Archivio Autore

Linee guida per scegliere la cuccia per cani da interno

Scritto da sonia il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Gli amici a quattro zampe sono animali con tantissime virtù, che spesso sono difficili da trovare nelle persone, per questo vengono definiti “i migliori amici dell’uomo”.

Infatti i cani sono creature leali, che non tradiscono mai e che diventano parte integrante di una famiglia, donando ai suoi componenti affetto e amore incommensurato.

Allo stesso tempo prendersi cura di questi esemplari è un’importante responsabilità, poiché sono impegnativi e hanno bisogno di molti accessori per il sostentamento.

Uno dei più importanti acquisti quando si possiede un cagnolino sono le cucce per cani interno: essi sono spesso abituati a vivere in piccoli appartamenti cittadini e per questo necessitano di un luogo accogliente e confortevole, che sia solo loro, dove risposarsi e dormire.  

Inoltre esse possono essere anche piacevole alla vista, visto che in vendita ci sono innumerevoli tipologie dal design accattivante che accontentano tutti i gusti.

Cucce da interno: comodità e design possono coesistere

In commercio sono a disposizione infinite alternative tra le quali sbizzarrirsi per trovare quella più adatta al proprio cane.

Erroneamente si tende a preferire la cuccia più economica: essa è spesso esteticamente poco gradevole, si sposa male con l’arredamento di casa ed è in materiale poco resistente, come la plastica. Di conseguenza poco dopo è necessario cambiarla perché rovinata dall’irruenza del cucciolo o dai suoi morsi. In questo modo invece di risparmiare, si spendono più soldi perché dopo poco ne va comprata un’altra.

A volte si evita addirittura di comprarla, arrangiandosi con coperte e cuscini, trascurando il proprio piccolo, che invece merita qualcosa di maggiore comfort.

Conseguentemente è consigliabile fare un investimento importante, ma avere garanzia della qualità, che può e deve coesistere con l’estetica: in commercio esistono numerosi modelli dal design accattivante che si inseriscono perfettamente nell’arredamento dell’abitazione.

Un esempio particolare sono le cucce a forma di trono: prodotti particolari che danno un tocco di classe e lusso all’ambiente e fanno sentire chi ci sale sopra come il re della casa!

Esse si intonano perfettamente con i mobili e le pareti delle stanze poiché vi sono innumerevoli colori tra i quali scegliere: un classico e raffinato bianco, blue navy, azzurro oceano, verde militare, nero, marrone con motivi dorati, lilla con pois bianchi, nero con fiori, bianco e giallo con tulipani e arancione con disegni geometrici.

Le caratteristiche che deve avere una cuccia da interno

Pagare inizialmente una cifra più elevata ma avere un prodotto indistruttibile è un investimento conveniente, perché in questo modo dura per tutta la vita del cagnolino e non si ha il rischio di spendere altri soldi per comprarne un’altra perché quella precedente è rovinata.

È imprescindibile optare per un materiale resistente come l’HPL multistrato, che è indistruttibile agli morsi e ai graffi. Esso è inoltre ignifugo e antistatico e non viene intaccato dalle termiti o dai parassiti.

Non assorbe né i liquidi né gli odori del cane, garantendo un alto livello d’igiene; in aggiunta a ciò è anche facile da pulire poiché si possono utilizzare normali detergenti per la casa.

Infine è raccomandabile acquistare cucce caratterizzate dalla tecnologia brevettata ad incastro, che non richiedono l’utilizzo di alcun attrezzo per la montatura.

Cuccia doppia: una pratica soluzione per la vita dei tuoi cani

Scritto da sonia il . Pubblicato in Casa e Giardino

Molto spesso gli amanti dei cani non si accontentano e vogliono donare affetto e attenzioni varie a più di un esemplare. Magari perché possono disporre di un ampio spazio all’aperto dove gli amici a quattro zampe possono scorrazzare liberamente.

Acquistare una cuccia singola per ogni cagnolino, è un’operazione sconveniente in termini di costo e spazio. È sicuramente indicato scegliere una cuccia doppia per cani, che permette di tenere al riparo e far riposare due animali in un’unica soluzione.

In commercio sono presenti vari modelli, in diversi materiali, che possono essere personalizzati in base alle proprie esigenze: per esempio è possibile aggiungere il save food, la porta basculante o delle targhe con il nome o con la scritta “attenti al cane”.

