Archivio Autore

GBsoftware S.p.A.

Produciamo software gestionali professionali per commercialisti, aziende, società, fiscalisti e professionisti. Innovazione tecnologica e politiche di marketing mirate, ci permettono di offrire il nostro software a prezzi di sicura convenienza. Inoltre, grazie alla tecnologia Cloud, potenza e convenienza ti seguiranno ovunque senza pensieri.

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 17 anno 2018

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Economia

Modello 770 2018: nuove regole di invio separato (23/04/2018)

Anche quest’anno il modello 770 e le relative istruzioni hanno subito importanti modifiche rispetto alla dichiarazione dell’anno precedente e le modifiche non riguardano solo le molteplici modalità di invio a disposizione degli intermediari in caso di invio separato, ma anche le modalità di compilazione della dichiarazione.

Con la newsletter di oggi andiamo a vedere quali sono le principali novità introdotte nel modello 770 e le conseguenti modifiche nell’utilizzo del software.

Le principali novità che riguardano quest’anno il modello 770 sono…

Quote fisse IVS 2018: gestione calcolo (24/04/2018)

Con la circolare n.27/2018 l’INPS ha fornito i dati per il calcolo della contribuzione per l’anno 2018 dei soggetti iscritti alla Gestione IVS degli artigiani e commercianti. Sono state fornite le nuove aliquote, i minimali e i massimali di reddito e le relative contribuzioni sul reddito minimale e sul reddito eccedente il minimale, nonché termini e modalità di versamento.

Effettuando l’update della piattaforma è disponibile la gestione “Quote Fisse IVS” all’interno dell’Applicazione F24 2018, nella quale è possibile inserire, inviare e creare i modelli di pagamento delle rate dei contributi dovuti sul reddito minimale di artigiani e commercianti.

I soggetti iscritti alla gestione INPS artigiani e commercianti ogni anno sono obbligati al pagamento dei contributi previdenziali che si dividono in…

IMU e TASI 2018: gestione calcolo (26/04/2018)

La scadenza per versare l’acconto Imu e Tasi 2018 è fissata per il 16 giugno 2018. Il calcolo deve essere predisposto applicando le aliquote deliberate dai comuni per l’anno 2018 e il versamento deve avvenire tramite modello F24.

Il calcolo per Imu e Tasi 2018 dei fabbricati e dei terreni è disponibile, nella piattaforma GB, all’interno dell’applicazione “Terreni e Fabbricati 2017”. Contestualmente è possibile inviare i relativi codici tributo all’F24 per la creazione delle deleghe di pagamento.

Da quest’anno GB rende disponibili le Aliquote 2018 precaricate, direttamente all’interno della maschera “Gestione Aliquote”. Con questo aggiornamento, non sarà più necessario quindi caricarle da input, ma saranno proposte in automatico per ogni comune nella maschera di scarico della Gestione.

Analisi di Bilancio 2018: disponibile applicazione (27/04/2018)

Nel software Bilancio Europeo è possibile includere Analisi di Bilancio che consente di formulare giudizi sulle dinamiche aziendali attraverso due procedure che producono relazioni professionali, con la consueta integrazione con i moduli di contabilità o bilancio.

L’applicazione è composta da due documenti, Riclassificazione ed indici per ottenere una capacità informativa supplementare rispetto al bilancio tradizionale, e Scoring e valutazione che offre giudizi ancora più mirati, per diagnosticare quindi evitare eventuali crisi finanziarie. I documenti sono conformi al DLgs. 139/2015 con riclassificazioni dei dati di bilancio, secondo rigorosi criteri di natura ed esigibilità delle componenti.

Per maggiori info sulla procedura, i commerciali GB sono subito disponibili allo 06 97626328.

Gli articoli completi sono disponibili sul sito del gestionale INTEGRATO GB.

GBsoftware S.p.A. è una software house nata dall’idea di un commercialista e dell’esperienza di uno studio attivo dal 1977. Siamo specializzati in software semplice per il commercialista e imprese.

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 15 anno 2018

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Economia

Modello 730 2018: rilascio applicazione e principali novità (09/04/2018)

Con il provvedimento 10793 del 15 gennaio 2018 sono state pubblicate dall’Agenzia delle Entrate le istruzioni per la compilazione del modello 730/2018 e il Modello Ufficiale 730/2018.

Una delle novità introdotte nel modello 730 riguarda la nuova scadenza 730 fissata al 23 luglio, oltre che per chi presenta la dichiarazione precompilata, anche per i CAF, commercialisti e intermediari autorizzati, a patto però di aver inviato entro il 7 luglio più dell’80% dei modelli.

Eseguendo l’update del software, da oggi è disponibile l’applicazione 730/2018 anno imposta 2017, che deve essere utilizzato da tutti i lavoratori dipendenti e pensionati per dichiarare i propri redditi.

Quadro VL Dichiarazione Iva: nuova modalità di compilazione (10/04/2018)

Una delle novità più importanti dei modelli Iva e Iva Base 2018 (periodo imposta 2017) riguarda il quadro VL, dove troviamo il riepilogo della liquidazione dell’imposta annuale in cui si determina l’Iva a debito o a credito.

Fino al periodo d’imposta 2016 nel rigo VL29 il contribuente doveva indicare i versamenti effettivamente eseguiti. Nel caso di importi non “pagati” il risultato finale del quadro VL non coincideva di fatto con il saldo effettivo, poiché i mancati versamenti influenzavano la determinazione del credito/debito finale.

