Archivio Autore

MONA JULIA E’ LA MODERNA MONA LISA DI LEONARDO

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Arte, Cultura, Dal Mondo

Dopo 500 anni si rivela al mondo e rivendica i diritti delle donne.

Con la frase “Tu non sai chi sono io” la moderna “Mona Lisa” si rivela al mondo in occasione del cinque centenario della morte del suo creatore.

Ed eccola apparire nelle varie mostre sulle macchine di Leonardo in giro per il mondo a diffondere il suo messaggio (https://www.youtube.com/watch?time_continue=2&v=QDPfOIvMnjI ), una sorta di moderna Mona Lisa con tatuaggi e il suo italiano con un marcato accento straniero…come dire “la Mona Lisa parla un linguaggio internazionale”.

Però lei è Mona Julia, di origini italiane, i nonni erano di Trecchina un piccolo comune in provincia di Potenza, in Basilicata per essere precisi, ma con un cognome importante: “Shumacker”, si avete capito bene porta il cognome del famoso parente campione di Formula 1.

Insomma i numeri ci sono tutti “Mona Julia” sta entrando nel mondo moderno a gamba tesa ed è pronta a conquistare il web, i social, la tv, la carta stampata per dare voce alle donne di tutto il mondo, e lo fa con il volto della moderna Mona Lisa…il suo.

I GEISHA IN STUDIO PER REGISTRARE “FLASH” IL LORO NUOVO SINGOLO.

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Musica

I Geisha dopo il fortunato singolo “Arriva Vale” sono entrati in studio insieme allo storico chitarrista di Amy Winehouse Robin Banerjee, e ora sono pronti all’uscita del loro nuovo singolo “Flash”.

Le chitarre di Robin si sposano bene con la voce di Emanuele, lead vocalist della Band, ma anche con gli arrangiamenti del brano fatti da tutti gli elementi.

A breve sarà distribuito su tutti i principali Digital Store e fisicamente in tutti i principali negozi di dischi, intanto possiamo vedere in anteprima il video su You tube e Dailymotion.

I Geisha saranno presenti anche a Sanremo, durante la settimana del Festival della Canzone Italiana, in diverse location, dove presenteranno ufficialmente il singolo “Flash” e alcuni brani del loro nuovo Album in uscita a Maggio.

Momento fortunato per i Ragazzi emiliani che vengono da una stagione ricca di riconoscimenti importanti, ricordiamo i tre premi che hanno ricevuto negli ultimi mesi del 2018: Prima l’Awards del Sanremo Music Awards, poi gli European Latin Awards e in ultimo, a Montecitorio, il Leone d’Oro di Venezia.

Anno fortunato per questi giovani emiliani dal cuore rock, un anno che li vede carichi di un’energia particolare, che li porterà verso una dimensione più grande, diversa e sicuramente più gratificante.

I Geisha si ritrovano nel Top delle classifiche italiane nel 2017 con il brano “Arriva Vale”, canzone fortunata dedicata all’asso del motore”Valentino Rossi”, da lì a poco inizia l’ascesa del gruppo a livello di notorietà nazionale, con partecipazioni in eventi importanti che li hanno portati poi a ricevere i riconoscimenti di cui parlavamo prima, oltre che collaborare con Artisti di grande spessore artistico come Robin Banerjee (chitarrista storico di Amy Winehouse) o Ivan Cattaneo.

Ora il loro obiettivo è di imporre la loro musica e il loro background musicale al grande pubblico, hanno deciso che nel 2019 la loro musica sia suonata sia in Italia sia all’estero dalle grandi emittenti, con la semplicità tipica del popolo emiliano e la caparbietà tipica dell’Artista che crede in quello che fa.

Si vocifera in Giugno una tournèe importante con Artisti internazionali e una stretta collaborazione che li porterà anche all’estero…insomma sarà l’alba di un nuovo giorno che già vedrà i primi colori nella “città dei fiori”

SANREMO MUSIC AWARDS E’ DI SCENA ALL’IPOGEO DI TERAMO DAL 2 AL 4 NOVEMBRE

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Cultura, Spettacolo

Selezioni, Workshop, Ospiti e Dirette Radio/Televisive caratterizzeranno l’evento sanremese a Teramo.

