Archivio Autore

“CERCHIAMO LA PACE E PERSEGUIAMOLA”

Scritto da Massimo Annese il . Pubblicato in Religione

TARANTO – In un mondo dilaniato da guerra, violenza e criminalità diffuse risulta impellente il bisogno di vera pace. Opportuno dunque il tema del congresso tenutosi domenica 30 novembre 2014 presso la Sala delle Assemblea dei Testimoni di Geova di Bitonto (Bari): “Cerchiamo la pace e perseguiamola”. L’evento, ha aperto le porte ad oltre 2 mila delegati, provenienti da Taranto, Martina Franca, Statte, Massafra, Palagianello, Castellaneta e Ginosa, insieme a molti amici e simpatizzanti. Evidente nel corso del programma fino a che punto la pace come valore assoluto appaia imprescindibile ma altrettanto improbabile malgrado gli sforzi profusi in tal senso da leader politici o religiosi. Al contrario in molti ritengono la religione foriera di divisioni e rea di offrire un quadro confuso di Dio e di come adorarlo, generando malanimo e odio generalizzati. In realtà i principi contenuti nella Bibbia risultano chiari e mai dogmatici restituendo una mappa credibile di consigli e moniti utili al fine di ottenere la vera pace con Dio e con i propri simili. Tutto cio’ è emerso dal discorso dal tema “Continuiamo a cercare gli amici della pace” nel quale l’oratore ha sottolineato l’importanza di porsi come pacificatori rispettando credenze altrui ed eventuali retaggi in particolare tra coloro che non condividono le medesime idee o non le apprezzano. Nel corso del programma l’uditorio è stato inoltre incoraggiato a perseguire la pace nell’ambito familiare, nella congregazione, al lavoro e a scuola o con chi potrebbe addirittura osteggiare la fede assumendo un atteggiamento di aperta ostilità o deprezzandone il valore. La volontà di proseguire in modo determinato in questa direzione si è evinto dal discorso conclusivo pronunciato dal ministro viaggiante dei Testimoni della Filiale di Roma, Gianfranco Andreotti, dal tema: “Chi persegue la pace ottiene l’approvazione di Geova” con cui ha sollecitato i numerosi delegati a coltivare una stretta relazione con il Creatore la fonte della pace autentica. Preservare tale rapporto implica non consentire che ansietà, problemi o contrasti individuali ci privino della gioia di servirlo o della pace che deriva dall’ottenere la sua benedizione. Custodire la fratellanza cristiana come bene condiviso deve costituire a tal fine un primum tra chi serve Dio. Contese, gelosie, risentimento non dovrebbero albergare nel cuore dei conservi cristiani pregiudicandone i legami e incrinandone i sentimenti di amore e lealtà. Toccante il momento in cui in 12, (dal piccolo di soli 13 anni e ad una più attempata 90enne) hanno espresso la propria convinzione attraverso un sentito “si’” dedicandosi e battezzandosi come Testimoni di Geova. Sono oltre 8 milioni i Testimoni nel mondo, 250 mila in Italia ed oltre 20 mila in Puglia. Foto, video e notizie relative alle varie attività compiute dai Testimoni in tutto il mondo sono consultabili al sito Internet www.jw.org.

Ufficio Stampa dei Testimoni di Geova di Taranto

Coordinatore: Gianni Cavone  – Cell. 347 65 83 050    E-mail: giovanni.cavone@alice.it

JW.ORG / SITO UFFICIALE DEI TESTIMONI DI GEOVA

“CERCHIAMO LA PACE E PERSEGUIAMOLA”

