Archivio Autore

Riprenderanno a febbraio le lezioni di canto gratuite per bambini a Villa Lanza

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Musica, Religione

Lo scopo dell’iniziativa è di far emergere l’abilità del canto nei più piccoli e di avvicinare al canto i più grandicelli.

Dopo il successo dei mesi scorsi, riprende martedì 4 febbraio la serie di lezioni gratuite per bambini: Cantare in Villa.

La serie di lezioni, che hanno avuto inizio ad ottobre 2019 si sono concluse a Dicembre, riprenderanno dal 4 febbraio per i bimbi fino ai 7 anni e il 5 febbraio per i bimbi dagli 8 anni in su.

L’iniziativa ospitata a villa Francesconi Lanza, sede della Chiesa di Scientology è prevista ogni martedì dalle 16.30 alle 17.15 per i più piccini. Mentre per i ragazzi dagli 8 anni in su il mercoledì dalle 17.15 alle 18.00.

Apprendere giocando è il motto della maestra, che con giochi, note, melodie e tanta leggerezza insegna a cantare e ad amare la musica. I bimbi più grandi invece hanno imparato a cantare dei brani adatti alla propria voce e potenzialità, ma entrambi i gruppi sono stati veramente felici di partecipare.

L’iniziativa, realizzata dai volontari Artisti per i diritti umani, vede impegnata l’insegnante professionista, che a suon di musica al piano forte segue i bimbi, dando loro la possibilità di cimentarsi nel canto, una delle tante libertà di espressione che può essere coltivata sin dalla più giovane età e che rispecchia a pieno il Diritto Umano N. 19 della Dichiarazione Universale dei diritti umani.

Ed ecco un semplice contributo per far si che “I diritti umani diventino una realtà, non un sogno idealistico” come si augurava l’umanitario L. Ron Hubbard.

Chiunque può partecipare, o informarsi in merito alle modalità delle lezioni.

Le lezioni si terranno tutti i martedì dal 4 febbraio 2020 dalle 16.30 alle 17.15 per i bimbi fino ai 7 anni, dalle 17.15 fino alle 18.00 dagli 8 anni in su.

Per info: 393 3332499 Tiziana Bonazza

Grande successo e soddisfazione per l’iniziativa di beneficenza e Concerto natalizio “Aspettando il Natale”

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Iniziativa di beneficenza ad opera dei volontari de La via della felicità, che hanno realizzato ben più di 150 borsoni famiglia consegnati alle associazioni, parrocchie e altri gruppi che li distribuiranno a famiglie meno fortunate prima di Natale.

Si è svolta domenica 22 dicembre la festa di beneficenza “Aspettando il Natale”, ospitata a Villa Lanza, sede della Chiesa di Scientology di Padova, che quest’anno, oltre ad ospitare l’iniziativa di beneficenza natalizia, ha esteso l’impegno sociale ospitando anche gratuitamente Il Villaggio Incantato di Natale. Un vero e proprio luna park nel quartiere Arcella, che oltre alle giostre e bancarelle offre iniziative di intrattenimento per i bambini; tutto ad ingresso libero.

Quindi grande festa natalizia ieri a Villa Lanza, con l’accensione del Luna Park, appena il sole ha fatto capolino tra le nubi, seguito dall’emozionante Concerto di beneficenza.

Alla presentazione dell’iniziativa “Aspettando il Natale”, hanno dato il loro messaggio anche il Dott. Luciano Gavin, sindaco di Grantorto che ha ringraziato i volontari per l’impegno profuso nella realizzazione di quest’ iniziativa così importante, che permetterà a chi è meno fortunato di trascorrere un Natale migliore, più gioioso. Non di meno è stato il messaggio del sig. Ibrahim Azakay dell’associazione Assais e altri ospiti, che hanno anche ringraziato la sede di Scientology per la costante disponibilità ad accogliere iniziative di tale valore sociale.

Il pomeriggio si è concluso con un prestigioso concerto accompagnato dal Pianista Andrea La Rosa e il trombettista Sean Lucariello che, nonostante la giovane età ha collaborato con musicisti quali Fabrizio Bosso, Mauro Ottolini, Alex Sipiagin e altri. Le voci sono di Chiara Carrino, dotata di una potente voce black che sorprende sempre il pubblico che l’ascolta e il soprano Cristina Santi.

Alla fine I doni raccolti e imbustati son stati consegnati direttamente ad amministratori, associazioni e parrocchie che pensano poi alla consegna.

Per il pubblico erano anche disponibili copie gratuite dell’opuscolo La via della felicità di L. Ron Hubbard, guida al buon senso a cui i volontari si ispirano da anni per la realizzazione dell’evento di beneficenza.

