Archivio Autore

Chiara Indino vince la 28^ edizione del World Top Model Italia

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Italia, Moda

Si è svolta nella magica cornice del Salento, presso La Casarana Wellness Resort diretta dal 2011 dal manager Dott. Matteo Alibrando, la Finale Nazionale di World Top Model Italia, il prestigioso concorso di bellezza che, giunto alla sua 28esima edizione, si conferma tra gli eventi più importanti della Fashion Industry sia a livello nazionale che internazionale, di cui la Finale Mondiale si terrà il 15 dicembre in Cina.

Nel corso della serata, organizzata da Fiore Tondi e condotta dall’attrice Miriam Galanti, prestata per l’occasione alla conduzione insieme con Simone Ripa, hanno sfilato 35 ragazze bellissime, alternandosi nelle uscite con abiti di stilisti di alta moda, tra cui Kuea, Eva Luna, Axa Moda e Luigina Epifani.

Moltissimi gli ospiti che si sono alternati sul palco, tra cui il cantante internazionale Gabriel Valenzuela e il gruppo eccellenza della Puglia nel ballo tipico del Salento “Pizzica”, accompagnati dalle note del maestro Roberto Esposito.

La romana Chiara Indino si è aggiudicata il titolo di finalista conquistando la giuria formata dal suo presidente Luigi De Filippis, produttore della DreamWorldMovies di cui è imminente nelle sale l’uscita dell’ultimo film “Scarlett” (regia Luigi Boccia, protagonista Miriam Galanti); l’attore e regista Gilles Rocca, Stefano Mosetti ( generale manager Kyani); L giornalista Carolina De Laurentiis, Giuseppe Leanza, l’imprenditore Luigi Ciotola ed altri.

Quest’anno è stata lanciata una novità importante, ovvero la possibilità per tutte le modelle di formarsi gratuitamente presso l’accademia di world Top Model per avere pari opportunità di lavoro sulla base di regole vere ed emozioni positive per tutti.

La finalista insieme alle altre concorrenti di chi rappresenteranno le 50 nazioni presenti all’evento in Cina, combatterà per portare il titolo mondiale in Italia. Si ringraziano gli sponsor: COTRIL, Fleuresse, Catfox, park Hotel Imperial, Caldea, El Periodic, Renault e Casarana.

Il “Gran Ballo dell’800: Sogno d’amore” arriva al Liszt Festival

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Cultura, Musica

La Compagnia Nazionale di Danza Storica diretta da Nino Graziano Luca dopo la grande affermazione allo Sferisterio con il riuscitissimo connubio tra La Traviata ed il Gran Ballo nel Cartellone del Macerata Opera Festival, il 13 ottobre presenta il secondo appuntamento della stagione 2018 2019.

E’ l’atteso “Gran Ballo dell’800: Sogno d’amore”, che sarà il Gala d’inaugurazione della strepitosa trentaduesima edizione del LISZT FESTIVAL, scelta dalla Commissione Cultura del Ministero per i Beni Culturali e Turismo tra gli eventi più rappresentativi per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.

Il LISZT FESTIVAL è diretto con grande merito ed entusiasmo dal M° Maurizio D’Alessandro, clarinettista e musicologo, che con l’Associazione Amici della Musica Cesare De Sanctis, dal 1985 ha portato ad Albano e nei paesi dei Castelli Romani la grande musica da camera e sinfonica ed alcuni degli spettacoli di maggior interesse internazionale.

