Archivio Autore

DJ ANICETO CONDUCE LA CLASSIFICA “TOP CELEBRITY MUSIC” AL SANREMO MUSIC AWARDS A VENEZIA

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Cultura, Musica, Spettacolo

In occasione della consegna degli Awards nel “Sanremo Music Awards”, DJ Aniceto ha presentato la classifica della “Top Celebrity of Music” all’Hotel Hilton di Venezia.

DJ Aniceto ancora protagonista della scena internazionale con le sue esilaranti incursioni: lo vediamo a Venezia, all’Hotel Hilton, in occasione della consegna degli “Awards” del “Sanremo Music Awards” dove presenta la classifica della “Top Celebrity of Music” del famoso portale Top Celebrity.

In vetta alla classifica Billie Eilish con il suo Bad Guy e al secondo posto entrano prepotentemente i Black Eyed Peas con il loro “Ritmo”, un rifacimento del celebre brano di Corona “Rhythm of the Night”, a seguire Ariana Grande con le sue nuove amichette Miley Cirus e Lana del Rey, per interpretare le Charlie’s Angels.

Poi i mitici Queen, presenti in classifica dopo l’enorme successo del film Bohemian Rhapsody, nonostante le tante critiche alla pellicola cinematografica che non ha rispettato le date principali del percorso della Band e le diverse anomalie sul racconto.

Jason Derulo, lo statunitense di origine Haitiana, ballerino e cantante, sta conquistando il pianeta; dalla Russia all’America, Italia, Africa…insomma TOP del TOP!!!

Ed Sheeran, proiettato come un diamante nelle prossime classifiche di tutto il mondo, ormai non lo ferma più nessuno. Il rosso simpaticone dalla voce calda e amica non ci abbandonerà tanto facilmente.

Linking Park, forza, energia, immagine, e anche se hanno perso la figura di Chester Bennington vanno forte lo stesso.

Travis Scott, conosciuto anche come “La Flame”; rapper americano tra i più ricercati al momento…sold out perenne.

Enrique Iglesias, al massimo sia nella vita privata sia nella sua professione, anche se ultimamente non ha fatto niente di nuovo mantiene la classifica….

Ultimo, in classifica dopo l’enorme successo all’Olimpico di Roma.

Ghali, uno dei personaggi più Trend in Italia, con la sua “Cara Italia” ha veramente spopolando tra il mondo delle Teenagers.

Maneskin, entrano in classifica a malincuore ma vanno forte.

Tom Walker, si parla molto di lui, entra nelle classifiche con molta facilità e continuerà sicuramente l’ascesa nei prossimi mesi e a chiudere i BTS, da noi stanno arrivando in punta di piedi ma in Asia sono al TOP! Vediamo se reggeranno il mercato europeo…

Insomma 14 campioni che saranno premiati sia dal portale “Top Celebrity” che dal “Sanremo Music Awards” come Artisti Big Internazionali.

DJ Aniceto con questa classifica sarà inserito nella programmazione di oltre 120 Tv asiatiche e in 19 televisioni nel mondo, oltre a diversi canali televisivi italiani, un momento felice per il DJ salernitano che dopo incursioni nei programmi di Chiambretti e le sue presenze in Tv come opinionista ora si sta dedicando in maniera particolare alla musica, ritornando alle origini, alla sua grande passione; la Musica, le Hit del momento che lo aiutano a trascinare le folle con il ballo, il divertimento, la sana follia, lontana dalle droghe, dalle dipendenze come spesso lui professa nelle sue serate, il Leit Motiv che lo accompagna da sempre e che gli ha permesso di avere una carica importante in Parlamento.

A Venezia sia è guadagnata anche la presenza nella “Nuova Via della Seta” musicale: una sorta di Carovana/Spettacolo che partirà proprio da Venezia per percorrere oltre 9.000 Km fino ad arrivare a Pechino, sulle orme di Marco Polo, seguendo varie tappe dove si organizzeranno le selezioni del “Sanremo Music Awards” gemellato con “I Am Star”, il popolare Talent Show che sta spopolando in Cina.

25 concerti nelle principali città che fanno parte della “Via della Seta” capitanate dal Patron Nicola Convertino che seguirà direttamente l’evento.

