Come scegliere quadri per arredamento: consigli

Scritto da Danilo De Luca il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

In un arredamento, i quadri sono senza dubbio una componente importante e che può fare la differenza. Questo perché arricchiscono un arredo, lo rendono più vissuto e soprattutto eliminano quella fastidiosa sensazione di vuoto al muro.
Ma come fare a scegliere i quadri perfetti per una casa di design? Lo sappiamo, può risultare alquanto difficile, soprattutto se non si hanno grandi conoscenze in materia. Tuttavia nulla è impossibile. Potete, ad esempio, affidarvi a degli specialisti del settore, che vi aiutino nella scelta oppure fare direttamente da soli.
In questo ultimo caso, ecco una guida utile per capire quali quadri scegliere per il proprio arredamento casalingo e non.

Attenzione allo stile prescelto

Ogni casa detiene un proprio stile. C’è chi sceglie di arredare appoggiando un design minimal, quindi lineare, essenziale e molto ordinato e chi sceglie invece qualcosa di più caloroso come il vintage, lo shabby chic o l’industria. Ebbene, quando si scelgono i quadri per il proprio arredamento, non si può assolutamente ignorare il fattore stile. Se, ad esempio, la vostra casa è minimal, dei quadri con cornice in argento acquistati da dei grossisti argento potrebbero fare al caso vostro. Di contro, se il vostro è uno stile un po’ più retrò, spaziate con i colori e le fantasie per una casa ancor più calorosa.

Che tema scegliere?

Per quanto concerne il tema, anche qui potete spaziare. Esiste il tema astratto, la natura morta, il minimal e qualsiasi altra tipologia di tema. Anche in questo caso non si può ignorare lo stile prescelto per quanto riguarda l’arredamento della vostra casa. Per quanto concerne il tema e le colorazioni, in linea di massima si segue la teoria degli opposti, in modo da staccare e creare dei piacevoli contrasti alla vista. Ma come detto, tutto dipende sempre da che tipo di design e abitazione avete scelto e possedete.
Un esempio? Se la vostra casa è arredata con uno stile vintage, sarebbe bene preferire quadri retrò come con natura morta o paesaggi più notturni e naturalistici. Di contro, se siete tipi un po’ più moderni, meglio optare per quadri più astratti e dalle forme uniche ed incomparabili.

Tags: ,

Danilo De Luca

Copywriter appassionato di calcio, cinema, tecnologia, arte e mass media.