Archivio Autore

Gianluca Ponzio, lo “psicologo” con la passione per i trasporti

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende

Gianluca Ponzio nasce a Roma nel 1963. La sua formazione ha sin da subito un’impronta umanistica: dapprima il diploma classico, presso il Liceo Tasso di Roma, poi l’Università, con una laurea in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni conseguita nel 1990.

Il manager Gianluca Ponzio

Gianluca Ponzio: una formazione accademica diversificata

L’interesse e la curiosità verso il connubio tra relazioni sociali e numeri portano Gianluca Ponzio a frequentare nel 1994 un Dottorato quadriennale in “Metodologia della Ricerca”. Ed è proprio in questo stesso periodo che, complice alcune esperienze formative all’estero di matrice sociale ed economica, sviluppa un interesse per tematiche diverse da quelle psicologiche: nel 1999 consegue la specializzazione in “Business Project Reengineering e Project Management” alla SDA Bocconi di Milano; quindi due master nel giro di pochi anni in “Business Administration” e “Diritto del lavoro e Diritto amministrativo”, conseguiti tra Bologna e Roma, a cui alterna tra il 2000 e il 2004 l’impegno come docente di Psicologia delle organizzazioni presso le cattedre dell’Università degli Studi di Lecce e presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Infine, un corso specialistico in “Analisi strategico finanziaria d’impresa” nel 2010, che lo riporta a Milano sotto la SDA Bocconi. Grazie a tale percorso, Gianluca Ponzio sviluppa un importante background polifunzionale a livello psicosociologico e manageriale: una formazione che lo porterà ad assumere con successo incarichi direzionali in importanti realtà aziendali nel settore dei trasporti.

Gianluca Ponzio, dalla formazione universitaria agli incarichi nel settore dei trasporti

Grazie alla formazione accademica, alla cui fase iniziale si aggiungono numerose e importanti attività formative nel campo del diritto del lavoro, della ricerca metodologica, dell’amministrazione aziendale e della gestione pianificata d’impresa, Gianluca Ponzio, classe ’63, può vantare una brillante carriera nel mondo dei trasporti. Dopo le specializzazioni di tipo economico-finanziario e un’attività di ricercatore e docente di psicologia delle relazioni sociali, nel 2000 ha inizio il suo iter professionale grazie all’incarico ricevuto presso Alitalia nel settore ” Operations e Corporate”, dove si occupa della fusione integrativa con AirOne e delle stringenti questioni relative ai tagli sul personale. Negli anni successivi si dedica a mansioni di consulenza in Italia e all’estero nel settore dello sviluppo economico ed industriale nell’area servizi. Nel 2009 un altro incarico lo impegna nel mondo dei trasporti con la fusione che vede Metro S.p.A. incorporata in ATAC: tra le numerose occupazioni, la sua attività tocca il reparto delle risorse umane, il comparto sindacale e quello organizzativo. Grazie ai buoni risultati conseguiti, ATAC S.p.A. si avvale della sua professionalità per ottimizzare i costi generati dall’organico, rilanciando la produttività tramite attività di analisi. Nel 2013 riceve la nomina a Direttore Centrale Strategie di ATAC S.p.A. col preciso compito di revisionare i piani industriali e di gestire la pianificazione del marketing. Trasferitosi successivamente presso Trambus Open S.p.A., società di trasporto pubblico partecipata al 60% da ATAC, riceve la carica di Presidente del Collegio dei liquidatori, ruolo che prevede la responsabilità sulla verifica dello stato patrimoniale, oltre alla valutazione dei piani industriali di medio-lungo termine e la possibilità decisionale di procedere al risanamento o alla liquidazione dell’azienda stessa.


Per rimanere costantemente aggiornati sulle attività di Gianluca Ponzio e sulle novità legate al mondo dei trasporti, visita il blog del manager.

Davide Apollo: l’Avvocato fondatore di Apollo & Associati studia le novità in ambito Real Estate

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Legale

L’Avvocato Davide Apollo intercetta le novità in ambito Real Estate, in cui le sue attività e quelle del proprio Studio Legale, Apollo & Associati, presentano la propria specializzazione, quali la novità introdotta di IDeA Fimit SGR.

