8 Aprile 2014: termina l’era di Windows XP

Scritto da andrea vittorini il . Pubblicato in Aziende, Informatica

Dopo oltre 12 anni di onorata carriera, Windows XP va in pensione. Dal prossimo 8 Aprile 2014 infatti la Microsoft sospenderà il supporto alla sicurezza di questo sistema operativo e del software Office 2003.

Il mancato aggiornamento dei personal computer su cui sono ancora installati li renderà vulnerabili ad attacchi da parte di virus e pirati del web.

Oltre alle minacce informatiche, che riguardano sia i privati che le aziende, con la fine del supporto a Windows Xp verranno meno anche ai requisiti minimi di sicurezza in materia di PRIVACY, che interessano direttamente queste ultime.

Infatti le aziende che possiedono ancora dispositivi su cui è installato Windows XP non saranno più in regola con la normativa vigente: la mancata applicazione delle misure minime di sicurezza viene punita con il pagamento di una multa da diecimila euro a centoventimila euro e con l’arresto fino a 2 anni (artt. 31 e 34 D.Lgs 196/03, regole n. 16 e 17 dell’Allegato B – Disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza)

Per EVITARE queste pesantissime sanzioni è quindi NECESSARIO provvedere tempestivamente a una delle due opzioni:

– all’AGGIORNAMENTO SOFTWARE, se il computer è abbastanza recente da far girare uno degli ultimi due sistemi operativi, Windows 7 oppure Windows 8.
– alla SOSTITUZIONE HARDWARE, cioè dell’intero computer se troppo datato, con uno nuovo su cui sarà preinstallato Windows 7/8.

Non aspettare che sia troppo tardi: BolognaComputer snc è a disposizione di privati e aziende per valutare le soluzioni più adatte a mantenere SICURI e AGGIORNATI i propri SISTEMI INFORMATICI.

Link alla fonte: BolognaComputer snc