Al di là di questo aspetto, è fondamentale selezionare la giusta dimensione in modo che le creature al loro interno possano godere del massimo confort e soprattutto assicurarsi che la qualità sia elevata.

Mai sottovalutare la qualità della cuccia

Al momento dell’acquisto di una cuccia, è essenziale tenere sempre in considerazione la qualità: gli animali, sempre affettuosi nei confronti dei propri padroni, meritano un posto dove poter riposare, che sia confortevole e abbia la giusta temperatura.

È conveniente scegliere gli accessori migliori, facendo un investimento iniziale maggiore, ma avendo la garanzia che la cuccia duri a lungo nel tempo, senza il bisogno di doverla cambiare, andando a spendere ulteriori soldi in seguito.

Per prima cosa è importante che il materiale sia assolutamente resistente agli agenti termici e a prova di graffi e morsi: è decisamente raccomandabile evitare la plastica, poiché non deve alterarsi con temperature estreme o con la pioggia; inoltre il prodotto deve essere ignifugo e antistatico, cosicché la cuccia non venga intaccata da termiti o parassiti.

Le favolose caratteristiche sopraelencate le possiede l’hpl multistrato, il quale è indistruttibile agli shock termici e all’irruenza degli amici a quattro zampe e non necessita di una copertura in caso di acquazzoni. Inoltre si può facilmente lavare con semplici detergenti per la casa e non assorbe i liquidi e gli odori del cane, il che garantisce un elevato livello di igiene.

Inoltre nei vari negozi specializzati è possibile trovare modelli che sono molto facili da montare senza l’utilizzo di alcun attrezzo grazie al meccanismo ad incastro e/o hanno il tetto apribile, in virtù del quale è decisamente agevole pulire al loro interno.

Cucce doppie coibentate

Per avere una assoluta garanzia sulla salute dei cani, quando si decide di lasciarli principalmente all’esterno della propria abitazione, è raccomandabile optare per una cuccia coppia doppia coibentata, ovvero rivestita da un materiale isolante.

Essa è l’ideale per proteggere gli animali in caso di temperature molto rigide, visto che il calore corporeo può non essere sufficiente oppure quando il clima è rovente ed evitare di conseguenza che abbiano colpi di calore o insolazioni.

È altamente consigliata per i cani con una età avanzata dato che sono caratterizzati da un metabolismo lento e una forma fisica generalmente debole. È perfetta anche per cagnoline in attesa del parto; in modo da donare un caldo e accogliente riparo ai cuccioli appena nati.

Cucce da esterno: perché scegliere quelle termiche

Scritto da sonia il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

I cani sono creature speciali: rendono la vita migliore delle persone, donandogli tutto l’amore che hanno. Ma sono spesso molto irruenti.

Gli appartamenti delle città sono spazi angusti, soprattutto per i cani di grossa taglia; per questo, se è possibile si preferisce mettere questi animali nei giardini o nei terrazzi, dove sono liberi di scorrazzare e divertirsi, evitando così che rompano oggetti preziosi all’interno o che sporchino casa.

Se lasciati principalmente fuori dall’abitazione, gli amici a quattro zampe hanno bisogno di accoglienti luoghi dove dormire e riposare, ovvero cucce da esterno per cani, in grado di mantenerli al riparo dalle fredde temperature durante l’inverno e proteggerli dalle roventi estati italiane.

Come deve essere una cuccia da esterno per cani

I cani regalano affetto quotidiano al proprio padrone e per questo non devono essere mai trascurati, nella speranza di risparmiare, ma anzi gli vanno donati i migliori accessori.

Quando si sceglie la cuccia, la qualità non deve essere secondaria: i cuccioletti devono sentirsi a proprio agio in un ambiente confortevole, visto che è un luogo dove passano molto tempo.

Innanzitutto il materiale deve essere assolutamente resistente: non deve alterarsi con temperature estreme e con l’acqua e deve essere a prova di graffi e morsi; inoltre deve essere ignifugo e antistatico, in modo che la cuccia non venga intaccata da termiti o parassiti. È anche importante che non assorba liquidi e odori del cane. In particolare, un materiale consigliatissimo è l’hpl multistrato, indistruttibile agli shock termici e all’esuberanza degli amici a quattro zampe e inoltre non necessita di una copertura in caso di pioggia e si può facilmente lavare con semplici detergenti per la casa.