Davide Apollo - Avvocato

Davide Apollo: novità Real Estate per le attività dello Studio Legale Apollo & Associati

Tenuto a Milano all’inizio di novembre il convegno organizzato da Il Quotidiano Immobiliare e NCTM “L’evoluzione del mercato dei Non Performing Loans”, la cui tematica suscita l’interesse del fondatore dello Studio Legale specializzato in Real Estate Apollo & Associati, l’Avvocato Davide Apollo. In tale contesto si rivela particolarmente importante l’intervento effettuato da Emanuele Caniggia, Amministratore Delegato di IDeA Fimit SGR, il quale presenta il progetto innovativo sviluppato dalla società di gestione immobiliare. Si tratta di un nuovo veicolo di investimento, un fondo mobiliare primo in Italia ad essere strutturato da una società immobiliare. Seguito uno specifico percorso normativo, il fondo è stato approvato dalla Banca d’Italia e ha quale scopo principale quello di acquistare notes dai veicoli 130 che fanno cartolarizzazione dei crediti, potendo inoltre gestire gli immobili ed acquistare in maniera diretta crediti dalle banche. In questo modo la SGR potrà introdursi in maniera efficace all’interno dell’intera filiera degli NPL, di cui sarà in grado di massimizzare tempi e ricavi. Importante la presa in considerazione della filiera completa, come osserva l’Avvocato Davide Apollo, e non solo della sua fase finale, che è specifica sui soli servizi e quindi in possesso di margini insufficienti. Il comparto del Real Estate, in cui lo Studio Legale Apollo & Associati è specializzato, assiste così ad una fondamentale novità, rappresentata da questo fondo che attualmente è di tipo chiuso, ma che potrebbe in futuro aprirsi al pubblico.

Informazioni biografiche sul fondatore dello Studio Legale Apollo & Associati, l’Avvocato Davide Apollo

Laureato nel 1989 in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano, Davide Apollo si iscrive nel 1992 all’Albo degli Avvocati di Milano, e alla International Bar Association. Professionalmente esordisce all’interno di uno degli studi legali più rinomati di Milano nell’ambito di Diritto Societario nel quale esercita sino al 1994, anno in cui dà vita ad uno studio legale indipendente operante nei settori del Diritto Societario, Diritto Fallimentare e Diritto Commerciale. Cinque anni più tardi entra a far parte in qualità di Partner dello studio legale NCTM all’interno del quale diviene Responsabile del Dipartimento di Real Estate. Il 2005 è l’anno di fondazione dello Studio Legale Apollo & Associati, che nel 2008 viene incluso nella realtà legale internazionale DLA Piper dove Davide Apollo opera in qualità di Equity Partner e Responsabile della practice italiana di Real Estate. Divenuto suo ambito di specializzazione, nel 2012 costituisce nuovamente lo Studio Legale Apollo & Associati, il quale si focalizza su Corporate Real Estate, Real Estate Financing ed M&A, oltre a fornire consulenze in materia di Diritto Societario e Fallimentare. La forte specializzazione di matrice internazionale dell’Avvocato (UCSD Business School nel 2003, Harvard Business School nel 2010) lo conducono sulla cattedra di Contrattualistica del Master Real Estate istituito dall’Università Bocconi di Milano, oltre che ai microfoni di numerose conferenze e tavole rotonde, quale esperto di Real Estate.

Informazioni più dettagliate su Davide Apollo sul profilo professionale dell’Avvocato.

I risultati conseguiti da Dario Mirri in DAMIR S.r.l.

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende

Professionista del settore pubblicitario, Dario Mirri determina nel corso della propria carriera all’interno di DAMIR S.r.l., una forte evoluzione innovativa e commerciale della società di famiglia.

La prima fase professionale di Dario Mirri

In seguito al conseguimento della Laurea in Economia e Commercio a pieni voti presso l’Università degli Studi di Palermo, Dario Mirri entra in contatto con il settore pubblicitario all’interno della società fondata dal padre Daniele nel 1968. DAMIR S.r.l. si occupa di pubblicità esterna ed affissioni operate non solo sul territorio siciliano, bensì anche in Sardegna e Calabria. L’incarico inizialmente affidatogli si riferisce all’implementazione del portafoglio impianti e della gestione del credito su ognuno dei territori di competenza della società, dove cura i rapporti con Enti Pubblici e gli iter burocratici per la partecipazione a differenti bandi di gara oltre a gestire le operazioni di recupero crediti. Concentrate le proprie competenze all’intero territorio siciliano, Dario Mirri viene posto a capo di un organico di dieci agenti con il quale gestisce le attività commerciali, ovvero individuare i clienti top, definire l’offerta commerciale gestendo le trattative mantenendo la supervisione sul fatturato.

Dario Mirri, la carriera svolta all’interno della società Damir S.r.l.