Tutto è pronto per il Sanremo Music Awards, l’evento radio televisivo che coinvolgerà Teramo il 2-3-4 novembre.
L’Ipogeo
si trasformerà per tre giorni nel set della competizione canora completamente gratuita che porterà i ragazzi sui palchi dei grandi della musica.
La conduzione dell’evento, affidata a Nancy Fazzini e Paola Chiaramonte, coppia radiofonica ormai consolidata, sarà trasmesso in tre lingue (italiano, inglese e spagnolo), in diretta e differita su 160 stazioni radio fm e 60 reti televisive internazionali.
La Nicola Convertino Management, Umbi Maggi ( bassista dei nomadi), Newman ( chitarrista e compositore dei big), Stefano Arganni ( Presidente Regionale del CAD Sociale), Abruzzo Magazine, Catenacci (direttore del circuito 7va.fm), Valerio Morelli ( direttore di radio 103), il Senatore Razzi, Chiarini, Mario Greco, Rudy Di Stefano, il Comune di Teramo, i LED BACK, GEISHA e molti altri interverranno istituzionalmente all’evento.
Per i ragazzi masterclass gratuite e la possibilità di esibirsi, anche in serale, in uno dei pub storici di Teramo il ‘James Joyce’ che venerdi’ 2, con Messaggeria e Karaoke e sabato 3 con una Jam Session in diretta/differita radio televisiva con il supporto tecnico e artistico dei Kataklisma, darà voce ai ragazzi.
Per chi passa la selezione è prevista la finale che si terrà a Venezia e la possibilità ai di esibirsi agli European Latin Awards al fianco di artisti come I Toto, Gipsy Kings, Cocciante, Anggun, Britti e molti altri e che permetterà, al vincitore, di essere nella kermesse dei cantanti a Miami, nel 2020, per festeggiare il ventesimo anno della Manifestazione .
Il programma delle giornate
VENERDI’ 2 NOVEMBRE

8.00-10.50:          planning staff
11.00-14.00: ACCOGLIENZA RITIRO DOCUMENTI E FILE SU CHIAVETTA O CD
15.00-19.00: diretta. CASTING – Musica ”mainstream LIVE” E MASTERCLASS
Carletti Orsini: etichette ed editori
D’amore: giornalismo televisivo
Graduato: la musica emergente
19.00-20.00: registrato. Musica, rubriche e commenti. PAOLA CHIARAMONTE E NANCY FAZZINI

21.00-24.00: registrato/diretta. Programmazione musicale ricercata
dirette da JAMES JOICE PUB- KARAOKADO –

SABATO 3 NOVEMBRE
8.00-10.50:          planning staff
11.00-14.00: diretta. CASTING – Musica mainstream LIVE E MASTERCLASS
15.00-19.00: diretta. CASTING – Musica mainstream LIVE E MASTERCLASS
Catenacci: la radio e i suoi dettami
Naturelle : il ki e il respiro
Fazzini e Chiaramonte: il musical theatre
Newman: l’accordatura Verdiana

19.00-20.00: registrato. Musica, rubriche e commenti. PAOLA CHIARAMONTE E NANCY FAZZINI

21.00-24.00: registrato/diretta. Programmazione musicale ricercata
dirette da JAME JOICE PUB – Jam-Session per tutti i ragazzi del contest con supporto tecnico e strumentale se necessario dei KATAKLISMA

DOMENICA 4 NOVEMBRE
16.00-18.00 Staff
18.00-19.00 MASTERCLASS NICOLA CONVERTINO : Management, Discografia, Esoterismo e musicalità

IL PIU’ GRANDE SPETTACOLO D’EUROPA CON I PIU’ GRANDI ARTISTI DEL MONDO

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Musica, Spettacolo

European Latin Awards: Il primo e unico Show dedicato ai “Grammy” Latini in Europa.

Ormai la musica latina è diventata la più ascoltata e ballata in Europa, dopo esserlo stato in tutte le Americhe. Ormai non c’è discoteca in Europa, dove il Latin Pop non faccia da riempipista, e il Reggaeton che prima era il figlio mal riuscito dell’Hip Hop ora impera sovrano nelle discoteche e nelle classifiche di tutta Europa.

I Reggaetoneri prima scimmiottavano i loro fratelli newyorkesi, ora quasi avviene il contrario, e ormai gli Artisti Pop per attaccare il mercato discografico sono costretti a duettare con loro sempre più spesso: Quindi vediamo che Artisti come Shakira ed Enrique Iglesias duettare con Maluma, Gente De Zona, Daddy Yankee, J Balvin e altri.