L’iniziativa è stata veramente di successo e per questo i volontari vogliono ringraziare veramente di cuore i cittadini, negozianti e aziende che anche quest’anno hanno contribuito generosamente dando la possibilità di realizzare ben 150 borsoni famiglia con oggetti come abbigliamento per adulti, bambini, biancheria casa ecc…

Per la gioia dei più piccoli, nei borsoni, grazie alla disponibilità dei giostrai è stato incluso anche un biglietto gratuito per un giro in ogni giostra da poter usare fino al 6 gennaio prossimo!

Concerto in Villa “Aspettando il Natale”

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Musica, Religione, Società

Non solo bellissima musica … ma un iniziativa di beneficenza ad opera dei volontari de La via della felicità.

Padova: Si terrà domenica 22 dicembre la festa di beneficenza “Aspettando il Natale” ospitata a Villa Lanza, con un prestigioso concerto accompagnato dal Pianista Andrea La Rosa e il trombettista Sean Lucarello che, nonostante la giovane età ha collaborato con musicisti quali Fabrizio Bosso, Mauro Ottolini, Alex Sipiagin e altri. Le voci sono di Chiara Carrino, dotata di una potente voce black che sorprende sempre il pubblico che l’ascolta e la fantastica voce del soprano Cristina Santi.

Da più di 20 anni i volontari de La via della felicità si adoperano per raccogliere doni da distribuire; inizialmente erano solamente persone più anziane oppure ospiti delle case di riposo, da qualche anno però l’attività si è estesa alle famiglie che per la crisi si son trovate in difficoltà.

I doni raccolti e impacchettati verranno distribuiti direttamente ad amministratori, associazioni e parrocchie che pensano poi alla consegna.

Per il pubblico saranno anche disponibili copie gratuite dell’opuscolo La via della felicità di L. Ron Hubbard, guida al buon senso a cui i volontari si ispirano da anni per la realizzazione dell’evento di beneficenza.

Dalle 15.30 apertura porte con dolci natalizi, alle 16.30 inizio dell’evento e Concerto

Aspettando il Natale”

Ingresso libero

Villa Lanza, sede della Chiesa di Scientology di Padova, via Pontevigodarzere, 10. Per informazioni 049 8756317 o 393 3332499 padova.laviadellafelicita@gmail.com.

71esima giornata internazionale dei Diritti Umani a Villa Francesconi Lanza

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Si è tenuto a Villa Francesconi Lanza, ospite nella sede di Scientology, la ricorrenza della 71esima giornata internazionale dei Diritti Umani.

Ospiti di eccezione, reduci dalle sede delle Nazioni Unite di Ginevra, la Presidente dell’associazione Diritti Umani e Tolleranza, Fiorella Cerchiara ed il sindaco di Grantorto, Dott. Luciano Gavin. Hanno partecipato il responsabile di Padova, Massimo Galtarossa dell’associazione “Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani” ed hanno concluso l’evento con un concerto dei prestigiosi artisti lirici, l’italo uruguaiana Cristina Santi, la Sud Americana Luisa Kurtz, al pianoforte il maestro Carlos Morejano.

La serata ha visto un’introduzione sulla giornata ed un messaggio sulle intenzioni delle Nazioni Unite, dando enfasi al valore del far conoscere i Diritti Umani ai giovani, futuri artefici della vita. A seguire gli interventi degli ospiti, un magistrale concerto lirico che ha dato risalto al valore ed al contenuto dei 30 Diritti Umani, elementi fondanti di una speranza di ripresa del livello etico e morale della nostra società.

“Concerto in Villa” per celebrare La giornata mondiale della Pace

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Si terrà il 24 settembre a Villa Lanza a Padova la giornata Mondiale della Pace. Iniziativa dei volontari di Uniti per i Diritti Umani, attivi nel far si che “I diritti umani diventino una realtà, – come sosteneva l’Umanitario L. Ron Hubbard – non un sogno idealistico.”

Il tema della giornata 2019 è: “Azione per il clima e per la pace”

Un’ottima occasione per promuovere l’importanza della creazione di un ambiente migliore in cui vivere, per mantenere la pace.

Purtroppo oltre alle guerre, le carestie, la miseria, negli ultimi anni si sono aggiunte le catastrofi naturali, causate dall’uomo o dalla natura. Tutto questo potrebbe mettere a rischio l’equilibrio e la sopravvivenza tra le popolazioni, ed ecco l’importanza del messaggio delle Nazioni Unite per questa giornata del 2019.