A partire dal 2000Dario Mirri assume il ruolo di Direttore Generale Aziendale e di Componente del Consiglio di Amministrazione con procura generale all’interno di DAMIR S.r.l., grazie al quale la propria giurisdizione si espande all’ala produttiva della società: in testa ad un team di settanta persone coordina ora non più solamente la parte commerciale, bensì anche quella relativa alle operazioni grafiche, a quelle produttive e relative all’affissione. Il proprio obiettivo si fissa sull’incremento del fatturato per oltrepassare il margine annuo, prendendo in gestione, a tale scopo, il profit&loss aziendale, promuovendo attività in grado di valorizzare il parco mezzi, così come procedere alla creazione di modelli di offerta commerciale nuovi e diversificati. Ottiene il risultato di far crescere le quote di mercato grazie l’acquisizione di realtà commerciali locali e alle collaborazioni strette con realtà strategiche del settore. Dario Mirri riesce inoltre ad allargare il raggio d’azione della società di famiglia, predisponendo l’apertura di un ufficio per le attività svolte sull’intero territorio nazionale, con sede a Milano, dal quale vengono gestiti clienti e centri media.

Maggiori informazioni relative a Dario Mirri sul profilo professionale dedicato.

GDO e recensioni positive sottoposte a Cogefim S.r.l.

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende, Economia

Ulteriore comparto commerciale monitorato dagli occhi vigili di Cogefim S.r.l., la Grande Distribuzione Organizzata registra una crescita nelle recensioni redatte da Nielsen.

Nielsen e le recensioni sulla GDO negli studi di Cogefim S.r.l.

La Grande Distribuzione Organizzata registra un incremento rispetto al 2014. Le recensioni di Nielsen consultate da Cogefim S.r.l., infatti, riportano un dato generale di un +0,03%, mentre in riferimento al periodo che va dal 13 al 20 settembre, comparando l’andamento nel medesimo periodo dello scorso anno, si registra un aumento nel fatturato distributivo pari allo 0,92%. Per quanto i risultati appaiono lievemente positivi, rappresentano comunque un sintomo di crescita generale, che si stima non andrà arrestandosi entro la fine dell’anno. Al fine di formulare le proprie recensioni Nielsen ha suddiviso il territorio nazionale in quattro macro aree, all’interno delle quali ha registrato differenti risultati relativi al periodo preso in considerazione: il Nord-Est si attesta quale area dal migliore risultato assoluto (+1,49%), seguita da Centro (+1,04%), Nord-Ovest (+0,64%) e Sud (+0,58%). Prendendo però in considerazione l’andamento sui dodici mesi, Cogefim S.r.l. rileva quali tra le regioni italiane possano vantare una reale crescita, ovvero Lombardia, Liguria, Piemonte e Valle D’Aosta con un +0,55%, assistendo ad un risultato negativo di Toscana, Lazio, Sardegna, Marche e Umbria (-0,29%) e di Puglia, Molise, Abruzzo, Basilicata, Sicilia, Calabria, Campania (-0,27%), seguite da Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna che segnano un
-0,35%. I segnali, perciò, lasciano ad intendere come del lavoro da fare ci sia ancora affinché si possa parlare di una reale ma soprattutto stabile crescita del settore, il quale si trova a subire inoltre gli effetti indebolenti della diffusa disoccupazione.

Descrizione aziendale di Cogefim S.r.l.

Attiva nel comparto della mediazione in negoziazioni di stampo commerciale e aziendale, Cogefim S.r.l. è operativa dal 1982 sull’intero territorio italiano, trattando numerosi comparti merceologici secondo le nove suddivisioni che caratterizzano la propria struttura aziendale. Per tale motivo effettua mirati studi sulla situazione economica nazionale, al fine di individuare lo stato di salute dei comparti aziendali italiani. Gli ambiti di competenza si identificano con la promozione di immobili di natura aziendale, la ricerca di capitali e di soci attivi, la reale valutazione dei beni grazie ad un sopralluogo e per differenti tipologie di trattative, quali compravendita, rilevo, cessione aziendale, joint venture o partnership. La particolarità che contraddistingue l’operato di Cogefim S.r.l. riguarda l’approccio dedicato al cliente, il quale diviene il reale protagonista del servizio. Dopo una pre-analisi effettuata sul bene posto in trattativa, grazie alla quale viene stabilito un realistico valore di mercato, la società di intermediazione stila un accurato piano commerciale, che possa venire incontro alle esigenze e alle aspettative espresse dal cliente stesso. Infine, una severa selezione del potenziale acquirente chiude il ciclo commerciale proposto, al fine di assicurare un esito positivo al processo di compravendita aziendale.