Per il resto, in commercio sono presenti varie tipologie per forma, colore e dimensione, che vanno scelte in base alla taglia del cane e ai propri gusti: per esempio vi sono quelle con un design più classico, in colorazioni neutre e quelle più particolari con fantasie estrose e sgargianti.

Perché regalare una cuccia termica al tuo cane?

Optare per una cuccia isolata termicamente con copertura impermeabile è il miglior regalo che si possa fare al proprio cane: arrangiarla con cuscini e coperte, come si è soliti fare, non è assolutamente sufficiente, ma serve quella termica per tenerli al caldo quando vi sono temperature rigide e tenerli al fresco quando il clima è torrido. In questo modo si garantisce la salute di questi animali, che soffrono come gli umani i cambiamenti termici. Allo stesso tempo, il padrone del cucciolo potrà stare tranquillo perché si elimina il rischio che il proprio piccolo si ammali a causa delle temperature esterne o che prenda un’insolazione.

In particolare quelle riscaldate sono perfette per i cani con un’età avanzata, che hanno un lento metabolismo e conseguentemente hanno varie difficoltà nel riscaldarsi in autonomia, per i cani caratterizzati dal pelo corto e per i cuccioli appena nati, che sono molto sensibili alle basse temperature e il calore della propria mamma non è sufficiente per riscaldarli.

Ecco Perchè è Importante Avere una Targa Attenti Al Cane

Scritto da sonia il . Pubblicato in Casa e Giardino

Capita spesso di passeggiare nelle zone residenziali e vedere quelle targhette che avvertono di prestare attenzione al cane che sta all’interno di quella casa, e molto spesso viene raffigurato un cane dall’aspetto feroce, quando la realtà dei fatti è totalmente diversa, perchè magari vi abita un cane buono e coccoloso. Quello di posizionare le targhe per avvertire i passanti ha senza dubbio una sua utilità, ma sarebbe molto più originale e divertente utilizzare delle taghette personalizzate per cani, da posizionare non solo sul cancello o sulla porta della propria abitazione, ma anche per allestire la cuccia del proprio cane. Come abbiamo già accennato l’utilizzo di questa tipologia di targhe è utile per avvertire gli ospiti della presenza di un cane che abita in qualla casa o per avvertire di stare attenti. Tuttavia se vi sentite più classici potete andare per una targa attenti al cane più standard, senza fronzoli o personalizzazioni. Perchè si sa che il cane è lo specchio del padrone, quindi se siete classici voi anche lui amerà il medesimo stile.

Alcune idee per le targhe Attenti al Cane

Le targhette che più comuniemente vengono utilizzate nelle abitazioni per avvertire della presenza di un cane sono quelle targhette relative a tutti quei cani dall’aspetto cattivo e feroce che avvertono di stare attenti e di prestare attenzione per la presenza di un cane nelle vicinanze. Mentre la verità è che dietro quelle targhette così spaventose si nascondono degli amorevoli amici a quattro zampe pronti a dare coccole ed amore. Per questi motivi un modo simpatico di realizzare queste targhette, oltre a quelle classiche, potrebbe essere quello di personalizzarle, con una foto del cane che realmente vive in quella casa, quindi come fosse una fotografia. Le targhette inoltre sono costruite in materiali di ottima fattura: robuste, resistenti ad ogni intemperia e facili da applicare al cancello e in generale ad ogni superficie. Le targhe attenti al cane sono sicuramente un elemento importante da applicare all’entrata di casa vostra, sia che questo si tratti di un cancello, sia di un ingresso più piccolo o un parcheggio.

Targhe Attenti al Cane o Targhe Personalizzate?

Abbiamo pensato a come sia le targhette personalizzate sia quelle standard possano essere utilizzate posizionandole all’esterno della propria abitazione. Come abbiamo detto le targhette standard sono molto utili ma può essere una buona idea anche utilizzare quelle personalizzate. Un esempio carino potrebbe essere quello di ricreare nella targhetta la foto del vostro cane e scriverci frasi che lo rappresentino al massimo. Questo non può che essere un’idea originale per rendere unica la cuccia del nostro cane non solo il più personale possibile, ma anche un modo per esprimere la personalità del nostro amico a quattro zampe. Un cagnolone dormiglione potrà essere rappresentato nel pieno della sua attività preferita, proprio nel momento in cui nel più profondo dei sogni penserà di rincorrere la sua pallina preferita. Tuttavia, indipendentemente da quale targa sceglierete, ricordate che quella più importante è certamente quella che i vostri cani portano al collo e che li rende rintracciabili nel caso in cui li perdiate.