Nei modelli Iva e Iva Base, approvati con il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 15/01/2018, il rigo “VL29 – Ammontare versamenti periodici, da ravvedimento, interessi trimestrali, acconto” è stato sostituito con il rigo “VL30 – Ammontare Iva periodica”.

Iva per cassa: nuove regole detrazione Iva introdotte dal DL 50/2017 (11/04/2018)

Dal 2012 è in vigore il regime Iva per cassa di cui all’art. 32-bis del DL 83/2012 che ha sostituito il precedente di cui al DL 185/2008. Per chi adotta il regime iva di cassa il momento di detrazione dell’Iva differisce da quello ordinario.

Per i soggetti che liquidano l’IVA secondo la contabilità di cassa il diritto alla detrazione dell’imposta relativa agli acquisti di beni e servizi effettuati sorge con il pagamento dei relativi corrispettivi, anche se per il cedente l’Iva è già divenuta esigibile.

Il DL 50/2017 ha modificato i termini entro cui il diritto alla detrazione Iva può essere esercitato, prevedendo che l’imposta può essere detratta dal momento in cui l’iva è divenuta esigibile e il diritto alla detrazione può essere esercitato al più tardi entro il termine di presentazione della dichiarazione Iva relativa all’anno dell’avvenuta esigibilità e del ricevimento della fattura.

Nota Integrativa 2018: nuovi controlli compilazione tabelle (12/04/2018)

Con la nuova versione del software Bilancio Europeo, sono aumentati i controlli interni GB per la conformità delle Tabelle al bilancio e per la coerenza delle movimentazioni. Inoltre sono stati potenziati il settore macro-voci e i controlli sulle tabelle dello schema ordinario, aggiunte opzionalmente al bilancio abbreviato.

Al momento della validazione del Bilancio e della Nota integrativa, il software GB esegue una interrogazione al servizio Tebe+ di Infocamere, che opera un controllo formale sul file XBRL (possono quindi esserci singoli importi non corretti ma non segnalati). Per questo, prima di collegarsi telematicamente al servizio camerale, GB segnala all’utente la presenza di scostamenti o incoerenze tra singola tabella e bilancio o nei movimenti della stessa tabella. Si tratta di controlli interni non vincolanti che tuttavia sono di ausilio per una verifica rapida o finale del lavoro eseguito.

Da quest’anno le tabelle soggette a controllo sono aumentate…

Verifica operatività 2018: una gestione, più applicazioni (13/04/2018)

La disciplina delle società di comodo è stata introdotta per la prima volta nel nostro ordinamento dall’art.30 della Legge 724/1994 e successivamente integrata dall’art.2 del Decreto Legge 138/2011, convertito nella Legge 148/2011.

Il legislatore ritiene che le società di comodo siano “non operative” ovvero che siano state costituite con il solo scopo di evasione ed elusione della legge e non per lo svolgimento di un’effettiva attività commerciale.

Una società è considerata di comodo quando non supera il test dei ricavi quindi i ricavi presunti sono superiori ai ricavi effettivi.

Gli articoli completi sono disponibili sul sito del gestionale INTEGRATO GB.

GBsoftware S.p.A. è una software house nata dall’idea di un commercialista e dell’esperienza di uno studio attivo dal 1977. Siamo specializzati in software per commercialista e imprese.

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 14 anno 2018

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Economia

Nuovo Spesometro 2017: ultimi giorni per l’invio (03/04/2018)

Il 6 aprile 2018 scade il termine per presentare la comunicazione dei “Dati delle fatture (Nuovo Spesometro)” relative al secondo semestre del 2017 (3° e 4° periodo), che originariamente era previsto per il 28 febbraio 2018.

La data è stata fissata con il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 29190 del 05.02.2018, come annunciato con il Comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate del 19.01.2018. Sempre entro il 06.04.2018 sarà possibile integrare i dati relativi allo spesometro del 1° semestre 2017, senza incorrere in sanzioni.

Per i dati relativi al 2018, invece, la prima scadenza dello spesometro semestrale (su opzione) è fissata all’01.10.2018, in quanto il 30 settembre cade di domenica.

Conservazione file 2017 Dati Fatture, Liquidazioni Iva e Fatture elettroniche PA 2017: rilascio applicazione (04/04/2018)

Da oggi eseguendo l’update del software, dal pulsante “Multi Ditta” è disponibile l’applicazione Conservazione sostitutiva 2017. Permetterà la conservazione sostitutiva dei file XML di Dati Fatture, Liquidazioni Periodiche Iva e Fatture Elettroniche PA 2017.

Grazie a questo rilascio, con semplici passaggi di configurazione e pochi click, è possibile adempiere all’obbligo di conservazione digitale (c.d. Conservazione Sostitutiva) per i file XML inviati tramite il Sistema d’Interscambio. Ricordiamo il termine ultimo per la conservazione è entro i tre mesi dal termine fissato per la presentazione della dichiarazione dei Redditi (art.7 comma 4 ter DL 357/94- art. 3 comma 3 DM 17.06.2014), e comunque non oltre la scadenza del certificato di firma digitale con cui sono stati marcati i file da conservare, a prescindere dal rinnovo della stessa;

Il Decreto del 17 Giugno 2014 del Ministero dell’Economia detta le modalità di conservazione di tutti i documenti fiscalmente rilevanti.