Ecco la classifica completa: http://topcelebrity.altervista.org/10-top-celebrity-of-music/

IL “SANREMO MUSIC AWARDS” IN CINA IN PARALLELO CON “I AM STAR”, IL REALITY SHOW PIU’ POPOLARE DEL MOMENTO.

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Moda, Musica, Spettacolo

Il Sanremo Music Awards, nella finale tenutasi a Venezia, si è gemellato con I Am Star, il Reality Show Musicale più popolare del momento.

A Venezia, in occasione della finale nazionale tenutasi all’Hotel Hilton, il Sanremo Music Awards si è gemellato con il noto Concorso Musicale “I Am Star”, il Reality Show Musicale più popolare del momento in tutta l’Asia.

I Am Star seguirà il Sanremo Music Awards per il nuovo progetto che il Patron Nicola Convertino ha ideato insieme ai patrocinatori del Concorso I Am Star: La Via della Seta!

La Via della Seta ripercorrerà l’antico percorso fatto da Marco Polo però in versione musicale, ossia si toccheranno 25 città della Via della Seta con l’organizzazione di altrettanti concerti con i finalisti del Sanremo Music Awards e i finalisti scelti di ogni nazione ospitante il Tour della Via della Seta, a fare da mattatore è proprio il Presentatore storico del “Sanremo Music Awards” Roberto Onofri.

Un progetto ambizioso realizzato in parallelo tra i due concorsi musicali che vedrà il culmine a Pechino dopo tre mesi di Tour per una finale che si prevede sensazionale.

In questi tre mesi di Tour il Sanremo Music Awards organizzerà concerti all’insegna della musica e dell’Arte, portando il “Made in Italy” in queste 25 città che ne faranno parte, infatti, oltre alla musica, ci saranno mostre itineranti; come quella dedicata a Leonardo Da Vinci e le sue macchine e quella dedicata a Fellini.

Un grande Carrozzone dove il Made in Italy parlerà anche di Food con gli innumerevoli prodotti tipici italiani che allieteranno il palato dei commensali presenti nei vari eventi.

La moda italiana sarà presente, accompagnata da quella locale delle varie città, e le stesse modelle italiane si doppieranno con quelle del posto.

Uno degli Sponsor del Tour sarà “La Vespa”, un marchio storico italiano che potrà ben rappresentare il Made in Italy. La Vespa seguirà tutto il Tour della Via della Seta, e a ogni tappa il Presentatore ufficiale del Tout, Roberto Onofri, entrerà nei vari teatri proprio “cavalcando” una Vespa.

Ia macchina organizzatrice è già partita e il Tour avrà inizio proprio da Venezia, la città di Marco Polo, probabilmente nel mese di Marzo e la prima tappa essendo Venezia prevederà anche la finale della sezione “Big Italiani” del Sanremo Music Awards, con la premiazione dei “Campioni italianidesignati dalla Giuria del Prestigioso concorso.

Come sappiamo la volta scorsa, sempre a Venezia, sono stati premiati gli Artisti delle varie sezioni: La sezione “Giovani”, quella “Rising Star” e quella dei “Big Internazionali”. Ora è la volta dei “Big Italiani” che si contenderanno gli “Awards” per il 2020.

Per i Giovani ha trionfato Sara Paniccià, Andrea Annecchini e Maskino. Per Rising Star Beatrice Pezzini, Sara Scognamiglio, Davide Lo Surdo, Led Black, Geisha, Irene Laslo degli Zuth, Pasquale Sculco dei Carboidrati e Luca Anceschi.

Per la sezione “Big Internazionali”; Billie Eilish, Black Eyed Peas, il trio Ariana Grande, Miley Cyrus e Lana Del Rey, gli intramontabili Queen, Jason Derulo, Ed Sheeran, Linking Park, Travis Scott, Enrique Iglesias, Ultimo, Ghali, Maneskin, Tom Walker e infine i BTS.

Le novità non finiranno qui perché il Patron Nicola Convertino ha in serbo molte sorprese che si sveleranno via via che proseguiranno il tour.

I TRE CAMPIONI DEL “SANREMO MUSIC AWARDS” CONQUISTANO LA DISTRIBUZIONE WARNER E VOLANO SULLA “VIA DELLA SETA”.