Anche il fenomeno salsero ha contaggiato le masse che dilagano sempre di più nelle discoteche, soprattutto coinvolgendo la gente a partecipare ai corsi di danze per seguire meglio i ritmi e le movenze della musica latina.

Don Omar e Alvaro Soler ormai riempiono i grandi palazzetti, mentre alcuni Artisti Pop fanno fatica, insomma il fenomeno latino ormai è una realtà sempre più forte e presente e quindi era ora che anche in Europa si creasse un “Awards” dedicato agli Artisti più forti del genere, proprio come avviene tutti gli anni in America.

L’8 Luglio Frosinone si trasformerà nella “Location” del grande evento: “European Latin Awards”, dove tutto sarà possibile, dove la presenza di un Jason Derulo, Kylie Minogue o di un J Balvin potrebbe essere la normalità.

Allo stadio “Benito Stirpe” oltre 20 Artisti provenienti da tutto il mondo saranno premiati, riceveranno il “Grammy” Latino per l’Europa quale riconoscimento per la loro presenza nelle Chart Europee.

Oltre 50 ballerini coreograferanno il cantato dei grandi Artisti premiati, e le migliori scuole di Salsa e Reggaeton si sfideranno per vincere il loro meritato “Grammy”.

Le Nomination sono state già assegnate dalla Commissione creata dal portale “Top Celebrity” e le categorie designate saranno le seguenti:

  • Best Song
  • Best album
  • “Rising Star Awards” Italia
  • “Rising Star Awards” Europa
  • Best Performance
  • Best Band of the Year
  • Best Coreograph
  • Best Dancer
  • Best Band
  • Career Awards
  • Best Producer
  • Best “Crossover”
  • Best Video

Una grande festa per la società che gestisce lo stadio e per la città di Frosinone, ma anche la grande festa dedicata al mondo latino, sempre più presente nella nostra cultura e nella nostra vita quotidiana.

L’organizzazione tecnica sarà curata dalla Together Infrastrutture Sportive, la parte artistica dalla Nicola Convertino Management e la parte televisiva da Andrea Gioia Lomoro, in collaborazione con Latincuba nella persona di Flavio Ferrari, Oscar Lolo Pena e Eduardo Fuentes, mentre l’Uffico stampa è curato per l’Europa da Nicola Convertino e per il resto del mondo da Maria Pia Cassinelli.

europeanlatinawards.altervista.org

IN USCITA IL SINGOLO DI PETRONELA DONCIU VINCITRICE DEL SANREMO MUSIC AWARDS

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Musica

Petronela Donciu, vincitrice dell’edizione 2018 del “Sanremo Music Awards” è entrata in sala per incidere il singolo prodotto dall’Insonnia Records di Nicola Convertino e Tatiana Bordeianu. Il brano sarà distribuito in tutti i principali Web Store del mondo e Petronela parteciperà anche al tour mondiale della nota Kermesse.

Un momento felice per la Donciu perché oltre al successo in patria, nella sua amata Chisinau, si ritrova anche l’attenzione della produzione del Festival che sta investendo su di lei.

Le qualità canore della ragazzina l’hanno portata a vincere l’ambito premio e a partecipare al Laboratorio del Sanremo Music Awards che gli permetterà di avere la produzione, la promozione e sarà seguita da un team di professionisti che la guideranno  in questo mondo di lustrini.

La voce, l’immagine e la giovane età di Petronella sono le tre caratteristiche necessarie affinchè, un Artista sia seguito in maniera professionale. Ormai il mondo discografico punta a questi tre fattori. Si parte dalle qualità canore, se poi c’è anche l’immagine, la cosa si fa più interessante, e poi fondamentale è l’età; si punta sui ragazzini perché i maggiori utenti oggi sono i giovani che vogliono identificarsi nell’idolo che ha la loro età, vogliono poter sognare di diventare come loro, inoltre la giovane età consente alla produzione di avere tanti anni su cui lavorare, c’è bisogno di tempo per creare una Star, un idolo.

Oggi si fa presto a tirar fuori un fenomeno però poi si deve mantenere il successo e quì entrano in ballo gli anni; preparazione, promozione, costruzione di un futuro, di un “seguito” fatto da tanti “fans”, insomma dietro ogni Artista c’è un Team che lavora e consente all’Artista stesso di esprimersi al meglio, creandogli la situazione giusta per poter comunicare la sua Arte, e spesso molti Artisti prima di arrivare al successo non sanno nemmeno loro quali sono le loro potenzialità, ma un Manager esperto vede avanti e capisce dove può arrivare quel ragazzo imberbe alle prese con le prime esperienze.

Un lavoro di squadra che se fatto con amore porta i risultati e Petronela questo lo sta appurando di persona, giorno per giorno, seguendo la produzione italiana che le sta aprendo la strada per lo show business.

LA BAND DI AMY WINEHOUSE SUONERA’ PER I TERREMOTATI DI ARQUATA DEL TRONTO

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Italia, Musica

A Castel Di Lama il 27.Luglio la storica Band di Amy Winehouse ha aderito all’iniziativa pro-terremotati

La piazza di Castel Di Lama, in provincia di Ascoli Piceno, sarà la location di un evento a favore delle popolazioni colpite dall’ultimo sisma, in particolare per le popolazioni di Arquata del Tronto. Tra i tanti ospiti previsti, che hanno aderito all’iniziativa a titolo gratuito, vediamo una chicca targata “Amy Winehouse”, infatti sarà possibile ascoltare la Band originale dell’indimenticabile Artista scomparsa, la stessa Band che ha supportato le svisate vocali di colei che è considerata, a soli pochi anni dalla sua scomparsa, come una delle voci più belle di tutti i tempi.

Ebbene vedremo “Xantonè Blacq” il vero e unico pianista della Band di Amy, “Nathan Allen” lo storico batterista elettro/funk , “Dale Davis” da sempre il basso pulsante delle canzoni della Winehouse e come ospite Tammy, nata a Londra ma di origini siciliane, un concerto unico e irripetibile dove tutti i musicisti del centro-italia non mancheranno di presenziare, come pure gli estimatori de genere.

Un’occasione per coniugare la solidarietà con l’ascolto della buona musica, ed è questo lo spirito con cui gli organizzatori hanno messo in piedi questa manifestazione; Francesco Ciccolini, Massimo Battisaldo, l’Arci, il Comune di Arquata del Tronto, il Comune di Castel Di Lama, Comunanza Agraria di Pretare e tutti gli altri Enti coinvolti hanno pensato di affidarsi alla buona musica per tener accesi i riflettori su un paese dimenticato…anzi snobbato dai Media, un paese che si vuole rialzare e vuole farlo sapere al resto dell’Italia, in maniera gioviale, con il sorriso sulle labbra e…con tanta buona musica.

TAMMY CANTA “GET ON THE GOOD FOOT” INSIEME ALLA STORICA BAND DI JAMES BROWN

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Musica

Tammy al fianco del grande Fred Wesley della Band Originale di James Brown “Live in Porretta Soul Festival”.

Tammy dopo anni di gavetta finalmente corona il sogno di una vita; al Porretta Soul Festival canta nella Band Originale del mitico James Brown. Momenti emozionanti quando viene chiamata sul palco da Danny Ray, il mitico maestro di cerimonie di Mr Brown, e a seguire entra anche la “Leggenda”, il grande Fred Wesley che insieme a tutta la band accompagnano Tammy nell’esecuzione di “Get on the good foot”. A Porretta il brano è stato registrato “live” con tutte le traccie separate e presto uscirà sul mercato internazionale su tutti i principali Web Store. La collaborazione tra Tammy e la “The Original James Brown Orchestra” continuerà nel tempo, con la pubblicazione di questo singolo e con un probabile tour negli Stati Uniti. Per Tammy ha inizio quindi un percorso professionale e discografico che la porterà, in questo finale del 2017, a duettare e collaborare con diversi artisti di caratura internazionale, l’inizio è stato tra i migliori con la Band di Mr. Dinamite, ma a seguire ci saranno delle belle sorprese, Tammy non le vuole fare anticipazioni per scaramanzia e aspetta l’uscita discografica di “Get on the good foot” Worldwide! Comunque ha iniziato con…il “piede giusto”, nessun titolo poteva essere migliore di questo! Tammy nasce 32 anni fa a Londra da genitori di origine siciliana, con la passione per la musica che la porterà ad interpretare i grandi classici della musica internazionale, ma non dimentica le origini, nonostante l’influenza anglosassone Tammy interpreta anche i classici italiani e le canzoni che da piccolina gli facevano sentire i suoi genitori, quindi la melodia si fonde con il rock inglese e influenzerà per sempre il suo modo di cantare e i suoi gusti musicali. Ma come tutti i giovani che seguono le tendenze, anche lei tende l’orecchio ai miti d’oltreoceano, ed ecco comparire nel suo repertorio da ragazzina Aretha Franklin, Whitney Houston, Celine Dion, Kym Mazelle per arrivare ai Linkin Park, con quella radice rock che sempre riemerge dal suo passato inglese e che influenzerà sempre i suo percorso musicale. Insomma Tammy si trova al bivio tra la melodia italiana e il rock inglese, due mondi al confronto, apparentemente distanti ma in fondo,  coabitando insieme, potrebbero fornire una chiave di successo. Al Porretta Soul Festival Tammy ha proposto la grinta, e per niente intimidita dalla folla di fans di James Brown, ha agguantato il microfono con  piglio professionale, violentando un po’ il suo inglese per far posto all’accento più maccheronico dei cugini americani, ma mantenendo la aplombe inglese e immedesimandosi un po’ nell’anima dei neri americani, seguendo la scia del “The Godfather of Soul”. Un successo! Che gli ha fatto guadagnare applausi, autografi e complimenti da un pubblico maturo che era venuto per la ascoltare la “Leggenda” ma che ha trovato in Tammy una valida compagna di viaggio.

SERENA CARELLA IN FINALE NEL “SANREMO MUSIC AWARDS” A SANREMO

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Musica, Spettacolo

Serena Carella di Casette D’Ete, si è aggiudicata il passaggio alla finale della famosa Kermesse sanremese, ieri sera, partecipando al concorso “In Canto” organizzato da Alessia Ripani e Manola Morlacco. Il concorso canoro si è svolto in 3 serate, culminato poi nella finale proprio ieri sera, alla caffetteria Arlecchino di Monte Urano. La giuria, composta da  Giorgio StradaLucia MarzialiSimona MulèRoberto PieragostiniLeonardo PerticaràNicola Convertino, ha avuto momenti di incertezze nel scegliere i 5 vincitori, in particolare il giudizio della giuria è stato benevolo per la piccola Serena Carella che ha sorpreso per le sue doti canore, nonostante la piccola età. Per Serena ora si aprono delle possibilità perché l’11.Febbraio, a Sanremo, sarà al vaglio della critica, insieme ai finalisti provenienti da tutta Italia; produttori, discografici, giornalisti, sponsor di settore, saranno tutti lì, attirati naturalmente dal Festival di Sanremo, ma pronti sempre ad ascoltare le giovani proposte che ogni anno si cimentano al concorso del “Sanremo Music Awards”. La location è prestigiosa, la stessa di “Sarà Sanremo” che l’altra sera abbiamo visto presentare da Carlo Conti in prima serata su Rai 1, ossia Villa Ormond, nel cuore di Sanremo, e poi, la sera,  tutti al Gran Galà al Golf Club di Sanremo. Serena sarà comunque ospite al Tarabrooch di San benedetto del Tronto mercoledì 21.Dicembre per le selezioni del “Sanremo Music Awards” per la regione Marche, ma di diritto è stata già scelta per la finale di Febbraio nella città dei fiori. Dal concorso “In Canto” sono stati comunque selezionati altri ragazzi per partecipare alla finale regionale per le Marche del “Sanremo Music Awards” e sono: Eris Ernesto Castro Molina, Eleonora Falino, Sara Paniccià, Alice Rosati, Michele Mobbili, Alessia Gismondi, Ariel Herrera Diaz, Alessandra Mariani, Stefano Acciaresi, Valentina Giustozzi, Elisa Fioretti e Sara Bettarelli. Il Patron del “Sanremo Music Awards”, Nicola Convertino, nello specifico in qualità di giurato, ha scelto i ragazzi basandosi su alcune regole che normalmente caratterizzano quasi tutti i concorsi, tralasciando l’immagine, come da regolamento del concorso “In Canto”, però nel caso di Serena Carella, associata alla voce, sicuramente di rilievo, vi è anche un’immagine giusta; tipica ragazza acqua e sapone, semplice, tipico visino telegenico, un po’ come lo era la Pausini agli esordi della sua carriera, speriamo che questa associazione di qualità sia valida per accaparrarsi almeno uno dei 14 “Awards” in palio a Febbraio.

 

“FEED THE PLANET” IL NUOVO SINGOLO DI SAMMY BARBOT

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Musica, Spettacolo

Sammy Barbot ritorna sulle scene in modo davvero convincente  con il nuovo singolo “Feed The Planet” dai contenuti forti e dalle sonorità tipicamente dance. A supportarlo troviamo Claudio Cannizzaro, l’ironico dj producer di RDS, che ha anche partecipato all’arrangiamento  insieme a Max Minoia e Raffaele Cherubino  al sax.