Dal sito delle Nazioni Unite ( https://www.un.org/en/events/peaceday/) leggiamo:

“Ogni anno il 21 settembre si celebra la Giornata internazionale della pace in tutto il mondo. L’Assemblea Generale lo ha dichiarato come un giorno dedicato al rafforzamento degli ideali di pace, sia all’interno che tra tutte le nazioni e tutti i popoli.”

Il tema 2019 “richiama l’attenzione sull’importanza della lotta ai cambiamenti climatici come modo per proteggere e promuovere la pace in tutto il mondo.”

“I cambiamenti climatici causano chiare minacce alla pace e alla sicurezza internazionali. La salinizzazione dell’acqua e delle colture sta mettendo in pericolo la sicurezza alimentare e l’impatto sulla salute pubblica sta aumentando. Le crescenti tensioni sulle risorse e i movimenti di massa delle persone stanno colpendo ogni paese in ogni continente.

La pace può essere raggiunta solo se vengono prese misure concrete per combattere i cambiamenti climatici.”

Cosa possiamo fare per prenderci veramente coscienza della realtà che stiamo vivendo?

Molti giovani e cittadini hanno preso provvedimenti prendendosi cura dell’ambiente.

Far conoscere i diritti umani ed elaborare come questi possano essere applicati per costruire un ambiente migliore e vivibile per tutti, è sicuramente un’altra delle azioni molto importanti in questa direzione.

Durante la serata, che inizierà alle 20.45 è previsto un momento culturale a tema, alle 21.15 Concerto in Villa, che verrà realizzato da cantanti di diverse nazionalità, provenienti da Conservatori del Veneto, che per l’occasione si esibiranno insieme a sostegno di un mondo di Pace. Ingresso libero.

Sala teatro di Villa Lanza, sede della Chiesa di Scientology di Padova in via Pontevigodarzere, 10. Per informazioni 393 3332499.

Grande successo per la III° edizione del Festival musicale Nazionale “Big and Little Musicians”

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Cultura, Musica

Rodi Garganico (FG): un trionfo di musica, canti, balli e tanto divertimento per la III° edizione della manifestazione Nazionale Musicale Big and Little Musicians, iniziativa che ha coinvolto diverse generazioni, tra grandi e piccoli artisti provenienti da tutte le regioni d’Italia che a suon di musica e balli si sono esibiti e confrontati nella fantastica cornice della pittoresca cittadina del Gargano che per l’occasione è diventata palcoscenico naturale della manifestazione.

Tre giorni in cui gli artisti hanno donato tante emozione ai cittadini e turisti che affollano la Puglia in questo periodo di vacanza.

L’evento è stato organizzato dalla PROLOCO di Rodi Garganico, dall’ Associazione Culturale Musicale Carlo Maria Giulini di Vieste, con la direzione artistica del M° Michele Lo Russo .

I protagonisti di questa edizione sono stati; Il Complesso Bandistico città di Gissi(CH) formato da 40 giovani allievi dei vari conservatori del territorio, giovani promesse della musica dirette e guidate dalla professionalità e competenza del M° Nicola Mariani, il Complesso Bandistico città di Rodi Garganico (FG) formata da 35 elementi e diretta dalla M° Federica Petrosino, lo Young Marching Band di Turi (BA) una formazione tutta giovanile under 16 nata con la collaborazione delle scuola di musica “conturband” e il “setticlavio” tutti giovani ragazzi che alla musica uniscono il movimento in un repertorio frizzante, le Ragazze Pon- Pon di Ceccano (FR) guidate dalla M° Cristina Bartolini accompagnate in alcune occasioni dalla banda musicale di Ceccano girano l’Italia mostrando la loro originalità e competenza annoverando anche tra le loro esperienze la partecipazione a programmi televisivi come ballando On the road di Milli Carlucci. Dal Veneto la Fanfara del Piave di San Dona’ di Piave (VE) nata nel 1966 dalla volontà di alcuni ex combattenti diretta dal M° Beniamino la fanfara si è esibita in Brasile, nella regione del Rio Grande do Sul e in numerose città Italiane, il Coro Tre Molini di Cavrie (TV) diretto dal M° Michele Valerio, il coro una grande eccellenza Veneta propone canti classici delle montagne e del folklore nazionale attualmente organizza la 34 ^ edizione della rassegna di canti popolari del loro territorio, la Banda Musicale Luigi Cilli di Castilenti e di Castelnuovo Vomano (PE) costituita dal 1996 e formata da 30 elementi dai 15 ai 30 anni diretta dai Maestri Paolo Ianacone e Ernesto Germinale.