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Moda, Musica, Spettacolo

Sara Paniccià. Andrea Annecchini e Maskino salgono sul podio del “Sanremo Music Awards” con un contratto Warner e la partecipazione al Tour primaverile con la “Nuova Via della Seta”.

La vita è fatta di occasioni da cogliere al volo, di treni che passano e possono non ripresentarsi più sulla nostra via, ed è questo proprio il motto del “Sanremo Music Awards”: “Don’t Miss The Train”!

Il Sanremo Music Awards, la nota Kermesse ideata dal Patron NicolaConvertino, è proprio caratterizzata per questo, e ogni anno consente a un certo numero di partecipanti e ospiti di potersi esibire all’estero di fronte a grandi platee e Tv nazionali.

Quest’anno la finale italiana è stata realizzata a Venezia, nella cornice dell’Hotel Hilton, in partnership con la Cina, dove Musica, Fashion, Food Made in Italy e Cinema si sono fissati l’appuntamento annuale.

In quest’ambito sono stati premiati 3 campioni tra i giovani; Sara Paniccià al primo posto, come “miglior voce femminile”, Andrea Annecchini al secondo posto, con il “miglior brano dell’anno”, e al terzo posto Maskino premiato come “miglior Artista Hip Hop/Trap”.

Per questi 3 giovani Artisti un contratto con la Rosso di Sera con distribuzione Warner Music e la partecipazione al Tour primaverile della “Nuova Via della Seta”.

La Nuova Via della Seta consentirà a questi Artisti di calcare i palcoscenici di mezza Europa e gran parte dell’Asia, con 25 concerti nelle principali città che fanno parte di quest’iniziativa Italia/Cina.

A ogni tappa Tv, giornali, radio della città ospitante promozioneranno questi ragazzi per tutti e 3 i mesi della durata del Tour, fino ad arrivare alla tappa finale a Pechino dove saranno al culmine della popolarità.

I 3 Artisti della sezione “Giovani” si sono distinti per le loro diverse peculiarità, tre personaggi diversi per tre generi diversi che rappresentano lo spaccato della musica italiana del momento; Sara Paniccià la si può considerare la classica cantautrice dal volto pulito e l’anima carica di contraddizioni tipiche dell’età del risveglio culturale, Annecchini anche lui cantautore ma con un occhio alla contemporaneità internazionale, infine Maskino rappresenta la scossa emotiva generata dai traumi di una società che molto spesso comprime il giovane verso dei canoni impercorribili, lui è il leit motiv della rivolta giovanile che non accetta imposizioni.

MONA JULIA E’ LA MODERNA MONA LISA DI LEONARDO

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Arte, Cultura, Dal Mondo

Dopo 500 anni si rivela al mondo e rivendica i diritti delle donne.

Con la frase “Tu non sai chi sono io” la moderna “Mona Lisa” si rivela al mondo in occasione del cinque centenario della morte del suo creatore.

Ed eccola apparire nelle varie mostre sulle macchine di Leonardo in giro per il mondo a diffondere il suo messaggio (https://www.youtube.com/watch?time_continue=2&v=QDPfOIvMnjI ), una sorta di moderna Mona Lisa con tatuaggi e il suo italiano con un marcato accento straniero…come dire “la Mona Lisa parla un linguaggio internazionale”.

Però lei è Mona Julia, di origini italiane, i nonni erano di Trecchina un piccolo comune in provincia di Potenza, in Basilicata per essere precisi, ma con un cognome importante: “Shumacker”, si avete capito bene porta il cognome del famoso parente campione di Formula 1.

Insomma i numeri ci sono tutti “Mona Julia” sta entrando nel mondo moderno a gamba tesa ed è pronta a conquistare il web, i social, la tv, la carta stampata per dare voce alle donne di tutto il mondo, e lo fa con il volto della moderna Mona Lisa…il suo.

I GEISHA IN STUDIO PER REGISTRARE “FLASH” IL LORO NUOVO SINGOLO.

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Musica

I Geisha dopo il fortunato singolo “Arriva Vale” sono entrati in studio insieme allo storico chitarrista di Amy Winehouse Robin Banerjee, e ora sono pronti all’uscita del loro nuovo singolo “Flash”.

Le chitarre di Robin si sposano bene con la voce di Emanuele, lead vocalist della Band, ma anche con gli arrangiamenti del brano fatti da tutti gli elementi.

