Agenzia Promoter: il commosso ricordo di Antonino Zichichi su Margherita Hack

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Cultura

Davvero significativo il commento pronunciato dall’illustre scienziato Antonino Zichichi nell’affettuoso ricordo della cara amica e collega Margherita Hack, sua “rivale simbolica” che ha definito una donna dotata di grande onestà intellettuale.

Anche in occasione della loro partecipazione in conferenza nel contesto del Festival Artistico Letterario “Cultura Milano.it” ideato e organizzato dal manager Salvo Nugnes Direttore diAgenzia Promoter, entrambi facendo riferimento l’uno all’altra hanno espresso elogi con sincera stima e ammirazione reciproche, dimostrando di essere in ottimi rapporti e di aver instaurato una solida amicizia.

Lui ha dichiarato, che attraverso la scienza si è convinto dell’esistenza di Dio, lei è rimasta tenacemente atea fino all’ultimo anelito di vita. Ma, seppur così diversi nel modus pensandi et operandi nell’ambito della ricerca scientifica, nonostante tutto si sono sempre profondamente rispettati.

Zichichi descrivendo un episodio di incontro avvenuto con la Hack nel 1998 ha raccontato “ho accettato l’invito dell’arcivescovo Botticelli a un convegno a Siena, in cui era previsto il mio intervento e successivamente quello della Hack. Ho espresso la mia teoria affermando, che se fosse possibile dimostrare l’esistenza di Dio per via di una serie di ricerche rigorosamente scientifiche, Dio sarebbe l’equivalente di una grande scoperta scientifica. La Hack ha commentato dicendo che se quella era la verità lei preferiva il nulla. Ritengo, che con queste parole abbia dimostrato di possedere una grossa onestà intellettuale. Non è affatto facile nel nostro ambiente trovare delle persone del genere“.

 

Tags: , ,