Archivio Autore

Le innovazioni Varvel salgono in cattedra

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Notizia in breve – Varvel SpA , storica azienda meccanica bolognese che dal 1955 produce riduttori e variatori di velocità, è stata protagonista del quarto Workshop AIT “Tribologia e Industria” tenutosi lo scorso 16 aprile all’Università di Modena, dove un team di esperti del dipartimento Ricerca e Sviluppo ha presentato le ultime innovazioni tecnologiche messe a punto dalla società emiliana nel campo dei lubrificanti nano additivati.

Varvel SpA, azienda meccanica bolognese che da quasi sessant’anni produce e commercializza riduttori e variatori di velocità, è stata protagonista lo scorso aprile del quarto workshop AIT “Tribologia e Industria”, tenutosi al dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche dell’Università di Modena, in cui gli ingegneri dell’R&D aziendale hanno presentato i successi ottenuti dall’impiego di lubrificanti nano additivati per l’aumento delle prestazioni dei prodotti della casa emiliana.
Varvel SpA, con la collaborazione di TecStar Srl, ha messo a punto una soluzione per l’incremento delle prestazioni dei riduttori a Vite senza fine, senza alcuna rivisitazione del design e del ciclo di produzione del prodotto e con un‘incidenza sul costo finale non superiore al 2%.
Si tratta di un’additivazione mirata dell’olio impiegato per questa tipologia di riduttori, sintetico a base PEG, tramite nano-particelle. I test a banco freno hanno dimostrato l’efficacia di questa soluzione, portando ad aumenti del rendimento fra il 15 e il 20% rispetto al riduttore standard a regime.
Tali aumenti dell’efficienza sono ottenibili anche tramite l’utilizzo di lubrificanti con Indici di Viscosità inferiori rispetto a quelli del sintetico a base PEG Varvel, quindi con significative diminuzioni della viscosità cinematica all’aumentare della temperatura di esercizio, limitando le perdite di trazione a regime.
Per contro questi lubrificanti hanno un range di temperature di esercizio più limitato rispetto al sintetico impiegato come standard nei Vite senza fine, in quanto la maggior variabilità delle proprietà reologiche potrebbe portare ad un collasso del sistema alle alte temperature, ovvero quando la viscosità cinematica del lubrificante decresce al punto da impedire la spinta idrodinamica del meato fra i denti degli ingranaggi.
Tuttavia, ulteriori test di laboratorio sull’olio additivato hanno messo in luce come l’effetto benefico sul rendimento dei riduttori non sia dovuto ad un’alterazione delle proprietà reologiche del lubrificante ma sia invece la tribologia del sistema a trarne beneficio. Sono stati infatti misurati gli andamenti della viscosità in funzione della temperatura e dal confronto fra sintetico Peg con e senza additivo non sono emerse significative differenze. Al contrario test tribologici di tipo Block on ring hanno evidenziato tassi di usura nettamente inferiori in presenza della nano particella, rispetto allo standard e ad oli con Indici di Viscosità più bassi.
In questo senso, l’azione sulle prestazioni è dovuta a tassi di usura migliorati, conseguenza della capacità di queste particelle di esfoliarsi e depositarsi fra le controparti striscianti, evitando così il contatto diretto fra i denti degli ingranaggi, mentre non ci sono conseguenze sulle proprietà reologiche dell’olio standard Varvel, che lo rendono applicabile a un ampio raggio di temperature.
Innovazioni concrete, quelle introdotte dalla storica azienda emiliana, che dimostrano un’attenzione particolare verso la ricerca e lo sviluppo, concetti insiti nella mission aziendale. Grazie a questa propensione, Varvel SpA dal 1955 garantisce prodotti ad alto rendimento prestazionale che sono il frutto di una spinta innovativa capace di offrire soluzioni sempre all’avanguardia.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200
Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Sosteniamo l’arte locale

