Archivio Autore

rgtreg

wtere

Il Marketing: Opportunità per le Organizzazioni No Profit

Scritto da rgtreg il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Le organizzazioni appartenenti al no-profit sono sempre più numerose. Operando in un contesto concorrenziale proprio come le aziende profit, necessitano di differenziarsi per poter sopravvivere. Il marketing per le onp riesce a trovare loro un posizionamento ben definito all’interno del mercato, comunicando la loro identità e aumentando la fiducia del loro pubblico. Se a questo si aggiunge che il processo di digitalizzazione sta coinvolgendo sempre più realtà, si nota come il marketing digitale assuma un ruolo rilevante anche per queste organizzazioni no profit. Attraverso una strategia di comunicazione digitale, è possibile creare una maggior sensibilizzazione tra le persone e raggiungere velocemente risultati significativi e quantificabili.

Il marketing digitale: un’opportunità per le onlus

Attraverso l’innovazione digitale, il marketing offre molte opportunità alle organizzazioni no profit, soprattutto se non possiedono le conoscenze specifiche e le risorse per adattare il loro business alle esigenze. Si parla non solo di aumentare la propria visibilità ma anche di incrementare le conversioni e le donazioni, in modo da garantire una crescita del proprio business. Sono presenti moltissime opportunità a sostegno delle onlus: la creazione di annunci pubblicitari grazie a Google AdGrant, il miglioramento dei siti web e del loro posizionamento grazie alla SEO e l’attuazione di campagne di social media marketing. Sotto quest’ultimo aspetto, quello relativo ai social media, ricoprono un ruolo importante Facebook e Instagram per lo sviluppo di strategie di comunicazione efficaci. La gestione di un profilo di una onp infatti non è così semplice e immediata, è necessaria una gestione metodica e strategica. Essendoci una vasta presenza di canali di comunicazione efficaci per le onp, è importante procedere attraverso la realizzazione di una campagna di marketing che integri tutti i canali esistenti, sia digitali che tradizionali. Il numero elevato di clienti attivi giornaliero sui social network, rende indispensabile per e Onlus l’utilizzo anche di questo canale di comunicazione. Utilizzando una strategia comunicativa integrata, è possibile quindi ampliare il bacino di sostenitori e raggiungere la propria mission. Attraverso il marketing digitale in particolare, si crea una maggior sensibilizzazione tra le persone e raggiungere risultati significativi e quantificabili.

I benefici della comunicazione digitale per il no profit

È importante per le organizzazioni no profit stare al passo con il cambiamento e per questo risulta indispensabile offrire sempre servizi innovativi, efficienti e impattanti per i potenziali sostenitori. Il digitale offre in questo ambito delle opportunità significative, visto il suo costante sviluppo nelle attività di marketing attuali. Essendoci una vasta presenza di canali di comunicazione per le Onlus, è importante la realizzazione di una campagna di marketing digitale integrata. Inoltre il numero elevato di clienti attivi giornaliero sui social network, rende essenziale per il settore no profit l’utilizzo anche di questo canale di comunicazione. Per poter ottenere maggior benefici possibili da una strategia di marketing digitale, è importante:

  • Effettuare un’analisi interna dei propri punti di forza e debolezza.
  • Puntare all’innovazione digitale con nuove forme di comunicazione e di campagne per la raccolta fondi.
  • Avere bene a mente la natura del proprio business.
  • Trattare con sensibilità ed attenzione gli argomenti oggetto di comunicazione.
  • Iniziare dalla propria mission e dagli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Infine è importante monitorare costantemente i risultati delle varie campagne e curare al meglio il proprio sito web, poiché i benefici tratti dalle strategie di marketing digitale dipendono anche dalla qualità della propria pagina web. Attraverso l’ottimizzazione del proprio sito web e l’utilizzo dei vari strumenti di marketing digitale messi a disposizione appositamente per il settore no profit, si otterrà maggior visibilità sui motori di ricerca e di conseguenza maggior contatti, nonché possibili conversioni da semplici utenti a volontari o donatori. Grazie alle strategie di marketing per le onp è quindi possibile ottenere risultati concreti utili al raggiungimento dei principali obbiettivi: guadagnare sostenitori, aumentare le donazioni e fare rete.

Come Iniziare la Tua Migliore Campagna di Google Adwords Grant per Onlus

Scritto da rgtreg il . Pubblicato in Economia, Internet

Lavorare nel campo del No-Profit significa affrontare difficoltà giornaliere, questo perchè è estremamente difficile cercare di emergere tra la miriade di onlus in cerca, anche loro, di farsi conoscere ed attirare nuovi donatori e volontari. Tuttavia il mondo del marketing viene incontro a questo tipo di associazioni e mette a loro disposizione alcuni strumenti molto importanti per trovare donatori online. Gli strumenti a disposizione per farsi notare e ottenere un buon posizionamento (sinonimo di visibilità) sul web sono gli stessi che vengono utilizzati dalle aziende commerciali. Infatti la vera forza di queste strategie è che non vengono pensate in maniera particolare rispetto alle altre, ma sono le stesse che utilizzano le migliori aziende di successo. Lo strumento per antonomasia per promuovere la propria Onlus in modo completamente gratuito è senza dubbio Google Ad Grants. Il metodo è efficace soprattutto perché permette di farsi conoscere su internet proprio come una normale azienda commerciale e quindi avere risultati estremamente positivi. Molte aziende utilizzano Adwords come servizio per il posizionamento e dà infatti risultati estremamente convincenti. Tuttavia per organizzare una buona campagna di adwords non è semplice e servono conoscenze specifiche , per questo è sempre meglio affidarsi ad esperte agenzie di digital marketing che studino una campagna fatta bene e  che porti effettivamente risultati.

Google Adwords Grant: Ecco Come Trovare Donatori Online

Non ci credete? È proprio così: andiamo a vedere nel dettaglio come funziona questa strategia e come le aziende di digital marketing possono implementarla per una onlus. Ma come funziona questa risorsa? Google Ad Grants è un programma pubblicitario di Google Adwords nato appositamente con l’intento di sostenere le associazioni No-profit. Nella sostanza Google dà alla associazioni No-profit un budget di 10000 dollari al mese, credito che può essere investito in campagne PPC (Pay Per Click), ovvero il genere di inserzioni che si pagano soltanto nel caso in cui qualcuno clicchi nell-inserzione e apra effettivamente il link. Vi sono tuttavia alcune differenze con il normale servizio di Google  Adwords? La prima è certamente il costo delle keyword, infatti non si possono offrire più di 2 dollari per keyword. Un’altra riguarda la scelta delle keyword, infatti Google non mette a disposizione keyword eccessivamente richieste. Le inserzioni verranno posizionate sotto le inserzioni a pagamento di Google. Ovviamente lo scopo è No-profit, il che significa che non è possibile utilizzare Ad Grant per scopi commerciali. È assolutamente vietato infatti farne un utilizzo commerciale e quindi per esempio usarlo per la vendita diretta dei prodotti.

Le Strategie Vincenti Per Trovare Donatori Online

Altro elemento molto importante è la gestione dell’account. Infatti il budget deve essere costantemente speso e l’account utilizzato altrimenti dopo 30 giorni di inattività, Google lo metterà in pausa di default. Appare quindi chiaro come uno strumento del genere offre delle enoprmi opportunit’ in termini di crescita alle associazioni e alle organizzazioni che basano la loro rendita soltanto sui volontari e le donazioni. Oggi investire una parte del proprio budget non è più una scelta opzionale, tutti coloro che vogliono avere rilevanza online devono essere coscienti che investire in questi strumenti è ormai diventato fondamentale. L’equazione del successo online è piuttosto semplice ma deve essere studiata da appositi esperti per rendere i benefici desiderati. Migliore posizionamento = maggiore visibilità = + visitatori = + donazioni. Ovviamente una campagna di Adword va accompagnata ad un sito web chiaro e funzionale altrimenti si perde gran parte dell’efficacia. Se gli interessativ vedono il vostro annuncio e ci cliccano ma vengono riportati ad un sito web fatto male che potrebbe quasi apparire come farlocco, allora i 10000 dollari di budget saranno stati sprecati, perchè nessuno donerà senza la certezza che quei soldi vadano nelle mani giuste.

Gli esperti del digitale no profit realizzano la giusta campagna social

Scritto da rgtreg il . Pubblicato in Aziende

Lo sviluppo delle strategie di marketing per le onlus no profit possono rappresentare un valido trampolino di lancio per ingradire il loro raggio azione, creando una maggiore sensibilizzazione e raggiungere obiettivi quantitativi non indifferenti. Lasciare che degli esperti del digitale no profit si occupino delle campagne social di questo tipo di aziende, permetterebbe loro una crescita a livello esponenziale in termini di visibilità. Gli enti no profito perseguono finalità socialmente rilevanti per la pubblica utlità. La lora mancanza di uno scopo con finalità di lucro fa si che allargare il proprio bacino di utenze possa risultare più complicato. Affidarsi però a degli esperti del del digital no profit, permetterebbe all’ente di arrivare a nuovi e più sostenitori. L’affidarsi ad esperti del digital in qualsiasi campo ed in qualsiasi situazione non può che portare vantaggi. Per quanto riguarda i vantaggi degli stessi enti che possono trarre da una maggiore visibilità e conoscenza sui social e non solo è quella di attrarre nuovi sostenitori e di poter così ricevere un numero di donazioni sicuramente maggiore rispetto a quello che si otterrebbe rimanendo nascosti. Il settore in cui operano gli enti no profit operano in un settore sicuramente delicato e difficile da trattare.

Una campagna social fatta dagli esperti del digitale per il no profit

Gli argomenti che vengono affrontati per una campagna no profit sono sempre difficili e sicuramente mirati alla sensibilità altrui. Trattare questa tipologia di argomenti non è sempre la cosa più facile da fare, si può facilmente sbagliare o equivocare il messaggio che si vuole mandare. Non si può fare ironia, bisogna essere sensibili e fare arrivare agli utenti il messaggio in maniera chiara e decisa, questa non sempre è una sfida facile da  affrontare. Sarebbe molto più facile affrontare una campagna social in cui poter fare dell’ironia senza cadere facilmente nel cattivo gusto. Le organizzazione no profit hanno ad oggi bisogno di un personale esperto che li accompagni nella costruzione delle strategie di marketing perché da questo ne dipende molto del lavoro che faticosamente cercano di affrontare ogni giorno. Per portare dei cambiamenti effettivi nella società devono compiere prima di tutto loro stesse dei significativi passi in avanti, facendosi accompagnare per mano dagli esperti del digital in questo mondo che è in continuo cambiamento. Per gli enti no profit il mondo del digitale può offrire delle valide e significative opportunità di crescità. Il primo passo è quello di rivolgersi ad un’agenzia di comunicazione, e al resto ci penseranno loro.

Sono gli esperti del digital no profit che faranno la differenza

I messaggi che vogliamo veicolare tramite una campagna social sono molti e molto diversi tra loro, quando si trattà però di una campagna per un ente no profit i messaggi da veicolare hanno un’importanza sociale con una rilevanza diversa. La difficoltà di trattare e veicolare un argomento per un ente no profit non può che essere affidata agli esperti del digital. Le strategie da poter utilizzare sono molte e solo un vero esperto può riuscire ad integrarle nel modo migliore. Gli enti no profit lavorano per sensibilizzare la società di oggi sotto molti aspetti, che siano essi sociali, culturali, di studio o di ricerca, ambientali, assistenziali o sanitario. E’ importante in una campagna social che venga definita in maniera chiara la mission dell’ente no profit, una mission che andrebbe sempre trattata e diffusa con sensibilità ed etica. Un’agenzia di comunicazione che si occupa di una campagna social per un ente no profit dovrebbe rispettare, quanto meno nella tipologia di strategia che intende usare, una sostenibilità digitale che rispecchi l’etica dell’ente stesso. Un esperto del digitale per le campagne no profit sa quali sono le giuste strategie per raggiungere gli obiettivi, ma il primo passo deve sempre muoverlo l’ente.

Il Programmatic Advertising cos’è? Sicuramente non più un segreto

Scritto da rgtreg il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

In tutti i lavori vi è bisogno di un costante aggiornamento, anche – e forse soprattutto – coloro che lavorano nell’ambito del Digital Marketing devono rimanere al passo con i tempi e con le novità. Infatti quello delle ICT è un settore in continua espansione, il nuovo diventa subito vecchio e trend e tendenze si inseguono a velocità di click. Differenziarsi ed essere al passo con i tempi sono imperativi necessari alla sopravvivenza nel mondo digital. Uno dei settori più dinamici dell’ultimo periodo è sicuramente quello delle pubblicità. È davvero così importante fare pubblicità online? Pensate di saperne abbastanza? Qualche dubbio vi è rimasto? O è un modo totalmente oscuro per voi? Nel caso la risposta fosse l’ultima opzione allora il consiglio è quello di recuperare, alla svelta, partendo dalle basi delle campagne pubblicitarie, soprattutto quelle a pagamento! Qui però parleremo di una delle ultime tendenze: il Programmatic advertising cos’è? Potrebbe sembrarvi un mondo sconosciuto, ma è molto più semplice di quello che sembra: la pubblicità programmatica, questo nuovo concetto, cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni e in continua esponsione sul mercato delle pubblicità, diventerà un gioco da ragazzi, senza più segreti per voi.

Il programmatic advertising come funzione? Molto semplice!

