Archivio Autore

Il Gal L’Altra Romagna illustra il Piano di Azione Locale 2014-2020 all’Unione dei Comuni della Valle del Savio

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Economia

Il Gal L’Altra Romagna presenta le proprie azioni inerenti la Programmazione 2014-2020 in un incontro dedicato all’Unione dei Comuni della Valle del Savio costituita dai Comuni di Bagno di Romagna, Cesena, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina e Verghereto, presso la propria sede in Sarsina.

In particolare, il Presidente Bruno Biserni e il Direttore Mauro Pazzaglia, hanno illustrato le opportunità e le azioni previste per gli Enti pubblici dal proprio Piano di Azione Locale.

Gli Enti pubblici rappresentano una parte molto importante di stakeholder potenziali beneficiari; nei loro confronti sono stati previsti quasi 4 milioni di € sui circa 10 milioni di  € assegnati al GAL da parte della Regione Emilia Romagna per l’attuazione della Strategia riguardante il territorio rurale di competenza, costituito da 25 Comuni (20 della Provincia di Forlì-Cesena e 5 della Provincia di Ravenna).

Presenti all’incontro Alessia Rossi – Vicesindaco del Comune di Bagno di Romagna, Christian Castorri – Assessore del Comune di Cesena, Monica Rossi – Sindaco di Mercato Saraceno, Gianni Bolognesi – Consigliere del Comune di Montiano, Luigino Mengaccini – Sindaco di Sarsina,  e Enrico Salvi – Sindaco di Verghereto.

Tale incontro rientra in una serie di appuntamenti fissati con tutte le Unioni del territorio di competenza.

Dopo i rappresentanti dell’Unione dei Comuni faentina, incontrati il 3 novembre, il 7 dicembre toccherà alle rappresentanze dell’Unione Rubicone e Mare, mentre nelle prossime settimane si definirà l’appuntamento con l’ Unione di Comuni della Romagna Forlivese.

 

L’Ufficio stampa

Gal L’Altra Romagna

Il Presidente Bruno Biserni presenta il Gal L’Altra Romagna al Comitato di Sorveglianza della Regione Emilia Romagna

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Economia, Locale

Il Presidente Bruno Biserni, ha presentato partenariato e strategia selezionata, relazionando in merito alle attività messe in essere in ambito del PSR, davanti ai membri del Comitato di Sorveglianza, funzionari regionali, ministeriali, membri della Commissione UE, oltre che funzionari istituzionali e diverse associazioni di categoria.

Dopo una prima presentazione complessiva da parte della Dott.ssa Maria Luisa Bargossi, Responsabile del Servizio Attività faunistico-venatorie e pesca sul bando di selezione dei GAL e suoi esiti, vi è stata una breve presentazione per ogni GAL della Regione Emilia Romagna nelle vesti dei rispettivi Presidenti e Direttori.

La relazione del Presidente è consistita in una presentazione del partenariato, a partire dallo scopo statutario e dalla composizione societaria, passando per l’area geografica di riferimento, ambiti tematici di intervento selezionati, piano finanziario suddiviso per focus area, e l’illustrazione di alcune azioni previste nel Piano di Azione Locale 2014-2020.

Il territorio di riferimento del Gal L’Altra Romagna comprende l’area rurale di 25 Comuni, 20 della Provincia di Forlì-Cesena e 5 della Provincia di Ravenna, per un ammontare di risorse assegnato dalla Regione Emilia Romagna di circa 10 milioni di €.

Gli ambiti tematici individuati dal Gal L’Altra Romagna, per la Programmazione 2014-2020 sono:

Ambito tematico prevalente: Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali (agroalimentari, forestali, artigianali e manifatturieri)

Ambito tematico correlato al principale: Turismo sostenibile

Ambito Tematico correlato al principale: Cura e tutela del paesaggio, dell’uso del suolo e della biodiversità (animale e vegetale).

L’Ufficio stampa

Gal L’Altra Romagna

Il Presidente Bruno Biserni relaziona ad Agri@tour

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Economia, Locale

Il Presidente Bruno Biserni ha rappresentato il Gal L’Altra Romagna al seminario “Smart Land e offerta territoriale tailor made, frutti di buone pratiche condivise” di sabato 12 novembre presso il salone nazionale dell’agriturismo e dell’agricoltura multifunzionale della quindicesima edizione di Agri@tour ad Arezzo.
La relazione del Presidente ha avuto per oggetto lo sviluppo di buone pratiche condivise, e l’illustrazione dell’obiettivo di contribuire a rendere il territorio dell’Appennino romagnolo una smart land, dove conoscenze e sinergia dei diversi attori locali si uniscono con lo scopo di renderlo migliore.

Tale modalità costituisce, infatti, il tratto qualificante delle attività del Gal riguardanti l’ascolto del territorio mediante il processo di bottom up e la rilevazione delle esigenze a livello partecipativo.

