Archivio Autore

laltraenergia

L'Altra Energia si occupa di Geotermia, Fotovoltaico, Domotica, Automazione e Ricambio dell'aria.

Preservare il tuo impianto fotovoltaico: Pulizia e monitoraggio

Scritto da laltraenergia il . Pubblicato in Ambiente, Scienze

Sei già dotato di impianto fotovoltaico a sostegno della produzione di energia domestica? Allora, dovete sapere che la resa complessiva dell’impianto è condizionata anche dalla manutenzione a cui i pannelli sono sottoposti e dalla cura con cui si monitora le eventuali anomalie. Partiamo subito con una considerazione: non basta aver installato un impianto fotovoltaico sul tetto di casa o della tua azienda per garantirti il massimo rendimento.

Un impianto fotovoltaico produce in presenza di sole, certo, ma spesso potrebbe produrre più energia semplicemente con una regolare e preventiva manutenzione che ti garantisca l’efficienza ottimale della produzione. Alcuni semplici accorgimenti, se attuati nel tempo, aiutano a mantenere efficiente il tuo impianto fotovoltaico. La manutenzione ordinaria, come prima cosa. La pulizia, il controllo o l’assistenza tecnica, come seconda. Tutti questi aspetti, insieme, devono garantire la costante massima redditività dell’impianto, per fare in modo che questo divenga nel corso degli anni sempre più un investimento remunerativo. Infatti il costo dell’elettricità della rete nazionale tenderà ad aumentare considerevolmente. Col fotovoltaico si sta in qualche modo “al riparo” dai ripidi aumenti inflazionistici dell’energia.

Dunque, il fotovoltaico non richiede una costosa manutenzione e ha costi di funzionamento, e costi di gestione, molto bassi. Scopri nel dettaglio come proteggere il tuo impianto:

PRESERVARE IL TUO IMPIANTO FOTOVOLTAICO: PULIZIA E MONITORAGGIO

ECOSOSTENIBILITÀ: SCOPRI QUALI SONO LE TUE ESIGENZE DOMESTICHE?

Scritto da laltraenergia il . Pubblicato in Ambiente, Scienze

Il mercato delle energie rinnovabili si sta diffondendo sempre di più nel nostro Paese e ci sono pochi e semplici motivi per la crescente diffusione in ambito residenziale di queste tecnologie:

  • le energie rinnovabili sono fonti alternative a energie inquinanti;
  • le energie rinnovabili convengono economicamente (consentono di risparmiare);
  • le energie rinnovabili sono un investimento, vi sono incentivi statali;
  • le energie rinnovabili sono il futuro.

Strumenti come pannelli fotovoltaici, pannelli termici, turbine eoliche e pompe di calore consentono di trasformare in energia elementi da sempre presenti sul nostro pianeta (luce solare, vento, ecc). Le rinnovabili si ricavano da fonti che permettono uno sviluppo sostenibile all’uomo, senza “scadenza di contratto” e, soprattutto, senza recare danni ambientali.

Tuttavia, prima di richiedere un preventivo e affidarsi a società specializzate del settore, è bene avere ben chiaro su cosa è necessario investire e quali siano le esigenze principali su cui vogliamo puntare. Prima di quantificare costi e prezzi prova a scoprire con pochi clic di cosa hai bisogno per rendere la tua casa più sostenibile…

http://www.laltraenergia.biz/configuratore/

Geotermia, pompe di calore, fotovoltaico solare e termico, ventilazione meccanica controllata: scopri qual è la combinazione che si addice di più alle tue esigenze domestiche!

CONTRO LE MUFFE SULLE PARETI C’È LA VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

Scritto da laltraenergia il . Pubblicato in Ambiente, Scienze

L’assenza di una corretta ventilazione in ambito domestico è una della cause della formazione di muffe sul legno e solitamente sulle pareti interne delle proprie abitazioni. La muffa, a sua volta, provoca la sindrome dell’edificio malato: di che cosa si tratta precisamente? In diversi casi citati nella letteratura scientifica i sintomi della “Sick Building Syndrome” sono stati ricondotti alla presenza di muffe nell’aria degli ambienti. Tali sintomi comprendono: lacrimazione ed irritazione oculare, irritazione nasale, tosse, irritazione cutanea, mal di testa, nausea, stanchezza, affaticamento mentale.