La pubblicità programmatica non è altro che uno strumento per generare traffico di qualità, si tratta perciò di un canale di acquisizione pratico e veloce. Esistono colossi in questo settore, ma non ne parleremo in questa sede. In parole povere il programmatic advertising cos’è? Un computer adibito all’acquisizione di spazi pubblicitari, la pubblicità programmatica altro non è che una pubblicità computerizzata. Questa rivoluzione in campo pubblicitario è davvero la via migliore? Che cosa la rende così attraente, da meritarsi un ruolo centrale nel mondo del digital marketing e dell’advertising? Nel programmatic advertising tutto parte dai dati e dall’analisi di questi da parte di specifici software. Le parole d’ordine sono posizionamento ed ottimizzazione. Il programmatic advertising come funziona alla fine dei conti: gestisce in maniera intelligente l’incontro fra sito il cui scopo è quello di monetizzare, il gestore del traffico ed il rivenditore alla continua ricerca di nuovi spazi dove mostrare le proprie campagne pubblicitarie a pagamento ottimizzando al massimo il proprio investimento. La pubblicità programmatica, perciò, altro non è che l’incontro fra domanda e offerta di spazi pubblicitari, chiaramento il procedimento interno è molto più specifico, ma partiamo dalle basi. Aldilà di tecnicismi particolari,  il programmatic adevertising come funziona: partendo dalla raccolta dati, la personalizzazione e precisione nella definizione del prorpio target, avviene un’ottimizzazione in real time degli interessi e bisogni dell’utente. I software di programmatic advertising permettono di differenziare i canali di acquisizione. Questi programmi prevedoni l’utilizzo di spazi pubblicitari online, banner e diverse tecnologie e formati su siti e piattaforme Internet. La pubblicità programmatica partendo da una lettura e analisi di questi dati ottimizza la campagna in tempo reale.

Le grandi potenzialità della pubblicità programmatica

Il programmatic advertising permette il potenziamento delle campagne pubblicitarie a pagamento della propria attività, attraverso campagne ottimizzate in tempo reale. Tutto questo avviene attraverso software di pubblicità programmatica che permettono ai clienti di ricevere solo determinati contenuti a cui sono effettivamente interessati. Una grande potenzialità del programmatic advertising è quella di mostrare un contenuti all’utente nel momento in cui questo vuole vederlo. I benefici quali sono? Dalla maggiore precisione nella targettizzazione dei propri clienti ed utenti, all’efficienza e raccolta dati, sino a – ultimo ma non per importanza – stare al passo con i tempi. Risparmio a livello economico e meno errori sono i concetti base su cui si fonda l’idea di pubblicità programmatica.

Il programmatic advertising cos’è, quindi? Il futuro della pubblicità a portata di presente.

Migliorare il proprio business attraverso l’implementazione di programmatic advertising

Scritto da rgtreg il . Pubblicato in Economia

Al giorno d’oggi il digital marketing ricopre un ruolo centrale ed estremamente importante, non solo per i miliardi di utenti che sono quotidianamente connessi ma è diventata una risorsa anche per le aziende. Le aziende infatti per promovere il loro business non possono più fare affidamento solo sulle strategie di marketing tradizionale ma devono implementare in modo sempre più consistente delle strategie di digital marketing. Gli strumenti offerti dalle strategie di marketing infatti si rivelano essere fondamentali per manterere il vantaggio competitivo, acquisire nuovi clienti e incrementare la brand awareness. Per fare business inoltre è importante considerare all’interno delle strategie di digital marketing la possibilità di sviluppare dei piani di comunicazione e sviluppo sfruttando i social, in particolare Facebook e Instagram.

Per far fruttare al meglio questi canali è necessario andare sviluppare pubblicità programmatica, comunqmente nota con il nome di programmatic advertising.

Quali sono i benefici e perché è importante fare Programmatic advertising

Quando si parla di programmatic advertinsing sostanzialmente si parla di campagne pubblicitarie a pagamento, come i banner o altri annunci displey, che vengono utilizzate per andare ad acquisire maggiori clienti. In particolare introdurre delle strategie di pubblicità programmatica consiste nell’andare ad ottimizzare la propria campagna pubblicitaria che è più mirata ad un target ben specifico e definito.