L’Ufficio stampa

GAL L’ALTRA ROMAGNA

l Presidente Bruno Biserni rappresenta il Gal L’Altra Romagna al salone nazionale di Agri@tour ad Arezzo

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Cultura, Italia, Locale

A rappresentare il nostro Gruppo di Azione Locale, ci sarà il Presidente Bruno Biserni, ospite relatore, nella giornata di sabato 12 novembre ore 15 presso la sala 4, all’interno del seminario dal titolo “Smart Land e offerta territoriale tailor made, frutti di buone pratiche condivise”.

Il Nostro Gal è stato selezionato per rappresentare la tematica relativa allo sviluppo di buone pratiche condivise, oltre che perseguire l’obiettivo di contribuire a rendere il proprio territorio una smart land, dove conoscenze e sinergia dei diversi attori locali si uniscono con lo scopo di rendere lo stesso, l’area dell’Appennino romagnolo, un territorio migliore.

Il Seminario, organizzato da Fausto Faggioli –Presidente di Earth Academy, vedrà, inoltre, la partecipazione di importanti esperti del settore rurale che condivideranno i rispettivi progetti di buona pratica attuati realizzati all’interno del proprio ente, che concretamente abbiano prodotto un risultato importante in termini di obiettivi raggiunti.

Questo momento di confronto costituirà la base sulla quale ideare nuovi progetti e nuove collaborazioni in previsione futura.

Presenti, tra gli altri, esperti di Ismea Rete Rurale Nazionale, Liviana Zanetti – presidente APT Emilia Romagna, numerosi Direttori e Presidenti di Gal nazionali, Associazioni di categoria e di promozione territoriale.

Il seminario si inserisce all’interno della manifestazione “Agri@tour”, che rappresenta l’unico evento di rilevanza nazionale dedicata al mercato professionale del settore, per valorizzare la cultura dell’ospitalità rurale e promuovere l’aggiornamento tecnico/
formativo, le tecnologie e le forniture.

E’ l’ occasione per presentare l’offerta agrituristica italiana a qualificati operatori internazionali provenienti da paesi di riferimento per il turismo di casa nostra.

L’Ufficio stampa

Gal L’Altra Romagna

Il Presidente Bruno Biserni ospite relatore al convegno “Oltreterra” Nuova economia per le comunità dell’Appennino

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Economia, Gastronomia e Cucina, Locale

Il Presidente Bruno Biserni ha partecipato in qualità di relatore al convegno “Oltreterra-Nuova economia per le comunità dell’Appennino”, ove è stato riconosciuta l’importanza di identificare produttori locali che operino seguendo i principi di genuinità e stagionalitá dei prodotti.

La relazione ha avuto come titolo “L’accesso alla forniture delle aziende agricole del territorio”.

“Nella programmazione precedente abbiamo finanziato importanti progetti in ambito alimentare”, afferma il Presidente Biserni, “progetti tesi alla valorizzazione delle specie autoctone locali, come il progetto finanziato riguardante il pollo romagnolo, ma anche progetti di cooperazione per la promozione dei prodotti tipici locali e diffusione di tale conoscenze negli istituti alberghieri, passando dalla consapevolezza riconosciuta nei benefici attribuiti alla dieta mediterranea”
Il Gal si impegna nel realizzare sempre maggiori e forti collaborazioni anche con istituti alberghieri e istituti di medicina.

Al tavolo presenti importanti rappresentanze, quali Raffaella Donati, Presidente Slow Food Emilia Romagna, e Francesca Rocchi, Vice Presidente Nazionale Slow Food con delega all’educazione.

Il Convegno, della durata di due giorni, ha avuto luogo presso il Comune di Bagno di Romagna.

 

L’Ufficio stampa

Gal L’Altra Romagna

Il Gal L’Altra Romagna pubblica sul proprio sito web, appena rinnovato, tre avvisi pubblici per raccogliere manifestazioni di interesse, nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Economia, Italia, Locale, Nuovo Sito Web

Con l’avvio della programmazione 2014-2020 riguardante la distribuzione di fondi europei per lo sviluppo rurale, il Gal L’Altra Romagna ha provveduto a realizzare ex novo il proprio sito istituzionale (www.altraromagna.it).

Sito, dapprima studiato per facilitare la fruizione degli utenti, in particolare i potenziali beneficiari dei fondi a disposizione, grazie alla creazione di 2 aree distinte, denominate “Bandi per privati e aziende” e “Bandi per enti pubblici”in home page.

In particolare, nella sezione “Bandi per privati e aziende” è possibile consultare e candidarsi alle 3 manifestazioni di interesse pubblicate.