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende

Varvel SpA , azienda meccanica bolognese che da sessant’anni produce e commercializza riduttori e variatori di velocità, da sempre coniuga la spinta all’internazionalizzazione, insita nella mission aziendale, con un impegno concreto a favore del territorio di appartenenza, facendosi apprezzare come una realtà socialmente responsabile.
A testimoniare ulteriormente tale impegno, l’impresa ha scelto di sponsorizzare la mostra del pittore Germano Pessarelli, allestita dal 18 Aprile al 18 Maggio a palazzo Garagnani, a Crespellano in Valsamoggia, comune in cui Varvel ha sede.
L’artista bolognese, nato nel 1929 a Aix-Les-Bains, in Francia, da genitori bolognesi emigrati, è stato allievo del grande Giorgio Morandi all’Accademia Di Belle Arti bolognese, in cui egli stesso ha insegnato fino al 1998, spegnendosi a Bologna nel 2007, all’età di 79 anni.
Le opere di Pessarelli, caratterizzate da uno stile figurativo fortemente influenzato dalla cultura francese, sono state esposte nelle gallerie più prestigiose e sintetizzate da Romeo Forni, critico della Galleria d’arte di Bologna, in una pittura che scaturisce “…da un’altalena di emozioni profonde che si offrono al proprio sentimento. Un voler “godere” di tanti elementi che contribuiscono a scoprire i misteri delle cose e della natura che lo circondano, restituendoli in forma esauriente, in adesione ad un personale discorso di gusto intimistico”.
Questa sponsorizzazione, ultima di una lunga serie di iniziative a favore delle diverse realtà locali, è l’espressione della volontà, da parte di Varvel SpA, di valorizzare e supportare il proprio territorio di appartenenza, sia, come in questo caso, a livello culturale che sociale.
“Favorire le realtà e le eccellenze locali è da sempre prerogativa fondamentale della nostra politica aziendale – afferma Francesco Berselli, Presidente di Varvel SpA – ed il nostro impegno è concreto, lo stiamo dimostrando oggi e continueremo a farlo in futuro”. A confermarlo, anche Mauro Cominoli, Direttore Generale di Varvel SpA: “Le aziende devono vivere il territorio in cui sono inserite, relazionandosi ad esso in maniera integrata e concreta”.
Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200
Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Un’esperienza istruttiva

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Internet, Nuovo Sito Web

Un sito internet è uno strumento di lavoro e non solo una vetrina. Questo il concept che ha spinto Borderline, agenzia di comunicazione marketing oriented di Bologna, ad effettuare un completo restyling contenutistico di http://www.borderlineagency.com. La necessità di fornire informazioni e offrire al visitatore una panoramica completa del mondo della comunicazione ha guidato lo staff dell’agenzia nella redazione di testi adatti a creare un’esperienza formativa on line. Una vera e propria consulenza on line, quella proposta da Borderline, fondata su un consolidato know-how e sulla conoscenza delle dinamiche di mercato, messa a disposizione della rete, spiegando nelle numerose pagine i vantaggi e le potenzialità dei diversi interventi, indicando al tempo stesso gli elementi determinanti per ottenere un buon marketing mix e una presenza ottimale per la comunicazione e il business.
La struttura dell’agenzia Borderline, caratterizzata da quattro business unit specializzate nei settori grafica e web, giornalismo e ufficio stampa, marketing ed eventi, è riportata anche nel sito internet, a testimoniare la volontà di rispondere alle diverse esigenze in maniera autonoma, con celerità e precisione, efficienza e piena corrispondenza alle aspettative, ma sempre con una visione strategica complessiva. Anche la fruizione del web segue le medesime caratteristiche, permettendo, con un click, di orientarsi in ogni sezione e trovare immediatamente l’elemento da approfondire, verticalizzando su specifiche tematiche.
Concretezza, flessibilità ed esperienza sono i punti cardine dell’agenzia di comunicazione di Bologna Borderline, pienamente riscontrabili anche nella strutturazione del sito www.borderlineagency.com, con piena corrispondenza alla mission aziendale che mira a rendere Borderline una realtà estremamente competente e con una visione strategica volta a trovare la formula più idonea in un mix di originalità e concretezza, senza mai dimenticare l’obiettivo e la puntualità dell’esecuzione.
Un’impostazione, quella scelta da Alan Amicosante e Matteo Barboni, fondatori e contitolari di Borderline, volta a garantire anche dalle schermate del sito dell’agenzia una visione d’impresa proiettata verso il futuro, dove l’autocelebrazione e l’autoreferenzialità lasciano il posto a una condivisione di conoscenze ed esperienze. Una creatività, quella dell’agenzia di comunicazione di Bologna Borderline, capace di assicurare risultati misurabili, la puntualità nella realizzazione ed il pieno conseguimento degli obiettivi individuati, sia che si tratti di interventi specifici che di carattere all inclusive, spaziando a 360° e generando una comunicazione integrata e pienamente coordinata, dalla grafica al web, dall’ufficio stampa alle iniziative editoriali, dal marketing agli eventi.