Il Presidente della Compagnia Nazionale di Danza Storica Nino Graziano Luca ha affermato: “Sono veramente grato al M° D’Alessandro ed al Liszt Festival di averci invitato per il secondo anno consecutivo. Dopo il successo dello spettacolo dell’anno scorso con il Corpo di Ballo dei nostri danzatori professionisti, quest’anno proporremo invece un vero Gran Ballo, una festa in stile Ottocento, com’è giusto che sia in un Gala d’Inaugurazione che celebra il grande compositore, pianista e direttore d’orchestra. Il GRAN BALLO DELL’800. SOGNO D’AMORE è un romantico viaggio in danza sulle orme di Franz Liszt: dall’Austria alla Francia, dall’Inghilterra all’Italia, dalla Polonia all’Ucraina e la Germania. Straordinari danzatori in eleganti frac e preziosi abiti crinolina eseguiranno meravigliosi Valzer, Quadriglie, Contraddanze, Polonaise e Galop tratti dai manuali dei più celebri maestri del XIX secolo e dai più incantevoli film in costume. Il repertorio prevederà coreografie che spazieranno dalla Polonaise in E Major di Liszt al Valzer da La Traviata di Verdi; dalla Quadrille del Pipistrello di Strauss a Questa o Quella dal Rigoletto di Verdi; dal valzer Rose dal Sud dal Fazzoletto di Pizzo di Strauss alla Fächer Polonaise di Ziehrer; da Hole in the Wall di Purcell alla Radetsky March di Strauss I. Il Finale prevederà il Grand Galop Chromatique di  Liszt”.

“Un Nuovo Volo su Solaris. Nuova Traiettoria” alla Reggia di Monza

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Sarà inaugurato il 13 ottobre presso la Villa Reale di Monza la Mostra “Un Nuovo volo su Solaris. Nuova Traiettoria” riadattamento del primo progetto internazionale del Museo AZ, “Un nuovo volo su Solaris” che si è concluso a Firenze lo scorso settembre presso la Fondazione Zeffirelli.

La mostra in questione, che univa lavori di celebri artisti russi del secondo Novecento ai fotogrammi del grande regista Andrej Tarkovskij, ha avuto un enorme riscontro nella stampa e nella comunità dei professionisti del settore, oltre che presso ampie fasce di pubblico. Il carattere particolare e innovativo del progetto e la sua attualità sono stati tra le ragioni per cui “Un nuovo volo su Solaris” non ha cessato di esistere, ma al contrario ha virato verso una nuova traiettoria in una nuova sede.

Non si tratta di una riproposizione della mostra di Firenze: lo staff del Museo AZ guidato dal direttore generale Natalia Opaleva e dalla curatrice Polina Lobačevskaja ha saputo riadattare in modo creativo il progetto nei nuovi spazi dello splendido palazzo lombardo.

Com’è noto, nel film di Andrej Tarkovskij “Solaris” (1972) erano stati raccolti dei modelli esemplari dell’arte mondiale: oggetti della Terra selezionati da Tarkovskij per continuare a vivere su un altro pianeta. Nell’ambito del progetto espositivo “Un nuovo volo su Solaris. Nuova traiettoria”, il Museo AZ propone una sua scelta di opere d’arte congeniali ad Andrej Tarkovskij, provenienti dal ricco bagaglio dei suoi contemporanei, gli artisti non conformisti del secondo Novecento.

Il periodo tra gli anni ’60 e ’80 del Novecento, quando Tarkovskij diede forma ai suoi film, è segnato in Russia dalla nascita dell’arte non ufficiale. Si trattò, senza dubbio, di un “Rinascimento sovietico”, di un nuovo fiorire della pittura, della grafica e della scultura d’avanguardia, oltre che del cinema.

Gli ideatori della mostra danno al pubblico la possibilità di ritrovarsi all’interno di un’installazione futuristica sotto forma di stazione spaziale, con 22 schermi per la proiezione di video dove verranno presentati materiali unici (fotografie e frammenti di film) legati all’opera di Andrej Tarkovskij. Nella stessa sede saranno esposti i migliori lavori degli artisti russi del secondo Novecento: Anatolij Zverev, Francisco Infante, Dmitrij Plavinskij, Dmitrij Krasnopevcev, Vladimir Jankilevskij, Vladimir Jakovlev, Lidija Masterkova, Petr Belenok, Ulo Sooster, Vladimir Nemuchin, Oleg Celkov, Ernst Neizvestnyj (per un totale di 32 quadri e quattro sculture).

 “L’invito alla Villa Reale di Monza è stato per noi una piacevolissima sorpresa. Non è stato compito facile adattare a un nuovo spazio espositivo un progetto che è piuttosto complesso dal punto di vista tecnico e concettuale. Ma lo abbiamo fatto, cambiando la traiettoria del nostro volo, dunque ora il nostro progetto si chiama “Un nuovo volo su Solaris. Nuova traiettoria”. Grazie all’impegno e al supporto di tutto lo staff di Villa Reale e in particolare di Piero Addis, la nostra navicella spaziale continua il suo volo attraverso l’Italia’’.