Utilizzare questa tecnologia permette di creare delle campagne pubblicitarie personalizzate, che come suggerisce il nome stesso hanno il vantaggio di essere gestite in maniera programmatica e sicuramente molto più efficiente. La programmatic advertising permette, grazie a degli algoritmi di far incontrare i clienti giusti con la giusta inserzione. In questo modo attraverso il programmatic advertising si vanno a colpire le persone realmente interessate a quel determinato annuncio. Utilizzare la pubblicità programmatica è un sistema che permette alle aziende di ottenere un ritorno sugli investimenti maggiore e più importante rispetto ad altri canali

Alla scoperta dei canali di Programmatic advertising più famosi: Facebook Ads e Google AdWords

Molte delle piattaforme social come Facebook e Instagram ma anche il motore di ricerca Google stesso permettono di realizzare degli annunci pubblicitari attraverso le strategie di pubblicità programmatica. La publicità programmatica in questi casi per essere veramente efficace deve essere studiata e definita accuratamente. Questo significa andare a definire degli obiettivi molto chiari e ben definiti. Dopo aver scelto gli obiettivi si potrà procedere con i dettagli della campagna. I dettagli della campagna infatti dovrebbero prevedere l’identificazione del target, budget, e tempi di pubblicazione e le offerte. Gli annunci dovranno essere strutturati con dei contenuti testuali, immagini e link di destinazione. Utilizzare facebook Ads e Instagram Ads è importantissimo ai fini della programmatic advertising perché hanno un numero di utenti attenti attivi davvero enorme.

Al giorno d’oggi inoltre è importantissimo diversificare su più canali le strategie di programmatic advertising per diversificarne molto il rischio.

A differenza di Facebook Ads e Instagram Ads, Google AdWords si rivolge ad una domanda consapevole in quanto si tratta di annunci collegati direttamente alle ricerche compiute dagli utenti. Utilizzare Google AdWords diventa molto efficace soprattutto se realizzata con un buon posizionamento, attraverso la scelta delle keywords più adeguate.

Come realizzare una campagna SEO efficace

Scritto da rgtreg il . Pubblicato in Aziende, Economia, Internet

Il mondo digitale oggi è sicuramente un grande protagonista che nel giro di pochi anni ha trasformato profondamente il modo di fare business. Questi cambiamenti hanno spinto ed in un certo senso obbligato le imprese ad intervenire sul loro modo di fare business e comunicare con i clienti. Questi interventi, però, nella maggior parte dei casi si sono rivelati essere poco efficaci a causa della mancanza di conoscenze e competenze di digital marketing, precludendo quindi a molte realtà di interagire efficacemente con i clienti e di ricavare dei benefici economici. Per le aziende diventa quindi estremamente importante e necessario investire conoscenze e competenze per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca e potenziare l’interazione dei consumatori attraverso l’utilizzo di questo canale.

Le strategie da mettere in pratica per migliorare incrementare il traffico organico di un sito rientrano nella Search Engine Optimization ossia attraverso le campagne SEO.

Come realizzare una campagna SEO e migliorare il proprio posizionamento sui motori di ricerca

Realizzare una campagna SEO non è semplice in quanto sono richieste rapidità, analisi e competenze. il posizionamento sui siti web è infatti legato agli algoritmi sempre diversi che regolano il funzionamento dei motori di ricerca. Questi algoritmi cambiando in continuazione rendono necessaria la progettazione di campagne SEO in continua evoluzione, in grado di adattarsi ai continui cambiamenti.

Per realizzare una campagna SEO è necessario partire da un’analisi del contesto di riferimento attraverso un’analisi critica quali-quantitativa di punti di forza e criticità. A questo proposito il supporto di alcuni strumenti di analisi di dati è molto utile per analizzare il traffico di visualizzazioni. Contemporaneamente è molto utile analizzare il proprio posizionamento e competitvità sul web, attraverso l’analisi di keywords. Inoltre è importante considerare anche il contesto competitivo attraverso un’analisi della concorrenza, per cercare di capire come ci si posiziona rispetto ai concorrenti.

La campagna SEO on page e off page

Dopo aver effettuato l’analisi interna e quella competitiva possono essere definiti gli obiettivi di crescita e miglioramento. La definizione di questi obiettivi coincide con la definizione di una strategia SEO. Dopo aver definito la strategia si può procedere con l’ottimizzazione di tutte le pagine di un sito web cercando in intervenire dove sono state rilevate delle criticità e migliorare quindi il posizionamento.

Per poter realizzare questi miglioramenti si interviene su due livelli, realizzabili contemporaneamente, uno on page e l’altro off page. I primi corrispondono ad un intervento sui fattori interni, come contenuti, grafiche e immagini; gli interventi off page invece consistono in interventi esterni come attività di link building, condivisioni, rapporti con gli influencer, apprezzamenti sui social. In generale si tratta di creazione di referenze positive mediante la creazione, pubblicazione di contenuti e condivisione di link su siti web esterni al nostro sito.

SEO: il segreto per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca

Scritto da rgtreg il . Pubblicato in Aziende, Internet

Internet cresce continuamente e la rete ci aggroviglia sempre di più nelle sue spirali. I motivi sono molto semplici: il web è una realtà incredibilmente dinamica, ormai molto pervasiva e permette la diffusione di informazioni a velocità inimmaginabili in precedenza. Il fatto che colleghi tutti è il suo punto di forza e la maggior potenzialità della frontiera digitale, soprattutto se si possiede qualche tipo di business e si cerca un modo comodo per ampliarlo oltre le attuali misure. Questo vantaggio si può rapidamente trasformare in uno svantaggio; la concorrenza su internet è molto più spietata e molte aziende sono fallite perché avevano fatto il passo più lungo della gamba. Del resto anche una società che è bene organizzata e pronta ad incrementare la sua offerta rischia di non passare un buon tempo su internet, per il semplice motivo che poche persone visitano la pagina.  Per questo sono necessarie una serie di pratiche effettuate dalle buone compagnie di digital marketing che vanno sotto il nome di SEO.

Come la SEO migliora il posizionamento sui motori di ricerca

La maggior parte delle attività di digital marketing sono direttamente interessate a rendere la pagina del loro cliente maggiormente rilevante nei risultati dei motori di ricerca quando uno ricerchi parole chiave che possiedono una affinità con i prodotti in offerta. Il motivo di ciò è facilmente intuibile,  infatti la maggioranza dei potenziali clienti online interessati ad un prodotto specifico non fa altro che cercarlo in vendita sui motori di ricerca ed è chiaro che i primi risultati saranno i siti più visitati. Per questo l’ideale di una campagna SEO è riuscire a portare il proprio cliente proprio come primo risultato o quantomeno nella prima pagina dei risultati.

Le strategie vere e proprie con cui le agenzie di digital marketing ottengono questi risultati sono un segreto nei loro dettagli, ma in generale consistono nella modifica delle pagine dei clienti oppure nella creazione di contenuti aggiuntivi per spingere l’algoritmo dei motori di ricerca a considerare più rilevante la pagine quando un utente digiti certe parole chiave.

La tracciabilità delle campagne SEO e del posizionamento

Gli strumenti di cui dispongono le aziende di Digital Marketing per poter attuare il loro scopo sono molto variegati, ma al di là della diversità delle strategie il punto interessante di questo settore è la sua tracciabilità.

Infatti i risultati delle campagne sono totalmente visibili, sono letteralmente sotto gli occhi di tutti e questo è un’incredibile vantaggio per le compagnie interamente dedicate al digital marketing. Queste dispongono  così di un immediato riscontro degli effetti delle loro strategie; in questo modo possono riflettere sul loro operare e trovare sempre nuovi modi per essere più efficienti, oppure capire in che modo implementare tra loro varie strategie per ottenere  la massima efficacia.  Inoltre queste agenzie possono pattuire i risultati da ottenere con il cliente in estrema facilità e questo può sapere dunque verso che obiettivo i soldi investiti nella campagna puntano.

In conclusione, per chi abbia un sito di commercio o qualche altro business online, una campagna SEO è essenziale per poter ricavare un maggior introito e per attuarla è preferibile assumere un’agenzia esterna dato che solitamente coloro che operano in questo settore sono veramente degli esperti e possono garantire un miglioramento nel posizionamento nei motori di ricerca considerevole.

La necessità di un buon posizionamento sui motori di ricerca per un E-commerce

Scritto da rgtreg il . Pubblicato in Aziende, Internet

Internet ha conosciuto un’espansione senza precedenti negli ultimi anni. Ormai è diventato parte integrante delle vite di ciascuno poiché permette un contatto globale immediato. Inoltre  per molte operazioni è diventato possibile effettuarle su internet, rendendole molto più pratiche e veloci. Un esempio di questo sono i vari siti che permettono di ordinare direttamente a casa la merce; invece che andare fino la negozio basta cliccare un po’ di volte per vedersi arrivare l’ordine direttamente fuori dall’uscio.

Internet connettendo tutto e tutti mette ogni persona e azienda in confronto con le altre.  Questo può essere deleterio per una azienda in quanto si deve contendere l’interesse delle persone con molta altra competizione. Inoltre il semplice numero di aziende che trattano qualsiasi prodotto rende difficile per un’azienda riuscire ad  essere qualcosa di speciale ed unico nel suo genere.

Per risolvere questi ed altri problemi è nato il campo del digital marketing, con aziende totalmente dedicate a questo campo.  Esse adottano  tutta una serie di strategie per migliorare ad esempio il posizionamento dei propri clienti sui motori di ricerca.

