Agenzia Promoter: grande attesa a “Cultura Milano.it” alla “Milano Art Gallery” per il professor Luciano Maria Teodori

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura, Libri

C’è grande attesa a “Cultura Milano.it” organizzato dal manager Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter e agente di noti personaggi, che presso la prestigiosa “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in via Alessi 11 a Milano, ospita Luciano Teodori con la presentazione del libro “L’impossibilità di essere paranormale” in data giovedì 27 giugno 2013 alle ore 18.00. “Cultura Milano.it” è il Festival Artistico Letterario al motto propulsore di “Rendere la cultura accessibile a tutti” con incontri ad ingresso libero, che coinvolgono illustri esponenti tra cui Paolo Limiti, Margherita Hack, Vittorio Sgarbi, Francesco Alberoni, Bruno Vespa, Silvana Giacobini, Corrado Augias, Umberto Veronesi.

Durante l’evento è prevista la presenza eccezionale del cantautore Roberto Vecchioni, di Franco Iseppi, Dirigente Rai e presidente del Touring Club italiano e di Fulvio Palmieri, giornalista e scrittore. L’incontro si terrà nel contesto artistico della mostra della rinomata artista Alessandra Turolli, che sarà in esposizione dal 27 Giugno al 15 Luglio 2013.

Teodori descrive la vita di Max-Max, un Ulisse della società contemporanea. Seduttore impenitente, gioca con le parole e con le donne. È brillante, anticonformista, auto-celebrativo, ma anche romantico, elegante e sognatore. Troppo moderno per un’Italia arretrata, troppo antico per l’Italia attuale, perennemente fuori tempo e alla ricerca dell’unica donna che abbia mai veramente amato, la madre. Il lavoro di giornalista, il mondo degli effetti, le illusioni e disillusioni fino alla decisione finale del “Mi butto in politica” per riempire un vuoto nel paese e un vuoto dentro di sé.

La narrazione delle avventure di Max-Max nasconde la storia italiana, gli antichi valori, le speranze ancora verdi, le recenti degenerazioni. L’ignoranza, la volgarità, la supponenza, l’indecisione, le scelte politiche fatte “non per convenienza, ma per rassegnazione” fino al riscatto finale. Un’opera brillante, ironica, con un fondo di malinconia, che parla dell’Italia tra il berlusconismo, Beppe Grillo, l’ossessione sessuale, l’anarchia dei sentimenti, la fuga dalle responsabilità.

Tags: , , ,