Modello IVA-TR 2018: rilascio applicazione (05/04/2018)

Disponibile il modello IVA TR per la richiesta di rimborso o per l’utilizzo in compensazione del credito IVA trimestrale, approvato con provvedimento n. 124040 del 04 luglio 2017 dell’Agenzia delle Entrate.

La dichiarazione accoglie le modifiche apportate dall’art.3 comma 2 del DL 50/2017 (conv. L. 96/2017) che introduce l’obbligo di apposizione del visto di conformità per l’utilizzo in compensazione orizzontale del credito IVA trimestrale al di sopra dei 5.000 € annui.

Il modello deve essere presentato dai contribuenti Iva che hanno realizzato nel trimestre un’eccedenza di imposta detraibile superiore a 2.582,28 euro e che intendono chiedere in tutto o in parte il rimborso di questa somma (o l’utilizzo in compensazione per pagare anche altri tributi, contributi e premi).

Modello IVA 74-BIS 2018: rilascio applicazione (06/04/2018)

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento del 15 gennaio 2018, ha approvato il nuovo modello nonché le istruzioni per la dichiarazione IVA 74-bis mentre, con il successivo provvedimento del 26 gennaio 2017, sono approvate le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati.

Pertanto, eseguendo l’update del software, da oggi è disponibile l’applicazione IVA 74-BIS 2018.

Il modello è riservato alla liquidazione coatta amministrativa o alle dichiarazioni di fallimento. Deve essere presentato dai curatori o dai commissari liquidatori, entro il termine di quattro mesi dalla data della loro nomina.

Gli articoli completi sono disponibili sul sito del gestionale INTEGRATO GB.

GBsoftware S.p.A. è una software house nata dall’idea di un commercialista e dell’esperienza di uno studio attivo dal 1977. Siamo specializzati in software per commercialisti e imprese.

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 13 anno 2018

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Economia

Nuovo Spesometro 2017: rettifiche e annullamenti dati inviati (26/03/2018)

È possibile gestire l’invio dei file XML dei Dati Fatture 2017 (Nuovo Spesometro) tramite Console Telematica GB con scarico automatico delle ricevute, oppure prelevando i file creati e inviandoli esternamente. Con quest’ultima modalità, per gestire i file di rettifica e annullamento è necessario per prima cosa compilare la sezione dei dati dell’invio.

Per la comunicazione “Dati fatture”, come da istruzioni ministeriali, non esistono invii Integrativi/Sostitutivi, esistono solamente invii di annullamento o rettifiche. Nel caso in cui l’invio sia stato effettuato esternamente, prima di procedere a qualsiasi modifica dei dati, è necessario compilare la gestione dell’invio dove inserire i dati obbligatori dell’identificativo del file e l’esito della ricevuta.

Per poter effettuare l’invio dei dati esternamente a GB è necessario che, nell’inserimento dell’intermediario, pulsante “Chiavi Entratel”, sia stata inserita la spunta su “Invio dati fatture e Liq. Periodica Iva esterno (no console telem.).

Redditi Società di Capitali 2018: rilascio applicazione (27/03/2018)

Con provvedimento del 30.01.2018 n. 24824, l’Agenzia delle Entrate ha rilasciato e approvato il modello e le istruzioni ministeriali per la compilazione della Dichiarazione “Redditi SC 2018”.

Il modello deve essere presentato dalle società ed enti commerciali residenti nel territorio dello Stato e dei soggetti non residenti equiparati, per dichiarare i redditi relativi al periodo d’imposta 2017.

Come indicato nelle istruzioni vediamo quali sono le principali novità del modello 2018.

Bilancio Europeo 2018: inserimento dati anagrafici (28/03/2018)

Nel Bilancio Europeo è cambiata la logica della maschera ‘Dati anagrafici’ che ora riepiloga quanto impostato nell’Anagrafica ditte, evitando quindi di inserire o reinserire dati già presenti o integrati in altre procedure; resta solo da decidere se utilizzare quelli alla data di presentazione o, in alternativa, quelli al 31.12.

La piena integrazione con l’anagrafica ditte ha interessato anche il Bilancio Europeo, che presenta una maschera riepilogativa di dati anagrafici già completa all’apertura dell’applicazione. Questi dati servono sia per il “frontespizio” dell’XBRL da presentare ad Infocamere, sia per tutti gli altri documenti obbligatori (Assemblea soci, Relazione sulla gestione, Relazione del collegio sindacale, Relazione del revisore) o facoltativi (Altri documenti, Analisi di bilancio) che sono a corredo del Bilancio 2018.

Prima di entrare in Bilancio Europeo è necessario entrare in anagrafica ditte ed inserire i dati che servono sia in bilancio che in altre eventuali procedure…

Modello CUPE 2018: importazione soci da anagrafica (29/03/2018)

Il modello Cupe 2018 pubblicato dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 15 gennaio 2018 sostituisce il precedente schema di certificazione, approvato nel 2013.

La certificazione CUPE deve essere rilasciata entro il 31 marzo 2018 ai soggetti residenti nel territorio dello Stato che nel corso del 2017 hanno percepito utili da partecipazione a soggetti Ires, residenti e non residenti, in qualunque forma corrisposti.