Meccanica Alimentare

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende

Notizia in breve – Le soluzioni in campo alimentare firmate Varvel SpA, con sede in Crespellano-Valsamoggia, che produce dal 1955 riduttori e variatori di velocità, si distinguono per innovazione e flessibilità realizzativa, come testimoniato dalle numerose certificazioni ottenute.

La produzione di componenti meccanici per i processi industriali deve essere necessariamente affiancata da un’elevata flessibilità realizzativa. Per questo Varvel SpA si distingue fin dal 1955 per lo sviluppo di riduttori e variatori made in Italy per applicazioni fisse di piccola e media potenza in numerosi settori, con certificazione UNI EN ISO 9001 e UNI EN ISO 14001.
Nell’ambito del Food & Beverage, Varvel SpA, in collaborazione con alcuni costruttori di macchine per la produzione di pasta alimentare, ha acquisito una notevole esperienza nella progettazione e costruzione di riduttori a vite senza fine e ad assi ortogonali che permettono di soddisfare i principali movimenti delle impastatrici industriali.
Il processo di progettazione di tali riduttori viene svolto interamente in azienda dall’area Ricerca e Sviluppo, partendo dalle specifiche di prodotto del cliente finale e mediante l’utilizzo dei più moderni software di calcolo e modellazione.
Per queste tipologie di macchinari, tutti i riduttori a vite senza fine e ad assi ortogonali Varvel possono essere utilizzati nella loro versione standard e sono disponibili, in base ad esigenze specifiche, anche in versione speciale, con lubrificanti omologati FDA (Food and Drug Administration) per l’industria alimentare, mantenendo inalterate le performance meccaniche.
Inoltre, per aumentare la protezione da agenti esterni corrosivi, i prodotti Varvel SpA possono essere dotati di vernici omologate per l’utilizzo nell’industria alimentare.
Nel settore molitorio e dei mangimifici, la produzione di macchine industriali deve essere affiancata da una corretta valutazione dei rischi di esplosione, come deliberato dalla Comunità Europea nel 2003, che in alcuni casi prevede l’utilizzo di componenti certificati ATEX 94/9/CE. Nel luglio 2003 Varvel è stato il primo costruttore italiano di riduttori meccanici a depositare presso l’Organismo Notificato 0080 INERIS (Francia) i Fascicoli Tecnici delle proprie serie di prodotti idonei a essere utilizzati nelle atmosfere potenzialmente esplosive.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200
Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Rinnoviamo l’energia

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Ambiente, Industria, Tecnologia

Notizia in breve – Varvel SpA, storica azienda bolognese che da sessanta anni produce e commercializza riduttori e variatori di velocità, mette in campo soluzioni innovative per le energie rinnovabili, coniugando durabilità e prestazioni.