Infatti, le muffe sono organismi ubiquitari, cioè si ritrovano in qualunque ambiente interno o esterno, nell’aria, nel terreno, nell’acqua e su qualunque superficie e vengono percepite dall’occhio umano quando queste si organizzano a formare un corpo (MICELIO) o ‘patina’. La causa di tali formazione nocive alla salute possono riguardare anche l’assenza di un impianto di condizionamento adeguato alle esigenze della famiglia e della struttura della casa.

La soluzione ottimale resta quella della corretta installazione di un sistema di ventilazione meccanica controllata. A riguardo vi proponiamo una tecnologia applicabile a edifici a uso privato o anche a uso pubblico, come per esempio scuole o pubbliche amministrazioni, che risulta essere l’ideale per ripulire e depurare gli ambienti dall’aria viziata attraverso una ventilazione gestita da un sistema domotico che rispetti l’ambiente, con un occhio di riguardo per l’efficienza energetica della casa. Con i prodotti Zehnder Comfosystems, possiamo garantire quindi il benessere degli occupanti e la conservazione del valore dell’immobile. Inoltre, grazie al recupero del calore dall’aria di ripresa, il sistema fornisce aria che, oltre a essere sana, è pre-raffreddata o pre-riscaldata a seconda della stagione. Visita la sezione del sito dedicata alla:

VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

Le muffe non saranno più un problema con i sistemi di aereazione con recupero di calore Zehnder.

CAMPAGNA SOSTITUZIONE PIANO COTTURA A GAS

Scritto da laltraenergia il . Pubblicato in Ambiente, Scienze

Nel mese di Dicembre L’Altra Energia lancerà una campagna promozionale in zona Lignano e Bibione (Friuli Venezia Giulia e Veneto) per incentivare la sostituzione del tradizionale e ingombrante piano cottura a gas con un più efficace piano cottura in vetroceramica. Con l’intenzione di offrire un valore aggiunto all’iniziativa, doteremo l’immobile anche di un sistema domotico di gestione dei carichi: nel caso si disponga di un boiler elettrico e non vuoi che salti la corrente, installa un dispositivo che toglie corrente al boiler elettrico in caso di superamento della potenza.

Potete scaricare il volantino in modo che possiate farvi un’idea della nostra iniziativa, direttamente da qui:

CAMPAGNA SOSTITUZIONE PIANO COTTURA A GAS

I vantaggi del piano cottura in vetroceramica radiante possono essere riassunti in questi tre punti:

  1. Essendo alimentata a corrente elettrica, non sussistono i rischi del gas (asfissia o esplosioni da perdite).

  2. Trattandosi di una superficie perfettamente piana, non sussiste il rischio che il pentolame si ribalti.

  3. Niente più ugelli che si otturano, come può accadere per i fornelli a gas.

Tracciando un bilancio finale, si può affermare che questi piani in vetroceramica convengono, per esempio, nei casi in cui non ci si voglia allacciare alla rete del gas metano, utilizzando solo la corrente elettrica magari generata da pannelli fotovoltaici. Per una corretta efficienza energetica domestica è consigliabile, quindi, per chi conduce uno stile di vita “smart” ed ecologico, garantendo una notevole riduzione dell’inquinamento derivante dai combustibili fossili. I piani cottura in vetroceramica possono essere riscaldate anche da resistenze elettriche, i cui consumi energetici dipendono dalla loro potenza. Qui è necessario prestare attenzione al consumo di corrente che, nel caso in cui vengano accese tutte le zone cottura contemporaneamente, sarebbe troppo elevato per gli standard europei. Oggi molti produttori di elettrodomestici hanno studiato varie soluzioni che limitano l’assorbimento energetico.

SOLUZIONI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA

Scritto da laltraenergia il . Pubblicato in Ambiente, Scienze

Dopo un’attesa di quasi un anno è stato presentato il nuovo Conto Energia termico: il testo del decreto sulle rinnovabili termiche è stato infatti pubblicato con qualche differenza rispetto alla bozza che era stata presentata lo scorso giugno 2012.

Il decreto introduce un meccanismo incentivante, sul modello del Conto Energia Fotovoltaico, dedicato alle rinnovabili termiche e uno rivolto agli interventi di efficientamento energetico della Pubblica Amministrazione. Come si afferma nei 18 articoli e 3 allegati che costituiscono il provvedimento, per l’accesso all’incentivo il limite massimo di potenza è pari a 500 kW per le termiche (700 metri quadrati lordi di superficie per il solare termico), mentre nel caso degli interventi di efficienza energetica è stato posto un limite di spesa massima in relazione al tipo di intervento.