Studio Legale Mascetti: le specializzazioni dello studio fondato dall’avvocato varesino

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Legale

Impegno e aggiornamento sono le parole chiave dello studio legale Mascetti, fondato dall’avvocato Andrea Mascetti nel 2004 e attivo in molteplici ambiti del diritto.

L'avvocato Andrea Mascetti

Andrea Mascetti: gli inizi della carriera

Andrea Mascetti nasce a Varese nel 1971. Grazie alla formazione classica e alla passione per i temi giuridici, si laurea in Legge presso l’Università Statale di Milano nel 1996. Portato a termine il periodo di praticantato legale, ottiene l’abilitazione alla professione forense presso la Corte d’Appello di Milano e dopo una proficua esperienza in Ernst & Young come consulente legale in ambito commerciale, apre nel 2004 un proprio studio legale nella città natale di Varese, dando avvio ad un’attività specializzata nell’ambito amministrativo e commerciale. Oltre all’attività forense, consolidata anche nel Canton Ticino, Andrea Mascetti è patrocinante presso la Corte di Cassazione e ha ricoperto numerosi incarichi in aziende ed enti pubblici, in qualità di consulente e legale.

Lo studio legale Mascetti

Fondato nel 2004 da Andrea Mascetti, lo studio legale guidato dall’avvocato varesino si è imposto sin dal principio per la competenza trasversale dei professionisti associati. Grazie all’esperienza e alla qualità maturate in anni di appassionata attività, lo studio è in grado di garantire un efficace sostegno in numerosi campi del diritto grazie all’approccio multidisciplinare del team di avvocati. Un punto di forza che, di pari passo al costante aggiornamento delle proprie competenze, consente allo studio di operare in Italia e all’estero, offrendo i migliori servizi professionali in campo giudiziale e stragiudiziale in materia di diritto amministrativo, civile e penale. Specialità del socio fondatore sono, infine, le questioni di diritto commerciale, soprattutto nel campo della contrattualistica, della crisi d’azienda e della consulenza in materia di edilizia e appalti pubblici e privati, con un focus in materia di legge 231.


Per maggiori informazioni sulle attività di Andrea Mascetti e sullo studio legale da lui fondato, visita il profilo dell’avvocato su Professionisti e Aziende.

La passione di Adriano Zerla diviene professione

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Auto/Moto, Sport

Adriano Zerla è pilota, nonché professionista nel settore automobilistico, passione che coltiva sin dalla più tenera età, riuscendo a farne il proprio mestiere.

Adriano Zerla - Pilota

Il mondo dell’automobilismo e Adriano Zerla

Adriano Zerla si appassiona sin da bambino al mondo dell’automobilismo assistendo alla periodica corsa Malegno-Borno, che percorre la strada principale nei pressi della sua abitazione. Cresciuto in compagnia di tale passione, alla tenera età di 13 anni esegue il primo tentativo di guida, seppur privo di indicazioni: esprime in tal modo il proprio talento e la propria predisposizione naturale. Solo quattro anni dopo procede all’acquisto del suo primo mezzo su quattro ruote, la quale però, a causa della mancanza della patente di guida, viene gravemente danneggiata a causa di un incidente. Divenuto maggiorenne e conseguita la patente di guida, si iscrive alla gara amata sin dall’infanzia, la Malegno-Borno, sotto incoraggiamento di un amico, ottenendo risultati impressionanti: alla guida di una A 112 Abarth, sapientemente modificata, si classifica primo su 23 concorrenti, dando ufficialmente inizio alla propria carriera di corridore automobilistico. Questa conosce alti e bassi, riuscendo tuttavia a collezionare 70 vittorie all’interno di differenti categorie e guidando una vasta gamma di modelli di autovettura. I sei anni trascorsi tra il 2005 ed il 2011 risultano i più soddisfacenti, in quanto spesi in contesti competitivi sia italiani che esteri. Grazie all’esperienza Adriano Zerla maturata esercita anche la professione di istruttore di guida sportiva per differenti ambientazioni quali la pista e su neve, praticando anche come collaudatore di automobili da competizione per importanti produttori.