I soggetti tenuti al rilascio del modello Cupe 2018 sono…

Dichiarazioni 2018: calendario delle nuove scadenze di presentazione (30/03/2018)

La Legge di Bilancio 2018 è intervenuta a livello normativo ed ha modificato lo scadenzario fiscale delle Dichiarazioni per l’anno 2018. In particolare le scadenze collegate a specifici adempimenti quali: Spesometro, Modello 770 e CU, Modello Redditi, Dichiarazione Irap, Modello 730.

Queste nuove scadenze valgono solo per gli anni in cui si applicano le disposizioni relative allo Spesometro, la Legge di Bilancio infatti prevede che il 2018 sarà l’ultimo anno di applicazione di questa applicazione in quanto dal 01 gennaio 2019 entrerà in vigore la Fatturazione Elettronica.

Per il secondo semestre del 2017 i dati dovevano essere comunicati entro il mese di febbraio 2018 (la scadenza slitterà al 60° giorno successivo alla pubblicazione del Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate introdotto con il c.d. “Collegato alla Finanziaria 2018”, D.l. 148/2017).

Gli articoli completi sono disponibili sul sito del gestionale INTEGRATO GB.

GBsoftware S.p.A. è una software house nata dall’idea di un commercialista e dell’esperienza di uno studio attivo dal 1977. Siamo specializzati in software per commercialisti e imprese.

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 11 anno 2018

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Economia

Regime Iva per Cassa in Contabilità GB (12/03/2018)

Le regole di esigibilità e detraibilità dell’imposta sul valore aggiunto sono diverse per coloro che hanno optato per il regime “Iva per cassa” di cui all’art.32-bis DL 83 del 2012.

Detraibilità ed esigibilità dell’imposta si verificano al pagamento e all’incasso del corrispettivo oppure decorso un anno dall’effettuazione dell’operazione.

Il regime “Iva per cassa” si può impostare da…

Bilancio Europeo 2018: novità Relazioni organi di controllo (13/03/2018)

Il nuovo principio di revisione internazionale SA Italia 720B prevede importanti aggiornamenti sui giudizi che devono essere rilasciati in sede di revisione dei conti del bilancio al 31.12.2017: sono interessati la Relazione sulla gestione e Specifiche informazioni sul governo societario e sugli assetti proprietari. Le novità riguardano Collegio Sindacale e Revisore dei Conti; GB ha separato le due relazioni e riscritto interamente i testi base, anche tenendo conto delle recentissime indicazioni del CNDCEC.

La revisione legale, svolta in conformità ai principi di revisione internazionali (ISA Italia) ex.  art. 11 del Decreto D.Lgs. 39/2010, è esercitata o da un revisore legale (in alternativa da una società di revisione) oppure, se previsto dallo statuto societario, dal collegio sindacale (in alternativa dal sindaco unico). I soggetti coinvolti devono essere iscritti nel Registro dei revisori legali.

Selezionato l’anno 2017, entrare in Bil_Europeo>Bilancio Europeo>Bilancio da depositare al…

Nuovo Spesometro light 2017: creazione ed invio file XML (14/03/2018)

Dopo aver predisposto i dati per l’invio e inserito l’incaricato per la trasmissione, prima di creare i file è possibile effettuare il controllo telematico fornito dall’Agenzia delle Entrate. Questo permetterà di limitare gli scarti delle comunicazioni dovuti a errori nella fase di compilazione.

Dopo aver effettuato i dovuti controlli, con dei semplici passaggi è possibile effettuare la creazione del file XML, inviarlo in automatico tramite Console Telematica e scaricare le relative ricevute fornite dall’Agenzia dell’Entrate. L’utilizzo della Console offre a tutti i clienti la possibilità di gestire gli invii internamente alla piattaforma GB cosi da gestire correttamente rettifiche e annullamenti dei dati inviati.

Per procedere con l’invio dei file, i passaggi da seguire sono…

Caso pratico: gestione F24 scartato inviato tramite Console (15/03/2018)

Sto elaborando la dichiarazione Iva e mi sono accorto che il software riporta due volte l’importo dell’acconto Iva in “VL30 – ammontare dei versamenti effettuati”. Controllando in F24 è emerso che il debito è stato caricato e prenotato due volte e in entrambi i modelli è stata indicata la data del pagamento.

Ho provato a sistemare la situazione ma in F24 non mi è possibile togliere la data del pagamento dal primo modello che è stato rifiutato dalla banca. Qual è la procedura da eseguire per avere il corretto riporto del dato nella dichiarazione Iva? In futuro cosa devo fare per evitare il verificarsi di questa situazione?

Questa situazione si è generata perché il primo F24 inviato tramite la Console Telematica è stato rifiutato per mancanza di fondi.

Ricezione 730-4 2018: rilascio applicazione (16/03/2018)

Effettuando l’update del software è disponibile l’Applicazione RICEZIONE 730-4 per l’anno 2018, per comunicare all’Agenzia delle Entrate la scelta della sede telematica dove ricevere i modelli 730-4.

Il modello “Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai 730-4” (modello CSO) è stato approvato con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 22 febbraio 2013.

Il modello CSO deve essere inviato dai sostituti d’imposta, mediante i servizi telematici, direttamente o tramite un intermediario incaricato della trasmissione telematica delle dichiarazioni.

Leggi gli articoli completi sul sito ufficiale del software commercialista INTEGRATO GB, prodotto da GBsoftware S.p.A.

