Archivio Autore

E-Art

Amante delle discipline artistiche con particolare apprezzamento per le arti visive, interessata a tematiche di cultura che la spingono ad approfondimenti tradotti in articoli. Collabora in tal senso con alcune testate.

L’appuntamento T.E.H.R. Cinema al Senato – per parlare di Diritti Umani con Isabel Russinova

Scritto da E-Art il . Pubblicato in Cultura, Film, Italia

Un nutritissimo e ricercato programma quello del Festival T.E.H.R., Thematic Exhibition on human rights, presentato da Rodolfo Martinelli Carraresi ed Isabel Russinova che ne è anche l’ideatrice e Direttore Artistico.
Tra gli appuntamenti programmati per questa edizione del Festival T.E.H.R, di grande ed acclarato successo, anche quello con il cinema. Lo scorso 12 dicembre infatti presso la Biblioteca del Senato della Repubblica a Roma, è stato proiettato il corto “La dove continua il mare“ di e con Isabel Russinova per la regia di Rodolfo Martinelli Carraresi, corto che è stato recentemente insignito del Premio Speciale Dino de Laurentis al Festival del Cinema Dino de Laurentis.

Gianni Marilotti, Rodolfo Martinelli, Isabel Russinova, Antony Muroni e Donatella Schùrzel

Subito dopo la proiezione, che ha lasciato il folto pubblico intervenuto piacevolmente colpito, l’interessante e partecipato dibattito “La donna simbolo di accoglienza”. Sono intervenuti Gianni Marilotti, Presidente Biblioteca Senato della Repubblica, Donatella Schùrzel Vice Presidente Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia – Università La Sapienza di Roma. L’incontro è stato moderato da Antony Muroni Giornalista e Scrittore.

Rodolfo Martinelli Carraresi, Anna Cristina Caremoli e Isabel Russinova

Tra gli ospiti in sala anche Francesco Verdinelli autore delle musiche di “La dove continua il mare“ e l’attrice Daniela Allegra tra le interpreti. Tra gli altri erano presenti all’evento l’agente cinematografica Anna Cristina Caremoli, Daniela Schurzel, lo scrittore Pascal Schembri, il maestro violista Francesco Squarcia, la fotografa Heidi Stortiglione e il Direttore dell’Archivio Museo di Fiume Marino Micich.

La stessa autrice e protagonista, Isabel Russinova, ha spiegato come questa storia le appartenga profondamente, e che per questo ha voluto dedicare “La dove continua il mare“ a suo padre. La storia ha in se infatti tratti di vita vissuta direttamente dall’autrice attraverso gli accadimenti storici della sua stessa famiglia. Rodolfo Martinelli ha illustrato invece la difficoltà incontrata nel condensare in un corto storie, emozioni ed intrecci che ha reso in modo molto suggestivo, attraverso una sapiente regia.

Isabel Russinova, Francesco Verdinelli e Rodolfo Martinelli

Possiamo davvero dire come T.E.H.R, che vede la collaborazione di Amnesty International Italia, stia dando voce concreta ai Diritti Umani attraverso il linguaggio delle varie arti, ed è riuscita a suscitare crescente interesse e partecipazione di pubblico, media e soprattutto dei giovani, verso i quali è concentra una speciale attenzione.

Il Festival T.E.H.R vanta partenariati e collaborazioni di altissimo livello nazionale e internazionale come l’Università Roma3, il Conservatorio di Santa Cecilia, l’Università eCampus, la Cineteca nazionale , il Riff – Rome independent film festival , primo festival romano di cinema indipendente. Media partner è Askanews, l’agenzia giornalistica italiana.

Roma: al Palladium la prima di “Leonora e il Bianco” nell’ambito di T.E.H.R. – Thematic Exibition on human rights, di e con Isabel Russinova.

Scritto da E-Art il . Pubblicato in Spettacolo, Teatro

Un appuntamento da non perdere quello con la prima nazionale assoluta di “Leonora e il Bianco” di e con Isabel Russinova e Gianluca Enria, per la regia Rodolfo Martinelli Carraresi. Le musiche originali sono di Francesco Verdinelli.  “Leonora e il Bianco” è l’appuntamento teatrale del 27 novembre alle ore 20.30 al Teatro Palladium di Roma, previsto nell’ambito della rassegna T.H.E.R. sui Diritti Umani.