Adriano Zerla: dagli esordi alla carriera in campo automobilistico

Adriano Zerla nasce nel 1963 in territorio bresciano. A sedici anni si impegna già in ambito lavorativo svolgendo lavori estivi quale manovale edile, non trascurando però il percorso formativo: consegue il Diploma di Tecnico Commerciale. Viene introdotto, così, nell’ambito dell’edilizia, grazie al quale trova occasione di esercitare la professione anche in Paesi esteri. Compiuti 23 anni avvia in società un laboratorio elettromeccanico indipendente, all’interno del quale si producono trasformatori toroidali. Cresciuto in breve tempo, il laboratorio si espande in pochi anni occupando due sedi che occupano in tutto quindici dipendenti. Tempo dopo Adriano Zerla si trova di fronte alla possibilità di dare vita ad un’attività di natura imprenditoriale avente a che fare con la sua maggiore passione, ovvero l’automobilismo: cede il laboratorio elettromeccanico ed intraprende la società con il fondatore della scuderia automobilistica Delta Racing. Questa si dimostra una delle maggiori nel proprio genere sul territorio italiano, sia per ciò che riguarda il parco auto, sia il numero di iscritti, raggiungendo l’apice della propria attività di natura nazionale e internazionale nel decennio che si colloca tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta.

Ulteriori informazioni sulla carriera di Adriano Zerla al profilo professionale ufficiale.

Le differenti recensioni consultate da Cogefim S.r.l.

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende, Mercati

L’andamento del mercato delle macchine utensili monitorato da parte della grande realtà aziendale di Cogefim S.r.l., che si avvale dell’affidabilità di recensioni professionali.

Cogefim S.r.l. monitora le recensioni sul mercato delle macchine utensili

Il Centro Studi & Cultura di Imprese di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, ha elaborato l’indice degli ordini di macchine utensili relativo al terzo trimestre del 2015, all’interno del quale viene registrato un incremento periodo su periodo pari al 16,3%. I costruttori italiani hanno perciò conseguito riscontri positivi sia sul mercato italiano che su quello estero, portando in tal modo l’andamento positivo ad un periodo di otto trimestri consecutivi. Rispetto al periodo luglio-settembre 2014, gli ordini interni hanno subito un incremento del 5%, ancora maggiormente sensibile per gli ordini esterni, il cui incremento si attesta al 18,5%. Secondo tali recensioni, Cogefim S.r.l. decreta il successo del settore delle macchine utensili, così come rilevato dall’analisi dei dati, calcolati tramite il sistema della media mobile, la quale consente di registrare l’andamento degli ultimi quattro trimestri riducendo l’effetto di stagionalità che la raccolta di ordini effettuata nei diversi trimestri può creare. Tale analisi registra attualmente un valore di 130,1 (base 2010 = 100). Il Presidente di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE ha individuato quale ulteriore prova dell’ottimo stato di salute del comparto delle macchine utensili, il successo ottenuto dalla fiera mondiale di settore EMO, che nell’edizione 2015 ha registrato un record sia per quanto riguarda l’affluenza di visitatori, di numero e di provenienze, sia per la loro predisposizione all’investimento. Tali recensioni portanoCogefim S.r.l. a ritenere tale settore di crescente rilevanza, dimostrata anche dalla vitale domanda straniera.

Impostazione aziendale di Cogefim S.r.l.

Sorta negli anni Ottanta, Cogefim S.r.l. opera e si specializza nella mediazione di compravendite, joint venture, partnership, cessioni e rilievi aziendali, per differenti comparti presenti sul mercato nazionale. Al fine di soddisfare le specifiche esigenze di ognuno, la sua struttura si articola in nove suddivisioni interne, ognuna delle quali opera nel completo interesse dei comparti a cui si dedica. I principali servizi offerti si distinguono in promozione per la vendita di immobili aziendali, ricerca di soci e capitali attivi, valutazione tramite sopralluogo del valore di mercato dell’immobile. Per ognuna di queste operazioni, Cogefim S.r.l. solleva del tutto il cliente da oneri di tipo burocratico, tecnico o legale, prestando la massima attenzione a coloro che decidono di avvalersi delle sue prestazioni. Uno specifico iter commerciale viene delineato dalla società di mediazione, la quale dopo aver comunicato al cliente il realistico valore economico del bene sottoposto a compravendita, stabilisce con lui un piano commerciale che si dimostri il più possibile aderente alle aspettative e alle esigenze espresse dal cliente medesimo, per poi andare a selezionare il potenziale acquirente, eletto seguendo specifici requisiti quali il reale interesse, la verificata disponibilità economica, la comprovata reputazione di natura positiva, al fine di non infangare il nome della trattativa.