A breve sarà distribuito su tutti i principali Digital Store e fisicamente in tutti i principali negozi di dischi, intanto possiamo vedere in anteprima il video su You tube e Dailymotion.

I Geisha saranno presenti anche a Sanremo, durante la settimana del Festival della Canzone Italiana, in diverse location, dove presenteranno ufficialmente il singolo “Flash” e alcuni brani del loro nuovo Album in uscita a Maggio.

Momento fortunato per i Ragazzi emiliani che vengono da una stagione ricca di riconoscimenti importanti, ricordiamo i tre premi che hanno ricevuto negli ultimi mesi del 2018: Prima l’Awards del Sanremo Music Awards, poi gli European Latin Awards e in ultimo, a Montecitorio, il Leone d’Oro di Venezia.

Anno fortunato per questi giovani emiliani dal cuore rock, un anno che li vede carichi di un’energia particolare, che li porterà verso una dimensione più grande, diversa e sicuramente più gratificante.

I Geisha si ritrovano nel Top delle classifiche italiane nel 2017 con il brano “Arriva Vale”, canzone fortunata dedicata all’asso del motore”Valentino Rossi”, da lì a poco inizia l’ascesa del gruppo a livello di notorietà nazionale, con partecipazioni in eventi importanti che li hanno portati poi a ricevere i riconoscimenti di cui parlavamo prima, oltre che collaborare con Artisti di grande spessore artistico come Robin Banerjee (chitarrista storico di Amy Winehouse) o Ivan Cattaneo.

Ora il loro obiettivo è di imporre la loro musica e il loro background musicale al grande pubblico, hanno deciso che nel 2019 la loro musica sia suonata sia in Italia sia all’estero dalle grandi emittenti, con la semplicità tipica del popolo emiliano e la caparbietà tipica dell’Artista che crede in quello che fa.

Si vocifera in Giugno una tournèe importante con Artisti internazionali e una stretta collaborazione che li porterà anche all’estero…insomma sarà l’alba di un nuovo giorno che già vedrà i primi colori nella “città dei fiori”

SANREMO MUSIC AWARDS E’ DI SCENA ALL’IPOGEO DI TERAMO DAL 2 AL 4 NOVEMBRE

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Cultura, Spettacolo

Selezioni, Workshop, Ospiti e Dirette Radio/Televisive caratterizzeranno l’evento sanremese a Teramo.

Tutto è pronto per il Sanremo Music Awards, l’evento radio televisivo che coinvolgerà Teramo il 2-3-4 novembre.
L’Ipogeo
si trasformerà per tre giorni nel set della competizione canora completamente gratuita che porterà i ragazzi sui palchi dei grandi della musica.
La conduzione dell’evento, affidata a Nancy Fazzini e Paola Chiaramonte, coppia radiofonica ormai consolidata, sarà trasmesso in tre lingue (italiano, inglese e spagnolo), in diretta e differita su 160 stazioni radio fm e 60 reti televisive internazionali.
La Nicola Convertino Management, Umbi Maggi ( bassista dei nomadi), Newman ( chitarrista e compositore dei big), Stefano Arganni ( Presidente Regionale del CAD Sociale), Abruzzo Magazine, Catenacci (direttore del circuito 7va.fm), Valerio Morelli ( direttore di radio 103), il Senatore Razzi, Chiarini, Mario Greco, Rudy Di Stefano, il Comune di Teramo, i LED BACK, GEISHA e molti altri interverranno istituzionalmente all’evento.
Per i ragazzi masterclass gratuite e la possibilità di esibirsi, anche in serale, in uno dei pub storici di Teramo il ‘James Joyce’ che venerdi’ 2, con Messaggeria e Karaoke e sabato 3 con una Jam Session in diretta/differita radio televisiva con il supporto tecnico e artistico dei Kataklisma, darà voce ai ragazzi.
Per chi passa la selezione è prevista la finale che si terrà a Venezia e la possibilità ai di esibirsi agli European Latin Awards al fianco di artisti come I Toto, Gipsy Kings, Cocciante, Anggun, Britti e molti altri e che permetterà, al vincitore, di essere nella kermesse dei cantanti a Miami, nel 2020, per festeggiare il ventesimo anno della Manifestazione .
Il programma delle giornate
VENERDI’ 2 NOVEMBRE

