Agenzia Promoter: la “Milano Art Gallery” ospita la presentazione del libro in ricordo di Falcone e Borsellino

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Cultura

Il desiderio del manager Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter e Promoter Arte, di rendere omaggio all’illustre memoria di due valorosi combattenti per la giustizia come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino uccisi nei tremendi attentati mafiosi di Capaci e di Via d’Amelio, si concretizza organizzando la presentazione del libro “un fatto umano” (Einaudi) dedicato a mantenere indelebile il loro ricordo.

L’evento si terrà presso la rinomata “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in via Alessi 11 a Milano, in data mercoledì 12 giugno alle ore 18.00 con ingresso libero.

L’opera è scritta da tre giovani talenti, Manfredi Giffone sceneggiatore, Fabrizio Longo e Alessandro Parodi fumettisti. Lo spunto per il titolo proviene dalla celebre frase di Falcone “La mafia non è invincibile, è un fatto umano e come tutti i fatti umani ha avuto un inizio e avrà anche una fine“. I tre scrittori hanno voluto raccontare la storia di chi, mentre cosa nostra dalla fine degli anni settanta all’inizio degli anni novanta accumulava potere diventando l’organizzazione criminale più influente al mondo e dichiarando guerra allo stato, è morto con onore per combattere in nome della giustizia.

L’originalità della narrazione risiede nella delicatezza, nella poesia e nelle sorprendenti invenzioni. Lo stile è in formato fumetto e il racconto è affidato a Mimmo Cuticchio, il famoso puparo e cuntista palermitano.

Ma, i pupi messi in scena da Cuticchio sono piuttosto eccentrici, poiché’ recuperando una tradizione che va da Fedro a Orwell a Spiegelman, i protagonisti della vicenda assumono le sembianze di animali. Gli autori spiegano “Abbiamo scelto gli accostamenti volta per volta cercando di coniugare il carattere e i tratti fisici. Così Falcone è diventato un gatto e Borsellino un fox terrier, Riina e Provenzano dei cinghiali, Cossiga è un ariete, Andreotti un pipistrello, Dalla Chiesa un bulldog, Vito Ciancimino un lupo“.

Altra connotazione peculiare distintiva che emerge è l’accuratezza della ricerca, come testimoniato dall’approfondita bibliografia poiché ognuna delle splendide vignette acquerellate poggia su solide basi documentali, ognuna è riconducibile a episodi precisi corredati da testi, immagini, registrazioni.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,