Le energie alternative e la riduzione dell’impatto ambientale sono tra i punti cardine della filosofia che contraddistingue Varvel SpA , PMI di Crespellano (BO), dal 1955 specializzata nella progettazione, realizzazione e commercializzazione di motoriduttori, riduttori e variatori meccanici di velocità, come testimoniato dal conseguimento della certificazione UNI EN ISO 14001 fin dal 2001.
Simili attenzioni si traducono anche nello sviluppo di innovative applicazioni dall’alto contenuto tecnologico nel campo delle energie rinnovabili.
Nel settore eolico, Varvel SpA ha una consolidata esperienza nella progettazione e costruzione di riduttori a vite senza fine speciali che, utilizzati come primo stadio dei riduttori epicicloidali, permettono la rotazione azimutale del sistema YAW di torri multimegawatt.
La progettazione interna, in partnership con la clientela, porta ad un prototipo customizzato e testato in campi eolici pilota, per garantire la massima affidabilità una volta installato. E’ stato inoltre sviluppato un riduttore a vite senza fine con un dispositivo di sicurezza integrato, un limitatore di coppia che permette di salvaguardare il sistema di rotazione della navetta della turbina anche in caso di condizioni atmosferiche avverse, proteggendo le componenti della turbina eolica.
Varvel SpA è inoltre presente anche nel campo fotovoltaico con una serie di riduttori a vite senza fine che permettono di realizzare “l’inseguimento solare”.
Tale innovativa tecnologia migliora notevolmente la produzione di energia elettrica dei pannelli fotovoltaici, permettendo la rotazione dell’impianto a “girasole” seguendo l’irraggiamento solare.
Tramite inseguitori a due assi l’incremento della potenza erogata è pari al +45%, superando la resa degli inseguitori solari ad un solo asse di rotazione che si assestano al +30% rispetto agli impianti fissi di pari potenza.
Inoltre, i riduttori Varvel per le applicazioni fotovoltaiche sono fornibili con protezione IP66 e certificati da laboratori specializzati, per una prolungata resistenza agli agenti atmosferici.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200
Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Creativi senza confini

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Internet

La notizia in breve: Un approccio all inclusive o settoriale per Borderline, dinamica agenzia di comunicazione di Bologna che promuove una formula al passo con i tempi per supportare le aziende in un momento così difficile dal punto di vista economico. Una risposta concreta, frutto di un approccio moderno e consapevole, per un’agenzia di comunicazione marketing oriented.

I tempi cambiano e le formule devono evolversi. Questo il pensiero che ha guidato la creazione di Borderline, giovane agenzia di comunicazione di Bologna, focalizzatasi da subito sulla necessità di fornire risposte concrete ad aziende, istituzioni, enti, consorzi e associazioni. Una consulenza, quella proposta da Borderline, fondata su un consolidato know-how e sulla conoscenza delle dinamiche di mercato, con una costante attenzione rivolta agli andamenti dell’economia e del sistema di comunicazione globale. Da qui la scelta di caratterizzarsi per specifiche aree di intervento, in modo da assicurare sia una comunicazione integrata che soluzioni innovative verticalizzate su specifiche richieste.
La stessa strutturazione di Borderline in quattro business unit specializzate nei settori grafica e web, giornalismo e ufficio stampa, marketing ed eventi dimostra come l’agenzia di comunicazione di Bologna Borderline sappia rispondere alle diverse esigenze con celerità e precisione, efficienza e piena corrispondenza alle aspettative, con una visione strategica complessiva.
Le sue specializzazioni in grafica, web, editoria, giornalismo, ufficio stampa, organizzazione eventi e marketing permettono così di supportare progetti specifici, coordinandosi con le diverse realtà aziendali, operando in maniera sinergica al proprio interno, senza che questo comporti costi esorbitanti per i clienti.
Concretezza, flessibilità ed esperienza consentono all’agenzia di comunicazione di Bologna Borderline di garantire una creatività capace di assicurare risultati misurabili, la puntualità nella realizzazione ed il pieno conseguimento degli obiettivi individuati, sia che si tratti di interventi specifici che di carattere all inclusive, spaziando a 360° e generando una comunicazione integrata totale.
L’approccio marketing oriented, supportato da un consolidato know-how e da un aggiornamento costante, rendono infatti Borderline una realtà estremamente competente e con una visione strategica volta a trovare la formula più idonea in un mix di originalità e concretezza, senza mai dimenticare l’obiettivo e la puntualità dell’esecuzione.
Trasformando un’idea in un fatto compiuto, l’agenzia di comunicazione Borderline si dimostra al passo con i tempi, offrendo azioni coerenti, misurabili e quantificabili, dimostrandosi un reale sostegno per la clientela, realizzando attività promozionali, pubblicitarie, editoriali ed eventi. Un approccio che tiene in considerazione l’attuale contesto economico, ma anche una condivisione di una visione d’impresa che caratterizza l’agenzia di comunicazione Borderline e la mette in perfetta sintonia con la propria clientela.