8.00-10.50:          planning staff
11.00-14.00: ACCOGLIENZA RITIRO DOCUMENTI E FILE SU CHIAVETTA O CD
15.00-19.00: diretta. CASTING – Musica ”mainstream LIVE” E MASTERCLASS
Carletti Orsini: etichette ed editori
D’amore: giornalismo televisivo
Graduato: la musica emergente
19.00-20.00: registrato. Musica, rubriche e commenti. PAOLA CHIARAMONTE E NANCY FAZZINI

21.00-24.00: registrato/diretta. Programmazione musicale ricercata
dirette da JAMES JOICE PUB- KARAOKADO –

SABATO 3 NOVEMBRE
8.00-10.50:          planning staff
11.00-14.00: diretta. CASTING – Musica mainstream LIVE E MASTERCLASS
15.00-19.00: diretta. CASTING – Musica mainstream LIVE E MASTERCLASS
Catenacci: la radio e i suoi dettami
Naturelle : il ki e il respiro
Fazzini e Chiaramonte: il musical theatre
Newman: l’accordatura Verdiana

19.00-20.00: registrato. Musica, rubriche e commenti. PAOLA CHIARAMONTE E NANCY FAZZINI

21.00-24.00: registrato/diretta. Programmazione musicale ricercata
dirette da JAME JOICE PUB – Jam-Session per tutti i ragazzi del contest con supporto tecnico e strumentale se necessario dei KATAKLISMA

DOMENICA 4 NOVEMBRE
16.00-18.00 Staff
18.00-19.00 MASTERCLASS NICOLA CONVERTINO : Management, Discografia, Esoterismo e musicalità

IL PIU’ GRANDE SPETTACOLO D’EUROPA CON I PIU’ GRANDI ARTISTI DEL MONDO

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Musica, Spettacolo

European Latin Awards: Il primo e unico Show dedicato ai “Grammy” Latini in Europa.

Ormai la musica latina è diventata la più ascoltata e ballata in Europa, dopo esserlo stato in tutte le Americhe. Ormai non c’è discoteca in Europa, dove il Latin Pop non faccia da riempipista, e il Reggaeton che prima era il figlio mal riuscito dell’Hip Hop ora impera sovrano nelle discoteche e nelle classifiche di tutta Europa.

I Reggaetoneri prima scimmiottavano i loro fratelli newyorkesi, ora quasi avviene il contrario, e ormai gli Artisti Pop per attaccare il mercato discografico sono costretti a duettare con loro sempre più spesso: Quindi vediamo che Artisti come Shakira ed Enrique Iglesias duettare con Maluma, Gente De Zona, Daddy Yankee, J Balvin e altri.

Anche il fenomeno salsero ha contaggiato le masse che dilagano sempre di più nelle discoteche, soprattutto coinvolgendo la gente a partecipare ai corsi di danze per seguire meglio i ritmi e le movenze della musica latina.

Don Omar e Alvaro Soler ormai riempiono i grandi palazzetti, mentre alcuni Artisti Pop fanno fatica, insomma il fenomeno latino ormai è una realtà sempre più forte e presente e quindi era ora che anche in Europa si creasse un “Awards” dedicato agli Artisti più forti del genere, proprio come avviene tutti gli anni in America.

L’8 Luglio Frosinone si trasformerà nella “Location” del grande evento: “European Latin Awards”, dove tutto sarà possibile, dove la presenza di un Jason Derulo, Kylie Minogue o di un J Balvin potrebbe essere la normalità.

Allo stadio “Benito Stirpe” oltre 20 Artisti provenienti da tutto il mondo saranno premiati, riceveranno il “Grammy” Latino per l’Europa quale riconoscimento per la loro presenza nelle Chart Europee.

Oltre 50 ballerini coreograferanno il cantato dei grandi Artisti premiati, e le migliori scuole di Salsa e Reggaeton si sfideranno per vincere il loro meritato “Grammy”.