Natalia Opaleva, Direttore generale del Museo AZ

“È con grande piacere che ospitiamo il progetto artistico “Un nuovo volo su Solaris”, allestito dal Museo AZ di Mosca, che ci permette di inaugurare un nuovo e prestigioso programma di collaborazione internazionale. La mostra, ispirata a un capolavoro del grande regista Andrej Tarkovskij, dà ai visitatori la possibilità di ammirare una selezione di lavori di grandi artisti russi del secondo Novecento e di percepire il genuino legame tra arte figurativa e cinematografica. Esprimo di tutto cuore la mia riconoscenza agli organizzatori e ai curatori della mostra che hanno reso possibile questo incontro, incontro che rappresenta l’inizio di uno stimolante dialogo artistico e culturale tra il Museo AZ di Mosca e il complesso monumentale della Reggia di Monza”.

Dario Allevi, Sindaco di Monza e Presidente della Reggia di Monza

“Un Nuovo Volo su Solaris. Una nuova traiettoria” è parte del programma internazionale portato avanti dalla Villa Reale di Monza. Per noi è un grande onore accogliere un progetto che rappresenta con tale profondità il legame tra il grande regista Andrej Tarkovskij e i capolavori dell’eccezionale pleiade di artisti russi non conformisti. Nella sua arte, Tarkovskij si rifaceva a Puškin e Dostoevskij. I suoi film penetrano nelle profondità più recondite della nostra anima. L’opera di Tarkovskij ci restituisce una sensazione di eternità, e proprio questo la rende per sempre attuale.

Esprimiamo la nostra sincera riconoscenza a Natalia Opaleva, le cui attività di mecenatismo si sono spinte ben oltre i confini russi: ora questo progetto artistico potrà essere ammirato anche dal pubblico italiano.

Piero Addis, Direttore generale della Reggia di Monza

Il Museo AZ è un giovane e dinamico museo privato russo fondato dalla collezionista e mecenate Natalia Opaleva e dalla curatrice e autrice di progetti museali Polina Lobačevskaja. Dalla sua fondazione il museo si occupa di riattualizzare l’eredità degli artisti sovietici non ufficiali degli anni ’60-’70. Le idee innovative dei curatori, le nuove tecnologie impiegate e il dialogo attivo con l’arte contemporanea trovano un ottimo riscontro di pubblico non solo in Russia, ma anche all’estero.

La Villa Reale di Monza è un edificio storico situato a Monza, piccola città non lontana da Milano. La Villa Reale è uno dei più bei palazzi europei, circondato da un parco che può competere con Versailles, ed è stato costruito nel 1777 su ordine dell’imperatrice Maria Teresa d’Austria dopo la nomina di suo figlio, l’arciduca Ferdinando, a governatore della Lombardia. L’architetto Giuseppe Piermarini, che aveva costruito il celebre Teatro La Scala di Milano, fu incaricato di progettare questa grandiosa reggia neoclassica.

Nel corso dei secoli la villa è stata impiegata in qualità di residenza da sovrani italiani e austriaci. Oggi ospita un museo.

Il libro di Emanuela Mascherini “Alice senza meraviglie”: dalle pagine al grande schermo.

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Cultura, Libri

Dopo la straordinaria accoglienza di lettori e critica “Alice senza meraviglie” pare abbia trovato il suo posto sul grande schermo.

E’ stata infatti venduta l’opzione per il cinema di Alice senza Meraviglie.

Alla domanda su chi sarà Alice, Emanuela arrossisce e risponde: “Alice mi sa che mi somiglia molto…ho firmato anche come attrice.”

Intanto il libro sarà ripresentato nel programma Off de l’Eredità delle donne, che si terrà a Firenze dal 21 al 23 settembre, realizzato in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio e dedicato al contributo femminile al progresso dell’umanità. Il Progetto, con la direzione artistica di Serena Dandini, prevede un programma di appuntamenti dedicati al tema dell’empowerment femminile attraverso la cultura e l’intrattenimento con ospiti di portata nazionale ed internazionale.