Per maggiori informazioni:

Web: http://www.borderlineagency.com/
Facebook: https://www.facebook.com/borderline.agency

SAPer innovare

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

La notizia in breve – Dopo quasi due mesi di utilizzo, Varvel SpA, storica azienda bolognese che dal 1955 produce e commercializza riduttori e variatori di velocità, diffonde i primi dati sull’implementazione del nuovo sistema ERP SAP, evidenziando i notevoli miglioramenti ottenuti in tutti i settori aziendali.

Grande soddisfazione in casa Varvel SpA per il lancio del nuovo sistema ERP (Enterprise Resource Planning) SAP che, dopo due mesi di attività, inizia a portare i primi importanti risultati.

L’azienda bolognese, da quasi 60 anni specializzata nella produzione di riduttori e variatori meccanici di velocità, il 7 Gennaio scorso aveva ultimato, in collaborazione con Altea SpA, l’implementazione dell’innovativo sistema ERP SAP, con l’obiettivo di ottimizzare l’insieme delle attività aziendali, rendendole più fluide e performanti.

I dati che emergono da questi primi due mesi di implementazione lasciano intravvedere esaltanti traguardi: nel periodo compreso dal 24 Gennaio al 24 Febbraio 2014 sono state inserite 6.350 righe di ordine (quasi 1.100 in più rispetto all’ultimo mese pre-SAP di Novembre) che si aggiungono a poco meno di 30.000 riduttori montati e 1.075 ordini spediti.

“Il passaggio al sistema gestionale SAP si è rivelato necessario quanto strategico – spiega Francesco Berselli, Presidente di Varvel SpA – determinante nel processo di innovazione e internazionalizzazione dell’azienda che, in continua crescita ed espansione, necessita dei migliori strumenti per affrontare un mercato sempre più competitivo”.

Nelle previsioni aziendali, il sistema ERP andrà sempre di più ad aumentare l’ottimizzazione delle procedure gestionali, centralizzando la rete Varvel e migliorando la collaborazione fra le varie realtà aziendali, dall’hub logistico di Settimo Milanese (MI) fino alle controllate OCI, Benincasa e Imas.

Il SAP nei prossimi mesi verrà affiancato da un sistema CRM (Customer Relationship Management) che agevolerà le relazioni con i clienti, permettendo una gestione più attenta agli aspetti relazionali e alle esigenze di mercato, e da un applicativo PLM (Product Life-cycle Management) che consentirà un accrescimento delle prestazioni durante tutto il ciclo di vita del prodotto.

L’integrazione fra i vari sistemi porterà notevoli vantaggi in termini di supporto logistico e miglioramento della supply chain, con una ripercussione considerevole sul processo di internazionalizzazione, semplificando i rapporti con i distributori esteri e con la joint venture indiana MGM-Varvel.