Le Nomination sono state già assegnate dalla Commissione creata dal portale “Top Celebrity” e le categorie designate saranno le seguenti:

  • Best Song
  • Best album
  • “Rising Star Awards” Italia
  • “Rising Star Awards” Europa
  • Best Performance
  • Best Band of the Year
  • Best Coreograph
  • Best Dancer
  • Best Band
  • Career Awards
  • Best Producer
  • Best “Crossover”
  • Best Video

Una grande festa per la società che gestisce lo stadio e per la città di Frosinone, ma anche la grande festa dedicata al mondo latino, sempre più presente nella nostra cultura e nella nostra vita quotidiana.

L’organizzazione tecnica sarà curata dalla Together Infrastrutture Sportive, la parte artistica dalla Nicola Convertino Management e la parte televisiva da Andrea Gioia Lomoro, in collaborazione con Latincuba nella persona di Flavio Ferrari, Oscar Lolo Pena e Eduardo Fuentes, mentre l’Uffico stampa è curato per l’Europa da Nicola Convertino e per il resto del mondo da Maria Pia Cassinelli.

europeanlatinawards.altervista.org

IN USCITA IL SINGOLO DI PETRONELA DONCIU VINCITRICE DEL SANREMO MUSIC AWARDS

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Musica

Petronela Donciu, vincitrice dell’edizione 2018 del “Sanremo Music Awards” è entrata in sala per incidere il singolo prodotto dall’Insonnia Records di Nicola Convertino e Tatiana Bordeianu. Il brano sarà distribuito in tutti i principali Web Store del mondo e Petronela parteciperà anche al tour mondiale della nota Kermesse.

Un momento felice per la Donciu perché oltre al successo in patria, nella sua amata Chisinau, si ritrova anche l’attenzione della produzione del Festival che sta investendo su di lei.

Le qualità canore della ragazzina l’hanno portata a vincere l’ambito premio e a partecipare al Laboratorio del Sanremo Music Awards che gli permetterà di avere la produzione, la promozione e sarà seguita da un team di professionisti che la guideranno  in questo mondo di lustrini.

La voce, l’immagine e la giovane età di Petronella sono le tre caratteristiche necessarie affinchè, un Artista sia seguito in maniera professionale. Ormai il mondo discografico punta a questi tre fattori. Si parte dalle qualità canore, se poi c’è anche l’immagine, la cosa si fa più interessante, e poi fondamentale è l’età; si punta sui ragazzini perché i maggiori utenti oggi sono i giovani che vogliono identificarsi nell’idolo che ha la loro età, vogliono poter sognare di diventare come loro, inoltre la giovane età consente alla produzione di avere tanti anni su cui lavorare, c’è bisogno di tempo per creare una Star, un idolo.

Oggi si fa presto a tirar fuori un fenomeno però poi si deve mantenere il successo e quì entrano in ballo gli anni; preparazione, promozione, costruzione di un futuro, di un “seguito” fatto da tanti “fans”, insomma dietro ogni Artista c’è un Team che lavora e consente all’Artista stesso di esprimersi al meglio, creandogli la situazione giusta per poter comunicare la sua Arte, e spesso molti Artisti prima di arrivare al successo non sanno nemmeno loro quali sono le loro potenzialità, ma un Manager esperto vede avanti e capisce dove può arrivare quel ragazzo imberbe alle prese con le prime esperienze.

Un lavoro di squadra che se fatto con amore porta i risultati e Petronela questo lo sta appurando di persona, giorno per giorno, seguendo la produzione italiana che le sta aprendo la strada per lo show business.

LA BAND DI AMY WINEHOUSE SUONERA’ PER I TERREMOTATI DI ARQUATA DEL TRONTO

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Italia, Musica

A Castel Di Lama il 27.Luglio la storica Band di Amy Winehouse ha aderito all’iniziativa pro-terremotati

La piazza di Castel Di Lama, in provincia di Ascoli Piceno, sarà la location di un evento a favore delle popolazioni colpite dall’ultimo sisma, in particolare per le popolazioni di Arquata del Tronto. Tra i tanti ospiti previsti, che hanno aderito all’iniziativa a titolo gratuito, vediamo una chicca targata “Amy Winehouse”, infatti sarà possibile ascoltare la Band originale dell’indimenticabile Artista scomparsa, la stessa Band che ha supportato le svisate vocali di colei che è considerata, a soli pochi anni dalla sua scomparsa, come una delle voci più belle di tutti i tempi.