Cucce da esterno per cani: quale scegliere

Scritto da sonia il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino, Lifestyle

Il cane è il migliore amico dell’uomo; dopo una stressante giornata a lavoro tra le pressanti richieste del proprio capo e le critiche dei colleghi, un litigio col proprio partner e i bambini che richiedono la vostra costante attenzione mettendo a dura prova la vostra pazienza, loro sono sempre e comunque pronti a farci le feste e a sollevarci il morale. Il cane sarà sempre al nostro fianco in qualsiasi situazione e merita pertanto anche lui di ricevere le giuste attenzioni e alcuni indispensabili comfort: e cosa c’è di più indispensabile di una cuccia per cani che offra al nostro amico a quattro zampe un posto accogliente e comodo dove possa riposare e ronfare dopo una stancante corsa in giardino?! Non è forse il primo acquisto che si fa quando si decide di accogliere in famiglia un nuovo cucciolo, forse ancor prima di procedere nell’acquisto o nell’adozione?!

Con l’arrivo del caldo estivo ormai il nostro amico a quattro zampe non vede l’ora di correre in giardino e rotolarsi nell’erbetta verde tra margheritine e quadrifogli, e anche trascorrere la notte fuori per lui sarà piacevole: non lo sentirete certo mugolare alla porta, come nelle gelide nottate d’inverno, sperando di accaparrassi il posto nella poltrona del papà vicino al caminetto. Se stai cercando delle cucce da esterno  ideali per il tuo amato animale domestico, ma non sai quale caratteristiche deve avere per garantire tutti i comfort sia a lui che a te,  continua a leggere questo articolo per saperne di più.

Cucce per cani da esterno: il massimo comfort per il vostro doggy

Se un cane potesse scegliere tra il nuovo divano del soggiorno e una cuccia di legno nel sottoscala, la scelta sembra ovvia e lecita a chiunque. Al vostro cane non potrete certo negare la comodità di un posto in cui possa ronfare e sognare indisturbato ossa enormi da mordere e piogge di bistecche: è fondamentale che la cuccia che andrete a comprare sia accogliente ed impermeabile per offrire uno spazio asciutto in cui il pelo del vostro cane non si inumidisca e finisca per assumere un odore sgradevole, e che sia costruita in un materiale termostatico, garantendo dunque un isolamento termico sia dal freddo nei mesi invernali sia dal caldo in quelli estivi.

Cucce per cani da esterno: il massimo comfort per il padrone

Nella scelta della cuccia adatta per il vostro cane non c’è solo da considerare quanto sia comoda per lui, ma anche e soprattutto che sia comoda per te. Il desiderio di tutti i padroni è quello di avere una cuccia che sia duratura ed indistruttibile agli innumerevoli tentativi dei vostri cani di rosicchiarne gli angoli, che sia anche antiodore,  nonché antimacchia e non causi difficoltà nella pulizia. Affinché tutte queste esigenze vengano soddisfatte, scegliere il giusto materiale è importantissimo. Senza dubbio, se scegliete una cuccia in laminato di ultima generazione HPL (“High Pressure Laminate”) non sbaglierete, essendo un materiale antistatico, ignifugo, impermeabile e molto robusto. Le cucce più innovative sul mercato offrono anche vantaggi quali l’agevolazione nel trasporto e nel montaggio, grazie alla tecnologia ad incastro che non prevede l’uso di bulloni e altri attrezzi. Infine, una cuccia che vanti di un bel design e che possa diventare parte del vostro arredamento da giardino è requisito da non dimenticare se volete che la vostra casa mantenga uno stile di classe!

Utilizzare per ogni cuccia le targhe personalizzate per cani adatte

Scritto da sonia il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Capita spesso di passeggiare nelle zone residenziali e vedere quelle targhette che avvertono di prestare attenzione al cane che vive in quella casa, e molto spesso viene raffigurato un cane dall’aspetto feroce, quando il reale inquilino di quella casa è un meticcio, buono e coccoloso. Quello di posizionare avvertire i passanti è sicuramente una sua utilità, ma sarebbe molto più originale e divertente utilizzare delle taghette personalizzate per cani, da posizionare non solo sul cancello o sulla porta della propria abitazione, ma anche per allestire la cuccia del proprio cane. Come abbiamo già accennato l’utilizzo di questa tipologia di targhe è utile per avvertire gli ospiti della presenza di un cane che abita in qualla casa o per avvertire di stare attenti. Non tutti si sentono al sicuro nei confronti di un animale come il cane e molto spesso capita che i nostri invitati abbiano paura dei nostri amici a quattro zampe, o che i passanti possano sentirsi minacciati ed avere paura della presenza di un cane.

Come personalizzare le targhette per i cani

Le targhette che più comuniemente vengono utilizzate nelle abitazioni per avvertire della presenza di un cane sono quelle targhette relative a tutti quei cani dall’aspetto cattivo e feroce che avvertono di stare attenti, poiché potrebbero essere morsi oppure azzannati. Mentre la verità è che dietro quelle targhette così spaventose si nascondono degli amorevoli amici a quattro zampe pronti a dare coccole ed amore. Per questi motivi un modo particolarmente originale potrebbe essere quello di realizzare delle targhette personalizzate posizionare sul cancello o sulla porta della propria abitazione, in cui viene raffigurato il cane che realmente vive in quella abiatzione, come fosse una fotografia con la dicitura che ognuno di noi preferisce. Le possibile descrizioni potrebbero essere quelle che comunemente già traviamo come:” Attenzione a Fido, Morde”, oppure “Gigi abita qui”, o ancora “Pepe ti aspetta”. Le descrizioni che possiamo inserire sulle targhette personalizzate sono davvero tantissime, ciò di cui si neccesità è di una foto del proprio cane e di molta fantasia.

Come utilizzare le targhette personalizzat per cani

Abbiamo pensato a come le targhette personalizzate possono essere utilizzate posizionandole all’esterno della propria abitazione, ma una targhetta personalizzata può anche essere utilizzata per decorare la cuccia del nostro amico a quattro zampe rendendola il più possibile personale. Un esempio particolarmente originale potrebbe essere quello di creare una targhetta con l’immagine del nostro cane su cui scrivere: ”Qui riposa Ciccio” oppure “La casa di Pablo”. Questo non può che essere un’idea originale per rendere unica la cuccia del nostro cane non solo il più personale possibile, ma anche un modo per esprimere la personalità del nostro amico a quattro zampe. Un cagnolone dormiglione potrà essere rappresentato nel pieno della sua attività preferita, proprio nel momento in cui nel più profondo dei sogni penserà di rincorrere la sua pallina preferita. La targhetta più importante per i nostri amici a quattro zampe è però quella che devono sempre portare con se, quella da mettere al loro collo in cui vengono indicate il suo nome, ed il vostro nome e numero di telefono, poiché nessuno si augura mai di smarrire il proprio amico a quattro zampe, ma quello che tutti ci auguriamo è che nel caso succedesse ci fosse la possibilitò di ritrovarlo.

cucce per cani da interno: consigli sull’acquisto

Scritto da sonia il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

Comfort, morbidezza, materiale, grandezza sono molti i fattori da valutare per l’acquisto di una cucce per cani da interno.

I nostri amici a 4 zampe necessitano cura e attenzione. La cuccia deve essere un luogo sicuro, caldo e accogliente, in cui il vostro Fido può riposare o dormire. La scelta dipende dalle dimensioni del vostro amico a zampe.  E’ importante riposare bene anche per loro!

Un posto al calduccio!

Ingenuamente una cuccia per cani è associata ad un ambiente esterno, giardino o  balcone. Ci sono moltissime persone che decidono di ospitare il proprio animale a quattro zampe in casa, un luogo più caldo e sicuro. Molto diverse dalle cucce da esterno, quelle da interno non hanno tetti a spioventi, non saranno coibentate o realizzate con materiali speciali. Saranno lettini o brandine, posti comodi e sicuri dove il tuo amico Fido può schiacciare tranquillamente un pisolino.

In commercio ci sono moltissime tipologie di cuccia per cani da interno. Ci sono infatti le cucce in plastica; è molto comoda perché all’interno è possibile inserire cuscino ed è molto pratica per l’igiene. E’ semplicissimo pulirla! E’ valida per cani di qualunque taglia.

I divanetti sono una soluzione morbida e molto confortevole per il riposino dei nostri amici a quattro zampe! Questi comodissimi divanetti sono dei divani in miniature rivestiti di materiali sfoderabili che ne consentono una facile pulizia. Il cane è un animale che necessita fare la passeggiata e suoi bisogni questo significa che sta molto a contatto con superficie sporche, come  fango, sabbia o prato. Il lettino è sfoderabile significa che, sarà necessario lavare l’esterno e il gioco è fatto!

Il materasso per cani è consigliato per le taglie grandi, a differenza del divanetto non si deforma, la struttura è fondamentalmente piana. Come il divanetto il rivestimento è sfoderabile e impermeabile. 

Poi c’è la brandina una soluzione molto pratica, perché richiudibile. Se amiamo viaggiare ma soprattutto viaggiare con il nostro amico a quattro zampe è validissima

Come scegliere una cuccia da interno per cani?

E’ importante tenere in considerazione diversi fattori prima di acquistare una cuccia da interno per cani. Tra questi facciamo riferimento a :

– grandezza

– materiale (plastica, tessuto)

– tipo di materiale (sfoderabile, impermeabile, ipoallergenico)

– taglia del cane

– forma (bordi rialzati o superficie pian, oppure una semplice cesta)

Le caratteristiche sono diverse perché diverse sono le esigenze. Il proprietario deve valutare in base a questi elementi la cuccia ideale per il proprio amico Fido. Ad esempio in molti sono indecisi tra le cuccette con cuscini o le brandine o lettini. Fate una valutazione anche in base alla stagione e alla razza del vostro cane o al tipo di pelo (rasato o lungo).

Attenzione alla scelta dei divanetti, scegliete una taglia più grande di quella del vostro cane. Il materiale dei divanetti è usurante perché più morbido. Per i cuccioli o per i cani di piccola taglia la soluzione ideale è il lettino o la cuccia rialzata. Perché non poggiando direttamente  a terra  si sentono più al sicuro in un posticino più alto. Sarà psicologia canina?

Con questi semplici consigli potrai fare la scelta migliore!

Vendita di Tappeti: Scoprire le Differenze tra i Numerosi Manufatti di Morandi Tappeti

Scritto da sonia il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Arriva in ogni abitazione il momento di pensare a delle modifiche. L’interior design oggi è un aspetto considerato e vengono proposto molti stili d’arredo. Da quello classico a quello contemporaneo e da quello shabby chic a quello etnico sono tutte formule per dare un tocco originale alla casa. Ci sono alcuni particolari che possono rendere unica una stanza a prescindere dallo stile adottato. Uno di questi è il tappeto, perché? Un connubio perfetto per portare un elemento unico nell’arredo, solitamente i migliori sono annodati a mano secondo tecniche antiche e tradizionali. Il nodo tibetano o persiano caratterizzano manufatti di straordinaria bellezza capaci di emozionare come delle opere d’arte.

Esperti Nella Vendita di Tappeti

Come argomento è vasto e per individuare al meglio il tappeto da inserire in casa è fondamentale affidarsi a chi, come Morandi Tappeti, è sia un commerciante di professione sia un grande appassionato. Spaziare tra le decine di tipologie di tappeti non è semplice perché per comprendere tutte le sfumature, i disegni, le tonalità e le caratteristiche tecniche servono anni di lunga esperienza. I tappeti di Morandi possono essere trovati nei negozi di Crema, Pietrasanta e Castelvetro Piacentino, oltre che nell’e-commerce online. Una raccolta di centinaia di tappeti che possono essere trovato secondo le esigenze personali, come motivi, dimensioni, caratteristiche, età e provenienza. Per la vendita di Tappeti vengono offerti ulteriori servizi come la pulizia, il restauro in laboratorio che si avvale di un restaurator esperto e infine la prova a casa per stabilire se il tappeto si adatta all’arredo preesistente.

Le Tipologie di Tappeti in Vendita

I tappeti sono come opere d’arte perché portano con sé un lavoro lungo e continuo, frutto delle mani abili di esperti maestri annodatori che infondono nel tappeto passione, semplicità e costanza legate a un ritmo di vita antico e originale.

  • I tappeti moderni e contemporanei voglio interpretare la modernità rispettando le tradizioni antiche. Un incontro tra passato e presente che ha portato famosi artisti di fama internazionale a imprimere sui manufatti le loro opere, come Jan Kath, Daniela Marchetti, Marco Nereo Rotelli, Yurghen Dalhmans, e Chuk Palù. Tra le collezioni più famose e richieste ci sono: Bhadohi, River, Samsung, Annapurna e Tibet.
  • I tappeti persiani sono i tappeti per eccellenza, famosi in tutto il mondo e capaci di affascinare. Per distinguerli viene usata l’epoca di annodatura, differenziandosi in antichi, vecchi, nuovi e moderni. Il paese di provenienza è ovviamente l’Iran e l’area dell’Azerbaijan iraniano e i tappeti prendono il nome dalla città, provincia o regione nel quale vengono annodati. In alcuni casi prendono il titolo direttamente dalla popolazione che si dedica all’annodatura come i Kaskai, Kamseh e Afsciari.
  • I tappeti classici sono riconoscibili grazie al disegno floreale, o più in generale decorativi o stilizzati provenienti dall’Asia centrale.
  • I manufatti provenienti dal Caucaso sono degni di nota perché annodati con il nodo Ghiordes e hanno generalmente disegni geometrici. I pezzi più belli sono quelli antichi come i kazak, karabagh e gli shirvan perché capaci di trasmette grande forza attraverso colori naturali e forme geometriche uniche.
  • I kilim sono tutti particolari in quanto si presentano come tessuto piatto intrecciato a mano con tecnica a stacchi. Le caratteristiche per permettono di riconoscerli sono i colori vivacissimi e il disegno tendenzialmente geometrico.

I migliori lampadari a sospensione del 2018

Scritto da sonia il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Per trovare il giusto incastro di arredi è necessario sapere quali le caratteristiche interne della casa. Lo spazio da occupare deve essere ottimizzato scegliendo complementi d’arredo proporzionati tra loro. Divani, sofà, tavolini da salotto, sedie, tavoli da cucina, quadri, luci, letti e credenza devono trovare la giusta collocazione interna alla casa. Per andare alla scoperta di questo ampio mondo degli interni della casa c’è da fare una considerazione, anche se vengono messe i migliori mobili e oggetti se non si crea l’atmosfera giusta sarà fatica sprecata.

Lampade e Stili

In qualsiasi progetto un interior design prende in considerazione la luce dentro la casa. Valutando quanto quella naturale sia presente, riesce a individuare la luce artificiale giusta per ogni tipo di ambiente. Caldo o freddo che sia i supporti devono essere in linea lo stile scelto. La moda oggi punta molto sullo stile industriale, shabby chic, contemporaneo e etnico che creano soluzioni d’arredo alternative e personalizzabili.

Lampadario Sospensione, da Terra, Tavolini e Parete per L’appartamento Nuovo

I sistemi di illuminazione che vanno a illuminare la casa sono importanti e la loro scelta deve basarsi sulla disponibilità economica, la proporzione degli spazi e i gusti personali. Le tipologie di lampade e lampadari esistenti sono molte e alcune sono pensate per determinati angoli o stanze. Ecco quali sono le categorie di fonti di illuminazione più istallate nelle case italiane:

  • le lampade a sospensione sono istallate nei soggiorni e nelle sale. La luce è posta più in basso rispetto al soffitto e focalizza la luminosità in un punto specifico come il tavolo dove vengono consumati pasti. In combinazione con altre lampade possono creare un soggiorno magnifico, in più queste lampade sono ampiamente usate nei locali come ristoranti, pub e bar e solitamente sono posizionate sopra i tavolini. In tal modo delimitano lo spazio delle persone che vi siedono.
  • Le lampade da tavolino sono impiegate sia in ambienti formali sia in ambienti formali. Le scrivanie dei ragazzi o gli studi in casa possono beneficiare di una lampade semplice ma dal design ben delineati. Chi riceve clienti in uno studio come notali, avvocati e medici hanno bisogno di una lampada diversa, deve essere elegante e sofistica, accompagnata da tappeti, appendiabiti e sedie comode.
  • Le lampade da terra sono pensate per coprire gli angoli vuoti della casa. Le più tradizionali con la forma a arco portano la luce sopra la testa accompagnando la lettura o la visione di un film. Sono lampade mobili e possono essere spostate dove più conviene. Alcuni modelli possono essere state realizzate da artisti e diventano un componente d’arredo unico capace di donare eleganza all’appartamento.
  • Un lampadario sospensione invece può portare la luce in tutta la stanza uniformemente. Posto al centro del salone diventa l’alternativa giusta per illuminare ampi spazi interni.
  • Le lampade da parete hanno diverse collocazioni secondo l’uso che ne viene fatto. Nelle camere da letto possono essere messe lungo le pareti sostituendo le classiche lampade da comodino. Un vantaggio doppio perché permette di risparmiare spazio e dare un’atmosfera differente alla camera da letto. Se vengono posti anche gli intensificatori sarà possibile scegliere l’intensità di luce rendendo perfetto l’ambiente prima di andare a dormire e al mattino presto senza affaticare gli occhi con luci troppo intense.