L’importanza di un buon posizionamento sui motori di ricerca

Per poter aver successo con un negozio online, bisogna avere una buona posizione sui motori di ricerca, in particolare nella prima pagina. Questo perché in questo modo si possono massimizzare gli utenti che visitano la pagina, infatti pochi se non quasi nessuno, si  metterà ad andare alle seconda pagina, soprattutto se  nella prima ci sono già una cosa come sei aziende che vendono lo stesso tipo di prodotti.

Le tecniche vere e proprie che le agenzie di Digital marketing utilizzano sono tenute nascoste, ma in generale ci possono essere due tipi di strategie da adottare per migliorare il posizionamento di una pagina.

La prima è quella di migliorare il contenuto della pagina che si vuole promuovere. Questo viene fatto prima di tutto  da un punti di vista tecnico, assicurandosi che il codice sia ottimizzato e che la pagina comunichi ai motori di ricerca informazioni sui vari prodotti venduti. Inoltre si possono trovare anche dei modi per migliorare l’interfaccia per l’utente o scrivere degli articoli blog.

All’opposto si può anche scrivere delle recensioni della pagina da promuovere su siti esterni alla pagina stessa, questa operazione potrebbe risultare inutile, ma in realtà i motori di ricerca premiano le pagine che vengono valutate dall’esterno e quindi questo risulta un metodo molto efficace.

I vantaggi di un buon posizionamento nei motori di ricerca

Quali siano i fattori positivi di avere un sito sulla prima pagina di un motore di ricerca è immediatamente comprensibile: più persone che hanno cercato la parola chiave lo vedranno e quindi potenzialmente lo visiteranno. non è semplice prevedere quanto possa essere grande il conseguente aumento di vendite del sito, dipende da troppi fattori individuali dell’azienda, come dimensioni, tipologia di articolo in vendita, target a cui si rivolge e alti ancora. Un caratteristica positiva di tutte le campagne di marketing online è che i dati, come ad esempio le visite e il loro aumento, rimangono sempre registrati. In questo modo è possibile misurare concretamente l’impatto del marketing sulle vendite online. Inoltre la vastità dei dati permette alle aziende di Digital Marketing di adottare un atteggiamento di sperimentazione  molto scientifico, in quanto possono testare l’influsso delle varie loro tecniche in isolamento per raffinarne la procedura e poi trovare un modo di combinarle in un’unica campagna di marketing.

Indicizzazione Sito: Fatti Conoscere

Scritto da rgtreg il . Pubblicato in Aziende, Informatica

Molte piccole aziende si concentrano sulla vendita su negozi fisici indirettamente, vendendo al dettaglio a grossisti i quali poi vendono ai negozi che vendono ai consumatori, ma, al giorno d’oggi, questo dispendioso processo, sia in termini di tempo che risorse può essere bypassato grazie alle nuove tecnologie. Aprire un sito di e-commerce non è mai stato tanto facile quanto lo è oggi, con agenzie e freelancer che fanno esattamente questo, ma creare un sito non è tutto, bisogna che sia raggiungibile.

Questo cosa significa? Se qualcuno cerca il vostro prodotto su Google, per esempio, il vostro sito dovrebbe essere indicizzato, ovvero apparire tra i risultati, rientrare nel database di Google. L’operazione di indicizzare il sito non è fatta in automatico, il vostro sito deve rispettare certe caratteristiche e fare le cose in un certo modo. Dopo avere indicizzato il vostro sito, però, dovrete anche posizionarlo, che vuol dire portarlo in alto nei risultati dei motori di ricerca, questo genererà più traffico e vi aiuterà ad aumentare le vostre vendite. Il processo di indicizzazione e posizionamento però richiede una conoscenza abbastanza estensiva degli algorismi che governano il tutto, creati e gestiti dai vari motori di ricerca, e per questo, se si vuole un indicizzazione efficiente ed efficace, è saggio contattare delle agenzie dedicate. Alcune di queste agenzie potranno anche creare e gestire il vostro sito, oltre che aiutarvi ad indicizzarlo e a posizionarlo.

Le Operazioni per Indicizzare il Vostro Sito

Perché un sito venga indicizzato deve essere ritenuto autorevole dai motori di ricerca, questo significa che devono considerare il vostro sito si qualità, che, idealmente, secondo gli algoritmi, è indicato principalmente da link in siti web terzi. Perché questo? Gli algoritmi dei principali motori di ricerca, se vedono un link in un sito terzo, pensano che qualcuno abbia inserito un link perché ha visitato il nostro sito ed ha visto che i contenuti che produciamo sono di qualità e quindi ha voluto condividerli con altri tramite il suo sito. Questa attività può però può essere fatta da persone specializzate, che creano link in siti esterni per conto di altri siti, in modo così da costruirne la reputazione.