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 9 anno 2018

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Economia

Intra 2018: riepilogo principali FAQ (26/02/2018)

Nella giornata di oggi, 26/02/2018, è prevista la scadenza per l’invio del modello Intra Mensile in riferimento al mese di Gennaio 2018. Per questo motivo, nella news di oggi faremo un rapido riassunto delle principali FAQ strutturate da GBsoftware per supportare i nostri clienti nella compilazione del modello Intra e nella preparazione del file telematico.

Le FAQ sono state create appositamente per dare risposte veloci e risolutive ai nostri clienti. Sono uno strumento efficace per migliorare l’esperienza con le applicazioni e risparmiare tempo prezioso in fase di lavorazione.

Riepiloghiamo qui di seguito le FAQ presenti all’interno dell’applicazione “Intra 2018”.

Società di comodo: controlli per utilizzo credito Iva 2017 (27/02/2018)

Con la newsletter di oggi vediamo insieme come risolvere le casistiche che emergono successivamente alla trasmissione delle Certificazioni Uniche e andremo ad analizzarle una ad una con degli esempi pratici.

Le società di comodo sono quelle che risultano “non operative” in base a quanto disposto dall’art.30 della Legge 724/94 oppure che risultano in perdita sistematica secondo le indicazioni presenti nella legge 148/11 modificata dal D. Lgs. 175/14.

La disciplina delle società di comodo si applica a: Società di Capitali, Società di persone, Società ed enti di ogni tipo, non residenti, con stabile organizzazione in Italia, indipendentemente dal regime di contabilità adottato.

Importazione Prima Nota da file XML: rilascio utility (28/02/2018)

Grazie alle nuove utility sviluppate da GBsoftware – Importazione File XML GB e Importazione Fattura Elettronica XML – è possibile importare anagrafiche clienti/fornitori e relative registrazioni di prima nota di fatture attive e passive provenienti da altre procedure o applicativi con pochi click, rendendo più veloce e snella l’operazione di inserimento dei dati.

Queste nuove funzionalità, sfruttando le potenzialità dello standard XML, permettono di riconciliare in maniera automatica i dati inseriti con quelli già presenti all’interno di GB. Tali automatismi sono personalizzabili in base alle proprie esigenze.

Per xml si intende un file, strutturato secondo certi standard e regole, che può essere utilizzato per esportare dati tra diversi tipi di Database.

Bilancio Europeo 2018: rilascio applicazione e principali novità (01/02/2018)

Da oggi è disponibile il Bilancio Europeo per la campagna 2018, esercizio 31.12.2017, con la nuova tassonomia XBRL (PCI_2017_07_06) che risolve il problema delle imposte anticipate, che aveva complicato la lettura di bilanci abbreviati e micro-imprese nello scorso esercizio.

Nel Bilancio Europeo troveremo sia automatismi per velocizzare il lavoro dell’utente che nuovi controlli interni GB per ridurre eventuali errori di compilazione, oltre allo sviluppo del bilancio a macrovoci, valida alternativa per chi inserisce un bilancio senza contabilità.

Analizziamo anche i principali miglioramenti della procedura.

Caso pratico: Saldo Iva 2017, versamento in unica soluzione o rateizzato (02/02/2018)

Dalla dichiarazione Iva emerge un debito annuale. Devo pagare obbligatoriamente in un’unica soluzione oppure posso rateizzare e già predisporre gli F24 con le scadenze?

Il software INTEGRATO GB gestisce il versamento del saldo Iva annuale sia in unica soluzione che rateizzato, così come previsto dall’art.20 del D.Lgs. 241/1997.

Il versamento in unica soluzione del saldo Iva annuale si deve effettuare entro il 16 marzo 2018.

Leggi gli articoli completi sul sito ufficiale del software commercialista INTEGRATO GB, prodotto da GBsoftware S.p.A.

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 8 anno 2018

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Economia

Dichiarazione Iva e Iva Base 2018: importazione Sindaci nel Frontespizio (19/02/2018)

Da quest’anno è stata introdotta una rilevante novità che riguarda la compilazione automatica della sezione “Sottoscrizione Organo di Controllo” presente nel frontespizio di Iva e Iva Base. Lo stesso automatismo sarà poi previsto anche per i frontespizi di Irap, Redditi SC e Redditi ENC.

Con le novità introdotte in Anagrafica ditte, i dati relativi al Collegio Sindacale devono essere inseriti direttamente nell’apposita TAB “Firmatario e Soci” affinché vengano poi riportati nel frontespizio.

Con l’avvicinarsi della scadenza per l’invio della Dichiarazione IVA e IVA Base, nella newsletter di oggi riepiloghiamo i passaggi da eseguire per un corretto inserimento dei Sindaci in Anagrafica e il successivo riporto degli stessi nel frontespizio.

Caso pratico: Controllo società di comodo (20/02/2018)

Sto compilando la dichiarazione Iva di una società di capitali e tra i controlli lampeggia quello relativo alla “Verifica operatività”. Ho già confermato i dati della “verifica operatività per l’anno 2017”, ma il controllo rimane rosso.

Il controllo relativo alla “verifica operatività”, che determina in automatico la compilazione del rigo VA15 della Dichiarazione Iva/Iva Base, esamina due diverse fasi che l’utente deve rispettare per far sì che diventi “evaso”.

Il controllo relativo alla verifica operatività risulta evaso solo quando entrambe le operazioni richieste dal software sono state eseguite dall’utente.

