Cenni storici sulle tensostrutture

Scritto da seoguru il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Quando parliamo di una tensostruttura ci riferiamo ad un edificio che è stato realizzato con dei particolari materiali che vengono mantenuti in posizione tramite la tensione. Accade molto spesso che tali strutture vengano utilizzate come coperture negli edifici oppure per creare delle coperture temporanee, ad esempio in occasione di eventi fieristici.

In commercio sono presenti diversi tipi di tensostrutture: alcuni sono composti da cavi e tiranti ed hanno sostegno a delle coperture realizzate in tela o lamiera, mentre altri sono realizzati con materiali come il cartone (tra questi ultimi troviamo quelle dell’ architetto giapponese Shigeru Ban).

L’origine delle tensostrutture risale a poco tempo fa. A crearle per la prima volta e’ stato ingegnere russo Vladimir Shukov che ne realizzò ben 8 in occasione della fiera di Nizza del 1896: questi padiglioni erano in grado di coprire una superficie molto ampia pari a circa 27 mila metri quadri.

La riscoperta di questo particolare tipo di tecnologia si è avuta a partire dal secondo dopoguerra ma, soprattutto, dopo il 1958, anno in cui è stato costruito il Sydney Myer Bowl a Melbourne, in Australia. Questa struttura era composta da un impalcatura il cui tetto era composto da una solida membrana.

Negli anni successivi, poi, il concept è stato ulteriormente sviluppato dall’architetto tedesco Frei Otto che optò per questa soluzione quando gli venne commissionato il progetto del Padiglione Tedesco in occasione dell’Expo 67 e dello Stadio Olimpico di Monaco di Baviera per le Olimpiadi del 1972.

A dimostrare particolare interesse per le tensostrutture nel corso degli ultimi anni sono stati gli architetti tedeschi, che ne hanno permesso un rapido progresso tecnologico: ora vengono realizzate con impalcature ancora più robuste e con materiali leggeri ed economici, che tuttavia non compromettono la sicurezza e la stabilità delle stesse.

Le tensostrutture più famose al mondo sono il Pontiac Silverdome , il Millennium Dome di Londra, l’Aeroporto della Mecca e l’l’Aeroporto internazionale di Denver

I materiali che vengono utilizzati più spesso nella realizzazione delle tensostrutture sono attualmente il poliestere per le tele e il pvc per la copertura di queste ultime, mentre per quel che riguarda le travature si preferisce optare per la fibra di vetro ricoperta da Teflon.

Per informazioni sulle tensostrutture in legno, invece, ti consiglio di consultare la guida gratuita offerta dal portale PrefabbricatiSulWeb.it.

Tags: ,

seoguru

Consulente informatico freelance.