Come Viene Posizionato il Vostro Sito

Dopo l’indicizzazione, come indicato prima, viene il posizionamento. Questa attività è simile all’indicizzazione, ma richiede una maggior costanza, varietà e qualitò. Cosa vuol dire questo? Dove si vanno ad inserire i link dovrebbero essere siti anch’essi di qualità, possibilmente frequentati e a loro volta autorevoli, e possibilmente dovrebbero trattare dell’argomento di cui tratta il sito che si vuole andare a posizionare. Questo darà un ulteriore vantaggio al nostro sito agli occhi dell’algoritmo. Come potrete capire, per eseguire queste operazioni in modo efficace, mirato e che porti a risultati è necessario avere una grande conoscenza di queste pratiche, arrivando quindi ad avere risultati concreti in tempi accettabili.

In questa realtà sempre più competitiva è quindi necessario affidarsi ad esperti per riuscire a raggiungere il massimo potenziale, che molto probabilmente non sapete o non vi rendete nemmeno conto di avere.

Consulenza SEO marketing per l’ottimizzazione digitale

Scritto da rgtreg il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Internet

Gestire un sito web professionale non è un’operazione semplice, in particolare quando abbiamo altre attività da gestire. Una buon utilizzo delle nostre risorse sul web può portare a grandi risultati, a un aumento delle visualizzazioni e a molti click, ma l’impegno che si mettene nella digitalizzazione deve essere ingente. Fallire in questo significa sprecare grandi quantità di tempo senza nessun risultato effettivo, ma solo con perdite. Per questo è sempre utile affidarsi ad una ottima agenzia per la vostra consulenza seo marketing, questo vi permetterà di investire efficacemente e senza rischi di fallimento in un esperto in ciò che cercate, risparmando grandi quantità di tempo. Esternalizzare le attività riguardanti la digitalizzazione di un azienda è sempre caldamente raccomandato, infatti l’aspetto web è fondamentale per molti aspetti: vendite, guadagni, visibilità, network e tanto altro. Non avere un sito web, e tutto ciò che lo può riguardare, adeguatamente sviluppato può significare fallire in tutti i campi collegati. Questo ci porta a dover creare un ottimo sito web professionale, digitalizzare al meglio, avere un buon web design,  e ottimizzare la SEO per garantire al sito di essere indicizzato e di raggiungere un alto posizionamento sui motori di ricerca. Ma come può fare tutto questo un’agenzia di web marketing ed un consulente SEO?

Consulente web marketing per l’ottimizzazione SEO

Le attività svolte dall’agenzia per la vostra consulenza in materia di SEO e marketing sono molteplici. Prima di tutto si assicurerà che il vostro sito web sia creato in modo professionale così da fornire da buona base per le azioni future e per i scopi proposti, ecommerce, ottimizzazione, indicizzazione, mentre nel caso in cui voi già siate in possesso di un sito, il consulente web si occuperà di aggiustare in suo web design in modo da renderlo massimamente efficiente agli scopi. Queste sono le competenze di base, ma il lavoro eseguito da un agenzia di web marketing è continuo e senza interruzione. Una volta che saremo in possesso di un sito web perfetto potremo preoccuparci della sua visibilità: il che significa iniziare a lavorare sulla SEO e sull’indicizzazion del sito, quindi ottimizzare i contenuti, fare un’intensiva attività di marketing e posizionarsi sempre tra i primi risultati su google e altri motori di ricerca.

Cosa sono i serrvizi SEO?

I servizi di search engine optimization, più comunemente chiamata SEO, sono tutto quell’insieme di attività che hanno lo scopo di indicizzare il sito e migliorare il posizionamento di una pagina web tra i rusultati di una ricerca su Google o simili. Le attività specifiche sono tantissime e molto varie, per poter risultare efficaci su molti livelli, ma in generale riguardano l’ottimizzazione dei contenuti digitali di un sito web, dal design all’utilizzo delle parole tutto viene perfezionato per poter essere indicizzato e categorizzato come autorevole e rilevante, così da essere portato in primo piano nelle ricerche inerenti. Queste attività permetteranno alla vostra azienda di espandersi molto più efficacemente nel vostro target specifico, senza sprechi di tempo o risorse, senza errori di percorso e senza perdite, con oottimi ritorni!