La presentazione del libro si terrà venerdì 21.9 alle 19.30 presso la Libreria Mucho Mojo via Aretina 40a Firenze

L’incontro è a cura di Francesca Corradi che ci riporterà sulle tracce di Alice senza meraviglie (ed. Pendragon): il romanzo che ri-alfabetizza all’amore attraverso voci di donne e di uomini, lavoro e precariato in un’epoca fluida e dominata dai rapporti virtuali, che compongono un romanzo ironico e intimista per chi vive cercando di tagliare l’insperato traguardo della stabilità nelle sue declinazioni.

Sono state fissate altre nuove presentazioni e il tour dopo Firenze ripartirà da Prato in autunno, in un incontro moderato dal giornalista Federico Berti.

Momento impegnativo per Emanuela Mascherini che sarà prossimamente nel cast del nuovo film di Igor Biddau “Principesse e streghe”.

Aperte le iscrizioni ai corsi di Danza Storica

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Musica

Sono aperte le ISCRIZIONI ai CORSI di DANZA STORICA per la stagione 2018 2019 della Compagnia Nazionale di Danza Storica diretta da Nino Graziano Luca.

LA PRIMA LEZIONE E’ GRATUITA.

Telefona al +39 392 2 800 800 oppure visita il nostro sito www.danzastorica.it

I corsi si terranno da fine settembre 2018 a fine giugno 2019. Imparerai Valzer, Quadriglie, Contraddanze, Polche, Mazurche tratte dai Manuali dei Maestri del XIX SECOLO e poi parteciperai ai meravigliosi GRAN BALLI in Costume dell’800 della Compagnia Nazionale di Danza Storica.

ISCRIVITI … E’ DIVERTENTE ED ELEGANTE.
Per informazioni telefonare al +39 392 2 800 800.

I Corsi si strutturano secondo 3 livelli, in moduli annuali, con incontri settimanali.
– il 1° Livello accoglie ed introduce i primi fondamenti pratici e teorici delle Danze di Società (quadriglie, contraddanze, valzer, marce, galop), con richiami alla moda, ai costumi, alle abitudini e all’etichetta propri del periodo Romantico.

Corsi di 1° LIVELLO a ROMA e PROVINCIA:
PRATI – Saloni della Parrocchia di San Giuseppe al Trionfale, ingresso da Via Giovanni Bovio 44. Lunedì dalle ore 18.
SAN GIOVANNI – Saloni della Parrocchia di Sant’Antonio e Annibale in Piazza Asti 10. Martedì dalle ore 20,30.
EUR – HOTEL VILLA EUR, Piazzale Marcellino Champagnat 2 (di fronte l’Ospedale Sant’Eugenio) a Roma. Mercoledì dalle ore 20.30.
TALENTI – Scuola di Danza GOZANDO BAILANDO, Via Arturo Graf 77 Roma. Giovedì dalle ore 19.
FRASCATI, TOR VERGATA – Dhi Centro Direzionale LA PIRAMIDE, Via di Grotte Portella 6, Frascati (a ridosso del comprensorio dell’Università di Tor Vergata). Giovedì dalle 19.30.
COLLEFERRO – Sala Ludus ex Cinema Parrocchiale Chiesa di Santa Barbara. Venerdì dalle ore 18.

I Corsi di 1° LIVELLO si tengono anche nelle seguenti regioni:
LOMBARDIA – Compagnia Nazionale di Danza Storica Magia Mask.
PIEMONTE – Compagnia Nazionale di Danza Storica Torino.
MARCHE – Compagnia Nazionale di Danza Storica Marche 800.
ABRUZZO – Compagnia Nazionale di Danza Storica Centro Coreografico Corpi in Movimento.
PUGLIA – Compagnia Nazionale di Danza Storica Silhouette.
SICILIA – Compagnia Nazionale di Danza Storica Sicilia.

Per informazioni sui corsi in altre regioni e città italiane telefona al 392 2 800 800.

– Il 2° LIVELLO, l’INTERMEDIO, tende ad approfondire lo stile di quanto imparato e propone lo studio di mazurche, polche e danze tratte dai grandi film in costume storico: Via Col Vento, Il Gattopardo, Guerra e Pace, la saga di Sissi.