Il contenuto delle manifestazioni di interesse in questione  con relativo modulo di domanda è disponibile al link http://www.altraromagna.it/it/privati-aziende-bandi-gal/.

Gli avvisi pubblici per raccogliere manifestazione di interesse riguardano nello specifico:

  • l’eventuale acquisizione in economia di “arredi per ufficio”
  • l’eventuale acquisizione in economia dei servizi di “consulenza contabile ed amministrativa, servizio paghe e gestione del personale”
  • fornitura di un servizio di “consulenza per il perfezionamento di un modello organizzativo secondo il D.Lgs. 231/2001”

La presentazione della documentazione potrà avvenire con invio postale o consegna a mano (negli orari d’ufficio: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00) all’indirizzo:

L’Altra Romagna soc. cons. a r.l.

Viale Roma, 24 – 47027 Sarsina (FC) ,

oppure mediante l’invio a mezzo PEC, all’indirizzo amministrazione@pec.sapim.it

entro e non oltre le ore 12,00 di lunedì 7 novembre 2016.

Per maggiori informazioni è possibile contattare gli uffici de L’Altra Romagna al recapito tel. 0547. 698301, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

 

                                                                                                             L’Ufficio stampa

                                                                                                          Gal L’Altra Romagna

Nuove nomine nell’assetto societario e nel Consiglio di Amministrazione del Gal l’Altra Romagna, ente deputato alla gestione di finanziamenti agricoli nei Comuni montani delle Province di Forlì-Cesena e Ravenna: soddisfazione del Presidente Bruno Biserni

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Economia, Locale

Con l’avvio della nuova programmazione, il Gal L’Altra Romagna ha provveduto a rinnovare il proprio Consiglio di Amministrazione, unitamente a nominare il nuovo elenco soci.

La compagine societaria del Gal L’Altra Romagna per la Programmazione 2014-2020 è composta da 14 soci, di cui 10 pubblici e 4 privati.

La componente pubblica è rappresentata da Provincia di Forlì-Cesena, Provincia di Ravenna, Provincia di Rimini, Unione della Romagna Faentina, Unione dei Comuni della Romagna Forlivese Unione Montana, Unione Rubicone e Mare, Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, Camera di Commercio Agricoltura Industria e Artigianato di Forlì-Cesena, Camera di Commercio di Rimini, Camera di Commercio Agricoltura Industria e Artigianato di Ravenna.

La componente privata, è rappresentata da:

Confederazione Italiana Agricoltori Provincia di Forlì-Cesena (CIA), Confesercenti Cesenate, Consorzio Promoappennino e Associazione Generale Cooperative Italiane Forlì Cesena e Rimini (AGCI).

L’assemblea sociale ha inoltre nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione formato ora da n. 7 consiglieri, tre per la parte pubblica e quattro per la parte privata.

Nel dettaglio, tre i rappresentanti della componente pubblica: Bruno Biserni, confermato nella carica di Presidente, i consiglieri Giorgio Sagrini (Provincia di Ravenna) e Isabel Guidi (Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna).

Quattro invece i consiglieri in rappresentanza delle parti economiche e delle società private: Laura Pedulli (CNA Forlì-Cesena), Mirco Coriaci (Confcooperative Forlì-Cesena ), Flavio Pierotello (Coldiretti Forlì-Cesena) e Cristina Borghesi (Consorzio Promoappennino).

Il Presidente Bruno Biserni, dichiara la propria soddisfazione per le nuove nomine, affermando come “le importanti rappresentanze coinvolte in questa programmazione rappresentino omogeneamente il nostro territorio rurale di competenza, composto da 20 Comuni collinari-montani della Provincia di Forlì-Cesena e 5 Comuni della Provincia di Ravenna”.

“Nei prossimi mesi” prosegue il Presidente “ lavoreremo per attivare i primi bandi, e dare inizio operativamente al Piano di Azione Locale approvato dalla Regione Emilia Romagna”. Al Gal L’Altra Romagna sono stati assegnati circa 10 milioni di € da distribuire nell’area dell’Appennino romagnolo di propria competenza, all’interno del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Emilia Romagna 2014-2020.

L’Ufficio stampa

Gal L’Altra Romagna

Il Gal L’Altra Romagna sostiene la promozione, l’attrattività e lo sviluppo culturale del territorio forlivese-cesenate nell’ambito del Protocollo d’Intesa sottoscritto con le più importanti istituzioni locali

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Cultura, Italia

Il Presidente Bruno Biserni, in rappresentanza del Gal L’Altra Romagna, ha risposto presente alla convocazione del Comitato di Indirizzo per il Protocollo d’Intesa per la promozione, l’attrattività e lo sviluppo culturale del territorio forlivese e cesenate, tenutasi ieri presso la sede della Provincia di Forlì.