Importazione Estratto Conto: rilascio utility (21/02/2018)

La nuova procedura “GB Bank Studio”, sviluppata da GBsoftware, consente di importare i file di estratto conto dei tuoi clienti al fine di velocizzare e snellire il lavoro di registrazione di prima nota.

GB Bank Studio gestisce in automatico la riconciliazione dei movimenti di conto corrente attraverso la creazione di “regole” del tutto personalizzabili in base alle esigenze di registrazione.

Dei semplici passaggi permettono di registrare in pochi minuti centinaia di prime note.

Paghe GB Web 2017: Modello Certificazione Unica 2018 (22/02/2018)

Per il periodo d’imposta 2017, i sostituti d’imposta devono trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate, entro il 7 marzo, le certificazioni relative ai redditi di lavoro dipendente, ai redditi di lavoro autonomo e ai redditi diversi, da rila-sciare al percipiente entro il 31 marzo. I termini che scadono di sabato o in un giorno festivo sono prorogati al primo giorno feriale successivo, pertanto il termine di consegna ai sostituti slitta al 3 aprile 2018.

Con il software Paghe GB Web gestisci la CU per redditi di lavoro dipendente, dalle procedure di calcolo sino alla creazione del file telematico e annotazioni da importare in GB applicazione Certificazione Unica 2018.

Dal software Paghe GB Web predisponi i dati relativi al lavoro dipendente da inserire nella Certificazione Unica 2018

Nuovo Spesometro light 2017: modalità importazione dati (23/02/2018)

Entro il 6 Aprile 2018 i soggetti passivi IVA devono adempiere al nuovo obbligo di comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute (art. 21 del DL 78/2010 – DL 193/2016). In GBsoftware è possibile comunicare tali dati importandoli direttamente dalla contabilità, da un nostro tracciato Excel, da file Xml prodotti da altri software oppure inserendo manualmente i dati nella procedura.

Ricordiamo che il termine massimo di invio del 6 Aprile è stato definito con un provvedimento il 5 Febbraio 2018 dall’Agenzia delle Entrate (n. protocollo 29190/2018) e dovranno essere comunicate tutte le fatture emesse e ricevute, le bollette doganali e le relative variazioni.

Con GBsoftware, per inviare la comunicazione “Dati Fatture”, è possibile importare i dati in 3 modalità oppure inserirli manualmente.

Leggi gli articoli completi sul sito ufficiale del software commercialista INTEGRATO GB, prodotto da GBsoftware S.p.A.

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 7 anno 2018

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Aziende, Economia

Acquisti da raccoglitori occasionali di tartufo: causale “J” in CU (12/02/2018)

Dal 01/01/2017 sono entrate in vigore le modifiche normative di cui alla Legge Europea 2015-2016 n.122, pubblicata in G.U. n. 158 del 28/07/2016, in materia di raccolta dei tartufi.

Oltre all’applicazione dell’aliquota Iva del 10% sulla vendita di […] tartufi freschi, refrigerati o immersi in acqua salata, solforata o addizionata non preparati per il consumo immediato […], in seguito alla modica della tabella A, parte III, del DPR 633/72, è stato abolito l’obbligo di emissione di autofattura e introdotto quello di applicazione della ritenuta d’acconto.

Come prevede l’art.25-quater la ritenuta, che ammonta al 23%, deve essere applicata sul compenso percepito, ridotto del 22% a titolo di deduzione forfetaria delle spese di produzione del reddito.

Certificazione Unica 2018: nuova ordinaria, annullamento o sostituzione (13/02/2018)

Con la newsletter di oggi vediamo insieme come risolvere le casistiche che emergono successivamente alla trasmissione delle Certificazioni Uniche e andremo ad analizzarle una ad una con degli esempi pratici.

Proponiamo di seguito dei casi pratici che si potrebbero presentare successivamente alla trasmissione della Certificazione Unica, come ad esempio il nuovo invio di una certificazione scartata dall’Agenzia delle Entrate o la sostituzione/annullamento di una comunicazione precedentemente inviata.

Per una ditta è stata predisposta ed inviata la Certificazione Unica Ordinaria, contenente certificazioni relative a più percipienti.

Detraibilità Iva: modifiche introdotte dall’art.2 del DL 50/2017 (14/02/2018)

Il Decreto Legge n.50/2017 ha radicalmente cambiato i termini entro cui il contribuente può esercitare il diritto alla detrazione dell’imposta sul valore aggiunto, modificando gli articoli 25 e 19 del DPR 633/72.

In base alle nuove norme il diritto alla detrazione dell’imposta può essere esercitato, al massimo, entro il termine di presentazione della dichiarazione Iva annuale del periodo d’imposta in cui l’esigibilità è sorta, termine che per l’esercizio 2017 è il 30 aprile 2018.

La Circolare dell’Agenzia delle Entrate numero 1/E del 17 gennaio 2018 ha meglio chiarito quanto stabilito dalla norma ai fini di una legittima detrazione dell’Iva sugli acquisti puntualizzando che i presupposti per la detrazione dell’imposta sono: l’effettuazione dell’operazione e il possesso della fattura di acquisto.

Intra 2018: rilascio applicazione e novità (15/02/2018)

Da oggi è disponibile il modello Intra 2018. A seguito del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 194409 del 25.09.2017, sono state adottate misure di semplificazione in merito all’obbligo di presentazione dei Modelli INTRASTAT.