L’opera vuole rammentare, nell’anniversario della caduta della rivoluzione napoletana e della condanna al patibolo, la storia di Leonora de Fonseca Pimentel, nata a Roma da famiglia nobile portoghese costretta a lasciare la città per ragioni politiche, trasferitasi ancora bimba a Napoli. Scrisse diverse opere apprezzate dai più grandi intellettuali dell’epoca, con i quali intrecciò fitte corrispondenze (Metastasio, Volterre , Fortis).
Il Bianco – Il Bianco è un religioso della “Confraternita dei Bianchi” che avevano il compito di consolare e confessare i condannati a morte prima dell’ esecuzione. In scena i due personaggi che mai si sarebbero incontrati se il destino non avesse spinto Leonora a compiere le scelte che l’hanno portata ed essere eroina e martire della rivoluzione. Un dialogo sincero, leale,un confronto tra idee della rivoluzione e quelle della restaurazione, tra il vecchio e il nuovo, tra realismo e utopia, tra audacia coraggio e misericordia.
“Leonora e il Bianco” saprà affascinare e incuriosire il pubblico con una storia importante del nostro passato e della nostra memoria che racconta umanità di esseri umani che conservano grande modernità.

La terza edizione di  T.E.H.R. – Thematic Exibition on human rights ha quest’anno davvero un nutritissimo programma e desidera far parlare di diritti umani attraverso le varie arti. La rassegna, iIdeata e diretta da   Isabel Russinova è presentata da “  Ars Millennia Prodution” e dall’” Associazione Culturale Bravò” associazione presieduta da   Rodolfo Martinelli   Carraresi, sociologo e giornalista e Vice Presidente del Sindacato dei Giornalisti del Lazio (associazione Stampa Romana). Rammentiamo che l’”  Associazione Culturale Bravò” opera già dal 2005 nell’ambito culturale, promuovendo teatro, documentari, eventi, libri e cinema.

L’argomento scelto per questa terza riuscitissima edizione è incentrato su “  Il coraggio delle donne”, e nasce in collaborazione con  Amnesty International Italia, con lo scopo di tenere viva l’attenzione sul rispetto dei diritti umani.  Tra gli appuntamenti anche un elegante Galà Musicale che si terrà   l’11 dicembre 2019  alle   ore 20.30 – coincidente con la giornata internazionale dei diritti umani – presso il   Conservatorio Santa Cecilia in Via dei Greci 18, e vedrà la presenza di prestigiosi ed autorevoli ospiti tra cui personalità della cultura, dell’arte e dello spettacolo.

Tra gli ospiti di questa edizione lo scrittore  giornalista e reporter di guerra Gian Micalessin, l’attrice e regista  Eleonora Ivone,  il regista drammaturgo Angelo Longoni, il vaticanista  Mimmo Muolo  e come sempre la grande musica del maestro compositore e curatore del Conservatorio di Santa Cecilia,  Michele dall’Ongaro, dove appunto si celebrerà, nella Sala Accademica la giornata internazionale dei diritti umani, l’11 dicembre.

Nel prosieguo anche gli altri appuntamenti in programma a dicembre:

  • 3 dicembre 2019 ore 17 – Università Roma tre  via Ostiense 234 Roma ( aula 20) “Donne in guerra”  Ayse non è Capuccetto rosso, dedicato a Ayse Deniz Karakagil. Relatori: il Prof. Luca Aversano Uniroma3, Paolo D Angelo di Uniroma3, Gian Micalessin inviato speciale -il giornale -reporter di guerra, che recentemente ha ricevuto il “Premio Nassiria”. Le letture saranno a cura dell’ attrice Silvia Siravo.
  • 11 dicembre2019  ore 20.30 – Conservatorio di Santa Cecilia – Sala Accademica –  Tehr  musica – giornata internazionale dei diritti umani.  Galà Musicale presso il Conservatorio Santa Cecilia in Via dei Greci 18 Ore 20.30 –  Sala Accademica con tema – La donna e la Rivoluzione.
  • 12 dicembre 2019 ore 17.30 presso la Biblioteca del Senato della Repubblica in Piazza delle Minerva 38 – Proiezione “ La dove continua il mare “ segue  incontro “La donna  simbolo di accoglienza” Partecipano: Gianni Marilotti , Presidente Biblioteca Senato della Repubblica, Gianni Todini  Vice Direttore Aska News.
  • 17 Dicembre 2019  – presso l’Università eCampus-via Matera 18- da ore 17,00 Proiezioni dei lavori cinematografici in collaborazione con Cineteca Nazionale e  RIFF (Rome independent film festival ) con tematiche legate ai diritti. Evento speciale : il cortometraggio ” Apri le labbra” di Eleonora Ivone. Partecipano: Angelo Longoni  drammaturgo regista , Gaia de Laurentiis  protagonista del film. Saranno presenti gli autori  ed attori  del corto.