Scritto da Massimo Annese il . Pubblicato in Religione

TARANTO – Si svolgerà domenica 30 novembre p.v., il congresso dei Testimoni di Geova dal tema “Cerchiamo la pace e perseguiamola” presso la Sala delle Assemblee di Bitonto (C.da Patierno – Via Ganga di Lupo s.n.c. Bitonto (BA), coordinate GPS: 41,135820, 16,711040). L’evento, aprirà le porte a più di 1.700 delegati, provenienti da Taranto, Martina Franca, Statte, Massafra, Palagianello, Castellaneta e Ginosa, insieme a molti parenti, amici e simpatizzanti. Il programma inizierà alle ore 09:40 e si concluderà alle ore 15:55. Sempre più spesso i media ci presentano scene di violenza, intolleranza, abusi e guerre che feriscono le coscienze di molti. Questo in antitesi con il fatto che la pace è un valore necessario e sentito universalmente. Nel corso del programma saranno presi in esame i motivi per cui è indispensabile cercare la pace e perseguirla. Saranno inoltre considerati alcuni modi pratici in cui giovani e adulti possono promuoverla, indipendentemente dalle sfide che questo potrebbe comportare. Gianfranco Andreotti, ministro viaggiante della Filiale di Roma, alle ore 14:55, presenterà all’uditorio il discorso pubblico dal tema “Chi persegue la pace ottiene l’approvazione di Geova” che evidenzierà il ruolo di Dio quale fonte della vera pace e le benedizioni di cui gode chi è in armonia con Dio. Particolarmente toccante sarà il discorso del battesimo dei nuovi Testimoni in programma alle ore 11:35 articolato da Giovanni Cavone ministro di culto e coordinatore dell’Ufficio Stampa di Taranto, sul significato della dedicazione a Dio dal tema: “Continua a camminare nella verità”. L’ingresso è libero. Tutti sono invitati ad assistere. I Testimoni di Geova sono oltre 8 milioni nel mondo, 250 mila in Italia ed oltre 20 mila in Puglia. Foto, video e notizie relative alle varie attività compiute dai Testimoni in tutto il mondo sono consultabili al sito Internet www.jw.org

Ufficio Stampa dei Testimoni di Geova di Taranto

Coordinatore: Gianni Cavone – Cell. 347 65 83 050  E-mail: giovanni.cavone@alice.it

JW.ORG / SITO UFFICIALE DEI TESTIMONI DI GEOVA

Al via l’assemblea dei Testimoni di Geova “La Parola di Dio è verità”

Scritto da Massimo Annese il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Religione

I testimoni di Geova di Taranto, Matera e provincie, come i loro correligionari di ogni parte del mondo, stanno ultimando i preparativi per il loro congresso estivo dal tema “La parola di Dio è verità“, organizzato dal 9 all’11 agosto p.v. presso la ristrutturata Sala delle Assemblee dei Testimoni di Geova, sita in Via Ganga di Lupo – Contrada Patierno, Bitonto (BA). L’assemblea è stata preceduta da un’importante campagna tutt’ora in corso, di distribuzione casa per casa di un invito scritto, che vede coinvolti i Testimoni di tutte le età. Ritengono, infatti, che tutti potranno trarre beneficio dal gradevole programma, in cui saranno messi in risalto consigli utili tratti dalla Bibbia, la guida più fidata per l’uomo in questi tempi difficili. Il  programma di questi grandi raduni estivi è sempre significativo: si avvicenderanno discorsi, interviste, scenette, due rappresentazioni teatrali ed un dramma audio tratti interamente dalla Bibbia. Uno dei momenti clou di questi raduni sarà come sempre il battesimo per immersione in acqua dei nuovi fedeli, in programma alle 11,40 di sabato mattina. In queste occasioni, inoltre, si forniscono ai presenti nuovi strumenti per studiare la Bibbia a livello personale e familiare, fra cui libri, opuscoli e DVD. “Questo è quel ‘qualcosa di nuovo’ che i Testimoni aspettano con entusiasmo alle assemblee“, afferma un portavoce. L’assemblea avrà inizio alle 9.20 del venerdì mattina. L’ingresso è gratuito, dal momento che tutti gli eventi dei testimoni di Geova sono sostenuti interamente da offerte volontarie. Si calcola che circa 4.000 persone raggiungeranno la sala delle assemblee, per assistere al ricco programma di istruzione biblica. Questo raduno chiude la serie delle assemblee che si tiene a Bitonto, dove hanno partecipato circa 20.000 Testimoni, altri 6.000 Testimoni pugliesi hanno gustato lo stesso programma spirituale radunandosi presso lo stadio di Via del Mare a Lecce, lo scorso giugno. In Italia sono attivi 248.372 Testimoni, e si conducono oltre 133.000 studi biblici. Quest’anno il numero dei presenti alla Commemorazione della morte di Cristo, tenuta il 26 marzo, ha costituito il massimo in assoluto in Italia: si sono riunite 460.990 persone tra Testimoni e simpatizzanti. Nel mondo si avvicinano agli 8 milioni. Nel nostro paese sono state organizzate 86 assemblee in diverse lingue, compresa la lingua italiana dei segni. E’ possibile ottenere informazioni riguardo a luoghi e date sul nuovissimo sito www.jw.org.

