Come organizzare traslochi a Roma in quattro mosse

Scritto da Staff il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Mastrostefano traslochi Roma, grazie alla sua pluriennale esperienza nel settore, suggerisce alcune semplici accortezze per facilitare il trasloco:

Mastrostefano spiega come organizzare traslochi a Roma in quattro mosse veloci evitando lo stress.

1. Partire in vantaggio

La regola più importante di tutte è di non iniziare l’imballaggio venerdì sera per traslocare di sabato.
Pianificare con il tempo dovuto significa quindi non rischiare di danneggiare gli oggetti, iniziando quindi a pianificare la strategia di imballaggio non appena si è certi di voler traslocare.

2. Raccogliere più materiale del necessario

Meglio avere più scatole del previsto, quindi passare nei vari negozi del quartiere controllando però le scatole delle attività alimentari, evitando di prendere quelle dei reparti con prodotti freschi o umidi, si rischierebbe subito la rottura, meglio i prodotti secchi come pasta e biscotti.

3. Segnare il contenuto delle scatole

Numera le scatole in ordine progressivo. Cambia colore del pennarello per ogni stanza e scrivi il dettaglio del contenuto in un foglio. Si consiglia questo per due motivi: non rischi di riempire le scatole di scritte e secondo eviti di far sapere il contenuto di queste. Segna inoltre con una F grande le scatole con dentro oggetti fragili e con la L quelle che contengono liquidi.

4. Preparare gli oggetti in base all’utilità senza fare scatole troppo pesanti

Si consiglia di impacchettare le cose che si è certi di non utilizzare prima dello spostamento, aspettando fino gli ultimi due giorni per il confezionamento di vestiti, articoli da bagno e prodotti alimentari non deperibili che dovrete utilizzare appena arrivati. Utilizzate le vostre valigie per il confezionamento di questi elementi, piuttosto che scatole, perché potranno essere trasportate più facilmente anche con il tuo veicolo. Bisogna resistere alla tentazione di mettere insieme tutti i libri o tutte le pentole. Invece, se si mette uno strato di libri sul fondo e una lampada sulla parte superiore, la vostra schiena vi ringrazierà, e così anche il collaboratore che vi aiuterà nel trasloco.

Tags: