Archivio Autore

Tornano nelle librerie i romanzi di James Lee Burke, con la saga del poliziotto Dave Robicheaux

Scritto da Parallelo45 Edizioni il . Pubblicato in Libri

Il pluri-premiato scrittore americano di nuovo tradotto in italiano da Unorosso e Parallelo45 Edizioni, arriverà con due nuovi romanzi inediti sugli scaffali nella primavera 2015

Dopo alcuni anni di assenza, lo scrittore americano James Lee Burke troverà nuova luce in Italia nei mesi primaverili grazie a due nuovi romanzi, inediti nel nostro paese, tradotti e pubblicati da Unorosso (marchio della casa editrice piacentina Parallelo45 Edizioni).

Burke è scrittore di bestseller americani, dove le sue saghe di polizieschi vedono protagonisti tra gli altri, il poliziotto Dave Robicheaux e la famiglia Holland. Negli Stati Uniti Burke è un autore pluri-premiato, vincitore di due prestigiosi Edgar Award e un Grand Master Award alla carriera.

In Italia, dopo le edizioni di alcuni suoi passati romanzi da parte di Meridiano Zero e Gialli Mondadori, se ne erano perse le tracce. Ma due dei suoi più recenti libri, ‘Creole Belle’ (2012) e ‘Light of the world’ (2013) sono in corso di traduzione e saranno pubblicati attorno alla prossima primavera dall’editrice di Piacenza che ha recentemente acquisito i diritti.

Un’ottima notizia per tutti i fan delle atmosfere affascinanti e sonnolente del sud degli Stati Uniti, della Louisiana, del fascino di New Orleans e New Iberia: potranno rivivere ancora le lunghe riflessioni interiori del personaggio nato dalla penna di Burke, le sue indagini sul confine della legalità, il suo spessore generato dall’infanzia difficile, tra incubi, pozzi petroliferi, violenza, alcol e razzismo.

Unorosso e Parallelo45 stanno inoltre completando la collana stranieri con altri importati autori del calibro di Jason Starr (Statunitense, scrittore e sceneggiatore di genere thriller, vincitore di diversi Anthony Award e pubblicato in passato sempre da Meridiano Zero) e Ashley Little (Canadese, vincitrice del Ethel Wilson Fiction Prize e finalista del City of Vancouver Book Award, inedita in Italia).

http://www.unorosso.it

 

 

Musica e parole che nutrono l’anima: Venerdì 24 con Matteo Giorgioni e Lisa Frassi al Melville di San Nicolò (PC)

Scritto da Parallelo45 Edizioni il . Pubblicato in Libri, Musica, Spettacolo

Venerdì 24 ottobre, ore 21 – per la rassegna “Melville unplugged”

Matteo Giorgioni, pianista compositore, presenterà il suo terzo cd “Una” regalando al pubblico, attraverso le sue note, un viaggio di libertà, gioia e consapevolezza. La serata sarà accompagnata dalla voce di Lisa Frassi che miscelerà musica e vocalizzi con brevi estratti del suo libro “Diario di un paraorecchi rosso: alla ricerca della felicità per prove ed errori”, ed. parallelo45.

Una” è il terzo album di Giorgioni, artista impegnati in progetti per il Brasile grazie alla sua associazione Onlus “Macondo Suoni di Sogni”.

Rafforzato da storia d’amore e da un seguito sempre più consistente e presente, la nuova raccolta di composizioni per piano, archi, fiati e vocalizzi, riflette la maturazione professionale e l’evoluzione musicale avvicinandolo al panorama della musica da film.

Una” è un concentato di sonorità evocative che esulano dal tempo e dallo spazio, catturando ed accompagnando l’ascoltatore nei territori dell’anima.

Diario di un paraorecchi rosso” della scrittrice Lisa Frassi è un libro ironico e divertente, ma che fa anche riflettere i lettori: chi lo leggerà, così come la stessa Frassi ha accennato nella premessa, si troverà ad ascoltare i ricordi, gli affetti corrisposti e anche non corrisposti, i pensieri che a volte appaiono un po’ sciocchi e tanti altri piccoli dettagli. Lisa ci mostra come ciò che veramente lascia il segno si impara mettendosi in gioco e sbagliando, perché solo così si riesce a crescere, a capire le proprie debolezze e a trovare sintonia con chi ci è accanto. Attraverso la sua storia ci parla di vita, di realizzazione e della necessità di dare il giusto peso alle cose. Insomma ci insegna ad aprire un po’ gli occhi, proprio come è capitato a lei quando ha smesso di perdersi nel mondo dei sogni per cogliere la reale bellezza della vita.

Lisa riesce a farmi credere nella possibilità del lieto fine, nella scommessa della vittoria dei buoni sentimenti, in un paese dove anche un artista possa vivere del suo lavoro, e non esista solo la meschinità dei luoghi comuni e dove anche la provincia quella più gretta e ottusa possa essere trampolino per una carriera esistenziale appagante.

[…]

Lisa Frassi rimette in gioco i diversi ruoli, maschili e femminile, esaltando le comuni qualità, quelle che conducono a quello strano miraggio che lei si ostina a chiamare felicità.”