Contatto locale per i media: Giovanni Cavone, telefono: 347 6583050

“UN SOLO UOMO MORÌ PER TUTTI”

Scritto da Massimo Annese il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Religione

TARANTO – Anche quest’anno i Testimoni di Geova di tutto il mondo si riuniranno per commemorare la morte di Gesù Cristo. Lo faranno martedì 26 marzo p.v. dopo il tramonto, l’esatto corrispondente del giorno 14 del mese ebraico di Nisan. Sono passati circa 2.000 anni da quel lontano giorno in cui il Signore tenne la famosa ultima cena con i suoi apostoli, in conclusione della quale pronunciò frasi importantissime e dense di significato per tutti i cristiani. Fu proprio Gesù che esortò i suoi seguaci a “far questo in ricordo di me”, ripercorrendo gli ultimi intensi dialoghi e avvenimenti di quelle ore che precedettero la sua atroce morte ad opera degli eserciti di Roma, una morte dal significato inestimabile. – (Luca 22: 19b) Per i Testimoni di Geova di tutto il mondo, martedì 26 marzo, sarà l’adunanza più importante dell’anno 2013, che li vedrà riuniti in una speciale Commemorazione della morte di Gesù Cristo, come avviene ogni anno. Lo scorso anno insieme ai testimoni sono stati presenti numerosi interessati, curiosi, parenti dei testimoni, ecc., raggiungendo un massimo di oltre 19 milioni di persone radunati in 236 nazioni. A Taranto e provincia, come in ogni angolo della terra, i testimoni si riuniranno principalmente nelle loro Sale del Regno dove si radunano settimanalmente per i loro incontri biblici, ed in via straordinaria a Taranto si riuniranno presso la Sala congressi del Centro Polisportivo Via Zara, 121 alle ore 18,00 e nell’aula magna dell’Istituto tecnico Pertini–Fermi Corso Italia, 306 alle ore 18,00 e alle 19,30.

In un ambiente adatto alla serietà che riveste l’occasione, essendo il momento più importante dell’anno per riflettere sulla massima espressione di amore sia di Dio che di Suo figlio Gesù, centinaia di persone ascolteranno con una compostezza esemplare e Bibbia alla mano il discorso dal tema: “Mostriamo riconoscenza per quello che Cristo ha fatto per noi” Il discorso risponderà a domande come: Perché l’uomo ha bisogno di essere liberato dalla condanna del peccato e della morte?  Su chi l’amorevole sacrificio di Gesù avrà effetti positivi? L’atmosfera sarà sicuramente cordiale e amichevole, composta e ordinata, come sempre avviene alle riunioni di questo gruppo religioso, nelle quali l’ingresso è gratuito e non si fanno mai collette. La Commemorazione, che viene svolta lo stesso giorno in tutto il mondo, è stata preceduta da un’importante campagna tutt’ora in corso, di distribuzione casa per casa di un invito scritto, che vede coinvolti i Testimoni di tutte le età. In considerazione della serietà degli argomenti trattati i Testimoni non hanno trascurato proprio nessuno: vi saranno, infatti, celebrazioni in lingue straniere – albanese, inglese, romeno e L.I.S. – e perfino per i detenuti della Casa Circondariale di Taranto. L’auspicio è che tutti i presenti possano conservare un ricordo che smuova coscienze sensibili e che dia loro nuovi stimoli e vigorie per dimostrarsi cristiani non nominali ma di fatto.

ALTRI APPUNTAMENTI CON INDIRIZZI E ORARI:

  • CASA CIRCONDARIALE Via G. Speziale (Taranto) ore 18:00
  • APPIA PALACE HOTEL S.S. 7 Appia Km 633  (Massafra)  ore 19:00
  • HOTEL RUDY  Via Basilicata, 15  (Castellaneta) ore 19:30
  • PARK HOTEL SAN MICHELE Viale Carella, 9 (Martina Franca) ore 19:00

Sale del Regno in provincia

  • STATTE Vico I Lulli s.n.c. ore 19:00
  • GINOSA Via Nino Rota, ore 18,30 –  20,00
  • PALAGIANELLO Via dei Ciclamini 5/B – ore 19,00 
  • CRISPIANO Via Trilussa 2 – ore 19:00
  • MARTINA FRANCA Via Madonna dell’Arco 22, ore 20:15
  • MASSAFRA Via Teramo 17, ore 19:00

In lingue straniere

  • MARTINA FRANCA Via Madonna dell’Arco 22, ore 19:00  (ALBANESE)
  • GROTTAGLIE Via Medaglie d’oro 2/c,  – ore 19:00  (L.I.S.)
  • TARANTO Via Pola, 56 ore 18:00  (ROMENO)
  • TARANTO Via Pola 56,  ore 19:30  (INGLESE)

 

Gianni Cavone: Ufficio Stampa dei Testimoni di Geova di Taranto e provincia

Info: 347/6583050   *   E-mail: giovanni.cavone@alice.it