Possiamo tranquillamente affermare che Sammy Barbot in qualche modo ha partecipato alla storia della TV italiana. Infatti è stato lui ad inventare la discoteca televisiva con il programma “Piccolo Slam”, trasmissione condotta da lui insieme a Stefania Rotolo su RAI 1 seguita da 6 milioni di telespettatori. In quel periodo le classifiche musicali elaborate da Sammy erano degli autentici punti di riferimento per i giovani.

Poi seguì “Happy Circus”, il preserale più seguito nella storia della televisione italiana con 9.800.000 telespettatori al giorno la cui sigla finale  “Aria di casa ” interpretata da Sammy stesso fu un vero e proprio exploit con oltre 1 milione di copie vendute solo in Italia e  con una permanenza  nelle classifiche di ben 15 settimane.

Potremmo continuare a parlare a lungo dei numerosi successi televisivi di Sammy come ad esempio le storiche prime serate di RAI 1 “Sotto le stelle ” di cui egli ha condotto ben due edizioni con un audience  di 13 milioni di telespettatori.

L’ultima trasmissione di Sammy è stata “Big” tutti i pomeriggi su RAI 1 nei primi anni novanta, dopo di che decise di prendersi un periodo di pausa.

Cantante, musicista, ballerino, DJ, autore e conduttore televisivo, Sammy alle soglie del nuovo anno ci propone questo brano, molto radiofonico, che sicuramente troverà il consenso dei Media e di tutti coloro che amano la buona musica cantata e suonata da veri professionisti.

Veronica Maya 25 racconti per un Natale da Favola!

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Musica

E’ uscito il bellissimo libro di racconti e favole natalizie con un Cd allegato contenente la narrazione delle stesse a cura di Veronica Maya. Il pacchetto rappresenta l’ideale regalo natalizio e, non solo per i più piccini.

Raccontare ai bambini e farsi ascoltare è uno dei fondamentali compiti degli adulti per trasmettere la capacità di sognare e farsi trasportare dall’immaginazione.  Non è necessario riferirsi a studi scientifici per giungere alla conclusione che a tutti i bambini farebbe bene abbandonare un po’ la visione di video, TV, tablet, computer… e sperimentare la bella sensazione che si ha quando si ascolta un racconto. Mentre la visione di un video è un’attività “passiva”, in cui il bambino segue il programma proposto senza interazione, l’ascoltare un racconto, una favola, trasporta l’ascoltatore in un’altra dimensione. Il bambino inizierà a viaggiare con la fantasia, comincerà a immaginare le scene che sta ascoltando attribuendo colori, paesaggi e forme alle parole.  Insomma, il racconto va “elaborato” e trasformato dalla propria personale fantasia. Un passaggio importantissimo nella maturazione di ciascun bambino. Dall’altra parte invece, chi racconta al bambino (di solito un genitore o comunque un parente stretto e quindi una figura importante nell’educazione), riuscirà ad entrare in “contatto” con chi ascolta sottolineando, colorando questo o quel passaggio della lettura o addirittura dando una propria caratteristica lettura al racconto. Chi avesse o si sentisse delle doti da attore inespresso potrà, con il racconto, dare libero sfogo alle proprie capacità di teatro e prosa.

Veronica Maya vive e lavora da anni a contatto con il mondo dei bambini. Per nove anni di seguito ha condotto tanti bambini e ragazzi per mano, accompagnandoli in TV durante le prove e le trasmissioni de “Lo Zecchino d’Oro”, la principale trasmissione italiana per bambini. Già mamma di due splendidi bambini, è ora in attesa del terzo. E l’idea di “raccontare” ai propri bambini alcune delle più belle  e significative favole di Natale è venuta quasi spontanea. Perché non farne addirittura un libro da regalare a tutti ? E perché non allegare un CD con la registrazione audio dei racconti stessi ?  Dall’idea alla pratica il passo è stato breve ed eccoci qui con un libro e un CD contenenti 25 tra i più bei racconti di Natale scelti direttamente da Veronica. Un libro certamente  dedicato ai bambini ma che farà bene anche all’anima dei grandi. Sarà che nel periodo natalizio si diventa tutti più buoni ma, la lettura di queste favole farà tornare un po’ bambini anche i più grandi.