– Il 3° LIVELLO, di pratica avanzata, è volto all’ampliamento del repertorio, al perfezionamento posturale, coreografico, musicale e scenico del Danzatore, grazie ad uno studio più puntuale e capillare delle Danze già apprese nel corso dei primi due Livelli. Per la stagione 2018 – 2019 è diviso in ADVANCED 1 e ADVANCED 2 (per allievi con un’esperienza pluriennale di livello avanzato, un buon livello tecnico e la conoscenza di un congruo numero di danze del repertorio).
Per informazioni sui corsi di 2° e 3° livello e per quelli di Danza Regency e Scottish telefona al 392 2 800 800.

-INFO sulla COMPAGNIA NAZIONALE DI DANZA STORICA

Le attività della Compagnia Nazionale di Danza Storica si fondano sul lavoro del Presidente Nino Graziano Luca che da 29 anni coltiva la passione per le danze storiche collaborando con numerose Università ed Associazioni Europee alla ricerca ed al recupero delle coreografie originali pubblicate dai Maestri di Ballo nei Manuali dell’epoca. Fondando la Compagnia Nazionale di Danza Storica, Nino Graziano Luca ha dato vita ad un Corpo di Ballo composto da danzatori professionisti e ad un gruppo di circa 500 appassionati di tutte le età che hanno i costumi dell’800 di proprietà e ballano le coreografie corali di Valzer, Mazurca, Polca, Quadriglia, Contraddanza che ha recuperato nella sua ricerca. Al momento il repertorio della Compagnia Nazionale di Danza Storica supera le 300 coreografie ed è riassunto nel libro di Nino Graziano Luca intitolato “Gran Balli dell’800”.

Il format che eseguiamo per i Gran Balli è quello originale della Compagnia Nazionale di Danza Storica e che ci dato enormi soddisfazioni nell’organizzazione di eventi come: il Gran Ballo del Bicentenario del Congresso di Vienna a Schonbrunn; il Gran Ballo per il Governatore di Astraskhan in Russia; il Gran Ballo dell’800 per il Re e la Regina della Malesia a Kuala Lumpur allestito anche per i Cavalieri di Malta nel Palazzo Storico di La Valletta, a Budapest, al Teatro Sociale di Como e allo Sferisterio per il Macerata Opera Festival; il Gran Ballo di Sissi al Palazzo Brancaccio di Roma; il Gran Ballo Russo in varie location della Capitale; il Gran Ballo del Regno delle Due Sicilie alla Reggia di Caserta.

– PROSSIMI GRAN BALLI ed EVENTI della CNDS:

Sabato 13 ottobre Palazzo Savelli di Albano 32° LIZST FESTIVAL
GRAN BALLO DELL’800: SOGNO D’AMORE !!!

Sabato 20 ottobre Palazzo Nicolaci di Noto
IV Meeting Associazioni Europee dei Siti del Patrimonio Mondiale a Noto. 19th CENTURY EUROPEAN GRAND BALL

Sabato 10 Novembre – Palazzo Brancaccio di Roma
GRAN BALLO DI SISSI

Sabato 1 dicembre Pinacoteca del Tesoriere a Roma
GRAN BALLO DI NATALE

Sabato 12 gennaio 2019 Palazzo Brancaccio di Roma
GRAN BALLO RUSSO

SABATO 16 FEBBRAIO 2019
GRAN BALLO DI CARNEVALE TRA LE EPOCHE

Sabato 4 maggio 2019 Teatro Sociale di Como
GRAN BALLO DELL’800 SUL LAGO DI COMO.

Sabato 25 maggio 2019 – Pinacoteca del Tesoriere a Roma
REGENCY BALL

Sabato 22 Giugno 2019
GRAN BALLO D’ESTATE

La Pellicola d’oro premia Franco Ragusa, Stefano Nicolao e Katia Schweiggl

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Film

La Pellicola d’Oro torna per il secondo anno consecutivo, tra i premi collaterali della 75° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica La Biennale di Venezia con l’obiettivo di portare alla ribalta quei “mestieri” il cui ruolo è fondamentale per la realizzazione di un film ma che, allo stesso tempo, sono praticamente “sconosciuti” o non correttamente valutati dal pubblico che frequenta le sale cinematografiche o guarda i film sui canali televisivi.