Lampade a Soffitto per tutti i Gusti

Scritto da sonia il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Che tipo di illuminazione vogliamo per la nostra casa? Al di là di scegliere tra uno stile e una illuminazione moderna o tradizionale dobbiamo scegliere se optare per una illuminazione totale con le lampade a soffitto

Ci troviamo nel ventunesimo secolo e in qualsiasi ambito e settore vi è un certo scontro tra il fascino e l’attrazione del passato e della tradizione, con la novità, la freschezza e l’originalità degli elementi di design e di tendenza che ogni giorno vengono realizzati da esperti e artisti preparati e di grande esperienza.

Nel settore dell’illuminazione questo dualismo emerge in modo particolare e vede confrontarsi lampade tradizionali e legate alla tradizione del passato, con lampade moderne, dalle linee minimali e di tendenza che diventano un vero e proprio elemento di design all’interno dell’abitazione. Questa contrapposizione si nota particolarmente nelle lampade da soffitto, essendo questo un articolo particolarmente legato al passato e alla tradizione. Nonostante questo legame col passato, oggigiorno sono disponibili centinaia di idee moderne e originali che fanno della lampada un articolo imprescindibile per l’illuminazione interna o esterna.

Fascino Antico o Minimalismo Moderno?

Scegliere tra il fascino del passato e la novità del moderno non è mai facile, in nessun campo o settore. Quando ci si immerge nel mondo dell’illuminazione, questa scelta diventa particolarmente ardua, mettendo a confronto dei prodotti dalla qualità eccelsa e realizzati dai migliori produttori e designer di lampade e lampadari. Quando ci si trova di fronte ad un lampadario tradizionale e una plafoniera moderna, decidere di acquistare uno piuttosto che l’altro è particolarmente complicato. E allora, cosa e come bisogna fare? Quali linee guida bisogna seguire per scegliere e acquistare la lampada perfetta per ogni stanza della tua casa? In questi casi ci si può informare e documentare sul mondo dell’illuminazione e delle lampade oppure farsi consigliare e seguire nel processo d’acquisto dai professionisti e dagli esperti del settore.

Qualsiasi direzione si scelga, l’elemento più importante che non può assolutamente essere trascurato concerne lo stile e l’arredamento della vostra abitazione e in particolare della stanza nella quale la lampada da soffitto sarà installata. Una casa rustica, antiquata o tradizionale difficilmente potrà essere la collocazione ideale per una plafoniera moderna, alla moda e di tendenza. Al contrario in un’abitazione nuova e dallo stile moderno e originale stonerebbe la presenza di un lampadario tradizionale, elegante e raffinato.

Ogni abitazione ha la soluzione perfetta e adatta allo stile del proprio arredamento: non bisogna far altro che cercare quello che meglio calza. E quando l’avrete finalmente trovato, il risultato non potrà che essere sorprendente. Perché la luce emessa da una lampada illumina tutto lo spazio circostante, creando l’atmosfera desiderata e adatta a ogni occasione.

Illuminazione Totale con le Lampada a Soffitto

Al contrario di altre tipologie di lampade come le lampade da terra o le lampade da tavolo, l’illuminazione a soffitto, e più in particolare le lampade a soffitto, posseggono una particolare caratteristica: sono fissate al soffitto e la loro collocazione comporta un’illuminazione a 360°. Per questo motivo è veramente importante trovare e scegliere la collocazione migliore per queste tipologie di lampade, dato che una volta installate, non potranno essere spostate facilmente. Solitamente le lampade a soffitto o le plafone vengono posizionate al centro della stanza, nel punto ideale per illuminarla perfettamente. La luce irradiata si diffonderà omogeneamente sull’intera stanza, senza far emergere qualcosa in particolare, ma risaltando e dando importanza a qualsiasi elemento dell’arredamento che viene abbracciato da questa luce soffice e delicata. Che tu scelga un lampadario tradizionale o una plafoniera moderna, otterrai un risultato eccelso a un prezzo assolutamente conveniente. All’interno di queste due categorie di lampadari, le soluzioni tra le quali potrai scegliere sono innumerevoli e non avrai che l’imbarazzo della scelta al momento dell’acquisto di un fantastico elemento di design del quale non sarai più in grado di rinunciare.