Eseguendo l’update del software è disponibile l’applicazione Intrastat 2018, che deve essere utilizzata da coloro che realizzano scambi di beni e di servizi con altri soggetti passivi d’imposta residenti in stati appartenenti alla Comunità Europea.

Sono tenuti a presentare gli elenchi Intrastat gli operatori che hanno effettuato operazioni intracomunitarie, in cui la controparte sia un soggetto passivo residente in un altro Stato membro. Vanno indicati negli elenchi anche i servizi intracomunitari nei confronti di operatori residenti in altri Paesi dell’Ue.

Caso pratico: nuovo file telematico CU non trasmessa nel primo invio (16/02/2018)

Con l’avvicinarsi della scadenza per la trasmissione della comunicazione Certificazione Unica, può verificarsi che dopo aver effettuato la prima trasmissione telematica ci si accorga di dover inviare un nuovo percipiente inserito successivamente.

Nella newsletter di oggi tratteremo i passaggi da eseguire per generare un nuovo file telematico contenente il/i percipiente/i inseriti successivamente.

Prima di procedere alla predisposizione della nuova Certificazione, si consiglia sempre di eseguire la stampa definitiva delle comunicazioni già trasmesse.

Leggi gli articoli completi sul sito ufficiale del software commercialista INTEGRATO GB, prodotto da GBsoftware S.p.A.

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 6 anno 2018

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Aziende, Economia

Comunicazione spese edilizie condominiali 2018: rilascio applicazione (05/02/2018)

Effettuando l’update del software è utilizzabile l’applicazione per la trasmissione all’anagrafe tributaria dei dati relativi alle operazioni di risanamento del patrimonio edilizio e di miglioramento energetico, effettuati, su parti comuni di complessi residenziali.

Gli amministratori di condominio, a partire dall’anno d’imposta 2017, sono tenuti a comunicare, tramite le fatture ricevute, le  spese per interventi di ristrutturazione su parti comuni di complessi residenziali, all’Agenzia delle entrate in via telematica, entro il 28 febbraio di ogni anno.

La comunicazione deve includere: il totale delle spese di ristrutturazione effettuate nell’anno precedente, i dati dell’amministratore di condominio e l’indicazione dei dati dei condomini.

Certificazione Unica 2018: rilascio applicazione (06/02/2018)

Con il provvedimento comunicato il 15 gennaio 2018, l’Agenzia dell’Entrate ha approvato i modelli nonché le istruzioni ministeriali per la Certificazione Unica 2018, anno di imposta 2017, e deliberato le novità di quest’anno.

Pertanto da oggi, eseguendo l’update del software, è disponibile il modello Certificazione Unica 2018.

La novità fondamentale è rappresentata dal nuovo quadro, denominato LB, da utilizzare per le locazioni brevi, in base a quanto previsto dall’articolo 4 del dl 50/2017 sui contratti di affitto a scopo abitativo fino a 30 giorni.

Dichiarazione Iva 2018: novità per il quadro VH (07/02/2018)

Nella dichiarazione Iva 2018, periodo imposta 2017, il quadro VH è stato sostanzialmente modificato e ne è prevista la compilazione solo nel caso in cui si intenda inviare, integrare o correggere i dati omessi o errati trasmessi con le comunicazioni delle liquidazioni periodiche Iva.

Nell’applicazione dichiarazione Iva GB, al fine di supportare l’utente nella compilazione del nuovo quadro VH, è stata introdotta un’apposita gestione che permette di confrontare quanto  trasmesso con le comunicazioni delle liquidazioni periodiche Iva con quanto al momento registrato in contabilità.

Tale gestione permette anche la compilazione del rigo VL30 dove deve essere separatamente esposta: l’Iva periodica dovuta e l’Iva periodica versata.

Nuovo Spesometro light, secondo semestre 2017: scadenza 6 Aprile 2018 (08/02/2018)

Con un provvedimento del 5 Febbraio 2018 dell’Agenzia delle Entrate (protocollo n. 29190/2018), la comunicazione dei dati delle fatture per il secondo semestre 2017 potrà essere effettuata entro il termine del 6 Aprile 2018, sia per l’adempimento ex art. 21 del DL 78/2010 (modificato dal DL 193/2016) sia per chi ha optato al ex DLgs 127/2015.

L’art. 4 del Dl 193/2016, definisce i documenti da consegnare in via telematica su base trimestrale, quali i dati delle fatture emesse e ricevute, delle bollette doganali e delle relative variazioni, ed infine i dati delle liquidazioni periodiche IVA, sia nel caso in cui l’imposta venga liquidata su base trimestrale che mensile.

Con il comunicato del 5 febbraio 2018 sarà il 6 aprile il termine entro il quale dovranno essere trasmesse: le comunicazioni obbligatorie dei dati delle fatture relative al II semestre 2017, le comunicazioni opzionali dei dati delle fatture emesse e ricevute, sempre relative al II semestre 2017 e le integrazioni e le correzioni dei dati già trasmessi con riferimento al I semestre 2017, sia per obbligo che per opzione, senza alcuna sanzione.

Certificazione Unica 2018: modalità di compilazione (09/02/2018)

Con l’avvicinarsi della scadenza per la trasmissione della Certificazione Unica, nella newsletter di oggi andremo ad approfondire le tre tipologie di compilazione disponibili con il software.