Vista la sensibilità degli organizzatori, non è mancato anche quest’anno un messaggio rivolto al sociale ai Diritti Umani e solidarietà di diverse associazioni di volontariato: I bambini di Antonio Gallo Onlus di Rodi Garganico, Associazione Nazionale Diritti Umani e tolleranza Onlus e L’ Associazione Una Rosa per un Sorriso di Vico del Gargano.

Oltre ai saluti istituzionali, della PROLOCO e dell’Amministrazione Comunale, per riconoscere il sostegno ai diritti umani anche in questa edizione del Festival, la sig.ra Fiorella Cerchiara Presidente Nazionale dell’Associazione Diritti Umani e tolleranza Onlus ha conferito il titolo di Artista per i Diritti umani al Maestro Michele Lo Russo.

Un grande e doveroso ringraziamento per la collaborazione vanno all’Amministrazione Comunale della Città di Rodi Garganico, a tutti gli imprenditori turistici e agli esercenti commerciali per la fattiva collaborazione alla riuscita dell’evento.

Scopri la verità sul fentanyl prima che sia troppo tardi

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Società

Che cosa rende il cugino sintetico dell’eroina, il fentanyl, una delle droghe più letali al mondo?

Sta terribilmente emergendo la cruda verità sul fentanyl, droga che ha causato la morte di molte persone anche recentemente.

E’ proprio il caso di dire, che “la droga è un problema planetario, – come scrisse l’umanitario L. Ron Hubbard – sguazza nel sangue e nella sofferenza umana”.

“Gli spacciatori tagliano la cocaina e l’eroina con il fentanyl, e giovani muoiono in grandi quantità. È un’epidemia. Orripilante”, dice un’infermiera in Nuova Zelanda. In effetti, mentre c’è stata una tendenza verso il basso di morti causate solo da prescrizioni di oppioidi, le morti per overdose da fentanyl sono aumentate in modo drammatico fino al 540% in tre anni.

Il fentanyl è un’antidolorifico oppioide sintetico, prescritto per trattare forti dolori. È un cugino dell’eroina, ma molto più letale, perché è molto più forte, 50 volte più potente dell’eroina, secondo i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie.

Una dose letale di eroina è di circa 30 milligrammi, paragonata una dose di soli 3 milligrammi di fentanyl.

I soccorritori che rispondono alle chiamate di overdose devono stare attenti, il semplice contatto o inalazione può essere mortale.

La superiorità di potenza del fentanyl rispetto all’eroina è dovuta alle differenze di struttura chimica. Entrambe le sostanze chimiche si legano al “recettore mu degli oppioidi” nel cervello. Ma il fentanyl ci arriva più velocemente dell’eroina perché passa più facilmente attraverso il grasso nel cervello. Inoltre si aggrappa così strettamente al recettore, che non ci vuole molto per far scattare gli effetti dell’oppiaceo nel corpo.

Dato che il fentanyl è una polvere fine, è facile da mescolare con altre droghe. Ha un aspetto identico all’eroina, così gli utilizzatori, iniettandosi l’eroina tagliata con il fentanyl, non sanno che si stanno iniettando una dose letale finché non è troppo tardi.

Scopri la verità sul fentanyl prima che sia troppo tardi! www.noalladroga.it

I volontari in stile Vintage al Summer Jamboree con La Via della Felicità

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Non solo il costume ma anche  l’opuscolo  La Via della  Felicità in versione Vintage.

Più felicità non solo per un attimo ma per tutta la vita!

Un po’ di buon senso in più può cambiare la nostra vita in meglio può renderci più felici.

In mezzo ad auto d’epoca, moda vintage e tanta musica arrivano anche i volontari “La via della felicità” che domenica 4 agosto, a Senigallia, in occasione del Summer Jamboree,  si sono dedicati a una vasta distribuzione dell’opuscolo  La Via della  Felicità, in versione Jamboree. Molti i commenti positivi da coloro che hanno ricevuto la copia dell’opuscolo  e che curiosamente si son messi a leggerli.

“Chi non vorrebbe essere felice? Ognuno di noi ricerca da lungo tempo questa meta; ma finora in pochi sono riusciti a raggiungerla. – dice Marianna, coordinatrice dell’iniziativa – Eventi come questi sono spettacolari per portare le persone su di morale e sentirsi felici. Musica eccezionale, energica e coinvolgente …. E un pizzico di buon senso in più con La via della felicità, pensiamo siano gli ingredienti perfetti per condurre ad uno stile di vita molto positivo.”

La via della felicità è opuscolo con semplici consigli che possono guidare un individuo  fuori dalla confusione e può eliminare  abitudini scorrette  al fine di conseguire la felicità.

