recensioni e pareri di chi utilizza il tiralatte e in poco tempo saprete come gestire questa semplice azione a tutto vantaggio vostro e del vostro piccolino. Il tiralatte deve risultare pratico, compatto, leggero ma allo stesso tempo solido. Un buon tiralatte vi consente di allattare in qualsiasi momento e senza alcuna difficoltà. Nella scelta di un buon modello considerate peso, dimensioni, materiali, design. Anche la presenza di eventuali accessori è importante. Una buona estrazione del latte può avvenire premendo verso il basso la zona più piccola dell’impugnatura rilasciando con velocità e ripetendo fino a quando il latte non comincia a fluire in modo agevole.

Tags:

marianna alicino

Marianna Alicino is an article marketing specialist