A vincere quest’anno l’ambito premio sono: Franco Ragusa per i Migliori effetti speciali del film “Suspiria” di Luca Guadagnino, Katia Schweiggl come Miglior Sarta di scena per il film “Capri – Revolution” di Mario Martone e, infine, Premio alla Carriera per la sua attività artistica e artigianale, come eccellenza professionale nel mondo alla sartoria Atelier Nicolao di Stefano Nicolao. Attiva dal 1983, la sartoria Atelier Nicolao nel cuore di Venezia, è un abile ed esperta mano artigianale creando capi unici.

La ricerca iconografica unita alla profonda conoscenza del taglio d’epoca e dei materiali, nonché la sapienza nell’usarli, fusi con la ricerca del costume e con la storia, garantiscono un prodotto artistico che rende le sue creazioni apprezzate in tutto il mondo, diventando un punto di riferimento di Teatri di prosa, teatri lirici, film e cortei storici.  Ricordiamo la realizzazione di importanti costumisti di film candidati all’Oscar come: Farinelli ed ElizabethThe Wings of the DoveMerchant of VeniceCasanova.

A decretare i vincitori è stata una giuria di qualità composta dal Presidente Francesco Martino de Carles (Produttore esecutivo e Presidente di Giuria), Paolo Masini (MIBAC), Gianluca Leurini (Produttore esecutivo), Umberto Carretti (As.For.Cinema), Enzo De Camillis (Presidente de La Pellicola d’Oro). Presente alla cerimonia di Premiazione il Sottosegretario del Mibac Sen. Lucia Borgonzoni che ha, inoltre, consegnato il Premio alla Carriera alla Sartoria Atelier Nicolao.

Il prestigioso premio cinematografico è promosso ed organizzato dall’Ass.ne Culturale “Articolo 9 Cultura & Spettacolo” e dalla “S.A.S. Cinema” di cui è Presidente lo scenografo e regista Enzo De Camillis.

La presenza di questo premio alla 75° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica La Biennale di Venezia segna nuovamente un grande traguardo per far conoscere sempre di più al pubblico un premio dedicato a chi fa il cinema con competenze indispensabili ma non conosciute.

Si ringraziano per la collaborazione ed i patrocini: l’Anica, l’APT, l’As.For. Cinema e il Mibac Direzione Cinema, e i Media Partner Coming Soon, Voce Spettacolo, ZerkaloSpettacolo.

L’attrice Francesca Romana De Martini prossimamente nel cast di tre progetti internazionali molto importanti.

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Cultura, Film

Dopo il successo ottenuto con il film “Come diventare grandi nonostante i genitori” di Luca Lucini e numerose partecipazioni a fiction italiane di successo, Francesca Romana De Martini sbarca anche all’estero con tre progetti internazionali molto importanti.

Sarà infatti l’unica attrice italiana (insieme con Alessandro Riceci) nel cast della 2^ stagione della seguita serie tv “Riviera”, che andrà in onda prossimamente su Sky Atlantic. Tra i protagonisti della serie ideata da Neil Jordan, diretta da Paul Walker, prodotta da Peninsula Film e girata in Costa Azzurra dove ha luogo la storia, con Julia Stiles, Vincent Perez, Anthony La Paglia, Lena Olin. Nella serie tv, Francesca Romana De Martini vestirà i panni di una giornalista.

Per il cinema, invece, sarà Evelina Lamborghini, madre di Ferruccio Lamborghini nel film “Lamborghini” diretto dal Premio Oscar Bobby Moresco (Crash, Million Dollar Baby), prodotto da Ambi Group ed interpretato da Antonio Banderas, Alec Baldwin, Romano Reggiani, Fortunato Cerlino.

A breve, infine, la De Martini inizierà le riprese del cortometraggio che la vede protagonista dal titolo “Opening Night” diretto da Bekka Gunther, una regista fotografa che lavora anche nel campo della moda. La storia parla di un’attrice di teatro che seduce la sua assistente. Sarà girato in toscana in inglese.

Decretati i vincitori del X° Concorso di Poesia “Giugno di San Vigilio”.

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

 “L’Associazione Culturale Sperimentiamo arte, musica, teatro, come di consueto ha tenuto la cerimonia di premiazione del X° Concorso Nazionale di Poesia “Giugno di San Vigilio”, aperto sia agli studenti che agli adulti di ogni età e di tutta Italia.