“Già da questi primi mesi di lavoro si nota un consistente miglioramento nella coordinazione fra le varie componenti della rete di impresa che caratterizza la nostra compagine– spiega Mauro Cominoli, Direttore Generale di Varvel SpA – con un rafforzamento delle prestazioni complessive del gruppo a tutti i livelli, in termini di sviluppo e quote di mercato”.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200
Communication Manager m.f. P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Formazione e lavoro

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Ambiente, Aziende, Casa e Giardino

La notizia in breve – Massimo impegno verso i giovani anche nel 2014 per Varvel SpA, storica PMI di Crespellano (BO), dal 1955 operante nell’ambito della meccanica e della produzione di variatori e riduttori, con una serie di iniziative a favore di scuole e università, favorendo la formazione e l’avviamento al lavoro.

Tante le iniziative messe in atto da Varvel SpA , storica PMI di Crespellano (BO) specializzata nella progettazione, realizzazione e commercializzazione di riduttori e variatori meccanici di velocità, nei confronti delle giovani generazioni. Formazione e occupazione sono temi molto sentiti e Varvel SpA risponde in maniera concreta, mettendo a disposizione esperienza e risorse per aiutare il processo formativo e l’avviamento al lavoro dei ragazzi di scuole e università.
In questo senso si inserisce la partecipazione dello scorso 7 Febbraio alla tavola rotonda organizzata dalla Fondazione Aldini Valeriani di Bologna e rivolta a studenti del quinto anno delle scuole superiori. La HR Manager di Varvel SpA, insieme ad altri esperti in risorse umane, ha fornito ai partecipanti riflessioni e indicazioni utili sui temi e sulle modalità di approccio al lavoro ed alla costruzione del proprio progetto professionale. Tra gli argomenti, come realizzare un curriculum ed una lettera di presentazione interessante per il selezionatore di un’impresa, quali competenze e comportamenti sono attesi in un giovane che entra in azienda, quali tecniche e quali consigli seguire per affrontare con successo un colloquio.
Un’esperienza preziosa ma non certo isolata per Varvel SpA che, proseguendo l’esperienza già attuata negli anni precedenti, ha aderito al progetto IFTS “Tecnico superiore di industrializzazione del prodotto e del processo della meccanica” Rif. PA 2013-2252/RER, presentato all’interno del bando 2013 “Invito a presentare percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore e di Formazione Superiore da realizzare con il contributo del Fondo Sociale Europeo – Asse Capitale Umano – in attuazione del Piano Triennale Regionale della Formazione Superiore – Rete Politecnica 2013-2015”.
In qualità di partner del progetto, Varvel SpA ha rinnovato la disponibilità del Direttore Ricerca e Sviluppo per effettuare lezioni presso istituti di formazione professionale, come nel caso della Fondazione Aldini Valeriani di Bologna che quest’anno riceverà prodotti firmati Varvel SpA per la motorizzazione di 5 prototipi di tavola rotante, cui si sommano i 20 riduttori (ad una coppia di ingranaggi FRP71) forniti gratuitamente per la prova d’esame finale che verrà riproposta anche nel 2014.
L’impegno di Varvel SpA si rinnova anche verso il mondo universitario, ospitando scolaresche e corsi di laurea in visita agli stabilimenti, come nel caso, per il secondo anno consecutivo, degli studenti della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Ferrara. In questo senso si inseriscono anche il rinnovo dell’adesione all’iniziativa «Bollino OK Stage» promossa dalla Repubblica degli Stagisti, per rendere immediatamente riconoscibili quelle aziende che si impegnano a utilizzare lo strumento dello stage secondo una serie di criteri «virtuosi», riassunti nella Carta dei diritti dello stagista, così come le numerose borse di studio sostenute sia a livello associativo, con Assiot, Associazione Italiana Costruttori Organi di Trasmissione e Ingranaggi, che individuale, come per il Master in Ingegneria della moto da competizione Datagest a favore di due giovani laureati in Ingegneria provenienti dalle aree colpite dal sisma del 2012 in Emilia-Romagna.
“Per esperienza diretta ho compreso l’importanza derivante da una formazione che coniughi studio scolastico e realtà lavorativa – afferma Francesco Berselli, Presidente di Varvel Spa – poiché attraverso questo binomio è possibile comprendere ancora meglio ciò che dal disegno si trasforma in un pezzo reale, in seguito al processo produttivo. I giovani devono poter visitare i luoghi di lavoro, per riuscire a farsi un’idea di quanto poi andranno a vivere quotidianamente nel giro di pochi anni”.
Dello stesso avviso anche Mauro Cominoli, Direttore Generale di Varvel SpA, convinto del fatto che “Le aziende devono vivere il territorio in cui sono inserite, relazionandosi ad esso in maniera integrata e concreta. La difficile situazione economica rende ancor più difficoltoso il percorso di chi aspira ad entrare nel mondo del lavoro. Occorre contrastare la fuga all’estero che spesso appare come l’unica via percorribile, favorendo la formazione e l’accesso alla professione, coltivando i nostri talenti ed aiutandoli ad integrarsi al termine del loro percorso formativo”.
Un impegno, quello dimostrato da Varvel SpA, coerente con la filosofia che da sempre anima la storica PMI bolognese, modello virtuoso di impresa socialmente responsabile, come dimostrato non solo dalle certificazioni e dagli attestati ricevuti, ma anche dalle numerose azioni intraprese nei campi del sociale, dell’ambiente e a sostegno del territorio. Un’eccellenza produttiva che, in totale condivisione con tutti gli stakeholder, espone nel bilancio di sostenibilità annuale tutti gli strumenti informativi finalizzati a fornire una valutazione quali-quantitativa dell’impatto sociale dei processi gestionali posti in essere dall’azienda stessa, considerata nella realtà in cui è inserita.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200
Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Un successo “soleggiato”