Ebbene vedremo “Xantonè Blacq” il vero e unico pianista della Band di Amy, “Nathan Allen” lo storico batterista elettro/funk , “Dale Davis” da sempre il basso pulsante delle canzoni della Winehouse e come ospite Tammy, nata a Londra ma di origini siciliane, un concerto unico e irripetibile dove tutti i musicisti del centro-italia non mancheranno di presenziare, come pure gli estimatori de genere.

Un’occasione per coniugare la solidarietà con l’ascolto della buona musica, ed è questo lo spirito con cui gli organizzatori hanno messo in piedi questa manifestazione; Francesco Ciccolini, Massimo Battisaldo, l’Arci, il Comune di Arquata del Tronto, il Comune di Castel Di Lama, Comunanza Agraria di Pretare e tutti gli altri Enti coinvolti hanno pensato di affidarsi alla buona musica per tener accesi i riflettori su un paese dimenticato…anzi snobbato dai Media, un paese che si vuole rialzare e vuole farlo sapere al resto dell’Italia, in maniera gioviale, con il sorriso sulle labbra e…con tanta buona musica.

TAMMY CANTA “GET ON THE GOOD FOOT” INSIEME ALLA STORICA BAND DI JAMES BROWN

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Musica

Tammy al fianco del grande Fred Wesley della Band Originale di James Brown “Live in Porretta Soul Festival”.

Tammy dopo anni di gavetta finalmente corona il sogno di una vita; al Porretta Soul Festival canta nella Band Originale del mitico James Brown. Momenti emozionanti quando viene chiamata sul palco da Danny Ray, il mitico maestro di cerimonie di Mr Brown, e a seguire entra anche la “Leggenda”, il grande Fred Wesley che insieme a tutta la band accompagnano Tammy nell’esecuzione di “Get on the good foot”. A Porretta il brano è stato registrato “live” con tutte le traccie separate e presto uscirà sul mercato internazionale su tutti i principali Web Store. La collaborazione tra Tammy e la “The Original James Brown Orchestra” continuerà nel tempo, con la pubblicazione di questo singolo e con un probabile tour negli Stati Uniti. Per Tammy ha inizio quindi un percorso professionale e discografico che la porterà, in questo finale del 2017, a duettare e collaborare con diversi artisti di caratura internazionale, l’inizio è stato tra i migliori con la Band di Mr. Dinamite, ma a seguire ci saranno delle belle sorprese, Tammy non le vuole fare anticipazioni per scaramanzia e aspetta l’uscita discografica di “Get on the good foot” Worldwide! Comunque ha iniziato con…il “piede giusto”, nessun titolo poteva essere migliore di questo! Tammy nasce 32 anni fa a Londra da genitori di origine siciliana, con la passione per la musica che la porterà ad interpretare i grandi classici della musica internazionale, ma non dimentica le origini, nonostante l’influenza anglosassone Tammy interpreta anche i classici italiani e le canzoni che da piccolina gli facevano sentire i suoi genitori, quindi la melodia si fonde con il rock inglese e influenzerà per sempre il suo modo di cantare e i suoi gusti musicali. Ma come tutti i giovani che seguono le tendenze, anche lei tende l’orecchio ai miti d’oltreoceano, ed ecco comparire nel suo repertorio da ragazzina Aretha Franklin, Whitney Houston, Celine Dion, Kym Mazelle per arrivare ai Linkin Park, con quella radice rock che sempre riemerge dal suo passato inglese e che influenzerà sempre i suo percorso musicale. Insomma Tammy si trova al bivio tra la melodia italiana e il rock inglese, due mondi al confronto, apparentemente distanti ma in fondo,  coabitando insieme, potrebbero fornire una chiave di successo. Al Porretta Soul Festival Tammy ha proposto la grinta, e per niente intimidita dalla folla di fans di James Brown, ha agguantato il microfono con  piglio professionale, violentando un po’ il suo inglese per far posto all’accento più maccheronico dei cugini americani, ma mantenendo la aplombe inglese e immedesimandosi un po’ nell’anima dei neri americani, seguendo la scia del “The Godfather of Soul”. Un successo! Che gli ha fatto guadagnare applausi, autografi e complimenti da un pubblico maturo che era venuto per la ascoltare la “Leggenda” ma che ha trovato in Tammy una valida compagna di viaggio.