A ricevere i primi premi quest’anno sono stati: per la scuola primaria Davide Di Paolo con “Le Foglie”; per la scuola secondaria di I° Grado Sofia Siccardi con “Conosco la speranza”; per la scuola secondaria di II° grado Ginevra Vella con “Come vetro appannato”; tra gli adulti, invece, a ricevere il primo premio è stato Pietro Catalano con “L’aria Blu”.

Come ogni anno è stato assegnato anche il Premio Speciale “Cristiana Cafini” riservato al vincitore assoluto del concorso che quest’anno è stato conferito a Michele Facchi per la sua poesia dal titolo “Carta”.

Tra i vari ospiti della premiazione, anche il Monsignor Ludovico Maule, decano dei canonici del duomo di Trento.

Un ringraziamento particolare va alla commissione presieduta da Massimo Simonini insieme con Ciro Cianni, Daniela Conti e Tullio Visioli.

L’ITFF al Santa Marinella Film Festival

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Cultura, Film

Inizia dalla Perla del Tirreno, la manifestazione che interesserà per tutta l’estate il litorale a nord di Roma.

Per tutto il prossimo weekend Santa Marinella diventerà il centro della cinematografia nazionale con tre giorni di anteprime, ospiti, mostre, sfilate che attireranno, come sempre, un folto pubblico di appassionati e fans del cinema.

Una manifestazione voluta e realizzata dalle associazioni culturali Santa Marinella Viva, Civitafilm Commission, Ciak 2000 e Aster Academy con lo scopo di creare un Festival internazionale itinerante sul litorale di Roma Nord per valorizzarne il territorio.

L’inizio della kermesse è previsto per venerdì 29 giugno ore 21:30 in Piazza Trieste, quando l’attrice Francesca Antonelli, madrina del festival, reduce dal successo internazionale del film Manuel, aprirà la manifestazione alla presenza di giornalisti, attori e cariche istituzionali.

A seguire, proiezione in anteprima nazionale del film La scelta impossibile di Samuele Dalò con Giuseppe Di Giorgio, Nathalie Caldonazzo e Marco Di Stefano, che saranno presenti al festival. Un film incentrato sulla mafia che uscirà nelle sale italiane il prossimo 26 luglio.

Durante la serata verranno consegnati premi a Giuseppe Di Giorgio (Miglior attore del film), Nathalie Caldonazzo (Migliore attrice non protagonista del film).

Molto interessante la serata di Sabato 30 Giugno ore 21:30 con la proiezione di cinque cortometraggi italiani alla presenza dei registi e degli attori. Per l’occasione saranno premiati l’attrice internazionale Jun Ichikawa (migliore attrice nel cortometraggio d’autore Satyagraha) della regista Nuanda Sheridan e Roberto Girometti per la splendida fotografia del cortometraggio d’autore Sogni…dell’amore del regista Roberto Posse.

Premi speciali per Sandra Milo, che riceverà il Prestigioso Apollo d’Oro alla Carriera e Francesca Antonelli che riceverà l’Apollo d’Argento per la sua intensa interpretazione nel film Manuel di Dario Albertini.

La serata di chiusura, domenica 1 luglio ore 21:30 invece sarà interamente dedicata ai giovani talenti del laboratorio di cinema nato due anni fa da un’idea di Sonia Signoracci, Presidente dell’associazione Santa Marinella Viva,coadiuvata dalla Cinefantasy Production. Saranno presentati i corti dei ragazzi che hanno partecipato al laboratorio e in conclusione una festa a loro dedicata con Max Liga e lo spettacolo Ligabue.

I giovani saranno il mio principale obiettivo – afferma Sonia Signoracci, direttore del Festival –  e si proseguirà su questa linea sperando che le istituzioni e tutto il territorio ne comprenda il senso che è quello di far conoscere l’arte del cinema a 360 gradi dove ci sono tante figure professionali. Oggi viviamo in un’epoca in cui, la conoscenza è indispensabile affinché sia un input per i giovani talenti per il mondo del lavoro.