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Ambiente, Aziende

La notizia in breve –Varvel SpA, storica PMI di Crespellano (BO), dal 1955 specializzata nella progettazione e nella produzione di variatori e riduttori, presenta il bilancio 2013 relativo al proprio impianto fotovoltaico. Una testimonianza concreta dell’impegno nella riduzione dell’impatto ambientale e dell’adozione di politiche virtuose da parte di un’impresa socialmente responsabile.

Se da una rapida scorsa quotidiana al pannello luminoso che espone in tempo reale all’ingresso dell’azienda l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico posizionato sui tetti dei capannoni si era capito che Varvel SpA sta contribuendo a ridurre l’impatto ambientale, il bilancio 2013 relativo alla produzione energetica ne fornisce anche dati e riscontri oggettivi.
Varvel SpA, PMI di Crespellano (BO), dal 1955 operante nell’ambito della meccanica e della produzione di variatori, riduttori e motoriduttori, ha infatti scelto di condividere con tutti gli stakeholder i riscontri ottenuti. Un segno tangibile dell’impegno che Varvel SpA pone nei confronti della salvaguardia ambientale, comprovato fin dall’anno 2000, con l’introduzione del “Sistema Ambientale”, certificato dal 2001 secondo la norma UNI EN ISO 14001. In base al bilancio di sostenibilità pubblicato annualmente, fin dal 2007 l’impresa ha effettuato una conversione della produzione di acqua calda ad uso sanitario mediante pannelli solari, con un risparmio annuo stimabile in circa 10.000 mc di gas metano. Nel 2010 Varvel SpA ha poi completato la realizzazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica, sostenendo una spesa di 600 mila euro per la posa di 675 pannelli fotovoltaici per una superficie netta di 1.110 mq con una potenza installata di 159 kWp.
La produzione annuale si aggira intorno ai 188.000 kWh, coprendo circa il 20% del fabbisogno aziendale, con una riduzione delle emissioni di CO2 di 109 ton/anno e di NOX di 98 kg/anno, con un risparmio di combustibile fossile di 17 TEP/anno.
I risultati di esercizio per l’anno 2013 (nel periodo dal 01/01/2013 al 31/12/2013) indicano una produzione energetica complessiva dell’impianto dalla data di attivazione al di sopra dei valori attesi di progetto (+11,35%), nonostante una prestazione leggermente inferiore rispetto a quella del 2012 (+12,3 %), derivante soprattutto dalla scarsa insolazione dei mesi primaverili ed autunnali, al di sotto dei valori attesi di progetto. Hanno influito negativamente anche i giorni di fermo per neve (-0,8 % sul totale), senza per questo compromettere i riscontri finali. Notevole si è infatti dimostrata la riduzione di CO2 (116 ton) e di NOx (104 kg), con un risparmio di combustibile fossile (17 TEP) equivalente a ben 15.601 alberi.
“Essere un’impresa socialmente responsabile – sostengono Francesco Berselli e Mauro Cominoli, Presidente e Direttore Generale di Varvel SpA – significa adottare politiche virtuose nei confronti della società, delle persone ma anche dell’ambiente. Con coerenza abbiamo deciso di concretizzare questa mission, condividendone i risultati, con la speranza che anche altri possano trarre ispirazione da quanto pubblicato”.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200
Communication Manager m.f. P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Nel gotha dell’alta formazione

