AERMATICA ottiene il primo Permesso di Volo per un drone in spazio aereo non segregato

Scritto da Aermatica Spa il . Pubblicato in Ambiente, Scienze, Spazio, Tecnologia

Lo scorso 30 Ottobre AERMATICA, per il suo UAV ANTEOS, ha ottenuto da ENAC il primo Permesso di Volo rilasciato in Italia per consentire l’attività in spazio aereo non segregato di un Aeromobile a Pilotaggio Remoto, un “drone”.

Questo primo caso italiano – che arriva mentre ENAC sta elaborando la normativa destinata a regolamentare l’impiego professionale di questi mezzi, normativa attesa entro il 2012, e già anticipata dalla “Nota Informativa NI – 2012 – 008” emessa da ENAC nello scorso mese di Agosto – costituisce un passo importante lungo il percorso che porterà i droni ad essere in breve tempo impiegabili in condizioni regolamentate e sicure in un grande numero di possibili applicazioni che vanno dal controllo ambientale ed anti – inquinamento al monitoraggio di siti ed installazioni industriali, fino al supporto di specifiche attività di pubblica sicurezza e protezione civile (quale è, per esempio, il controllo delle aree a rischio frana, o la ricerca di dispersi in aree colpite da calamità naturali).

AERMATICA, grazie a questo Permesso, potrà procedere proprio nello sviluppo di tali applicazioni, utilizzando la sua piattaforma ANTEOS, da tempo già operativa nell’ambito dei numerosi progetti a cui sta lavorando, spesso in collaborazione con importanti partner industriali, accademici e di servizio pubblico; d’altra parte, per l’Azienda questo risultato rappresenta una concreta conferma della validità delle scelte tecniche e strategiche su cui si fonda il suo progetto imprenditoriale.

A questo proposito Piero Refolo, A.D. e co – fondatore di AERMATICA, ha detto: “Per noi questo Permesso di Volo costituisce un punto fermo di grande importanza, che valorizza concretamente  gli sforzi già fatti e rappresenta l’ideale avvio per i prossimi sviluppi, tecnici e commerciali, dell’impresa.”

Tags: , ,