Davanti alle principali istituzioni del territorio, il Presidente ha ribadito lo sforzo e l’impegno del partenariato rivolto alle attività future previste per la promozione della Romagna come terra del buon vivere, dando continuità all’Accordo firmato a gennaio 2016 insieme al Comune di Forlì, Comune di Cesena, Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e Cesena, Camera di Commercio di Forlì-Cesena e alle Unioni dei Comuni Valle Savio e Rubicone e Mare.

Come affermato dalla Coordinatrice del progetto Monica Fantini, già ideatrice della Settimana del Buon Vivere, l’obiettivo generale del Protocollo è molto ambizioso e solo unendo le forze, le energie e le competenze dei più importanti stakeholder locali, si potrà giungere ad una maggiore attrattività  territoriale.

Arte, cultura, innovazione e ricerca, turismo e ambiente, enogastronomia e produzioni, salute e benessere, formazione e start up rappresenteranno la linfa vitale alla base della condivisione di strategie di promozione locale.

La Condivisione di obiettivi, strategie e linee di indirizzo è stata molto significativa in virtù della presenza al tavolo di tutte le istituzioni firmatarie, e di personalità molto importanti, come il Presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì Roberto Pinza, il Presidente della Camera di Commercio Alberto Zambianchi, il Sindaco del Comune di Forlì Davide Drei, e le rappresentanze del Comune di Cesena e delle Unioni dei Comuni Valle Savio, Romagna forlivese e Rubicone Mare.

 L’Ufficio stampa

Gal L’Altra Romagna

Gal L’Altra Romagna – a disposizione quasi 10 mln € per l’attuazione del Piano di azione locale per lo sviluppo dell’area appenninica romagnola

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Economia, Italia, Locale

La Regione Emilia Romagna approva la graduatoria delle Strategie di Sviluppo Locale Leader 2014-2020 presentate dai GAL, con assegnazione definitiva delle risorse finanziarie previste per l’attuazione delle relative Strategie riguardanti i rispettivi territori rurali di competenza

Con determinazione n°13080, il Servizio Programmazione e Sviluppo locale integrato Direzione generale agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia Romagna, ha approvato la graduatoria delle Strategie di Sviluppo Locale Leader 2014-2020 presentate dai GAL con relativa assegnazione definitiva delle risorse finanziarie per il settennio di programmazione 2014-2020.

Al Gal L’Altra Romagna sono stati assegnati € 9.837.944,00 (su un totale di € 60.000.000 stabiliti complessivamente per i 6 GAL della Regione Emilia Romagna) finalizzati agli interventi realizzabili all’interno della Misura 19 – Strategia di Sviluppo Locale Leader del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

Con tale provvedimento, si è conclusa la fase di negoziazione, ultimo step propedeutico alla selezione dei GAL, che ha visto la valutazione definitiva dei singoli Piani di Azione e dei singoli piani finanziari presentati.

L’ammontare delle risorse finanziare dovrà essere distribuito nell’arco dei 7 anni di programmazione, all’interno dei territori collinari e montani delle aree rurali di competenza del Gal L’Altra Romagna; area di competenza composta da un totale di  25 Comuni, 20 all’interno della Provincia di Forlì-Cesena e 5 della Provincia di Ravenna.

Tale determina, segna contemporaneamente la fine della selezione dei GAL e l’inizio della loro operatività nei territori per l’attuazione delle diverse strategie.

Il Gal L’Altra Romagna ha presentato un Piano di Azione Locale dal titolo

“L’Altra Romagna:Imprese/turismo/ambiente – una smart land per il 2020” al cui interno sono riportate tutte le misure e le azioni previste, rientranti all’interno degli ambiti tematici individuati in seguito al profondo ascolto del territorio attraverso i numerosi incontri con le varie cittadinanze locali.

Gli ambiti tematici di intervento individuati da L’Altra Romagna sono:

  • Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali come ambito tematico prioritario
  • Turismo sostenibile come ambito tematico secondario ma strettamente correlato a quello prioritario esposto al primo punto
  • Cura e tutela del paesaggio, dell’uso del suolo e della biodiversità animale e vegetale come ambito tematico secondario ma strettamente correlato a quello prioritario esposto al primo punto

Nei prossimi mesi il personale tecnico del Gal L’Altra Romagna sarà impegnato nella pubblicazione delle prime manifestazioni di interesse e dei successivi bandi sul proprio sito istituzionale (www.altraromagna.net), iniziando a rendere operativo e concreto il Piano di Azione Locale 2014-2020 con le relative opportunità  studiate in questi mesi per lo sviluppo e la promozione dell’area appenninica romagnola.

Il Presidente Bruno Biserni esprime viva soddisfazione per la positiva chiusura del procedimento e per l’inizio, nei prossimi mesi, della fase operativa del Piano di Azione Locale 2014-2020.

L’Ufficio stampa

(Gal L’Altra Romagna)