Cicloturismo in Valdarno: grandi potenzialità per il turismo slow nel nostro territorio

Il 18 dicembre 2019 nella sede del Consiglio Regionale della Toscana è stata presentata l’opera tangibile di molti anni di splendido lavoro.

Abbiamo da sempre, prima che gli Ambiti Turistici fossero formalizzati, pensato al Valdarno come un territorio unico, privo di inutili campanilismi, in grado di offrire una forma variegata e concreta di attrazione turistica.

Con il Valdarno Bike Road si finalizza un piccolo tassello della nostra futuristica idea di “Smart Land” Valdarno: un grande contenitore in cui concretizzare (oltre al nostro) progetti di sviluppo della qualità della vita con attenzione alle caratteristiche del nostro territorio e rispettando l’identità dei nostri comuni e dei nostri borghi.

I percorsi individuati soddisfano totalmente le aspettative di tutte le tipologie di fruitori: dallo sportivo, al cicloturista esperto, al semplice turista. Ci prefiggiamo pertanto l’obiettivo futuro di collegare ciclisticamente fra se tutti i comuni del Valdarno Aretino e Fiorentino evidenziando e favorendo la conoscenza di tutte le zone di interesse culturale, storico, sportivo, culinario e ambientale del nostro territorio. La nostra valle rappresenta un meraviglioso e variegato “museo diffuso” con enormi potenzialità in grado di attrarre grandi flussi turistici nazionali e internazionali.
Il turismo slow, ed in particolare nel nostro caso il cicloturismo, rappresentano ad oggi una delle più grandi attrattive nel mercato vacanziero; con la grande rete ciclabile del Valdarno le strutture ricettive avranno quindi la possibilità di proporre un’ulteriore e appetibile offerta turistica ai loro ospiti e potremmo inoltre attrarre sul nostro territorio un pubblico che fuoriesce dai canoni e dai consueti itinerari del turismo di massa. Tali tipologie di turisti sono quasi sempre accomunati da una spiccata sensibilità ambientale, da una grande passione per la bicicletta come mezzo di trasporto e come stile di vita, da una vivace curiosità per i luoghi sconosciuti al grande pubblico.

Rendere il Valdarno Aretino e Fiorentino un luogo “Impatto Zero” rappresenta una delle principali sfide del progetto. Grazie al supporto di istituzioni, enti e aziende locali e internazionali stiamo mettendo in atto uno dei più ampi progetti nazionali di turismo sostenibile. Crediamo che il Valdarno abbia molto da esprimere in questa direzione con potenzialità di crescita elevatissime che lo pone tra una delle zone più attrattive del nostro bel paese togliendosi di dosso quella patina di inferiorità nei confronti di territori limitrovi dal grande blasone.

Vi aspettiamo pertanto su due ruote lungo le nostre “bike road”.

https://www.valdarnobikeroad.it/cicloturismo-in-valdarno/