La compilazione della Certificazione Unica 2018 avviene tramite il pulsante “Gestione CU”, dalla quale l’utente potrà procedere con l’inserimento dei dati in tre distinti modi: inserendo i dati da Input, importando dalla Contabilità e importando dal File Telematico

In particolare la Gestione CU dà la possibilità per le ditte con la contabilità integrata di riportare i dati delle schede percipienti con reddito di lavoro autonomo presenti in contabilità

Leggi gli articoli completi sul sito ufficiale del software commercialisti INTEGRATO GB, prodotto da GBsoftware S.p.A.

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 5 anno 2018

Scritto da GBsoftware S.p.A. il . Pubblicato in Aziende, Economia

Paghe GB Web 2017: Autoliquidazione Inail (29/01/2018)

I datori di lavoro, soggetti all’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, pagano ogni anno il premio mediante l’autoliquidazione.

Entro il 16 febbraio di ogni anno il datore di lavoro deve:

calcolare il premio anticipato per l’anno in corso (rata), e il conguaglio per l’anno precedente (regolazione) sulla base delle retribuzioni effettive dell’anno precedente;

conteggiare il premio di autoliquidazione dato dalla somma algebrica della rata e della regolazione, al netto di eventuali riduzioni contributive;

pagare il premio di autoliquidazione utiizzando il “Modello di pagamento unificato – F24” o il “Modello di pagamento F24 EP (Enti Pubblici)” in caso di Enti ed Organismi pubblici indicati nelle tabelle A e B allegate alla legge 720/1984.

Entro il 28 febbraio si deve presentare la dichiarazione delle retribuzioni telematica, comprensiva dell’eventuale comunicazione del pagamento in quattro rate (leggi 449/1997 e 144/1999), nonché della domanda di riduzione del premio artigiani (legge 296/2006) in presenza dei requisiti previsti.

Caso pratico: Bilancio 2017 contabile e 2016 senza contabilità (30/01/2018)

Nel corso del 2017 si acquisisce un nuovo cliente, un’azienda con contabilità di cui si inseriscono i saldi analitici al 30/09 e la prima nota fino a dicembre. Ci accorgiamo che il bilancio 2016 che ritenevamo presentato è stato omesso. E’ possibile inserirlo solo in modalità macro-voci, in modo da sanare l’adempimento, senza dover ricaricare tutta la contabilità 2016 e 2015?

Può accadere di voler gestire nella stessa ditta, un bilancio Cee 2017 con saldi analitici, contabilità e piena integrazione, che convive con un bilancio 2016 a macro-voci, sintetico e di rapido inserimento, evitando l’uso di conti o l’analiticità che invece necessita nel 2017.

Per la ditta NEW effettuiamo l’abilitazione dell’applicazione Contabilità 2017

Comunicazione Spese Funebri 2018: rilascio applicazione (31/01/2018)

I soggetti che emettono fatture relative a spese funebri sono tenuti, a partire dall’anno di imposta 2015, alla comunicazione di questi dati all’Agenzia delle entrate in via telematica, entro il 28 febbraio di ciascun anno.

La comunicazione deve contenere:

l’ammontare delle spese funebri sostenute in dipendenza della morte di persone nell’anno precedente, con riferimento a ciascun decesso;

l’indicazione dei dati del soggetto deceduto;

i dati dei soggetti intestatari del documento fiscale.

I soggetti che emettono fatture relative a spese funebri, sostenute in dipendenza della morte di persone, devono comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati in esse contenuti.

Dichiarazione Iva e Iva Base 2018: rilascio applicazione (01/02/2018)

L’Agenzia delle Entrate in data 15/01/2018, con il provvedimento n° 10581, ha approvato il modello e le istruzioni definitive della Dichiarazione Iva e Iva Base 2018, anno d’imposta 2017.

Sono obbligati in linea generale alla presentazione della dichiarazione annuale IVA tutti i contribuenti esercenti attività d’impresa ovvero attività artistiche o professionali, di cui agli art. 4 e 5 D.P.R. n.633/1972, titolari di partita IVA.

La dichiarazione IVA 2018 deve essere presentata, in forma autonoma, nel periodo compreso tra il 1° febbraio e il 30 aprile 2018.

Caso pratico: Verifica Percipienti, Contabilità/F24 (02/02/2018)

In prossimità della scadenza relativa all’invio di Certificazione Unica 2018, quali passaggi dovrei eseguire in Contabilità e F24 per essere pronti all’adempimento?

Entro il 7 marzo 2018, i sostituiti d’imposta che hanno corrisposto nel 2017 compensi a lavoratori autonomi e/o professionisti o corrisposto provvigioni ad agenti e rappresentati di commercio, sono obbligati ad inviare all’Agenzia delle Entrate le certificazioni delle ritenute d’acconto versate (Certificazione Unica Ordinaria). Poi, entro il 31 Marzo 2018, le stesse dovranno essere consegnate all’interessato quale certificazione dei compensi (Certificazione Unica Sintetica).

Il sostituto di imposta che vuole avere un quadro generale dei soggetti percipienti per cui dovrà gestire tale adempimento, in Contabilità e in Applicazione F24 può operare delle verifiche.

Leggi gli articoli completi sul sito ufficiale del  programma per commercialisti  INTEGRATO GB, prodotto da GBsoftware S.p.A.