A Monfalcone si progettano barche a vela in basalto

Scritto da seoguru il . Pubblicato in Italia, Sport

Nel cantiere di Monfalcone si sta progettando una barca a vela di nuova concezione: interamente costruita in basalto, l’imbarcazione avrà un motore ibrido che utilizza le fonti alternative.

La barca a vela “tecnologica” è stata commissionata da un’azienda in Finlandia. L’idea innovativa non cambia la prospettiva del cantiere e dello stesso concetto della barca a vela: basata sul mondo naturale anche nei materiali adoperati, la barca a vela è anche sinonimo del profumo del legno robusto.

Nulla però vieta alle stesse persone che si occupano di riparare le imbarcazioni in legno di progettare nuove tecnologie per vivere al meglio l’esperienza della barca a vela. Gli studi di progettazione innovativa sono potuti andare avanti, in questo caso, grazie all’importante intervento economico di un gruppo austriaco, che ha consentito un maggior sviluppo di materiali “diversi dal solito” per dare prestigio alla barca a vela tradizionale.

Come gran parte dell’artigianato italiano, anche la barca a vela si trova ad affrontare la sfida della tecnologia.

Utilizzare materiali innovativi significa anche migliorare la tenuta in acqua: il basalto consente infatti di diminuire il carburante necessario per le esigenze di chi vive in barca a vela e i bassi consumi (accanto all’uso delle vele) potranno costituire un nuovo incentivo per l’utilizzo di questo tipo di mezzo rispetto alla più comune barca a motore.

Lo stesso cantiere di Monfalcone sta costruendo una seconda barca a vela ‘innovativa’, questa volta costruendo in basalto solo la parte dello scafo, e calcolando al millimetro quelle che saranno le emissioni della barca una volta a regime.

Questo secondo modello verrà utilizzato come imbarcazione nelle gare agonistiche: se ne sta quindi valutando la resistenza alle intemperie più comuni. Se il prototipo italiano funzionerà sarà riprodotto come prodotto di punta in Finlandia.

Il nuovo prototipo tra legno e basalto renderà ancora più facile la vita degli skipper e dei veri appassionati: ma consideriamo anche che questi gioiellini da regata appena usciti costeranno sui 250mila Euro.

Se volete vivere una bella esperienza in barca a vela per il momento dovrete “accontentarvi” di una settimana di relax su una più tradizionale imbarcazione in legno, che conserverà per molto tempo ancora un innegabile fascino, anche nei confronti dei più innovativi modelli progettati nei cantieri.

Tags:

seoguru

Consulente informatico freelance.