Questa guida scritta dal filosofo umanitario L. Ron Hubbard contiene 21  punti per avere una vita felice, è un codice di valori basati sul buon  senso, offre un mezzo per comprendere  se stessi e per capire ciò che è  giusto e sbagliato e che, in quanto tale, fornisce una vera  possibilità  di diffondere pace e tolleranza.

Dove sono finiti quei valori morali legati al comportamento umano  razionale che sono stati da sempre alla base della creazione delle più  grandi civiltà?

La Via della Felicità colma il vuoto morale di una società sempre più  materialista, e ripristina la serenità nelle persone.

Scopri di più al sito: www.laviadellafelicita.it

Festa Internazionale dell’Amicizia a Padova

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Martedì 31 luglio dalle 20.00 – Si celebra la Giornata Internazionale dell’Amicizia a Villa Francesconi Lanza.

La “Festa dell’Amicizia” organizzata dai volontari dell’associazione La via della Felicità, si terrà nella splendida cornice del giardino di Villa Francesconi Lanza, sede della Chiesa di Scientology di Padova.

La festa è aperta a tutti, e si rivolge a famiglie, bambini, artisti, associazioni, autorità e tanti amici di diverse culture, nuovi e di vecchia data.

Durante la serata verranno presentati sia principi della giornata proclamata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2011, cioè l’idea che ‘l’amicizia tra popoli, paesi, culture e individui è in grado di stimolare iniziative di pace e costruire ponti tra le comunità’, sia i principi della Via della Felicità che saranno disponibili alla mostra multimediale visitabile al Centro Informativo del pubblico nella stessa struttura.

Questi principi hanno ispirato noi volontari alla realizzazione della serata in piena armonia con i precetti de La Via della Felicità, scritto da L. Ron Hubbard, il primo codice morale basato interamente sul buon senso che riempie il vuoto morale in una società sempre più materialista.

Il libricino contiene 21 precetti che promuovono la gentilezza, la tolleranza, l’onestà, la lealtà, la fratellanza e l’amicizia: valori fondamentali per qualsiasi paese.

Interamente non religioso, è un messaggio che aiuta a creare nelle persone e soprattutto nei giovani, i nostri futuri leaders, uno spirito inteso ad abbracciare culture differenti per promuovere la comprensione reciproca e il rispetto della diversità.

Per informazioni 049.8756317

Summit di Gioventù per i diritti umani alle Nazioni Unite

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Si è tenuto in questi giorni, alle Nazioni Unite, sede principale di New York, il 16° Summit di di Gioventù per i diritti umani internazionale. Incontro annuale che raccoglie i giovani Ambasciatori e portavoce, che nel mondo, stanno sostenendo il messaggio delle Nazioni Unite.

Giovani tra i 18 ed i 32 anni che stanno sostenendo la voce dei diritti umani in tutto il mondo, dalla Guaiana, Mongolia, e Nepal, alla Colombia, Argentina Russia e Ghana, decine e decine di nazioni, tra queste anche l’Italia, rappresentata dal giovane Andrea.

I lavori si sono aperti con la corposa presenza di dignitari e missioni di varie nazioni che han deciso di presenziare a questa sessione di Giovantù per i diritti umani: tra questi il Governatore Antonio Echevarria Garcia di Nayarit, uno degli stati del Messico, e Francisco Molero, presidente dell’Associazione per l’Azione di Solidarietà in Angola.

Elemento forte e imponente ė stata la quantità di risultati ottenuti, come nella visione del filosofo L.Ron Hubbard, dove i diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico.

Durante il Summit, son stati dati riconoscimenti a molti ragazzi e organizzazioni che si sono distinte per il notevole lavoro eseguito, tra questi anche all’alpinista Daniele Nardi, grande sostenitore dei diritti umani.

La delegazione italiana era composta da una decina di rappresentanti riconosciuti per il lavoro che stanno svolgendo, non soltanto in Italia, ma anche all’estero, come in Ghana, Congo, e India. Una pioggia di risultati che son difficili da descrivere, perché ogni ottenimento riflette un progresso sotto l’aspetto umano.

Risultati anche tra i sindaci italiani che si stanno coalizzando per sostenere sempre più la cultura dei diritti umani, come il sindaco del comune di Grantorto, di Rodi Garganico ed altri.

Un saluto è giunto al Summit proprio dal comune padovano, con una lettera di riconoscimento dal sindaco di Grantorto, Dott. Luciano Gavin, che è stato consegnato al presidente di Gioventù per i diritti umani internazionale, Mary Shattleworth nella sala delle Nazioni Unite.