Ma per chi vuole continuare a investire su interventi di efficienza energetica L’altra energia srl propone un’altra soluzione: la Nord Est Banca, del Gruppo bancario Banca Popolare di Cividale, finanzia impianti fotovoltaici esistenti tramite la cessione del credito libero, semplicemente attraverso gli introiti garantiti dal “Conto Energia”. È prevista l’attivazione di un conto corrente, chiamato conto ELIOS, attraverso cui, grazie alla collaborazione con installatori selezionati e autorizzati, è possibile il finanziamento di altri interventi di Risparmio Energetico. Grazie all’esclusiva formula di finanziamento “senza rate” il debito si estingue automaticamente con l’accredito dei ricavi, ottenuti dagli incentivi spettanti sull’energia elettrica prodotta.

Chiama al 0432 286089 o seguite il link di approfondimento per conoscere tutti i dettagli:

SOLUZIONI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA

INNOVAZIONE ED EDILIZIA: COMPLETATA LA CASA ECOLOGICA SI SUSANS

Scritto da laltraenergia il . Pubblicato in Ambiente, Scienze

Si è da poco conclusa a Milano l’edizione del Made Expo 2012. La manifestazione milanese incentrata sull’architettura, l’edilizia e il design quest’anno ha presentato interessanti novità in fatto di materiali, sfruttamento delle risorse e tipologie costruttive per il nuovo e per il patrimonio esistente.

Gli eventi più interessanti, tuttavia, gravitavano attorno alla costruzione dello Smart Village, area interamente dedicata alle soluzioni green delle “smart city”. Tale evento, organizzato da Edilportale e Made Expo è stato occasione per accende il dibattito su sostenibilità e innovazione e ha dato luogo al 1° convegno nazionale passivhouse attraverso il quale sono state decretate alcune linee guida per quanto riguarda lo sviluppo del settore in Italia: comfort abitativo e ricerca di componenti sempre meno costosi sono infatti le linee guida per uno sviluppo dell’edilizia ecologica e sostenibile.

Data la grande importanza data alle fonti di energia rinnovabile in questa occasione, L’Altra Energia srl di Udine ha presentato il nuovo progetto di casa domotica ed ecosostenibile ad alta efficienza energetica. La casa, situata a Susans, in provincia di Udine – Friuli Venezia Giulia – è stata recentemente completata.

L’innovativo progetto, portato avanti con la collaborazione di DomusGaia azienda di Udine che si occupa di bioedilizia, prevede l’integrazione per quanto riguarda l’abitazione di elementi strutturali della casa, fonti rinnovabili e domotica: in poche parole energie rinnovabili gestite da un sistema automatizzato elettronico.

Per vedere l’intero progetto seguite il link:

LA CASA ECOLOGICA DI SUSANS

Il sistema domotico infatti, controlla in remoto il timeraggio delle luci e l’adeguamento dell’intensità a seconda della luce giornaliera; in caso di freddo agisce sul condizionatore; gestisce le saracinesche; opera un controllo sui picchi fotovoltaici dell’impianto installato e mantiene ad una adeguata temperatura circa 300 litri d’acqua calda pronta per il consumo casalingo; infine gestisce i carichi autonomamente spegnendo e accendendo gli elettrodomestici a seconda delle necessità d’uso.

I pannelli solari termici sono accompagnati dai pannelli solari fotovoltaici per ottenere la massimizzazione completa ed ottimale della gestione dell’acqua calda e dell’energia elettrica.

Per un comfort domestico che garantisce e coniuga igiene e salute con efficienza energetica, L’Altra Energia ha pensato anche ad una integrazione fra la pompa di calore e un sistema di ventilazione meccanica controllata. Per la conservazione e l’aumento del valore dell’immobile, infatti, l’ambiente deve essere completamente e costantemente ripulito attraverso il ricambio dell’aria: un ciclo continuo ottenuto con il passaggio dell’aria umida e viziata espulsa dall’interno che, attraverso un recuperatore di calore, riscalda l’aria pura proveniente dall’esterno.

ENERGIE RINNOVABILI: NOVITA’ IN ITALIA, FRIULI E PROVINCIA DI UDINE

Scritto da laltraenergia il . Pubblicato in Ambiente, Scienze

L’Altra Energia srl, società che dal 2006 si occupa di energie e fonti energetiche innovative, vi presenta tre importanti novità riguardanti le energie rinnovabili, in Italia, in Friuli Venezia Giulia e in Provincia di Udine.