(Massimo Fagnoni – scrittore)

——–

Approfondimenti sul sito dell’editore:
http://www.parallelo45edizioni.it/prodotto/diario-paraorecchi-rosso/

‘Ali’, talento e invenzione nel nuovo libro di Andrea Nardi

Scritto da Parallelo45 Edizioni il . Pubblicato in Cultura, Libri, Religione

Un’avventura umana e celestiale alla scoperta non solo d’una storia fra cronaca recente, epica leggendaria, pensiero e sentimenti, ma soprattutto l’ingresso in una dimensione dove angeli e demoni attraversano il tempo umano domandandosi disperatamente dove sia finito Dio.
Andrea B. Nardi propone il suo ultimo romanzo, ‘Ali’; un libro che si inserisce nella narrativa italiana ma già dalle prime pagine ci si rende conto che è una storia trasversale: pesca nel fantastico, dove angeli e demoni si concretizzano in una dimensione umana, e nello stesso tempo incrocia storia, cronaca recente, filosofia e temi teologici. Gioca con il potere degli angeli e con la fragilità delle persone in uno modo assolutamente nuovo, atipico, che non mancherà di incuriosire il lettore abituato al solito stile di scrittura.

Link di approfondimento: http://www.parallelo45edizioni.it/prodotto/ali/

Non a caso alcuni conosciuti scrittori, dopo aver letto in anteprima ‘Ali’, hanno così commentato:

Una scrittura scultorea. Nessuno ha saputo fare un racconto sulle Torri Gemelle cogliendone l’inquietudine che hanno lasciato. Nardi lo ha fatto trasformando, trasfigurando. Uomini angeli e demoni sono sullo stesso piano, palpabili e in conflitto o in armonia tra loro. Un racconto dove l’amore e la pietà scaturiscono dalla trama.
Vincenzo Pardini (Mondadori)

Una sorta di “western angelico”, con tanto di duello finale, su sfondo gnostico. Di Dio non si sa più nulla da millenni, e le dirigenze di angeli e diavoli si sono accordate per farsi sì la guerra, ma mai definitivamente; perché il mondo può esistere solo se il conflitto tra bene e male continua. Gli angeli di Nardi prendono aspetti umani che rimandano a stereotipi dell’umanità, questo è il senso della cosa.
Giulio Mozzi (Mondadori)

Un libro necessario. Non semplicemente bello. Molto di più. Ti cambia la vita, rimescola le tue abitudini e i tuoi gusti di lettore. Un libro che ti risveglia. Che unisce in ogni pagina intelligenza e divertimento. Ogni pagina trasmette un senso di sicurezza, di competenza. Non c’è niente di artefatto, in questo libro, niente che venga da altra carta. È un libro vero. Certo è un romanzo bizzarro. Ma questo è un pregio, non un difetto.
Tullio Avoledo (Einaudi)

A me sembra che ci sia talento, invenzione e qualità da vendere. La storia di questi angeli ha il suo fascino, e l’idea del loro complotto contro Dio è originalissima. È un romanzo colto.
Giuseppe Conte

—————————-

In una New York crepuscolare e fredda c’è ancora chi insegue un sogno. La bella Rouge deve parlare con Sebastiano, due tristi messaggeri lo stanno cercando, Zariele nasconde un segreto, le anime s’intrecciano sotto un cielo di fiamme e di pace perduta. Che ci fa una piuma per terra in mezzo a Manhattan? E una spada? Dove stanno andandosene tutti quei ragazzi dai volti disperati? E in tutto questo, c’entra ancora qualcosa Dio?
Sullo sfondo stanno ancora bruciando le Twin Towers dell’11 settembre, quando nemmeno più gli angeli ricordano i giuramenti antichi. Fra personaggi confusi dalla vita, qualcuno lotta perché prevalga il bene, ma sono ormai molti a dubitarne. Possiamo continuare a vivere senza risposte?

Andrea B. Nardi è nato nel 1963 in un ranch del Nord Africa. È stato giornalista, autore, redattore, skipper e campione del mondo di vela. Oggi ama soltanto allevare i suoi cani, e cavalcare in campagna con sua moglie Rossella.
In passato di lui hanno scritto:
Corriere della Sera: «Quella di Andrea B. Nardi è una scansione narrativa che vuole privilegiare l’introspezione e che volutamente cerca di mettere da parte canoni, luoghi comuni, obblighi commerciali».
Il Giornale: «Nardi non sfigura accanto ai grandi romanzi storici, componimenti misti di storia e invenzione come li voleva Alessandro Manzoni. Il suo è uno stile visivo, addirittura cinematografico (certe scene ricordano Blade Runner e perfino i western di Sergio Leone)».
Il Secolo XIX: «Nardi si rivela uno scrittore di talento dotato di una penna felice e di felici intuizioni narrative e stilistiche. Un talento multiforme accompagnato da un eclettismo raro».

Cristiano Repetti
responsabile commerciale e stampa
cristiano.repetti@parallelo45edizioni.it
tel: 338 4478411

Parallelo45 Edizioni
via XX Settembre 12
29121 Piacenza
p.iva 01644530337