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende

La notizia in breve – Anche Varvel SpA tra le imprese invitate al primo prestigioso workshop “HR Journey” organizzato nell’ambito dell’Osservatorio HR Innovation Practice della School of Management del Politecnico di Milano, lo scorso 4 febbraio. Una presenza che testimonia l’alto valore delle best practice adottate dalla storica PMI di Crespellano (BO) nei vari settori d’intervento.

Varvel SpA presenta le proprie best practice nell’ambito del prestigioso Osservatorio HR Innovation Practice della School of Management del Politecnico di Milano. Un modello aziendale che è da esempio nel primo workshop “HR Journey”

Una partecipazione di grande prestigio, quella a cui è stata chiamata Varvel SpA, azienda socialmente responsabile del comprensorio bolognese che da quasi sessant’anni produce variatori e riduttori meccanici di velocità. La storica PMI di Crespellano (BO) è stata infatti invitata al primo workshop “HR Journey” organizzato nell’ambito dell’Osservatorio HR Innovation Practice della School of Management del Politecnico di Milano, lo scorso 4 febbraio.
Un evento di grande caratura a cui hanno preso parte alcuni tra i marchi più noti del tessuto produttivo, finanziario e gestionale del Paese, caratterizzandosi come il primo di un ciclo di 3 incontri che si rivolgono a Executive della Funzione Risorse Umane interessati a condividere esperienze e visione circa l’evoluzione della gestione delle Risorse Umane per effetto della diffusione di nuove tecnologie e modelli organizzativi.
Il workshop, volto ad approfondire i possibili percorsi evolutivi della Funzione HR verso un modello di Innovation & Business Partner attraverso i risultati delle Ricerche e un’innovativa attività interattiva, con il coinvolgimento e l’esposizione di casi reali dei partecipanti, tra cui Varvel SpA, ha permesso di confrontarsi sui principali benefici e le principali barriere associate ai diversi step di maturità tecnologica e organizzativa.
Per Varvel SpA era presente Alessia Benevieri, Responsabile Risorse Umane dell’azienda che ha portato la testimonianza dell’impegno profuso nell’attuazione di best practice di HR management messe in atto dall’impresa nei diversi ambiti di azione in cui è chiamata ad esprimersi.
“Siamo lusingati di essere stati chiamati dalla School of Management del Politecnico di Milano – spiega Francesco Berselli, Presidente di VARVEL SpA – perché per noi rappresenta un ulteriore stimolo a proseguire nel percorso che da anni l’impresa ha scelto di intraprendere, senza mai distaccarsi da quell’attenzione per i valori etici che per noi rappresentano un elemento insito nel nostro dna”.
Dello stesso avviso anche Mauro Cominoli, Direttore Generale di Varvel SpA, fortemente convinto del fatto che “Le risorse umane rappresentano una componente fondamentale per un’impresa. Per Varvel il concetto di azienda non si esaurisce in un semplice luogo di lavoro, ma in un insieme di persone accomunate da valori condivisi”.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com
Press office: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200
Communication Manager P.R: Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com