LA NUOVA STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE: Il Consiglio dei ministri del governo Italiano ha presentato il documento di presentazione della nuova strategia energetica Italiana. Un progetto di pianificazione, atteso da anni, che focalizza l’attenzione su tematiche ambientali: l’efficienza energetica e il conseguente rispetto dei limiti del 2020; la sicurezza degli approvvigionamenti e lo sviluppo delle rinnovabili.

IL NUOVO CATASTO ENERGETICO ONLINE DEL FVG: l’ARES FVG (Agenzia Regionale per l’Edilizia Sostenibile) ha creato un portale web per la certificazione degli edifici secondo il Protocollo regionale VEA e per l’autocertificazione del proprietario in classe “G”, che servirà alla creazione di un catasto energetico on-line, utile non soltanto agli addetti ai lavori ma anche ai cittadini che vorranno comprare o prendere in affitto immobili situati in Friuli Venezia Giulia.

PROVINCIA DI UDINE: RIFINANZIATO BANDO EFFICIENZA ENERGETICA: la Provincia di Udine ha riaperto il bando per gli interventi effettuati da privati per nuove costruzioni o riqualificazioni energetiche di edifici esistenti.

Seguendo il link potrete scoprire tutte le novità sul bando provinciale, il sito del catasto energetico e potete scaricare gratuitamente il testo della nuova strategia energetica nazionale presentata dal governo Italiano.

http://www.laltraenergia.biz/news.aspx?language=it

DUE OPPORTUNITÀ PER LO SMALTIMENTO DELL’AMIANTO

Scritto da laltraenergia il . Pubblicato in Ambiente, Scienze

La rimozione e lo smaltimento dei tetti in eternit e amianto è una questione tanto importante quanto spinosa, che riguarda potenzialmente tutti i cittadini e le imprese i cui edifici furono costruiti quando venivano per la gran parte rivestiti di pannelli in eternit o comunque contenenti amianto. Questa settimana, quindi, L’Altra Energia vi consiglia due soluzioni alternative per lo smaltimento dell’amianto.

La prima soluzione è legata al nuovo Conto Energia per il fotovoltaico che offre la possibilità di usufruire di una maggiorazione (premio) sulle tariffe incentivanti dedicate agli impianti fotovoltaici realizzati in sostituzione di tetti in eternit e amianto. L’altra soluzione riguarda una deliberazione del Consiglio Provinciale di Udine in cui è stato approvato il “Regolamento provinciale per la concessione dei contributi a soggetti privati per l’incentivazione alla rimozione e smaltimento dell’amianto”. Ricordiamo che le domande di ammissione al contributo, corredate dalla necessaria documentazione, potranno essere trasmesse entro il 30 novembre 2012.

Per tutte le informazioni potete seguire il link:

DUE OPPORTUNITÀ PER LO SMATIMENTO DELL’AMIANTO

PER RISPARMIARE BASTA GUARDARE!

Scritto da laltraenergia il . Pubblicato in Ambiente, Scienze

In vista di un approccio più consapevole dei consumi energetici casalinghi, L’Altra Energia vi propone un sistema di monitoraggio ottimizzato per il controllo del utilizzo di energia della casa al fine di programmare e bilanciare l’utilizzo degli elettrodomestici più “energivori”.

A questo proposito, il monitor proposto da L’Altra Energia srl., controlla in tempo reale e in qualsiasi momento non solo il consumo, ma anche il costo delle nostre “abitudini energetiche”.

I nostri monitor vi insegnano come sprecare meno soldi: i risultati vi sorprenderanno, perché scoprirete quanto spreco d’energia può essere evitato senza dover rinunciare a niente. L’Altra Energia Srl, vi propone questo sistema di monitoraggio a:

99 Euro. Monitor + Pinza amperometrica*

Per maggiori approfondimenti seguite il link:

PER RISPARMIARE BASTA GUARDARE!

Se tutti cominciassero a spegnere le luci quando non servono o a spegnere gli elettrodomestici invece di lasciarli in standby, la differenza sarebbe notevole. Non solo per la nostra bolletta di elettricità, ma anche per la quantità di energia sprecata giorno per giorno in tutta Italia. Cambiare le abitudini non è difficile. Per farlo, ci servono però le informazioni giuste. Un monitoraggio che riserva molte sorprese!

* Il prezzo si intende Iva compresa ed escluso il montaggio.