La sinergia tra le varie realtà è l’obiettivo primario per la valorizzazione e la crescita del territorio– afferma Piero Pacchiarotti Presidente dell’ITFF – e non si escludono ulteriori collaborazioni affinché questo Festival si mantenga come un appuntamento annuale strutturato in molti Comuni. Quest’anno iniziamo da Santa Marinella, mentre le tappe successive saranno il 25 agosto a Montalto di Castro, il 22 settembre a S.Severa per concludere dal 3 al 7 ottobre a Civitavecchia con tutte le premiazioni delle opere vincenti.

Numerose le collaborazioni in questo Festival: a partire dalla società Cinefantasy Production che presenterà una piccola proiezione VR accompagnata dall’interpretazione di Agostino De Angelis, noto attore di teatro, e la direzione artistica di Ombretta Del Monte dove il cinema e il teatro si uniscono attraverso la realtà virtuale.

La stilista Anna Rotella che attraverso le modelle della scuola di portamento di Gloria Salipante esibirà i suoi abiti del marchio Azugaba con l’originale abito trasformista.

Durante l’evento è prevista l’esposizione di alcune auto d’epoca dell’associazione Circuito Storico di S.Marinella ideato da Daniele Padelletti.

L’evento è patrocinato da: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero degli Affari Esteri, Comune di S.Marinella, Regione Lazio e Mibact.

Si ringrazia per il supporto la BCC Agenzia di Santa Marinella.

Daniele Antares firma il suo terzo libro dal titolo “Il Principe e il Vampiro” edito da Youcanprint

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Cultura, Libri

Dopo aver esordito con “Amala come un Re – Manuale del Maschio Alfa per l’uomo antico di oggi” (Youcanprint 2014) e aver proseguito con “Ragazze mie vi spiego gli uomini” (Youcanprint 2017), è uscito il nuovo libro di Daniele Antares dal titolo “Il Principe e il Vampiro”.

Nel primo, Antares ha stilato in otto punti la dottrina dell’uomo esortando il lettore a coltivare la virilità ancestrale e spiegando come affrancarsi dalla condizione matrizzata molto comune oggi, come dedicare la spada alla propria donna, come rispettare ogni donna secondo i valori della Tradizione. Perché l’eccellenza, spiega l’Autore, non è distinguersi da-gli uomini, ma distinguersi fra gli uomini. Non hai bisogno di sfoggiare la tua ‘parte femminile’ per impressionare le donne: ti basta essere davvero Maschio e Uomo, che contrariamente a quanto sostengono molte signore sui social, non sono affatto due parole opposte. Solo essendo uomo, e maschio, puoi amare pienamente la donna: questo significa “Amala come un Re”.

Nel secondo, l’Autore risponde in tutta franchezza alle domande delle donne affrontando temi come la coppia, il sesso, come funzionano i chakra dell’uomo e della donna, cosa pensano gli uomini realmente della cellulite, il vestiario, le corna, spaziando “dalle stelle alle stalle”, ossia dalla Mitologia alla sera dell’appuntamento.

Il terzo volume infine, uscito da poco sempre su Youcanprint, è la raccolta delle poesie di Daniele Antares: quelle contenute nei primi due libri, e alcuni inediti.

Perlopiù in romanesco, ma anche in Italiano corrente, Antares tratta di passione, di uomini e donne, di amici, di cavalleria, di argomenti romantici, comici, guasconi e libertini, nello spirito latino che ama rappresentare.

Il titolo si riferisce alle due poesie “ammiraglie”, dalla prima alla più recente, ossia Er Principe Azzuro e Er Vampiro de Roma.

Biografia Daniele Antares

Romano, nato il 29 Ottobre 1984, è psicologo e allenatore marziale. Ha esordito con Amala come un Re – manuale del maschio alfa per l’uomo antico di oggi (Youcanprint 2014), e proseguito con Ragazze mie vi spiego gli uomini (Youcanprint 2017) e Il Principe e il Vampiro (Youcanprint 2018).

Il tema portante delle sue opere è sempre la passione, l’amore, la celebrazione del rapporto uomo-donna, nello spirito latino e della tradizione cavalleresca. Argomenti che l’autore promuove tramite l’attività di saggista e poeta, e con la pratica della meditazione marziale Metramodis, da lui ideata.